Segui i nostri social

Cultura

Marsala, le scelte definitive su ITET G. Garibaldi e su Facoltà universitaria di Enologia

Matteo Ferrandes

Pubblicato

-

Ecco le scelte definitive sull’ITET “G.Garibaldi” e sulla Facoltà universitaria di Enologia di Marsala

Il Commissario straordinario del LCC, dr. Raimondo Cerami , comunica di avere mantenuto l’impegno preso durante l’incontro svoltosi presso la sede del LCC di Trapani nel pomeriggio del giorno 20/03/2023 con il Sindaco di Marsala e col Presidente e alcuni rappresentanti del Consiglio comunale, al termine del quale aveva dichiarato la propria disponibilità a riaprire il tavolo tecnico per verificare l’eventuale utilizzazione dei locali di “Marsala Schola”. Il Dr. Cerami ha, infatti, disposto immediatamente che i propri uffici tecnici avviassero ulteriori accertamenti tecnici per verificare con esattezza le condizioni di utilizzazione dei locali di “Marsala Schola” quale eventuale sede dell’ ITET “G.Garibaldi”. Il Responsabile dell’ufficio tecnico competente ha quindi svolto una verifica dettagliata dei possibili spazi ad uso didattico della struttura di che trattasi ed è emerso che gli spazi didatticamente utilizzabili nell’immobile comunale denominato ex scuola “Crimi” sede di Marsala Schola di via Vincenzo Pipitone n. 6, risultano essere nei due livelli della struttura pari a n. 9 più ulteriori due spazi per allocare laboratori. Pertanto, tali spazi risultano palesemente insufficienti per soddisfare le esigenze didattiche dell’ITET “Garibaldi” di Marsala, atteso che nella sede di via Trapani sono presenti n. 16 classi più n. 5 laboratori e una biblioteca; con il risultato che non troverebbero allocazione 7 classi più 3 laboratori e uno in fase di acquisizione con i fondi PNRR oltre alla biblioteca.

Il Dr. Cerami ha quindi comunicato formalmente al Sindaco, in data odierna, l’esito delle verifiche tecniche effettuate e che, quindi la richiesta avanzata dal Comune di Marsala nella riunione del 20.03.2023 di assegnare quale sede dell’ITET “Garibaldi” i locali comunali di “Marsala Schola” non può trovare accoglimento a causa di una consistente insufficienza degli spazi didattici rilevati . A ciò va aggiunto che la sede di “Marsala Schola” risulta priva dei necessari adeguamenti antincendi e antisismici che sarebbero imposti dalla presenza di una popolazione scolastica superiore alle 100 unità e che richiederebbero una serie di adempimenti che non potrebbero essere definiti prima dell’inizio dell’anno scolastico 2023-2024.

Il Commissario straordinario Cerami ha anche informato il Sindaco di Marsala che contestualmente è stata data formale disdetta della locazione dell’immobile che attualmente ospita l’ITET “G.Garibaldi” di via Trapani 306, così da consentire allo stesso istituto scolastico, nel rispetto del crono-programma dei lavori già comunicato, di iniziare il nuovo anno scolastico nella nuova sede di via Dante Alighieri.

Resta quindi fermo, aggiunge il dr. Cerami, il programma di edilizia scolastica che questo Ente ha già comunicato sia al Comune di Marsala che all’Università degli Studi di Palermo, con l’auspicio che se il Comune di Marsala intende confermare la permanenza della Facoltà di Enologia e Viticoltura a Marsala dovrà farsi carico di rinvenire tra gli immobili di proprietà comunale dei locali da rifunzionalizzare all’uso del corso universitario di Enologia, come potrebbe essere lo stesso immobile di “Marsala Schola”, tenuto conto del numero limitato di studenti che frequentano il corso universitario, ovvero altri immobili che possano avere gli stessi parametri .

Il Commissario straordinario, dott. Cerami, è sereno della scelta operata, in quanto ha sempre prestato la sua disponibilità a collaborare con tutte le Istituzioni pubbliche, lavorando sin qui in maniera energica e attiva su tutto il territorio provinciale nel rispetto delle funzioni attribuite dalla legge al LCC di Trapani, avendo consentito all’Ente, che ha l’onore di rappresentare, di ridurre drasticamente gli affitti passivi, e impiegando le risorse finanziarie fin qui risparmiate sugli interventi di edilizia scolastica e sulla viabilità provinciale.

Mentre invece il Sindaco di Marsala sembra ogni volta dimenticare questa disponibilità reiteratamente accordata alla Città di Marsala, e almeno nelle dichiarazioni che rilascia sui social’s e sui giornali non perde occasione di attaccare ingiustamente il LCC di Trapani, quando, invece, potrebbe impegnarsi maggiormente nella ricerca di immobili scolastici comunali da rifunzionalizzare allo scopo di mantenere la Facoltà di Enologia nella sua Città.

Commissario straordinario
F.to Dott. Raimondo Cerami

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura

Palermo, allo Spazio Noz arriva “Opificia” con edizione speciale

Redazione

Pubblicato

il

ALLO SPAZIO NOZ ARRIVA “OPIFICIA” CON UN’EDIZIONE SPECIALE

Palermo: si svolgerà all’interno dello Spazio NOZ (Nuove Officine della Zisa), ai Cantieri Culturali alla Zisa (Via Paolo Gili 4, Palermo), sabato 2 e domenica 3 marzo, dalle 10 alle 20 (Ingresso gratuito) la mostra mercato “Opificia ai Cantieri”, fiera dedicata all’artigianato e al vintage organizzata dall’Associazione Artigianando. All’interno del nuovo e ripristinato Padiglione 20 (alla fine del viale principale a sx, con ampio parcheggio gratuito) saranno diverse le postazioni con artigiani che esporranno borse pregiate cucite a mano, abbigliamento, gioielli di alto livello, ceramiche artistiche, vinili, e tanto altro.

Sempre all’interno saranno organizzati anche diversi laboratori creativi e workshop curati dagli artisti Vincenzo Raimondo e Daniela Verduci che intratterranno gratuitamente i bambini in maniera giocosa e divertente. Opificia nasce nel 2019 da un’idea di Luca Tumminia, organizzatore e presidente di Artigianando che dichiara: ‹‹Opificia in breve tempo è diventato uno degli eventi più importanti che organizziamo. Per questa edizione – continua – abbiamo pensato di presentarla in una nuova veste, partendo proprio dal luogo che la ospita: lo straordinario spazio NOZ, per cui ringrazio l’intero staff e in particolar modo Luca Cumbo, responsabile dell’intera area. All’interno dei Cantieri respiri arte e percepisci la creatività ad ogni angolo, quindi, ho pensato che fosse il luogo giusto per “Opificia”. Questa fiera – conclude – sembra essere stata pensata per questo luogo››.

«Nuove Officine Zisa – dichiara invece Alessia Coppolino, responsabile comunicazione NOZ – è un progetto ideato dal CRESM ed è un hub produttivo di lavoro, formazione, cooperazione e sperimentazione. Dal 2021 si trova all’interno del pad. 20 dei Cantieri Culturali alla Zisa ed è diviso in due grandi aree: una dedicata alle officine (falegnameria, ceramica e bioedilizia, elettronica) e l’altra è un grande openspace performativo e di ristoro con una zona bar e cucina, co-working, eventi e mostre. Esiste anche uno sportello informativo per la promozione della cultura d’impresa sociale. A supporto delle officine – continua – lo spazio performativo offre la possibilità di organizzare eventi socioculturali e la comodità di un luogo situato in centro ma senza alcuna difficoltà di parcheggio.

Tutti questi vantaggi hanno consentito di instaurare delle collaborazioni in maniera del tutto spontanea, come quella con l’associazione Artigianando, con la quale giorno 2 e 3 marzo inaugureremo OPIFICIA, che per la prima volta si svolgerà al NOZ e che siamo certi si svolgerà in un clima collaborativo e stimolante».

Leggi la notizia

Cultura

Fantasia in Cucina compie 6 anni. Io, Barbara Conti food blogger della Sicilia

Redazione

Pubblicato

il

“Fantasia in Cucina” taglia il suo sesto anniversario! Questo blog, che fa parte della piattaforma di GialloZafferano, è un luogo dove io, siciliana appassionata di cucina, condivido le mie ricette.

Le mie creazioni spaziano dai dolci ai secondi piatti, passando per i primi e i contorni. È un taccuino virtuale, viaggio culinario attraverso i sapori della Sicilia, con un occhio di riguardo per le ricette tradizionali.

Ho iniziato nel 20024, a scrivere ricette di Cucina sul giornale della Curia di Ragusa, per volere del Vescovo, Paolo Urso che amava i dolci e anche la mia torta di mele. Uno dei miei cavalli di battaglia che fù anche la prima ricetta pubblicata

Più tardi nel 2018 leggo di un corso per aspiranti Food Blogger, indetto da Giallo Zafferano tenuto a Ragusa ed è così che decido di aprire il mio blog Fantasia in Cucina.

Da Agente Immobiliare di professione, in Cucina per passione

I migliori affari si fanno passando per la tavola. Ogni volta che affittavo le case in estate, mi capitava molto spesso di dare indicazioni ai turisti, su cosa mangiare e dove mangiare. Da qui la mia decisione di aprire il blog con le ricette dapprima tradizionali, poi di famiglia ed infine del mio territorio fino a sperimentare quelle antiche, “orali” che ho trovato trascritte nei vari quaderni e appunti appartenenti alle mie due nonne siciliane, dove erano indicati gli ingredienti ma non i passaggi.

E così che durante i primi sei mesi del lockdown riprendo il mio blog e inizio a studiare, cucinare e fotografare a tempo pieno.
La Fantasia e la creatività in cucina così come nella vita, sono per me due ingredienti fondamentali.

Da qui iniziano le mie collaborazioni con diversi giornali online, dove scrivo di ricette e parlo dei posti dove mangiare e degli eventi legati al food.
Durante questi sei anni, ho incontrato molte persone, fatto corsi con i bambini che amo, gli adulti. In questi sei anni ho incontrato molte persone del mondo del food, ho mangiato in ristoranti, pub, rosticcerie alla ricerca dei piatti della tradizione dei luoghi che ho visitato.

Ho partecipato a programmi in radio e all’organizzazione di Eventi che mi hanno permesso di accrescere il mio bagaglio culturale e le mie conoscenze del campo del food.

Lo scorso lunedì pranzo a sorpresa per i sei anni del Blog a Marina di Ragusa presso il ristorante il Delfino, Rinomato per essere stato la location di due episodi di Montalbano che di recente è stato insignito tra i migliori ristoranti d’Italia da Saporiamoitalia.

Barbara Conti

In copertina con Iginio Massari 
Leggi la notizia

Cultura

Girolamo Grammatico a TrapanIncontra con “Sopravviventi”

Redazione

Pubblicato

il

 
Trapani, 26 febbraio 2024 – Nell’ambito della rassegna letteraria “TrapanIncontra”, sabato 2 marzo, alle ore 18.00, presso la Biblioteca Fardelliana di Trapani, Girolamo  Grammatico presenta il libro “Sopravviventi” (Einaudi). Un’occasione unica per riflettere sulle sfide quotidiane del più grande centro di accoglienza di Roma, la Charitas della Stazione Termini. Un mosaico avvincente di storie forti che spingono a riflettere sul significato, sia religioso che laico, dell’aiuto.

Grammatico, originario di Trapani, condividerà il suo percorso lungo 18 anni accanto alle persone senza dimora, esplorando il significato dell’altruismo e la sua fede. La presentazione del suo primo romanzo a Trapani diventa un toccante ritorno alle radici nella città che lo ha cresciuto, invitando tutti a riscoprire il senso di comunità.

La rassegna TrapanIncontra è organizzata dal Comune di Trapani – Assessorato alla Cultura e dalla Biblioteca Fardelliana e la sua deputazione, con la direzione editoriale a cura del giornalista e scrittore Giacomo Pilati.

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti, vi invitiamo a seguire i profili social ufficiali e il sito web della Biblioteca Fardelliana.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza