Segui i nostri social

Cronaca

Pantelleria – Isole Minori, appello dei Sindaci al Ministro Trasporti e a Regione avverso rincaro collegamenti marittimi

Redazione

Pubblicato

il

I SINDACI DELLE ISOLI MINORI SICILIANE LANCIANO UN APPELLO AL MINISTERO DEI TRASPORTI E ALLA REGIONE SICILIANA PER SCONGIURARE I RINCARI SUI TRASPORTI MARITTIMI

I Sindaci delle Isole Minori Siciliane: Favignana – Isole Egadi, Lampedusa e Linosa, Leni, Lipari, Malfa, Pantelleria, Santa Maria Salina e Ustica si sono riuniti urgentemente oggi in modalità remota per discutere dei problemi riguardanti i forti rincari relativi alle tariffe del trasporto marittimo ministeriale, rincari che hanno creato allarme sociale nelle popolazioni delle Isole Minori Siciliane interessate da questo ulteriore fardello.
I Sindaci esprimono solidalmente la preoccupazione che tali aumenti, in concomitanza con la stagione estiva ed i recenti rincari delle materie energetiche, possano condannare i territori ad una ulteriore gravissima difficoltà.
Fanno appello al Ministero, in coordinamento con la Regione Siciliana, la quale interpellata, in qualità di delegata dal Ministero sull’esecuzione del contratto, ha riferito di avere sul proprio tavolo la questione. L’azione condotta dai sindaci pone l’accento su un intervento immediato per scongiurare tali rincari attraverso un provvedimento di urgenza.
I Sindaci:
Francesco Forgione, Sindaco di Favignana – Isole Egadi
Totò Martello, Sindaco di Lampedusa e Linosa
Giacomo Montecristo, Sindaco di Leni
Marco Giorgianni, Sindaco di Lipari
Clara Rametta, Sindaco di Malfa
Vincenzo Campo, Sindaco di Pantelleria
Domenico Arabia, Sindaco di Santa Maria Salina
Salvatore Militello, Sindaco di Ustica

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

La baby sindaco di Rometta (ME) in visita istituzionale a Bruxelles incontra l’On. Giarrusso

Redazione

Pubblicato

il

LA BABY SINDACO DEL COMUNE DI ROMETTA INVITATA DALL’EURODEPUTATO DINO GIARRUSSO AL PARLAMENTO UE A BRUXELLES

 

 

La giovanissima Sonia Sorrenti, eletta lo scorso aprile baby sindaco del comune di Rometta a seguito di una votazione a cui hanno preso parte gli alunni delle ultime due classi della scuola elementare e gli alunni delle scuole medie, è stata in visita ufficiale al Parlamento Europeo a Bruxelles.

Invitata dall’eurodeputato Dino Giarrusso, ha potuto visitare gli uffici dove lavorano gli europarlamentari, assistere ad un’assemblea plenaria e partecipare ad una lezione sul funzionamento delle istituzioni UE. Al termine, un pranzo con il “collega politico” Giarrusso durante il quale scambiarsi idee e soluzioni su come affrontare alcune questioni importanti, dall’ambiente alla situazione di dissesto in cui versano le casse di molti comuni del Sud Italia che non permettono alle amministrazioni locali di offrire servizi adeguati.

“La visita della giovane ‘collega impegnata in politica’, insieme ad altri cittadini siciliani – dichiara l’esponente del M5S – fra i quali dei consiglieri comunali e di circoscrizione, è stata una bellissima occasione per ribadire quanto sia importante che tutti i cittadini italiani conoscano le istituzioni europee, il loro funzionamento e le occasioni che offrono, e che -purtroppo- molto spesso in Italia non sfruttiamo appieno. Tristemente nota l’enorme cifra di fondi europei, miliardi di euro, che l’insipienza della Regione Siciliana ci ha impedito di ricevere e spendere, “rimandandoli” a Bruxeles. È molto importante permettere alle giovani generazioni di imparare, oltre al ruolo che svolgiamo, anche l’importanza delle regole e della legalità. Spero che i giovani si interessino sempre più alla conoscenza della cosa pubblica, e comprendano l’importanza di un impegno politico sano e onesto. Oggi sono stato incalzato dalle loro domande, ed è bello che Sonia abbia dimostrato tanto interesse e tanta voglia di imparare, chiedendo spiegazioni e conto del mio lavoro come rappresentante dei cittadini.” Il gruppo dei visitatori, “capitanato” dalla mini-sindaca, è rientrato in Sicilia in serata dopo due istruttivi giorni di visita a Bruxelles

Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria, novità nello smaltimento dei rifiuti. Ecco l’avviso pubblico

Redazione

Pubblicato

il

Sono previste novità per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati.

L’Avviso pubblico del Comune riporta così:

 

Leggi la notizia

Ambiente

Il depuratore di Castelvetrano scivola verso il mare, i deputati M5S all’Ars: “Gravi rischi, Regione intervenga con urgenza assoluta” 

Redazione

Pubblicato

il

Il depuratore di Castelvetrano scivola verso il mare, i deputati M5S all’Ars: “Gravi rischi, Regione intervenga con urgenza assoluta”

Il capogruppo 5 Stelle Di Paola: “Disastro ambientale annunciato, incalzeremo il governo regionale con atti parlamentari”. Il sindaco di Castelvetrano, Alfano: “Non si può più attendere, ma occorrono somme consistenti per un intervento risolutivo”

 

“Se continua così, il depuratore di Marinella di Selinunte, a Castelvetrano, rischia di franare verso il mare. Non si può più aspettare. Sollecitiamo un intervento infrastrutturale della Regione di fronte a quella che appare come una vera e propria emergenza”.

Lo dichiarano i deputati regionali del Movimento 5 Stelle, con in testa il capogruppo, Nuccio Di Paola, per il quale “ci troviamo di fronte, ancora una volta, all’atteggiamento vergognoso degli enti preposti e del governo regionale, che ancora stanno a guardare, o forse neanche guardano, dimostrando distrazione e lentezza di fronte a quello che è un disastro ambientale annunciato. Visto che non si muove nulla – annuncia Di Paola – metteremo tutto nero su bianco, con atti parlamentari che possano incalzare il governo regionale a intervenire con la massima urgenza sul caso di Castelvetrano”.

“Il problema – spiega il sindaco 5 Stelle di Castelvetrano, Enzo Alfano – riguarda la vasca di cemento dove transitano i reflui che vengono scaricati dal depuratore verso il pennello a mare. Il terreno è argilloso e subisce continui smottamenti. A causa di questi movimenti franosi, la vasca rischia di scivolare verso il mare. Non c’è dubbio che si tratti di una situazione di assoluta emergenza, ma con le risorse a disposizione dell’amministrazione comunale riusciamo solamente a programmare degli interventi-tampone, mentre occorrono somme consistenti per un intervento risolutivo. La cosa certa è che non si può più aspettare, ogni giorno che passa il rischio è crescente”.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency