Segui i nostri social

Personaggi

Stasera 4 Ristoranti a Pantelleria, con Alessandro Borghese. Ecco chi sono

Direttore

Pubblicato

-

Questa sera di domenica 26 dicembre alle ore 21.15 – su Sky e in streaming su NOW – il van dai vetri oscurati di 4 Ristoranti si ferma a Pantelleria.

Alessandro Borghese ha selezionato, per la trasmissione di oggi: Nino con Altamarea a Scauri, Marianna con Ristorante La Conchiglia di Tracino, Davide con Rifugio Firiciakki  su Via Grotta Benikulà ed Eva con Trattoria Pantesca Runcune di Khamma.

Il piatto tipico che dovrà essere preparato è il couscous pantesco.

Stasera vedremo chi si aggiudicherà il premio finale di 5.000 euro da investire nella cucina del ristorante vincitore.

 

Sarà possibile vedere la trasmissione sul canale 108, digitale terrestre canale 455), sempre disponibile on demand, visibile su Sky Go, su smartphone, tablet e pc, anche in viaggio nei paesi dell’unione Europea, e in streaming su Now.

Chi sarà il vincitore del format culinario più gettonato d’Italia?

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Personaggi

Ragusa, si è spento l’On. Nello Rosso a pochi giorni dal suo 90mo compleanno

Redazione

Pubblicato

il

Dichiarazione di Giorgio Chessari, presidente del Centro studi Rossitto

 

Lo ricorda con affetto e stima Giorgio Chessari (presidente del Centro studi “Feliciano Rossitto” di Ragusa): «Mi ha profondamente rattristato la scomparsa dell’on. avv. Nello Rosso, il quale oltre che Sindaco di Chiaramonte Gulfi è stato un valoroso parlamentare regionale. Egli assieme agli altri deputati della provincia di Ragusa è stato firmatario della legge regionale “Norme per il risanamento e il recupero edilizio del centro storico di Ibla e di alcuni quartieri di Ragusa”. Ricordo che l’on. Rosso fu relatore in aula della quarta Commissione legislativa e diede un grande contributo alla sua approvazione».

In questo triste momento esprimo alla moglie e ai familiari tutti, e ai cittadini di Chiaramonte Gulfi le mie più sentite condoglianze.

A Chiaramonte, ieri, alle 16, nella chiesa Madre, è stato celebrato il funerale.

 

Sebastiano (Nello) Rosso, nato a maggio del 1934 (deceduto il 26.05.2024), avvocato, già sindaco di Chiaramonte Gulfi (Rg), capogruppo DC al Consiglio provinciale di Ragusa, segretario provinciale della DC, deputato regionale eletto nel 1976 nel collegio di Ragusa, è stato da sempre impegnato per la soluzione di problematiche della provincia iblea.
Infatti è stato co-artefice (promotore e grande sostenitore unitamente all’on. Giorgio Chessari, primo firmatario) della legge speciale 61/1981 per Ragusa Ibla (conosciuta da tanti come la cosiddetta “legge su Ibla”): la norma regionale ha avuto un impatto significativo sul risanamento ed il recupero edilizio del centro storico di Ibla e di alcuni quartieri di Ragusa. e impegnato per la soluzione dei problemi della provincia iblea.

 

Giuseppe Nativo

Leggi la notizia

Cultura

Pantelleria, Enzo Bonomo oggi ci ha lasciati. Di lui il ricordo della sua creatività elegante e sagace

Direttore

Pubblicato

il

Si è spento questa mattina Enzo Bonomo Ferrandes, all’età di 77 anni.
Ci ha comunicato la notizia Salvino Bonomo, fratello legatissimo.

Uomo di grande gentilezza e garbo, lo abbiamo iniziato a conoscere con i suoi scritti presso la nostra testata giornalistica, dagli albori.
Pantesco orgoglioso, menzionava sempre la sua famiglia e la sua casa di Khamma, come pietre, anzi rocce miliari dell’isola.

Dotato di una spiccata intelligenza aveva compiuto una carriera nel campo dell’insegnamento importante, facendolo apprezzare in molte città italiane.

Ormai in pensione, pur vivendo a Ragusa, aveva curato la sua passione per Pantelleria, attraverso innumerevoli scritti di pregio sulla storia dell’isola, dalle origini ai tempi più moderni con gli accadimenti della Seconda Guerra Mondiale. Innumerevoli i suoi lavori su questa testata, compiuti dietro studio e mai improvvisati, riscontrando sempre un grande favore dei nostri lettori.

Il suo animo era generoso, nobile e amabile: non si poteva non aver un pensiero d’affetto per il nostro Enzo, che ora ci mancherà come un germano e la nostra redazione lo compiangerà amorevolmente.

Ci uniamo, così, al dolore della moglie e dei famigliari tutti, manifestando le nostre condoglianze.

Il direttore e la redazione

Leggi la notizia

Cultura

In libreria – “Nassiriyah, dall’attentato alla ricerca della verità”, presentato libro del Gen. Carmelo Burgio, ex Comandante CC. di Trapani

Giovanni Di Micco

Pubblicato

il

Nassiriyah, l’attentato più sanguinoso subito dalla Forze Armate italiane, del Secondo Dopoguerra

 

Ieri pomeriggio, in Sala Consiliare del Comune di Aprilia, si è tenuta la presentazione del libro “Nassiriyah. Dall’attentato alla ricerca della verità”.

L’evento, organizzato dall’Associazione Forense Avvocati Aprilia, ha richiamato un pubblico che gremiva la Sala Luigi Meddi, curioso di conoscere gli eventi del terribile attentato nella città irachena, dalle parole del suo stesso autore, Gen. C.A./Ris. dei Carabinieri Carmelo Burgio, che negli anni 2000 aveva ricoperto il Comando Provinciale di Trapani.

Per l’occasione, il Presidente AFAA, l’Avvocato Anna Maria Giannantonio, coadiuvato dal C.C. Para’ Giuliano Ranchelli, ha invitato tutte le autorità militari e civili e Forze dell’Ordine di Aprilia e oltre, che hanno partecipato con vivo interesse alle interviste svolte dal Gen. B./Ris. Michele Gallo e dalla giornalista Marina Cozzo.

A fare gli onori di casa, il Sindaco di Aprilia, Lanfranco Principi.

 L’alto ufficiale in congedo, testimone di un pezzo di storia italiana e straniera terribile, si è prestato a rispondere alle interviste, arricchendo le narrazioni di dettagli militari e umani, inducendo ad una attenzione sempre più curiosa gli astanti.

“Il libro narra dell’attentato più sanguinoso subito dalle Forze Armate dal Secondo Dopoguerra.

E’ diviso in parti – spiega il militare siciliano – : nella prima si tratta la meccanica dell’attentato, delle sue cause; la seconda della ricostruzione di un reparto che aveva subito un danno enorme sia dal punto di vista materiale, che da quello psicologico; la terza parte è dedicata a spiegare la vicenda giudiziaria” che è conseguita e ha visto sotto processo e una sentenza di condanna del comandante allora in carica.

 

Si pensi che l’attentato nella città irachena fu realizzato con un camion cisterna che lanciato a tutta velocità esplose davanti all’ingresso della base militare Maestrale, sede della MSU (multinational specialised unit). Da esso 28 furono i morti, di cui 19 carabinieri italiani e 9 iracheni, con una esplosione così violenta da distruggere completamente la base Maestrale.

Il Gen, Burgio era presente, seppur non ancora al comando della base Maestrale. Una volta assunta la carica, ha vissuto la ripresa e ricostruzione di una essenziale vita in loco e raccolto informazioni, studiato atti, rivissuto con la propria memoria quanto aveva assistito e ascoltato, realizzando in questo lasso di tempo lungo 20anni, un diario, quasi personale, pregno di emozioni, che vanno cercate con delicatezza in ogni singola parola.

L’opera del Comandante Burgio è volta anche a non dimenticare i Caduti che sono tutti figli, mariti, fratelli, militari, carabinieri, italiani; è altresì volta a non rendere vano un sacrificio, rivolgendo sempre un pensiero attento a chi aspetta a casa.

Segui la notizia anche su http://www.sferamagazine.it/nutrimente-cultura/aprilia-nassiriyah-dallattentato-alla-ricerca-della-verita-presentato-libro-del-gen-carmelo-burgio-evento-dellafaa/

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza