Segui i nostri social

Sociale

 La Sicilia ospiterà il gruppo di minori proveniente dagli orfanotrofi ucraini

Direttore

Pubblicato

il

Saranno  ospitati in Sicilia i 63 minori provenienti da alcuni orfanotrofi  ucraini che proprio in queste ore sono in viaggio verso l’Italia.  L’aereo, un volo charter proveniente da Cracovia, atterrerà a  Trapani-Birgi mercoledì 11 maggio alle ore 15:10 con a bordo il gruppo  dei bambini e il senatore del MoVimento 5 Stelle, Vincenzo Santangelo,  che ha coordinato l’iniziativa realizzata grazie all’intervento  dell’Associazione Papa Giovanni XXIII e che, con molta probabilità sarà  finanziata con le restituzioni dei parlamentari del MoVimento 5 Stelle,  se arriverà il via libera degli iscritti.

 

Il gruppo è formato da 63  minori e dagli accompagnatori con i rispettivi figli. Per ospitare i  bambini sono state individuate quattro strutture, due in provincia di  Trapani (una a Erice e l’altra ad Alcamo), una a Catania e una a Modica.  “Sin dai primi giorni dello scoppio del conflitto militare in Ucraina  il mio pensiero è stato subito rivolto alle persone più fragili e  soprattutto ai bimbi che si trovavano ospitati negli orfanotrofi delle  aree più a sud e ad est del Paese, le prime ad essere colpite dai  bombardamenti” afferma il senatore Santangelo. “Da quel momento, per  molti di loro, tutti in età giovanissima compresa tra i 5 e i 7 anni, è  iniziato un lento peregrinaggio, una vera e propria fuga dalle bombe. Così,  nelle ultime settimane mi sono messo a disposizione dell’Associazione  Papa Giovanni XXIII, contattando e raccordando tutte le Istituzioni  competenti, italiane e ucraine, al fine di organizzare una missione  umanitaria che potesse portare questi bimbi lontano dalla guerra. Sono  felice del fatto che questa iniziativa abbia raccolto immediatamente  l’entusiasmo della mia terra.

Infatti è stata una vera e propria gara  di solidarietà tra enti religiosi e del terzo settore che hanno offerto  la propria disponibilità ad ospitare il gruppo. E sono particolarmente  orgoglioso che due delle strutture ospitanti siano proprio in provincia  di Trapani, e in particolare l’Istituto Incoronata di Erice e la  Parrocchia Anime Sante di Alcamo. Nessuno potrà immaginare la  sofferenza di questi bimbi per la drammaticità di un conflitto armato  che si aggiunge all’assenza del conforto e della vicinanza delle loro  famiglie. Sono sicuro che in Sicilia, ospitati in luoghi sicuri e  confortevoli, potranno ritrovare la serenità e la spensieratezza che  spetta di diritto ad ogni bambino della loro età” ha concluso il  senatore Santangelo.

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Sociale

Pantelleria, il progetto “L’isola che c’è” adesso è una realtà e con tante attività

Redazione

Pubblicato

il

Dopo qualche problema burocratico il 6 di giugno scorso è partito il progetto “L’Isola … che c’è” presso i locali comunali ex Baby Parking. Attualmente gli utenti sono 6 affiancati da 3 operatrici per 2 ore al giorno per 5 giorni la settimana. Settimanalmente progettiamo le varie attività da realizzare con i ragazzi della lavorazione della creta, alla pitturazione, coltivazione di piantine aromatiche e fiori, attività ludico ricreative e momenti culinari. Tutte queste attività sono mirate allo sviluppo personale e collettivo degli utenti.

I genitori che fanno parte dell’Associazione Albero Azzurro si sono fatti carico delle spese per l’assunzione del personale. Noi operatrici giornalmente viviamo emozioni indescrivibili, osservandoli capiamo l’importanza della vita che va oltre le cose materiali.

Leggiamo nei loro occhi la voglia di esplorare nuove cose tutti insieme. Si è creata una vera squadra, il nostro auspicio è quello di riuscire con l’aiuto degli Enti presenti sul territorio di continuare ad aumentare le ore settimanali per avere la possibilità di far entrare in questo progetto nuovi ragazzi e nuovi operatori. Vi alleghiamo un video realizzato dai ragazzi in una giornata ricreativa.

Il Presidente Associazione Albero Azzurro e le operatrici progetto L’Isola … che c’è

 

Per chi volesse dare un aiuto queste le coordinate bancarie: IBAN IT92 S030 6967 6845 1073 7260 138 Codice BIC: BCITITMM Intestazione: L’Albero Azzurro di Pantelleria Filiale: Gruppo Intesa San Paolo

Leggi la notizia

Economia

Alunni disabili, dalla Regione quasi 16 milioni per garantire continuità all’assistenza

Redazione

Pubblicato

il

Dalla Regione Siciliana quasi 16 milioni di euro a Città metropolitane e Liberi consorzi comunali per garantire sino a fine anno l’assistenza agli alunni disabili. Il dipartimento regionale della Famiglia ha emanato un decreto con cui vengono destinati 15 milioni e 921 mila euro agli enti locali territoriali per il mantenimento del livello qualitativo e quantitativo dei servizi esistenti ed evitare interruzioni di servizi pubblici essenziali, assicurando così la copertura dell’assistenza durante gli esami di Stato 2022 e risorse per i mesi da settembre a dicembre del nuovo anno scolastico 2022-23.
 
«Manteniamo fede – afferma l’assessore regionale alla Famiglia, alle politiche sociali e al lavoro, Antonio Scavone – all’impegno di garantire la nostra presenza e il nostro sostegno alle persone con disabilità e ai loro familiari. Questo atto amministrativo è il segno tangibile delle risorse messe in campo dal governo Musumeci per i cittadini siciliani che necessitano di non essere lasciati soli». 
 
Le somme sono state ripartite sulla base del numero degli alunni disabili assistiti nell’anno scolastico che si sta concludendo. In dettaglio, alla Città metropolitana di Palermo (1.090 alunni con disabilità) sono stati assegnati  5 milioni 117 mila euro; alla Città metropolitana di Catania (670) 3 milioni 145 mila euro; alla Città metropolitana di Messina (410) 1 milione 925 mila euro. Queste le somme assegnate ai Liberi consorzi: Agrigento (226) 1 milione 61 mila euro; Caltanissetta (164) 770 mila euro; Enna (101) 474 mila euro; Ragusa (197) 924 mila euro; Siracusa (270) 1 milione 267 mila euro; Trapani (263) 1 milione 234 mila euro.
Leggi la notizia

Cultura

Pantelleria, è Anna Rita Gabriele il nuovo presidente del Centro Gianporcaro

Maria Chiara Conticello

Pubblicato

il

E’ Anna Rita Gabriele la nuova presidente del Centro Culturale Vito Gianporcaro di Pantelleria.

La quota rosa dell’associzione acquisisce spessore e pregio con la nuova presidenza, votata all’unanimità.

Così Anna Rita Gabirele prende il testimone dell’uscente Antonio Casano, reggente della compagine dal lontano 1994 e per ben 28 lunghi anni.

Con la nuova presidenza si ha anche un nuovo direttivo che vede: Anna Rita Gabriele (Presidente); Giovanni Bonomo (vice-Presidente); Sergio Minoli (Segretario); consiglieri: Fulvio Fonseca; Calogero Fucà; Luisa Gabriele; Adriana Licari; Bicetta Maccotta; Angela Mangiapanelli; Anna Sacco.

Questo il neo eletto assetto del Centro cui auguriamo buon lavoro e un triennio pieno di iniziative.

Le dichiarazioni a caldo della Gabriele “Antonio ha dato tanto per 28 anni e ha lasciato.  Spero di riuscire a fare molte cose con l’aiuto dei soci e del direttivo!”

Sin dalle sue origini quasi trentennali, il Centro, nella cui sede trova spazio una vasta biblioteca, si è distinto per le molteplici attività ed eventi organizzati, mantenendo così un profilo sempre associativo alto e di spessore.

Maria Chiara Conticello

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency