Segui i nostri social

Turismo

Favignana e San Vito L. C. tra i borghi con meno 5000 abitanti più gettonati del 2024

Redazione

Pubblicato

-

Small Cities 2024: i top 30 piccoli centri italiani più gettonati
 
Ecco le prime 30 cittadine italiane con meno di 5000 abitanti più ricercate online.
Negli ultimi anni è sempre più in voga la tendenza di fare vacanze non solo nelle
grandi città ma anche e soprattutto nei piccoli centri, talvolta addirittura piccolissimi,
e nel Belpaese di piccoli centri incantevoli da visitare c’è solo l’imbarazzo della
scelta. Ma quali sono quelli più ricercati online? Holidu, portale di prenotazione di
case e appartamenti vacanza tra i più noti d’Europa, ha realizzato la classifica delle
30 località italiane con meno di 5000 abitanti più ricercate online dagli italiani,
indicando il volume di ricerca medio mensile, il numero di abitanti nonché il prezzo
medio delle case vacanze a notte per ciascuna località analizzata


Fonte e classifica completa di posizioni e dati comprensivi dei prezzi delle case vacanza
disponibile alla pagina: https://www.holidu.it/casa-vacanze/italia#small-cities
Favignana al top con San Vito Lo Capo e Portofino a completare il podio
Favignana, isola siciliana facente parte delle Egadi è una meta turistica sempre più nota, e
si classifica al primo posto di questa speciale graduatoria sfiorando le 92 mila ricerche
medie mensili.
Al secondo posto un’altra località siciliana ossia San Vito Lo Capo mentre al terzo gradino
del podio si piazza Portofino con circa 90 mila ricerche, davvero parecchie per una
incantevole località della costa ligure la cui popolazione residente non arriva nemmeno a
400 abitanti. Al quarto posto una delle principali località sciistiche del nostro Paese ossia
Courmayeur in Valle d’Aosta con Positano a completare la top 5. La perla lucana di
Maratea è in sesta posizione davanti ad Amalfi, Bormio e Sperlonga con Roccaraso in
Abruzzo a chiudere la top 10.

È la Lombardia la regione più rappresentata. Seguono Piemonte, Lazio e Marche
Sono ben 5 le località della Lombardia in questa speciale classifica: Bormio è l’unica in
top 10 all’ottavo posto, seguono Bellagio al 12mo, Limone sul Garda al 15mo posto, Ponte
di Legno al 19mo posto e San Pellegrino Terme al 20mo.

Con ben 3 località invece troviamo il Trentino-Alto Adige che può vantare Canazei al
17mo posto, Andalo al 21mo e Moena al 29mo.

Sono ben 7 le regioni che piazzano nella graduatoria 2 località ciascuna: la Sicilia (con le
prime due posizioni assolute Favignana e San Vito Lo Capo), la Campania (Positano e Amalfi quinta e settima), Abruzzo (Roccaraso decima e Castel del Monte 22ma), Toscana
(Pienza 13ma e Pitigliano 27ma), il Lazio (Sperlonga nona e Ponza 16ma), il Piemonte
(Bardonecchia 11ma e Stresa 14ma), la Puglia (Isole Tremiti e Peschici rispettivamente
23ma e 24ma) e la Sardegna (con Villasimius 18ma e San Teodoro 30ma).
4 invece le regioni con una sola località a testa nella graduatoria: la Valle d’Aosta
(Courmayeur quarta), la Basilicata (Maratea sesta), ma anche la Calabria con Scilla 25ma
e le Marche con Numana 28ma.
Quali sono i prezzi delle case vacanza in queste destinazioni?
Sebbene il concetto di piccolo centro suggerisca prezzi bassi per definizione, ciò è vero
solo in parte. Alcune località, infatti, benché con una bassa popolazione residente, sono
estremamente turistiche e quindi, soprattutto in alta stagione, i prezzi medi degli alloggi
hanno davvero poco a che vedere con il concetto di risparmio. Lo dimostrano bene 2 delle
località al top della classifica ovvero Positano e Portofino, dove l’alloggio a notte costa in
media rispettivamente ben 777 euro per Positano (decisamente non alla portata di tutti)
e 407 euro per Portofino. Seguono Amalfi e Courmayeur rispettivamente con 315 e
280 euro a notte.
Se l’obiettivo è il risparmio, tuttavia, non mancano le località molto più economiche: si tratta
di Peschici, Pitigliano e Scilla con poco più di 100 euro a notte, fino ad arrivare a Castel del
Monte: la bellissima cittadina abruzzese con i suoi 100 euro tondi a notte è la
destinazione più economica della top 30!

La classifica completa di tutte le posizioni con volume di ricerca, numero di abitanti nonché
prezzi medi degli alloggi per destinazione sono disponibili alla pagina: https://www.holidu.it/casa-vacanze/italia#small-cities
Metodologia:
Holidu ha analizzato il volume di ricerca medio mensile relativo al 2023 su Google tramite il sito Semrush utilizzando come parola chiave “cosa fare a” e “cosa vedere a” più il nome stesso dei comuni italiani con una popolazione residente inferiore a 5000 abitanti, sulla base della definizione di “piccolo comune” fornita dall’ISTAT, dal cui ultimo rapporto disponibile inerente alla popolazione residente sono stati selezionati i comuni corrispondenti a tale criterio.
Successivamente è stata dunque stilata la classifica dei piccoli comuni con volume di ricerca più elevato. Per ciascuna località è indicato il prezzo medio di soggiorno a notte. In caso di uno o più comuni con il medesimo volume di ricerca, è stata data priorità ai comuni con il minor numero di residenti.
A proposito di Holidu:
La missione di Holidu è rendere l’ospitalità e la prenotazione di case vacanze senza pensieri e piena unicamente della gioia che ogni viaggio sa regalare.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Turismo

Codici: crociera da dimenticare con Costa Firenze, class action in Tribunale per rimborso e risarcimento

Redazione

Pubblicato

il

Codici: crociera da dimenticare con Costa Firenze, class action in Tribunale per rimborso e risarcimento

 

È stata depositata in Tribunale la nuova class action promossa dall’associazione Codici nei confronti di Costa Crociere. Questa volta l’azione legale riguarda la crociera con Costa Firenze partita da Kiel il 4 agosto 2023.

 

“La vacanza tra i fiordi norvegesi ha regalato ai viaggiatori più disagi che panorami suggestivi – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici –, perché si sono registrati diversi problemi. La criticità principale ha riguardato il cambio dell’itinerario. A causa del maltempo, alcune tappe sono state cancellate e sostituite con altre di minore interesse. Bisogna capire se le condizioni meteo erano note prima della partenza, perché, in questo caso, la compagnia avrebbe dovuto informare in anticipo i crocieristi del cambio di programma, così da permettergli di scegliere se imbarcarsi lo stesso oppure rinunciare ad una vacanza di fatto sensibilmente peggiorata. Altra questione è quella dello smarrimento dei bagagli di circa 200 passeggeri. Alcuni sono riusciti a recuperarli durante la crociera, altri no e non è un disagio indifferente per chi non ha potuto indossare i vestiti che aveva messo in valigia per le escursioni tra i fiordi. Alla luce di quanto accaduto riteniamo che i crocieristi debbano essere rimborsati e risarciti. Ed è quello che chiediamo con la class action”.

 

I viaggiatori che si trovavano a bordo della Costa Firenze partita da Kiel il 4 agosto 2023 interessati a richiedere rimborso e risarcimento possono rivolgersi all’associazione Codici telefonando al numero 065571996 oppure scrivendo all’indirizzo e-mail segreteria.sportello@codici.org.

Leggi la notizia

Spettacolo

Pantelleria – The Island Fuze Tea, grande successo per il Galeone Adriana e gli chef Bottacin e Matina. Progetti per 2025

Direttore

Pubblicato

il

Grande successo per il Galeone Adriana, attrattiva in The Island Fuze Tea, terminato oggi a Pantelleria

Ha avuto un grande successo a livello internazionale il The Island Fuze Tea,il festival organizzato dal 30 maggio al 2 giugno 2024, per portare a Pantelleria  una parentesi esperienziale ai suoi ospiti, con  giornate uniche tra natura, musica e attività alla scoperta dell’isola.


Tra gli attori che hanno contribuito a rendere indimenticabile l’evento The Island Fuze Tea, sicuramente Andrea Bottacin di Pantelleria e Salvatore Matina di Lampedusa, che, in compagnia del pappagallo Gennarino, hanno accolto a bordo del Galeone Adriana turisti da ogni parte del mondo.

The Island Fuze Tea è stata una grande esperienza, anche per gli stessi chef, che con l’occasione hanno sperimentato una ristorazione particolare e di sicuro divertimento.

Bottacin, in particolare, ci ha raccontato di essere rimasto molto soddisfatto e di avere già progetti per la prossima edizione del festival, sempre a bordo del Galeone Adriana. 
Questo si è prestato perfettamente al progetto di realizzazione di una cucina con prodotti tipici ma innovazione nelle loro combinazioni, come per esempio un piatto diventato un cult in questa occasione.

La ricetta cult di questo festival The Island FUze Tea sul Galeone Adriana

Si tratta di una ricetta del patron della Fishingacademy&cuisine, realizzato con un carpaccio di tonno rosso al gin crumble al limone, affumicato a freddo con legno di melo.

Il Galeone Adriana, con il compagno di viaggio di Bottaccin, Salvatore Matina ripartirà alla volta della loro Lampedusa, domani in mattinata.

Leggi la notizia

Economia

Pantelleria, aeroporto ancora senza bar. ENAC cerca gestore

Redazione

Pubblicato

il

Ancora irrisolta la questione della gestione del bar presso l’aeroporto Italo D’Amico di Pantelleria, di pertinenza dell’ente ENAC.
L’unica area atta al ristoro dei viaggiatori e dei lavoratori, presso l’aerostazione, non trova a tutt’oggi,  31 di maggio 2024, ancora chi possa gestirla, rimanendo vacante un importante servizio.
Il problema è molto caldo sull’isola ed era già stato sollecitato dai nostri amministratori lo scorso 21 maggio 2024, dinanzi al Ministro dei Trasporti e Infrastrutture Matteo Salvini, come ricordiamo nell’articolo a piè di pagina.

Così l’avviso del Comune di Pantelleria 

AVVISO RACCOLTA MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ENAC PER L’AREA RISTORO DELL’AEROPORTO DI PANTELLERIA. SODDISFAZIONE DEL SINDACO D’ANCONA E DELL’ASSESSORE TREMARCO

Il Comune di Pantelleria accoglie con favore la pubblicazione dell’avviso ENAC per la raccolta di manifestazioni di interesse riguardante l’affidamento in subconcessione degli spazi destinati all’area di ristoro all’interno dell’aerostazione di Pantelleria. Dieci giorni fa, il Sindaco Fabrizio D’Ancona, accompagnato dall’Assessore ai Trasporti, Federico Tremarco, si era recato a Roma per incontrare il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini.

L’incontro ha avuto come focus principale le criticità aeroportuali dell’isola in vista della stagione estiva, con particolare attenzione alla chiusura del bar situato all’interno dell’aeroporto.

Dichiarazioni del Sindaco D’Ancona

“Siamo molto soddisfatti della risposta tempestiva da parte dell’ENAC” ha dichiarato il Sindaco Fabrizio D’Ancona. “La riapertura dell’area ristoro è fondamentale per garantire un’accoglienza adeguata ai turisti e ai residenti che utilizzano l’aeroporto, soprattutto durante i mesi estivi quando il flusso di passeggeri aumenta significativamente.

L’avviso ENAC per la raccolta di manifestazioni di interesse relativa all’affidamento degli spazi destinati all’area di ristoro all’interno dell’aerostazione di Pantelleria rappresenta un primo passo importante verso la riqualificazione dei servizi aeroportuali.”

Dichiarazioni Assessore Tremarco

Anche l’Assessore ai Trasporti, Federico Tremarco commenta: “Siamo fiduciosi che con la collaborazione tra le istituzioni locali e nazionali, riusciremo a migliorare l’esperienza dei viaggiatori e a sostenere l’economia locale attraverso il rilancio del turismo.”

Per ulteriori dettagli sull’avviso pubblicato dall’ENAC, è possibile consultare il sito ufficiale dell’ente, dove verranno a breve fornite tutte le informazioni necessarie per partecipare alla manifestazione di interesse.

https://www.enac.gov.it/elenco-procedure-di-gara/elenco-procedure-di-gara-enac-servizi/elenco- procedure-di-gara-enac-servizi/avviso-per-la-raccolta-di-manifestazione-di-interesse-per- laffidamento-in-subconcessione-di-spazi

Pantelleria, 31 maggio 2024

Pantelleria-Roma – Trasporti, Criticità in aeroporto, bar compreso Ministro Salvini accoglie istanze del Sindaco D’Ancona e Assessore Tremarco

In copertina foto di repertorio del giornale

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza