Segui i nostri social

Cronaca

Domenica di passione per passeggeri di Pantelleria e Lampedusa: ritardi e voli cancellati

Direttore

Pubblicato

-

Una domenica da dimenticare, quella di oggi, anche per gli operatori aeroportuali della Sicilia,  oltre che per la moltitudine di passeggeri che si s sono visti cancellare voli per Lampedusa e ritardare collegamenti con Pantelleria.

 

E tutto è partito, sembrerebbe, dal guasto al motore destro dell’aeroplano giunto a Pantelleria e che avrebbe dovuto rimettersi in pista alle ore 15,50, direzione Palermo.

Inizialmente si confidava nella riparazione dell’avaria, ma, trascorsa l’ora e mezza di ritardo, già si parlava nell’aeroporto D’Amico di imbarcare gli sfortunati passeggeri con un aereo proveniente da Lampedusa.

L’isola pelagia, quindi, si è vista, nel corso della serata, cancellare il volo per offrire il proprio mezzo ai panteschi.

 

Ecco cosa è successo:

Ultima Ora – Pantelleria, 3 ore di ritardo del volo DAT delle 15,50 per Palermo. Perse coincidenze e soldi – Foto

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Economia

Attività produttive, Tamajo: «Portiamo 26 aziende siciliane al Big 5 di Dubai»

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

Presidenza della Regione

Dal 5 al 6 dicembre 26 aziende siciliane del “Sistema Casa” saranno presenti alla fiera “Big 5” di Dubai. Si tratta delle imprese selezionate tra quelle che hanno risposto all’avviso pubblicato dall’assessorato regionale alle Attività produttive lo scorso maggio, nel quadro delle attività dell’Azione 3.4.1 “Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale” del Po Fesr 2014/2020. Obiettivo del bando era selezionare le realtà siciliane interessate a partecipare, in presenza, ad alcune manifestazioni fieristiche internazionali tra il 2022 e il primo bimestre 2023.

L’intervento del dipartimento delle Attività produttive coprirà le spese relative all’affitto dell’area espositiva, all’allestimento e all’arredamento di base degli stand, all’iscrizione nel catalogo della manifestazione.

«Grazie al sostegno della Regione – sottolinea l’assessore alle Attività produttive, Edy Tamajo – alle realtà imprenditoriali della nostra Isola offriamo vetrine importanti e nuove opportunità di promozione, in un momento di ripartenza dell’economia dopo gli anni difficili della pandemia. Fare conoscere i nostri prodotti e le nostre competenze in contesti internazionali di primo piano, come quello della manifestazione nel Paese arabo, è necessario per la crescita di tutti i nostri comparti produttivi». 

Il “Big 5” di Dubai è una delle principali rassegne globali nella quale si danno appuntamento espositori nazionali e internazionali dei settori arredamento per la casa, materiali per edilizia, ceramica, attrezzature e tecnologia, costruzioni. È il più grande evento focalizzato su queste tematiche in Medio Oriente, Africa e Asia meridionale, si svolge ogni anno e attrae oltre 67.000 professionisti del settore.

A questo link è possibile consultare l’elenco delle aziende ammesse.

Leggi la notizia

Cronaca

PACECO: PERSEGUITA DUE 24ENNI. INSTALLA PERSINO UN LOCALIZZATORE SULL’AUTO. SCATTA LA MISURA CAUTELARE

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

I Carabinieri della Stazione di Paceco hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di
applicazione di misura cautelare, emessa dal Tribunale di Trapani, che impone ad un
39enne trapanese il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle presunte vittime,
due 24enni del posto.
Le due amiche si erano rivolte ai Carabinieri in quanto l’atteggiamento del 39enne
risultava essere caratterizzato da continui contatti telefonici, molestie e pedinamenti. Ciò
che ha maggiormente colpito gli uomini dell’Arma è stato lo stupore delle vittime nel
vedersi sopraggiungere l’uomo in ogni luogo da loro frequentato, a nulla serviva cambiare
locale per le uscite serali o finanche la città, l’uomo riusciva sempre a trovarle.
La minuziosa attività di indagine eseguita dai militari di Paceco ha portato
all’individuazione di un dispositivo localizzatore installato dall’uomo sotto la macchina di
una delle due ragazze che gli permetteva di monitorarne costantemente gli spostamenti.
L’odierno provvedimento scaturisce a seguito di un’attenta attività di indagine eseguita dai
Carabinieri di Paceco pienamente condivisa dall’Autorità Giudiziaria.

Leggi la notizia

Ambiente

Ischia, 160 Vigili del Fuoco al lavoro sull’isola

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

Lavori senza fine per i Vigili del Fuoco da diverse regioni del centro Italia e dalla Puglia

Continuano le operazioni a Ischia per il soccorso alla popolazione e nella ricerca dei dispersi. Sull’isola operano 160 vigili del fuoco con 70 mezzi giunti da Campania, Lazio, Toscana, Abruzzo, Puglia, Molise.

Le squadre del Corpo nazionale sono dislocate nel territorio Casamicciola: esperti in topografia applicata al soccorso, USAR (Usar Search And Rescue), SAF (Speleo Alpino Fluviali), cinofili e operatori SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) sono al lavoro nella parte alta di via Celario per le operazioni di ricerca.

Sommozzatori giunti dalla Toscana operano con un sonar per scandagliare i fondali nello specchio di mare in prossimità del porto.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza