Segui i nostri social

Attualità

Che questo 25 aprile si tinga dei colori della Pace – di Salvo Battaglia

Redazione

Pubblicato

-

Il nostro pensiero, proprio nel giorno della celebrazione della Liberazione, non può che andare ai fratelli e alle sorelle che resistono all’esercito russo, nella speranza che le ragioni della pace vincano.

Quest’anno il 25 aprile assume un significato nuovo. Oppure se vogliamo, purtroppo, terribilmente antico.

È tornato a scorrere sangue nell’Europa segnata da un conflitto mondiale che sembrava archiviato nei manuali di storia. Ritornano parole che pensavamo sepolte nella memoria collettiva: occupazione, esecuzioni, fosse comuni, stupri, armamenti, genocidio. Ritorna la parola più feroce di tutte: guerra. Mentre sembra scomparsa la più luminosa: pace.

Così questa giornata che fonda la nostra storia di Repubblica democratica, nata dalla Liberazione che fu lotta armata contro le truppe di invasione naziste e contro il fascismo, non può che avere un significato inedito. Perché? L’ha spiegato con la limpidezza e la forza morale di sempre Liliana Segre, affermando: “Sarebbe difficile in un anno come questo intonare ‘Bella ciao’ senza rivolgere un pensiero agli ucraini che nelle scorse settimane si sono svegliati e hanno ‘trovato l’invasor'”.

L’ha detto con fermezza il presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Dal nostro 25 aprile viene un appello alla pace, non ad arrendersi di fronte alla prepotenza. A praticare il coraggio di una de-escalation della violenza, il coraggio di interrompere le ostilità, il coraggio di ritirare le forze di invasione. Il coraggio di ricostruire”.

Perciò, quest’anno, il 25 aprile si deve tingere dei colori della Pace, e il nostro pensiero, proprio nel giorno della celebrazione della Liberazione, non può che andare ai fratelli e alle sorelle che resistono all’esercito russo, nella speranza che le ragioni della pace vincano e nella consapevolezza che non c’è pace quando prevale la logica della prepotenza militare che calpesta il diritto, i diritti, la libertà delle persone. Mai. Per questo, di nuovo torniamo a chiedere alla Russia di Putin di interrompere questa guerra di invasione assurda e aprire un tavolo per il negoziato di pace.

Salvatore Battaglia Presidente Accademia delle Prefi

Attualità

Vigili del Fuoco, bando di concorso per 350 posti

Direttore

Pubblicato

il

Con decreto del Ministero dell’Interno del 12 giugno 2024, è indetto concorso, che mette a disposizione 350 posti per la qualifica di vigile del fuoco.

La domanda di partecipazione deve essere compilata, entro il 20 luglio 2024, utilizzando la procedura informatica disponibile all’indirizzo https://concorsionline.vigilfuoco.it, seguendo le istruzioni specificate.

Mentre il 10 settembre, sul portale unico del reclutamento www.InPA.gov.it e sul sito del Dipartimento dei vigili del fuoco, saranno comunicate le modalità di esecuzione della prova di preselezione.

Per partecipare

Per poter partecipare al concorso i candidati non devono avere superato i 26 anni di età e aver conseguito il diploma di scuola superiore.

Di seguito il  bando-vigili-fuoco

Leggi la notizia

Attualità

Pantelleria – Comune, 21 giugno fermi servizi informatici. Uffici non del tutto operativi

Direttore

Pubblicato

il

Il Comune di Pantelleria, il giorno venerdì 21 giugno, dovrà fermare i servizi informatici dei gli uffici.
Peranto ecco cosa si potrà fare e cosa no

Leggi la notizia

Attualità

Guardia Costiera, al via concorso di ferma per 56 posti. I dettagli

Direttore

Pubblicato

il

Partecipa al Concorso Straordinario VFP4, è on-line il bando per 56 posti da Volontario in Ferma Prefissata Quadriennale, di cui 6 nella componente aeromobili della Guardia Costiera! Hai tempo fino al 10 luglio per presentare la domanda, non perdere l’occasione!

Clicca qui
https://concorsi.difesa.it/mm/vfp4/Straordinari/2024/Pagine/home.aspx

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza