Segui i nostri social

Cronaca

Campobello di M, Ex Cementificio e Ex Oleificio: depositi refurtiva e rifugi per stranieri

Matteo Ferrandes

Pubblicato

-

CAMPOBELLO DI MAZARA: CONTINUANO I CONTROLLI DEI CARABINIERI TRA EX CEMENTIFICIO E EX OLEIFICIO

Continua l’attività di prevenzione e repressione dei Carabinieri delle Compagnie di Mazara del Vallo e Castelvetrano a seguito dello sgombero dell’ex cementificio “Calcestruzzi Selinunte”, ove i Carabinieri avevano ritrovato all’interno ciclomotori, biciclette e altro materiale risultato provento di furto che è stato restituito ai legittimi proprietari. A seguito del predetto sgombero, avvenuto il 24 maggio scorso, alcuni stranieri hanno trovato temporaneo rifugio presso il campo di accoglienza realizzato all’interno dell’ex oleificio di “Fontane D’Oro”, in cui sono state installate alcune casette donate dall’UNHCR.

I Carabinieri hanno continuato a svolgere numerosi servizi di controllo nella zona al fine di garantire il rispetto della legalità. Solo nelle ultime settimane, infatti, i Carabinieri hanno arrestato tre stranieri e ne hanno denunciati quattro, tutti dimoranti presso l’ex oleificio sito a Campobello di Mazara, per numerose ipotesi di reato. In particolare, i militari dell’Arma, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala, ritengono di aver raccolto gravi indizi di colpevolezza nei confronti di alcuni stranieri dimoranti nel campo e che non sono risultati lavoratori stagionali, per rapina, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, per porto ingiustificato di armi e oggetti atti ad offendere, per invasione di terreni, nonché per furti aggravati.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Cracolici: “Minacce non possono fermare testimonianze contro brutalità mafiosa”

Redazione

Pubblicato

il

Palermo, 26 feb – “Esprimo la mia solidarietà al presidente del consiglio comunale di San Giuseppe Jato (PA), Antonino Liuzza, e all’amministrazione guidata dal sindaco, Giuseppe Siviglia, per la lettera intimidatoria ricevuta. Le minacce non possono fermare le testimonianze contro la brutalità della mafia, questo è il passato che non deve più tornare e che dobbiamo contrastare in ogni ambito”.
Lo ha detto Antonello Cracolici, presidente della commissione regionale Antimafia, commentando la lettera di minacce arrivata al presidente del consiglio comunale di San Giuseppe Jato per l’attività antimafia intrapresa.

Leggi la notizia

Politica

Forza Italia, Pellegrino “Schifani e Caruso ai vertici, bene per rappresentare Sicilia”

Redazione

Pubblicato

il

“A nome di tutti i deputati regionali di Forza Italia all’ARS desidero felicitarmi con il Presidente Schifani per il nuovo incarico assunto alla guida del Consiglio Nazionale di Forza Italia e con Marcello Caruso che è entrato a far parte della Segreteria nazionale.
L’incarico al Presidente Schifani è la conferma della stima di cui gode all’interno del partito, non solo per la sua storia ai vertici delle istituzioni ma soprattutto per il lavoro che sta svolgendo a servizio della Sicilia.
Nell’augurargli buon lavoro, siamo certi che la sua guida sarà da stimolo per tutto il partito per mantenere la sua attenzione alle istanze e alle idee che vengono dal Meridione e dalla Sicilia, che resta essenziale nello sviluppo nazionale di Forza Italia.
Allo stesso tempo, siamo certi che Marcello Caruso, che in questi mesi si è speso per rendere sempre più forte e radicato il partito in Sicilia, saprà portare a livello nazionale la sua passione e la sua competenza per rendere Forza Italia un partito sempre più vicino ai cittadini e alla società civile.”

Lo dichiara Stefano Pellegrino, presidente dei deputati di Forza Italia all’Assemblea Regionale Siciliana.

Leggi la notizia

Sociale

Pantelleria, riaperti termini per viaggio per anziani dal 5 al 9 maggio. I costi

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

Il Comune di Pantelleria ha riaperto i termini di adesione al viaggio/soggiorno per anziani, previsto dal 5 al 9 maggio, in Sicilia.

I costi

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza