Segui i nostri social

Cronaca

Trapani, rubano macchina e si schiantano contro auto in sosta

Redazione

Pubblicato

il

Nella notte appena trascorsa i Carabinieri della Compagnia di Trapani sono intervenuti nella via Tosto De Caro in quanto era stata segnalata una macchina che, a forte velocita, sbandava andando a schiantarsi contro della auto parcheggiate danneggiandone 3. Giunti sul posto i Carabinieri hanno trovato le auto coinvolte ma degli autori dell’incidente nessuna traccia.

Da una serie di accertamenti eseguiti nell’immediato è emerso che l’auto che aveva causato l’incidente era stata rubata la notte stessa e i soggetti a bordo sono scappati via subito dopo la collisione.

I Carabinieri sono sulle tracce degli autori, mentre l’auto oggetto del furto veniva prontamente riconsegnata al legittimo proprietario. Le indagini degli inquirenti proseguono al fine di raccogliere ulteriori riscontri investigativi.

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Codici: acciuffato truffatore seriale, il vishing si può fermare

Redazione

Pubblicato

il

Era il gennaio 2021 quando l’associazione Codici segnalava un caso di vishing. Parliamo della famosa truffa con cui i ladri sottraggono cifre ingenti, sull’ordine anche delle decine di migliaia di euro, a malcapitati consumatori che, terrorizzati dall’avviso che li informa di un tentativo in corso di accesso fraudolento al proprio conto, forniscono dati personali che vengono poi sfruttati per mettere a segno il colpo. Falso l’avviso, falso il tentativo di accesso al conto, l’unica certezza è la truffa. A distanza di un anno da quella vicenda denunciata da Codici, e seguita con successo dall’associazione che è riuscita a far riavere alla vittima gran parte delle somme perdute, è arrivata la notizia che le forze dell’ordine sono riuscite a risalire al ladro, autore di altri colpi simili.

“Questa vicenda – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – è importante per due ragioni. La prima è perché con l’individuazione del responsabile è stata interrotta la serie di furti. La seconda è che il lavoro delle forze dell’ordine, a cui va il nostro plauso, è stato reso possibile dalle denunce delle vittime. Non ci stancheremo mai di ripeterlo: denunciare tempestivamente è fondamentale. Non bisogna arrendersi e nemmeno vergognarsi quando si incappa in una truffa, perché sono sempre più diffuse e ben architettate. Quello che si deve fare, invece, è reagire subito, denunciare e attivarsi per tutelarsi con la banca, che non sempre si dimostra un alleato, anzi. La nostra associazione riceve tante segnalazioni di truffe bancarie e sono numerosi i casi seguiti fornendo assistenza legale. Sono episodi non semplici, come detto anche per via dell’ostruzionismo dell’istituto di credito che non sempre riconosce le ragioni del consumatore, ma si possono risolvere e questa vicenda, sia per il rimborso della vittima che per l’arresto del malvivente, lo dimostra”.

L’associazione Codici fornisce assistenza legale ai consumatori vittime di truffe bancarie. Per segnalare un raggiro o per richiedere informazioni sull’azione da intraprendere è possibile telefonare al numero 06.55.71.996 oppure scrivere all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org.

Roma, 18 maggio 2022

Leggi la notizia

Economia

Pantelleria, Donnafugata tra le cantine top d’Italia: 3ª in classifica in Wine Intelligence 2022

Direttore

Pubblicato

il

E’ con Donnafugata che la Sicilia sale la vetta del  Wine Intelligence Global Wine Brand Power Index 2022 valutandolo tra i marchi più potenti al mondo, nel settore vitivinicolo.

Per salire su quel podio, la cantina marsalese che ha molte proprietà terriere a Pantelleria e la sede a Khamma Fuori, ha superato i criteri prefissati da “awareness index”.

Siciliafan riporta l’intera classifica e i parametri che sono stati stabiliti

 

Criteri

  1.  percentuale di coloro che riconoscono un marchio da una lista di nomi e loghi;
  2. “purchase index” cioè chi ha acquistato negli ultimi tre mesi o pensa di farlo;
  3.  “connection index” , percentuale di chi trova che il brand gli sia affine e lo raccomanderebbe.

Nella classifica troviamo molti brand siciliani, a conferma della capacità della nostra regione nell’arte della vinificazione.

Classifica

  1. Ferrari
  2. Berlucchi
  3. Donnafugata
  4. Corvo
  5. Fontanafredda
  6. Mionetto
  7. Antinori
  8. Feudi di San Gregorio
  9. Sella & Mosca
  10. Zonin
  11. Caviro
  12. Cantina di Soave
  13. Duca di Salaparuta
  14. Valdo
  15. Rapitalà
  16. Bellavista
  17. Banfi
  18. Bolla
  19. Frescobaldi
  20. Val d’Oca
  21. Barone Ricasoli
  22. Mezzacorona
  23. Mastroberardino
  24. Settesoli
  25. La Gioiosa
  26. Santa Margherita
  27. Ronco
  28. Planeta
  29. Masi
  30. San Crispino.
Leggi la notizia

Cronaca

Trapani, atto vandalico alla sede del candidato sindaco Oddo (M5S): “Non mi fermo”

Redazione

Pubblicato

il

“Gli atti intimidatori subiti non possono fermarmi. La mia campagna elettorale continua. Condanno un gesto che vuole colpire la mia coalizione dal punto di vista psicologico: non arretro di un millimetro e nel segno della legalità insisto con le nostre idee. Continuo a sognare una Erice migliore e continuerò a lavorare per realizzare il nostro progetto”.

Con queste parole Maurizio Oddo, candidato sindaco di Erice commenta il gravissimo atto intimidatorio subito: nella notte sono state vandalizzate le bandiere del comitato elettorale del Movimento 5 Stelle di via Francesco San Francesco di Paola. L’altra bandiera presente, quella della Regione Siciliana, invece, non è stata toccata. Il candidato, insieme al rappresentate del Movimento 5 Stelle Alessandro Barracco, ha presentato denuncia verso ignoti alla Questura di Trapani.

“Sono atti che potenziano il mio l’impegno più di prima. Questo è il clima che ho sempre combattuto, in tutte le sedi, senza rinunciare a portare avanti le battaglie a favore dei cittadini. Lavorare per il territorio e i cittadini è la base anche nell’esperienza assessoriale di Castelvetrano dove, nella qualità di assessore alla rigenerazione urbana, sono riuscito a fare finanziare un bene confiscato da lungo tempo alla mafia. Non mi farò piegare, continuo a testa alta” ha concluso Maurizio Oddo.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency