Segui i nostri social

News

Trapani, concluso il “Tuna Fish Fest 2022”, il format enogastronomico che vede il tonno come protagonista

Matteo Ferrandes

Pubblicato

-

Si è concluso il “Tuna Fish Fest” 2022, con protagonista sua maestà il tonno.
Un format enogastronomico che ha prodotto due conferenze, tre video ricette, cinque show cooking, tre open restaurant, un concorso per studenti, un originale ricettario che raccoglie ricette sul tonno della tradizione mediterranea, presentazioni di libri trasmessi sul web e in tv. Una volta erano i ricettari, adesso i programmi televisivi: per costruire l’identità culinaria di un territorio e di un prodotto si passa dalla spettacolarizzazione del cibo. Così è cambiato il modo di mangiare e bere. Tutto questo è stato Tuna Fish Fest. Scopo dell’evento, sensibilizzare sul valore di una tradizione attraverso il digitale ma anche attraverso iniziative dal vivo.

Il Tuna Fish Fest è stato un’occasione per seguire comodamente da casa su pc, tablet, smartphone o smart tv la preparazione di piatti creati da ristoratori e chef locali con le materie prime della cucina siciliana e la possibilità di crearli anche a casa.
E’ stato possibile anche degustare il sapore del tonno con prelibate cene, a base di pesce, nei ristoranti della città di Trapani, in particolare da “ Stravento”, “Ittiturismo La Tramontana”, “ Tentazioni di gusto”. Nella suggestiva cornice degli open restaurant sono stati serviti agli ospiti menu che hanno reso omaggio alle eccellenze dell’enogastronomia siciliana. Ricette con il tonno reinterpretate in chiave gourmet. Una carrellata di pietanze preparate trasformando con tecnica e creatività materie prime eccellenti. Tradizione e modernità agli open restaurant,  con piatti originali, caratterizzati da abbinamenti i cui sapori e colori hanno sorpreso sia la vista sia il palato. Circa 150 le persone che hanno aderito all’iniziativa degli open restaurant. 

I prodotti televisivi realizzati per l’evento sono stati trasmessi sul sito www.tunafishfest.it, sui canali social di Tuna Fish Fest (Facebook, Instagram e Youtube) e sulle testate giornalistiche PrimaPaginaTrapani, AlpaUno, Egnews e La Tr3. La conduzione del format è stata curata dalla giornalista Claudia Parrinello. Le puntate hanno raggiunto sul web oltre 50 mila persone. Tra gli altri numeri della manifestazione: 56 i bambini delle quinte elementari dell’Istituto Comprensivo “Giuseppe Mazzini” di Erice che hanno partecipato al concorso “Storie di tonni e tonnare”. I lavori sono stati sottoposti ad un  voto online del pubblico tramite il sito www.tunafishfest.it. La giuria composta da esperti di comunicazione, grafica e multimedialità ha assegnato tre menzioni speciali valutando l’efficacia della comunicazione, l’originalità del disegno, l’attinenza al tema. I tre vincitori sono stati: prima classificata Chiara Carrara della V C, seconda classificata  Chiara Squeo della V C, terza classificata Zoe La Russa della V C. Le menzioni speciali sono state così distribuite: Carola Agnello come Miglior Elaborato Artistico, Sofia Figliomeni come Miglior Elaborato Video, Sara D’Amato come Miglior Testo. 

Sul canale YouTube del Tuna Fish Fest e sulle tv partner dell’evento, tra gli ultimi prodotti televisivi, è possibile vedere gli show cooking dell’Ente di Formazione Istruzione Professionale”Futura” e dell’Associazione Cuochi e Pasticceri Trapanesi. Gli studenti dell’Ente di Formazione e Istruzione Professionale Samuele Scardina e Denise Giorgia Cusenza hanno preparato la ricetta del tonno in agrodolce. Antonietta Catalano, assaggiatrice Onav – Sezione Trapani ha abbinato il Mont’Elimo Rosè di casa Vinicola Fazio. 
Davide Catalano, chef dell’Associazione Cuochi e Pasticceri Trapanesi ha realizzato la ricetta “Tonno agli agrumi con cipolla rossa in agrodolce”.  Angelo Galati, anche lui chef dell’ Associazione Cuochi e Pasticceri Trapanesi ha raccontato la ricetta della cotoletta di tonno.  Grazie  alla presenza di Mariangela Passalacqua, assaggiatrice Onav – sezione Trapani  è stato possibile abbinare il vino ai piatti: il primo è stato abbinato ad un Mont’Elimo Catarratto, mentre il secondo piatto è stato abbinato a Mont’Elimo Grillo. Entrambi i vini erano della Casa Vinicola Fazio.

Prossimo appuntamento con il Tuna Fish Fest sarà a giugno.

Il Tuna Fish Fest è un progetto finanziato dall’Assessorato dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale, della Pesca Mediterranea – Dipartimento della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana, nell’ambito della Misura 5.68 “Misure a favore della commercializzazione” del PO FEAMP (Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca 2014-2020), ed è frutto di un partenariato di progetto fortemente voluto dall’Associazione “Bonagia Eventi e Promotion” che vede come capofila “La Bottarga di Tonno”, azienda di Custonaci specializzata nei prodotti a base di tonno e pesce spada con il marchio “Mare Puro”, e tra i partner il Comune di Trapani, l’Istituto di Istruzione Superiore “Ignazio e Vincenzo Florio”, l’Istituto Comprensivo Statale “Giuseppe Mazzini”. Il partenariato si arricchisce della partecipazione del Centro Studi “Dino Grammatico”, dell’associazione provinciale “Cuochi e Pasticceri Trapanesi” e dell’Associazione Ristoratori Trapanesi. Collaborazioni e sponsor: Ente di Formazione e Istruzione Professionale “Futura”, Ottica Lillo Catello, Onav ( Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vini) sezione Trapani, TiltUp, Casa Vinicola Fazio.

News

Trapani Comix & Games 2024 – Cultura pop e innovazione creativa presentati in conferenza stampa

Direttore

Pubblicato

il

24 – 26 maggio 2024 

Villa Margherita  

Trapani

Trapani, 17 maggio 2024 – Si è tenuta la conferenza stampa  di presentazione del Trapani Comix & Games 2024.

Alla conferenza erano presenti il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida, l’assessore agli Eventi Lele Barbara, Natale Pietrafitta, consigliere delegato dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, e i rappresentanti dei Nerd Attack Erick Cannamela, Gianni Federico, Francesco Tarantino, Riccardo Orsini insieme al giornalista e scrittore Marco Rizzo. 

Il Trapani Comix & Games 2024, in programma dal 24 al 26 maggio, alla Villa Margherita di Trapani, riunirà appassionati, professionisti e curiosi per una tre giorni dedicata alla cultura pop, ai fumetti, ai videogames, ai content creators, ai cosplay.

L’evento, giunto alla sua quinta edizione, rappresenta un’importante vetrina per esplorare le tendenze e le innovazioni nel settore dell’intrattenimento digitale e narrativo. Più di 25.000 metri quadrati allestiti con attività, giochi, musica e spettacoli.

Oltre 100 gli espositori presenti, più di 15 aree tematiche dedicate ad universi come Harry Potter, Star Wars e Stranger Things. Ed ancora conferenze, workshop e attività interattive. Oltre 70 ospiti speciali, tra cui Dario Bressanini, Giuseppe Camuncoli, Cerbero Podcast, Tito Faraci, i diEFFE, Dario Moccia, Maurizio Merluzzo, Angelo Maggi, Roby, Silvia Ziche.

Conferenze e Workshop – Le conferenze spaziano dall’analisi del ruolo dei fumetti come strumenti di denuncia e didattica, con interventi di autori e giornalisti, alla discussione sull’impatto psicologico positivo dei videogiochi condotta da esperti del settore. I partecipanti avranno la possibilità di interagire con talenti affermati e emergenti, partecipando a sessioni di gioco di ruolo ispirate a universi come Baldur’s Gate e Winx Club, guidate da narratori ed esperti.

Mostre  – Il Trapani Comix & Games ha organizzato anche una serie di mostre dedicate alla storia del fumetto e dell’illustrazione. Tra le mostre:

“75 anni con Tex” – Una retrospettiva sul celebre personaggio Tex Willer con esposizioni curate da Matteo Belfiore, a Palazzo Cavarretta.

“Storie dal Sud del Mondo” – Un’esplorazione delle narrazioni provenienti da terre lontane attraverso le opere del fumettista e illustratore Cammamoro presso la galleria 122 Ricami.

Eventi speciali – Esibizioni dal vivo, concerti e spettacoli di danza K-Pop, arricchiranno l’esperienza con performance di alto livello artistico.

Tornei videogiochi – Il Trapani Comix & Games 2024 ospiterà inoltre tornei competitivi di videogiochi, quali Rocket League e Fortnite, che metteranno alla prova le abilità in un contesto divertente.

Area Kids – Progettata per coinvolgere i bambini dai 5 anni in su, offrirà una varietà di attività che spaziano dai laboratori di fumetti e cartoni animati tenuti da professionisti internazionali, agli spettacoli che mescolano modernità e tradizione.

 “Quest’anno, siamo entusiasti di presentare un programma sempre più ricco che coinvolgerà appassionati di ogni età e provenienza. L’obiettivo principale è quello di creare uno spazio inclusivo e stimolante dove i partecipanti possano esplorare nuove tendenze, incontrare autori e artisti e condividere la propria passione per il fantastico mondo della cultura pop – affermano i Nerd Attack, organizzatori dell’evento -. Il tema centrale di quest’anno riflette il nostro impegno nel promuovere l’arte e la narrazione visiva come strumenti di espressione e cambiamento sociale. Siamo grati per il sostegno degli sponsor, della comunità locale e dei nostri collaboratori, che hanno reso possibile la realizzazione di questo evento negli anni” aggiungono.

 “Il Trapani Comix & Games non solo arricchisce l’offerta culturale di Trapani, ma rappresenta anche un’importante occasione di crescita economica e turistica per il nostro territorio. La passione e l’energia degli organizzatori, unitamente alla qualità delle iniziative proposte, confermano il ruolo di Trapani come punto di riferimento per la cultura pop e l’intrattenimento. Il Trapani Comix non è un fumetto ma è una storia vera”, ha dichiarato il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida.   
Il Festival è organizzato dai Nerd Attack in collaborazione con l’ Ente Luglio Musicale Trapanese, con il patrocinio del Comune di Trapani, il patrocinio dell’Assessorato Turismo, Sport, Spettacolo della Regione Siciliana e il supporto di istituzioni, aziende e media partner. 

Trapani Comix fa parte di RIFF, la Rete nazionale costituita dai Festival italiani di Fumetto che hanno come obiettivo la valorizzazione della nona arte in ogni sua declinazione.

Leggi la notizia

News

Concorso presidi 23 maggio, Cracolici: “Disattenzione ministero clamorosa”

Redazione

Pubblicato

il

 “Il 23 maggio è la giornata della memoria laica: La concomitanza del concorso dei dirigenti scolastici con l’anniversario della strage di Capaci dimostra una disattenzione del ministero dell’Istruzione e del Merito, fino a poco tempo fa protagonista delle stesse manifestazioni, clamorosa.  Il rischio che corriamo è che la lotta alla mafia torni ad essere un fatto esclusivamente siciliano. O prendiamo coscienza che la mafia è un fatto nazionale e internazionale o non saremo pronti al contrasto. Ma tutto ciò forse al ministero non lo sanno”. Lo ha detto Antonello Cracolici, presidente della commissione Antimafia all’Ars.

Leggi la notizia

News

Sanità, UGL: “Svolta epocale nell’emergenza urgenza: Lombardia approva proposta di legge su autisti soccorritori. Ora riconoscimento nazionale”

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

 
“L’approvazione in commissione sanità della Regione Lombardia della proposta di legge per la valorizzazione delle figure del soccorritore, dell’autista soccorritore e dell’operatore tecnico di centrale operativa apre le porte a una svolta epocale nel servizio dell’emergenza urgenza. Apprezziamo la politica del fare, quella che rende concrete le idee per migliorare la sanità. Per questo esprimiamo la nostra soddisfazione ringraziando la tenacia con cui Christian Garavaglia, relatore della proposta, ha combattuto questa battaglia che trova ora il suo compimento anche grazie al tenace impegno profuso dal nostro segretario regionale Diego Bollani” dichiarano il segretario nazionale della UGL Salute Gianluca Giuliano e il coordinatore nazionale del comparto Emergenza 118 Giuseppe Catalano. “Verranno attivati corsi di formazione coordinati dall’AREU con l’obiettivo di uniformare gli standard di intervento su tutto il territorio regionale. Questi corsi saranno essenziali per lo svolgimento dell’attività sui mezzi di soccorso e nelle centrali operative, garantendo un servizio di emergenza efficiente e di qualità sempre maggiore”. Ora la UGL Salute guarda avanti. “Il percorso porterà finalmente al riconoscimento ufficiale delle figure professionali dell’emergenza urgenza valorizzandone le competenze e garantendo degli standard di risposta sempre più elevati. Insomma, un’uscita dal limbo dove questi operatori erano stati ingiustamente confinati. Con la strada tracciata dalla Lombardia adesso la battaglia si sposta all’intero suolo nazionale per dare dignità, diritti ed un connotato professionale certo a tutti gli operatori dell’emergenza urgenza. Chiediamo quindi che tutte le regioni si uniformino attraverso un coordinamento affidato al Ministero della Salute, così da avere un’unica cabina di regia che consenta di equiparare i diritti di tutti gli operatori ed evitare difformità nella loro formazione e nell’erogazione dei servizi” concludono i sindacalisti.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza