Segui i nostri social

Economia

Progetto pilota per marchio del “Pescato nell’AMP Isole Egadi”: pubblicata manifestazione d’interesse per ristoratori

Marilu Giacalone

Pubblicato

-

 

Un marchio collettivo che identifica il pescato nell’Area Marina Protetta “Isole Egadi” per coinvolgere l’intera filiera produttiva e valorizzare la pesca locale: questo l’obiettivo dell’azione pilota promossa dall’Area Marina Protetta Isole Egadi, in collaborazione con Blue Marine Foundation.

L’idea del marchio nasce per promuovere il consumo delle specie provenienti dalla pesca locale, attenta alla stagionalità nonché delle specie sottoutilizzate al fine di diversificare l’offerta, ridurre la frazione invenduta e ridurre lo scarto, migliorando il reddito dei pescatori, dei trasformatori, dei ristoratori, e in generale dell’intera filiera.

I ristoratori che intendono aderire al progetto “PESCATO NELL’AMP ISOLE EGADI” si impegnano a collaborare alle attività del progetto finalizzate alla valorizzazione e promozione dei prodotti della pesca dell’A.M.P. e della cultura gastronomica ad essi correlata, a fornire le necessarie informazioni ai consumatori, individuando una pietanza, all’interno del menu che verrà identificata con il logo del progetto.

Le pietanze a marchio “PESCATO NELL’AMP ISOLE EGADI” devono derivare da materia prima avente specifiche caratteristiche, come: la provenienza da attività di pesca effettuata dai pescherecci autorizzati ad operare nelle acque dell’AMP con attrezzi e modalità rispettose di tutte le normative vigenti a livello nazionale e comunitario in materia di pesca e trattamento del pescato, nonché del Regolamento vigente all’interno dell’AMP.

L’adesione al progetto “PESCATO NELL’AMP ISOLE EGADI” è siglata mediante la firma di un codice etico che riflette i valori del marchio del pescato e dell’A.M.P.

Al fine di partecipare al processo di costituzione del Marchio tramite un’azione pilota di coinvolgimento e informazione, l’AMP Egadi ha pubblicato una manifestazione di interesse, rivolta ai ristoratori, scaricabile al seguente link:

http://www.comune.favignana.tp.it/favignana/po/mostra_news.php?id=2133&area=H

È possibile compilare l’allegato alla manifestazione (Allegato A), e rinviarlo, completo di dati, via pec a: ampisoleegadi@pec.ampisoleegadi.it entro il giorno 28 Ottobre 2022.

Economia

Codici: i benzinai dovrebbero collaborare invece di scioperare

Redazione

Pubblicato

il

 

Un’iniziativa grave, che danneggia i consumatori già in difficoltà a causa dei rincari. Questo il giudizio dell’associazione Codici in merito allo sciopero dei benzinai.

 

“A nostro avviso si tratta di uno sciopero sbagliato – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – sia per le motivazioni che per la tempistica. I benzinai dovrebbero essere i primi a battersi per un’operazione trasparenza sui prezzi, così da permettere ai consumatori di scegliere in maniera chiara il distributore dove fare rifornimento, senza il rischio di andare incontro a truffe sui prezzi. Una problematica, quest’ultima, emersa in maniera forte dal recente rapporto sulle verifiche effettuate nel corso del 2022 dalla Guardia di Finanza. Al problema della trasparenza sui prezzi si aggiunge la questione maltempo, che in alcune regioni rischia di trasformarsi in emergenza. Invece di sospendere il servizio, i benzinai si sarebbero dovuti attivare per garantirlo e questo rende lo sciopero in corso ancora più sbagliato e inaccettabile”.

Leggi la notizia

Economia

Agricoltura, Sammartino: «Regione al fianco di atenei e comunità scientifica»

Marilu Giacalone

Pubblicato

il

Presidenza della Regione
«La Regione Siciliana può mettere in campo risorse importanti da destinare alla ricerca e allo sviluppo nel comparto agricolo. L’assessorato regionale all’Agricoltura lavora in forte sinergia con le università dell’Isola per utilizzare al meglio le nuove misure della Pac 2023-2027 e accompagnare il processo di innovazione tecnologica nelle nostre produzioni. È questa la grande opportunità che dobbiamo cogliere. Fare parte di un progetto nazionale come Agritech dimostra che l’Università di Catania possiede non soltanto eccellenza e qualità nel suo corpo docente, ma anche visione. Un progetto che coinvolge molti atenei del nostro Paese, capofila l’Università Federico II di Napoli, e ingenti finanziamenti derivanti dal Pnrr che possono cambiare il volto del mondo produttivo agricolo e zootecnico grazie all’innovazione  tecnologica, ma soprattutto grazie agli studi scientifici, in particolare sui fattori patogeni e su quello che oggi è il grande rischio dei cambiamenti climatici, dalla siccità ai nuovi sistemi di irrigazione. Agritech è una grande sfida per l’ateneo e il governo regionale è pronto a essere al fianco della comunità scientifica, accademica e produttiva in questo percorso».

Lo ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura, Luca Sammartino nel corso del workshop di presentazione delle attività che saranno condotte dall’ateneo catanese, attraverso il dipartimento Agricoltura, alimentazione e ambiente, nell’ambito del progetto “Il contributo dell’Università di Catania per il Centro nazionale per lo sviluppo delle nuove tecnologie in agricoltura” (Agritech).

Leggi la notizia

Economia

Morte Gregory Bongiorno: il cordoglio di Airgest e del presidente Salvatore Ombra

Direttore

Pubblicato

il

Il presidente di Airgest, Salvatore Ombra, esprime cordoglio per la scomparsa di Gregory Bongiorno, imprenditore e presidente di Confindustria, socio della società di gestione dell’aeroporto di Trapani Birgi. 

«Esterrefatti – ha scritto il presidente di Airgest, Salvatore Ombra – apprendiamo la notizia della prematura scomparsa di Gregory Bongiorno che, solo pochi giorni fa, è stato presente all’assemblea che mi ha confermato alla guida di Airgest, rappresentando la fiducia di Confindustria per il lavoro fatto insieme fino ad oggi. Uomo garbato, elegante e grande professionista – ha sottolineato Ombra – era sempre pronto ad offrire un consiglio e il suo supporto per il bene dell’aeroporto e del nostro territorio. Lascia un ricordo indelebile. Anche a nome di tutti i lavoratori di Airgest che hanno avuto l’onore di conoscerlo ed apprezzarlo, esprimo alla famiglia il nostro più profondo cordoglio».

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza