Segui i nostri social

Capitaneria di Porto

Primo Piano – Pantelleria, Chiuso il molo Wojtyla da domattina per lavori

Direttore

Pubblicato

il

L’Ufficio Marittimo di Pantelleria ha emesso, a nome del suo Comandante Antonio Terrone, ordinanza di interdizione del Molo Wojtila, come di seguito riportata a stralcio:

dalle ore 07.00 del 26 e fino al 31 Ottobre pp.vv. l’area citata in premessa, e meglio evidenziata nell’allegata cartografia (Allegato 1), che costituisce parte integrante della presente ordinanza, sarà interessata dai lavori di perforazione di n° 4 micropali tramite macchina trivellatrice e la successiva realizzazione di casseri per il contenimento in CLS per il ripristino dei blocchi del dente di attracco del molo Wojtyla del porto di Pantelleria.

Nell’articolo 1 si specifica che:

Nel periodo sopra indicato, l’area di cui al RENDE NOTO, per motivi connessi alla sicurezza ed all’incolumità delle persone e dei veicoli, è interdetta all’accesso e transito veicolare e pedonale nonché all’ormeggio e alla navigazione marittima ed a qualsiasi altra attività non direttamente connessa con i sopracitati interventi.

Con l’inizio effettivo dei lavori di consolidamento e ripristino dello spigolo esterno della testata del Molo Wojtyla del porto di Pantelleria e relativo poggia-portellone, salvo diverso avviso di questa Autorità Marittima, le navi con destinazione Pantelleria, comprese quelle in servizio di linea, non potranno ormeggiare alla suddetta banchina, bensì dovranno programmare la navigazione facendo scalo, condimeteo permettendo, presso l’approdo di Scauri.

Di seguito l’ordinanza integrale scaricabile:

ORD. 32-21 Interdizione dente attracco molo wojtyla

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Ambiente

Pantelleria, interdetta zona di Gadir per consolidamento costoni rocciosi. L’Ordinanza dell’Ufficio Marittimo

Direttore

Pubblicato

il

L’Ufficio Circondariale Marittimo di Pantelleria, con ordinanza a firma del Com. Antonio Terrone, ha emesso nuova ordinanza n. 8/22 di interdizione di area demaniale competente in Cala Gadir.

Di seguito uno stralcio del documento:

 

Articolo 1 – Interdizione dell’area

Dal giorno 19.04.2022 fino al 22.05.2022 all’interno dell’area demaniale marittima di cui al RENDE NOTO, è interdetta la circolazione per tutte le categorie di veicoli e per i pedoni, per i lavori di seguito indicati nel dettaglio:  sottomurazione in pietrame lavico;

 rafforzamento corticale mediante pannellatura in fune, in luogo del placcaggio blocchi previsto;

 paiolato con travi in IROKO DABEMA, da collocare sulla struttura in cls della vasca principale di Cala Gadir, di tipologia omogenea a quella realizzata nell’ambito del progetto di “Valorizzazione e riqualificazione ambientale delle baie di Gadir, Cala Levante e Cala Tramontana”.

È vietata, altresì, la balneazione, la pesca ed ogni altra attività connessa ai pubblici usi del mare. Nella suddetta area è consentito il solo transito dei veicoli di soccorso e di emergenza nonché quelli delle Forze dell’Ordine e quelli utilizzati dal personale tecnico addetto alle operazioni di consolidamento dei costoni.

Ord n. 8_2022_220420_130031

Leggi la notizia

Attualità

Pantelleria, nuova ordinanza dell’Ufficio Marittimo per la monografia antincendio dei Porti del Paese e Scauri

Direttore

Pubblicato

il

In data odierna l’Ufficio Marittimo di Pantelleria, con firma del suo comandante Ten. di Vasc. Antonio Terrone, ha emesso nuova ordinanza circa la monografia antincendio del Porto di Pantelleria Centro e dell’Approdo di Scauri.

Più esattamente

La monografia

Va a disciplinare quelle che sono le normative di settore e le procedure in caso di emergenza antincendio che si dovesse verificare nell’ambito portuale, sia per le strutture a terra sia per le navi e le unità da diporto.

Nella monografia sono anche dettate anche le disposizioni in capo ai concessionari di strutture dedicate alla nautica da diporto.

Nelle more che venga ripristinato l’impianto antincendio a Scauri e del Centro, da parte della Regione Siciliana e del Comune, gli stessi concessionari si muniscano delle dotazioni minime per fronteggiare eventuali emergenze antincendio.

ORDINANZA+N.+06.2022

L’ordinanza ha potere normativo a tutti gli effetti dalla sua entrata in vigore.

 

 

Leggi la notizia

Capitaneria di Porto

Pantelleria, nuove regole per il Molo Toscano. L’ordinanza della Capitaneria di Porto

Direttore

Pubblicato

il

Una nuova ordinanza dell’Ufficio Marittimo interessa il porto nuovo di Pantelleria.

Essa attiene all’ormeggio e nello specifico, ecco uno stralcio:

Il tratto di banchina di circa 35 mt. lineari sarà destinato all’ormeggio pubblico, secondo le disposizioni della locale Autorità Marittima, di unità (atte a qualsiasi tipo di attività) in transito per il tempo strettamente necessario e comunque in nessun caso superiore alle 72 ore. In tale zona è consentito l’ormeggio anche contemporaneo, sino ad un massimo di 3 (tre) file di unità ormeggiate/affiancate a “pacchetto” tra loro, sempre nel rispetto delle elementari norme di sicurezza e garantendo comunque gli spazi necessari per l’effettuazione delle manovre cinematiche all’interno del porto ed evitando situazioni che possano generare danni a persone e/o cose.

Per le suddette unità, l’ormeggio è consentito alle seguenti tassative condizioni:

a) previa comunicazione (anche verbale) da effettuarsi preventivamente all’ormeggio, alla Guardia Costiera di Pantelleria ai numeri 0923/911027 – 913651 e/o VHF canale 16;

b) particolari esigenze di sosta per periodi più lunghi saranno valutate ed eventualmente autorizzate, di volta in volta, dall’Autorità Marittima, a condizione che almeno un responsabile di bordo resti sempre prontamente reperibile per eventuale ed immediato spostamento dell’unità;

c) che l’unità venga ormeggiata in sicurezza in funzione della lunghezza fuori tutto (LFT);

d) che l’unità ormeggiata o da ormeggiare sia munita di tutti i documenti in corso di validità per lo scafo, per le persone trasportate e per il/i motore/i;

e) che l’unità sia in perfetta efficienza per la sicurezza dello stazionamento, ed in regola con normative in materia di sicurezza della navigazione e tutela ambientale;

f) che l’unità sia attrezzata delle previste dotazioni antincendio;

g) che l’unità ormeggiata sia costantemente vigilata allo scopo di evitare possibili danni che possano essere causati da avverse condizioni meteomarine e dal moto ondoso;

h) che l’unità venga ormeggiata, salvo diversa disposizione dell’Autorità Marittima, lateralmente alla banchina (ormeggio di fianco).

 

Ecco il documento integrale scaricabile:

ORDINANZA_N._4-2022_DEL_25.02.2022_CIRCOMARE_ PANTELLERIA

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency