Segui i nostri social

Sport

Pantelleria, per la Madonna della Margana oggi l’apposizione dell’icona al Porto

Direttore

Pubblicato

-

Questa mattina si è tenuta la cerimonia di inaugurazione dell’icona della Madonna della Margana, organizzata dall’Associazione Pescatori, dalla Capitaneria di Porto e il Comune.

La sacra effige è stata collocata presso il Faro Verde della Diga Foranea del Porto di Pantelleria Centro. Il Comandante dell’Ufficio Marittimo, qualche mese fa ha lanciato una sfida all’Ass. Pescatori, il cui segretario è Federico Gelmi: “Da sempre c’è un’edicola votiva, presso il faro verde ma non è mai stata dimora di alcuna icona. VIsto che in tutti i Porti d’Italia v’è una nicchia sacra, cui tutti i marinai si affidano quando lasciano il porto, perchè non posizionare una immagine religiosa in quella edicola?”

Così tutti i pescatori dell’isola hanno fatto gruppo recuperando l’icona della Madonna della Margana, proprio in questo periodo in cui viene festeggiata e riportata nella Cappella vicino all’Aeroporto.”

La cerimonia è stata aperta presso la Chiesa Matrice, con la benedizione dell’icona da parte di Don Vincenzo. Alchè, la Madonna è stata accompagnata in processione da barche di pescatori, motovedette della Guardia Costiera, da lance pantesche del Circolo Velico e altri diportisti dell’isola.

Il legame tra sacralità e marinai panteschi è di remota memoria. La Chiesa Matrice, per esempio, nella sua prima versione aveva il portone centrale rivolto al mare, affinchè i marittimi potessero essere “baciati” dalla benevolenza cristiana.

 

Marina Cozzo

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sociale

Regata Nazionale Hansa 303: a Marsala trionfano Forastieri e Canova-Ingaglio

Redazione

Pubblicato

il

Grande partecipazione di atleti e pubblico per la prova nazionale della specialità velica paralimpica che ha ospitato a Marsala ben 25 equipaggi.

Marsala, 14/4/2024 – È stata una grande festa di sport ed inclusione la regata di apertura della stagione 2024 del circuito nazionale della Classe Hansa 303 che per la prima volta ha disputato una prova tricolore a Marsala con l’organizzazione della sezione locale della Lega Navale Italiana.

Grande la partecipazione di pubblico ed atleti, con ben 25 equipaggi provenienti da Malta e da tutta Italia – tra cui quelli della Nazionale Italiana Hansa 303 – che si sono sfidati sulle acque della Riserva dello Stagnone che ancora una volta si è rivelato campo di gara apprezzatissimo dai velisti di tutto lo Stivale.

Nella prima giornata di sabato 13, caratterizzata dapprima da vento leggero e successivamente sostenuto, sono state effettuate quattro prove. Le condizioni meteo della giornata di domenica 14, con vento molto leggero che ha innalzato il tasso tecnico della sfida, hanno permesso di dare il segnale di start ad una sola prova.

Al termine delle cinque prove, ad aggiudicarsi la vittoria tra gli equipaggi doppi sono stati i giovani Canova-Ingaglio, in gara per i colori della ASD NIC Catania. Al secondo posto la coppia Di Biagio-Di Biagio della Liberi nel Vento di Porto San Giorgio. A completare il podio degli equipaggi in doppio la coppia Malavolta-Benzoni, sempre della Liberi nel Vento di Porto San Giorgio.

Tra gli equipaggi singoli e nella classifica assoluta a primeggiare è stato l’esperto palermitano Carmelo Forastieri, autore di una prestazione magistrale con ben quattro primi posti assoluti ed un secondo posto. Piazza d’onore per Massimiliano Riccio, del Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa. A completare il podio, Luca Iudice dello Yacht Club Punta Ala.

La tappa di Marsala è stata impreziosita da una presenza internazionale: quella del velista maltese Gianluca Aquilina, che ha preso parte alla regata in coppia con il marsalese Antonino Salvaggio per i colori della Malta Sailing Federation.

Folta la presenza di spettatori, autorità e vertici della Federazione Italiana Vela e della Lega Navale Italiana, che hanno voluto salutare ed hanno premiato gli atleti in gara, tra cui l’On. Stefano Pellegrino, il Sindaco Massimo Grillo, l’Assessore Salvatore Agate, il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo Vito Miceli, il Consigliere Nazionale FIV Ignazio Florio Pipitone, il Presidente della VII Zona FIV Francesco Zappulla, insieme a Beppe Tisci, Consigliere nazionale LNI, Nicola Vitello, Presidente della LNI sezione di Palermo, Carlo Bruno, Delegato Lega Navale Italiana Regione Sicilia e Gaspare Majelli, Consigliere Nazionale della Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali (FISDIR).

Dopo Marsala, gli atleti del circuito nazionale della Classe Hansa 303 si sfideranno a Desenzano del Garda, a Crotone e a Mestre con l’assegnazione del titolo Nazionale.

Leggi la notizia

Sport

Totó Arresta conquista il 17° Slalom Città di Valderice

Redazione

Pubblicato

il

Totó Arresta conquista il 17° Slalom Città di Valderice – Sant’Andrea di Bonagia
Valderice, 15 aprile 2024 – Totó Arresta, portacolori della Ro Racing, su Gloria B5 Evo Suzuki, ha vinto il 17° Slalom Città di Valderice – Sant’Andrea di Bonagia, organizzato dal Promoter Kinisia con il patrocinio del Comune di Valderice e in collaborazione con Aci Sport – Delegazione Regionale.

Arresta ha stabilito il miglior tempo lasciando al secondo posto Giametta Giuseppe e al terzo posto Salvatore Catanzaro, entrambi su Gloria B5 Evo Suzuki.

Ai piedi del podio Nicoló Incammisa su Radical Sr4 Suzuki. Quinto Antonino Di Matteo su Gloria C8 Suzuki. A scorrere fino al decimo posto: Angelo Cucchiara su Honda Bullasport, Crispino Farace su Fiat Uno 70, Alfonso Belladonna su Fiat uno T IE, Gianfranco Catalano su Chevy Sedan, Agostino Bonsignore su A112 Abarth.

La sfida è andata in scena su un percorso di 2,750 chilometri circa sulla Strada Provinciale 20 che da Bonagia porta a Valderice. La competizione è valida per la Coppa ACI Sport 5^ Zona ed è seconda prova del Campionato Siciliano.

Lo slalom, con la direzione di Francesco Tartamella, ha coinvolto numerosi appassionati, grazie ad una gara avvincente, nella quale i piloti si sono spesi senza risparmio.

Grande soddisfazione, dunque, nell’ambiente sportivo delle quattro ruote che va ad aggiungersi agli altri successi ottenuti su strada dal Promoter Kinisia, già a lavoro al prossimo appuntamento del 16 giugno con il  22° Slalom dell’Agro Ericino, gara valevole per il Campionato Italiano.

“Siamo soddisfatti dell’entusiasmo e della competizione mostrati oggi sul percorso. Ogni pilota ha dimostrato dedizione e abilità” – queste le parole di Peppe Licata, presidente del Promoter Kinisia.

“Il percorso è stato molto bello, la macchina ha funzionato abbastanza bene. Ringrazio il team che mi sostiene, parteciperemo al campionato Italiano Slalom” – così conclude Totó Arresta, vincitore del 17° Slalom Città di Valderice – Sant’Andrea di Bonagia.

Leggi la notizia

Sport

La Monte Erice punta sulla… sicurezza Lavori quasi ultimati sul percorso della Cronoscalata

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

La Monte Erice punta sulla… sicurezza Lavori quasi ultimati sul percorso della Cronoscalata

TRAPANI, 11 APRILE 2024. Lavori in corso alla Monte Erice. Gli addetti alla Cronoscalata, prima prova del campionato Supersalita in programma dal 25 al 28 aprile fra Trapani, Valderice ed Erice e organizzata dall’Automobile Club Trapani, sono alle prese con tutti gli adempimenti previsti per quanto riguarda la sicurezza. Il personale, infatti, ha cominciato la posa in opera di tutte le protezioni necessarie a garantire la sicurezza dei piloti. Si è cominciato con le pile di gomme e si è proseguiti con i balloni di paglia, ricoperti successivamente da più strati di pellicola, rigorosamente “tricolore” in onore al nuovo campionato Supersalita, con l’obiettivo di evitare lo sbriciolamento della paglia stessa. “Siamo al lavoro per questa edizione della Monte Erice e il nostro obiettivo è quello di creare situazioni agevoli per i piloti” spiega Fabrizio Fondacci, il direttore della gara, mentre Giovanni Pellegrino, il presidente dell’Automobile Club Trapani, tiene a sottolineare come “i preparativi per la gara procedono in armonia – afferma -, tenendo conto di tutte le varie fasi di preparazione alla gara. Abbiamo appena approvato il regolamento relativo alle auto moderne e tutto va per il vesto giusto.
Dal punto di vista operativo, la squadra è guidata dal direttore di gara Fabrizio Fondacci, ma voglio lodare l’impegno di tutti coloro che gravitano attorno al mondo della Monte Erice. E il motivo è semplice, perché la macchina organizzativa vive grazie a un sincronismo perfetto, grazie al quale tutti sono indispensabili per la buona riuscita della nostra gara”.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza