Segui i nostri social

Attualità

Pantelleria, nuova ordinanza dell’Ufficio Marittimo per la monografia antincendio dei Porti del Paese e Scauri

Direttore

Pubblicato

il

In data odierna l’Ufficio Marittimo di Pantelleria, con firma del suo comandante Ten. di Vasc. Antonio Terrone, ha emesso nuova ordinanza circa la monografia antincendio del Porto di Pantelleria Centro e dell’Approdo di Scauri.

Più esattamente

La monografia

Va a disciplinare quelle che sono le normative di settore e le procedure in caso di emergenza antincendio che si dovesse verificare nell’ambito portuale, sia per le strutture a terra sia per le navi e le unità da diporto.

Nella monografia sono anche dettate anche le disposizioni in capo ai concessionari di strutture dedicate alla nautica da diporto.

Nelle more che venga ripristinato l’impianto antincendio a Scauri e del Centro, da parte della Regione Siciliana e del Comune, gli stessi concessionari si muniscano delle dotazioni minime per fronteggiare eventuali emergenze antincendio.

ORDINANZA+N.+06.2022

L’ordinanza ha potere normativo a tutti gli effetti dalla sua entrata in vigore.

 

 

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Attualità

Pantelleria, accolta dal Ministero dell’Interno richiesta del Sindaco Campo: nomina Segretario Comunale

Redazione

Pubblicato

il

 

Il Ministero dell’Interno ha accolto la richiesta del Sindaco Vincenzo Campo sui segretari comunali delle isole minori, estendendo la possibilità di nominare i Segretari di prima fascia anche nei Comuni delle isole minori fino a 10.000 abitanti.

Illustre Ministra, il Comune di Pantelleria risulta ad oggi, in base al già importante provvedimento inserito nel Decreto Legge n. 4/2022, cosiddetto Sostegni-ter, escluso da qualsiasi potenziale miglioramento dell’attuale situazione.

Di fatto, Pantelleria, essendo un Comune con poco più di 7.500 abitanti, rimane escluso dalla misura provvisoria prevista dal Decreto in parola che consente di affidare l’incarico ai Segretari Comunali appartenenti alla fascia iniziale del relativo albo nei Comuni aventi fino a 5.000 abitanti.” Scriveva il Sindaco Vincenzo Campo alla Ministra Lamorgese il 5 aprile scorso (Prot. n. 0005944 del 5-04-2022).

Quello relativo all’incarico di Segretario Comunale a Pantelleria è diventato un problema che si trascina da anni.

Infatti, a causa della carenza di Segretari Comunali, non si riusciva a trovarne uno disposto ad accettare l’incarico in un territorio disagiato come l’Isola di Pantelleria.

Si pensi che solo nel corso dell’attuale Amministrazione, sono stati incaricati ben 5 Segretari diversi e da agosto 2021 non si riesce a trovarne uno che accetti l’incarico, anche a scavalco.

La figura del Segretario comunale è una figura obbligatoria negli enti al fine del regolare svolgimento dell’attività amministrativa e gestionale. In sua assenza, tale ruolo, nel Comune di Pantelleria, è stato ricoperto dal Vicesegretario comunale, che è anche Responsabile del Settore III Patrimonio, Tributi, Servizi finanziari, rubando tempo all’attività ordinaria del Settore.

Perché allora è importante che il Ministro abbia accolto la richiesta del Sindaco Campo?

Bisogna sapere che l’Albo dei Segretari è suddiviso per fasce, ognuna delle quali corrisponde ad una dimensione demografica dei Comuni. Alla prima fascia corrispondono i Segretari che possono assumere l’incarico nei Comuni fino a 3.000 abitanti.

Per sopperire alla carenza di Segretari Comunali, il Governo aveva previsto nel Decreto Legge n. 4/2022, la possibilità di affidare l’incarico per un periodo di sei mesi, prorogabili fino a dodici, ai Segretari Comunali di prima fascia anche nei Comuni fino a 5.000 abitanti.

Ma anche in questo caso il Comune di Pantelleria era escluso, perché abbiamo circa 7.800 abitanti, senza contare che siamo penalizzati anche dal fatto di essere un’isola minore distante oltre 100 km dalla Sicilia, quindi qui ci si deve venire appositamente, non certo a fare i pendolari.

Per tale ragione il Sindaco Campo nella sua missiva ha chiesto al Ministro di estendere tale previsione anche ai Comuni delle isole minori.

La richiesta è stata accolta dal Ministro che con un emendamento al DL n. 4/2022 presentato con il DL n. 115/2022 ha esteso la possibilità di nominare i Segretari di prima fascia anche nei Comuni delle isole minori fino a 10.000 abitanti.

Si spera che con tale modifica si riesca finalmente a trovare un Segretario comunale, sanando una situazione che non può essere procrastinata ulteriormente.

 

Leggi la notizia

Attualità

Trapani – Vincenzo Florio, consegnate targhe di merito al 37° Stormo ed al 3° Reparto Genio dell’Aeronautica Militare

Redazione

Pubblicato

il

L’iniziativa a suggello della collaborazione tra l’aeroporto civile e quello militare ed un riconoscimento per i lavori di ammodernamento degli impianti di volo e di riqualificazione delle infrastrutture aeronautiche

Si è svolta all’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani, questa mattina, la cerimonia di consegna di tre targhe al 37° Stormo ed al 3° Reparto Genio dell’Aeronautica Militare per celebrare il rapporto di reciproca stima e collaborazione tra l’aeroporto civile e quello militare. Il ringraziamento nasce per il supporto alle attività dell’aviazione civile, per i lavori di ammodernamento degli impianti di volo e per la riqualificazione delle infrastrutture che l’Aeronautica Militare ha già realizzato nell’ultimo anno e per quelle di prossimo avvio. Presenti alla cerimonia il presidente di Airgest, società di gestione dello scalo trapanese, Salvatore Ombra, il direttore Michele Bufo ed i rappresentanti dell’Aeronautica Militare nelle figure del Comandante del 37º Stormo, colonnello Daniele Donati, il Comandante del 3° Reparto Genio A.M., colonnello Antonio Giura e il tenente colonnello Rocco Vernoia, Comandante del 16°Gruppo Genio Campale.
 
I lavori di ammodernamento all’aeroporto di Trapani
 
L’Aeronautica Militare ha pianificato e sta eseguendo lavori di adeguamento della striscia di sicurezza della pista, di sostituzione del sistema radar e dell’ILS (Sistema di avvicinamento di precisione) e, con avvio a novembre, della sostituzione delle luci di pista con sistema luminoso a led, moderno ed energeticamente efficiente. Tali interventi fanno parte di un più vasto piano di ammodernamento e potenziamento dell’aeroporto di Trapani.
 
Il commento del presidente di Airgest, Salvatore Ombra
 
«Gli interventi sono stati condivisi al fine di salvaguardare le esigenze e le misure di sicurezza per l’aviazione civile – ha sottolineato il presidente Salvatore Ombra -. Il ringraziamento di Airgest è dovuto per l’eccellente lavoro e la continua collaborazione dell’Aeronautica Militare che ha consentito, non solo di fare interventi mirati a soddisfare tutte le esigenze, militari e civili, ma anche di eseguirli nonostante lo svolgimento dell’intensa attività di volo estiva, in piena sicurezza e con regolarità. La coesistenza di attività aeronautiche militari e civili sull’aeroporto di Trapani – ha concluso – è davvero un eccellente esempio di sinergia e collaborazione per un ottimale impiego di una infrastruttura pubblica».
 
Il commento dei rappresentanti dell’Aeronautica
 
«La giornata di oggi è la testimonianza dei sani e robusti rapporti di collaborazione tra il 37° Stormo e la società Airgest – ha affermato il comandante del 37° Stormo, colonnello Daniele Donati -. Il dialogo e la cooperazione instaurati tra il presidente Salvatore Ombra, coadiuvato dal direttore Michele Bufo, ed il comandante 37° producono una risultante olistica volta a massimizzare le risorse disponibili; tale cooperazione consente di affrontare le esigenze che quotidianamente emergono in maniera proattiva e orientata alle soluzioni».
 
Anche il colonnello Antonio Giura ha espresso parole di pieno compiacimento per il rapporto di stima e di amicizia che lega l’Aeronautica Militare e la società Airgest: «Il solido rapporto di collaborazione tra il 3° Reparto Genio dell’Aeronautica Militare e la società Airgest – ha affermato – è risultato determinante per la finalizzazione degli importanti interventi infrastrutturali, volti ad implementare gli standard di sicurezza dell’aeroporto di Trapani Birgi. Il costante coordinamento ha, infatti, consentito l’esecuzione delle opere in tempi rapidissimi, garantendo, senza soluzione di continuità, l’operatività e l’attività di volo sia militare che civile. Le capacità e le professionalità del 3° Reparto Genio nascono prioritariamente per esigenze militari, in Italia e all’estero, ma anche in questa circostanza sono state messe al servizio della collettività, che ha potuto sempre usufruire dello scalo trapanese, nonostante le attività infrastrutturali in corso».

Leggi la notizia

Attualità

Marsala, alloggi sociali nel quartiere Amabilina: incontro per efficientamento energetico e stato dei lavori

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

Alloggi sociali e servizi per la comunità nel quartiere Amabilina: a Marsala un incontro per fare il punto sui lavori e una tavola rotonda sull’efficientamento energetico nell’edilizia popolare

Il workshop è il programma il 27 settembre al Complesso Monumentale San Pietro

MARSALA. Si terrà nella sala conferenze del Complesso Monumentale San Pietro, martedì 27 settembre, a partire dalle 10 l’incontro: “Social Housing Amabilina: interventi di riqualificazione del quartiere Amabilina: gli alloggi sociali e i servizi diretti alla comunità”.

Il workshop sarà l’occasione per fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori e per discutere, insieme alla comunità abitante, della fruizione dei servizi e degli spazi comuni in fase di completamento (alloggi sociali, poliambulatorio, centro analisi, biblioteca, orti e aree verdi attrezzate).

Seguirà una tavola rotonda, organizzata in collaborazione con SUPER-i, progetto finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Horizon 2020, che supporta nuovi investimenti nell’ambito dell’efficientamento energetico delle case popolari. Durante la tavola rotonda composta da differenti attori, si rifletterà sul modo migliore di supportare l’efficientamento energetico e la riqualificazione degli edifici di edilizia popolare.

Per partecipare all’evento occorre iscriversi tramite il seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfRgqir-z7DziQLjFa3RZ18fAG8QbyFC0lUATe_kLB8I-1NEQ/viewform

Il progetto Social Housing Amabilina, frutto di un protocollo d’Intesa tra Comune di Marsala e IACP di Trapani, è realizzato nell’ambito dell’azione 9.4.1 dell’Asse 9 del PO FESR Sicilia 2014/2020, che mira a promuovere “Interventi di potenziamento del patrimonio pubblico esistente e di recupero di alloggi di proprietà pubblica dei Comuni ed ex IACP per incrementare la disponibilità di alloggi sociali e servizi abitativi per categorie fragili per ragioni economiche e sociali. Interventi infrastrutturali finalizzati alla sperimentazione di modelli innovativi sociali e abitativi”. Saranno realizzati 25 alloggi sociali e predisposti servizi locali e urbani come un poliambulatorio ed un centro analisi; servizi integrativi per l’abitare fra cui: una biblioteca, una cucina e zona living condivisa, una sala brico. Inoltre, verranno potenziate strade e realizzate aree verdi attrezzate con giochi per bambini e panchine, e verranno predisposti orti comuni, che gli utenti potranno curare coltivando erbe aromatiche o piccole piantagioni. 

Per info: http://socialhousingamabilina.it, mail: socialhousingamabilina@gmail.com

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency