Segui i nostri social

Cronaca

Pantelleria – Migranti, Fedeli (PD): “Trovare soluzioni per accoglienza dignitosa”. La Francesca commenta

Redazione

Pubblicato

il

Nota

“Desta preoccupazione quanto sta accadendo sull’isola di Pantelleria dove nei giorni scorsi è scoppiata una protesta tra migranti ospitati in condizioni assolutamente non accettabili presso una struttura inadeguata e fatiscente dove non è assicurato il minimo standard igienico-sanitario. Uno spazio non adatto ad accogliere i circa 50 migranti presenti, tra cui due DONNE una delle quali incinta e alcune persone in quarantena con il Covid”. Così in una nota la senatrice PD Valeria Fedeli.

“Considerato l’incremento degli sbarchi che si sta registrando in queste ore, in attesa che si concretizzino soluzioni strutturali comunque già previste e individuate sul territorio, è necessario garantire fin da subito un’accoglienza rispettosa della dignità di queste persone, della salute, dei diritti umani assicurando condizioni sostenibili e positive di convivenza e integrazione tra migranti e cittadini residenti sull’isola. Per monitorare e approfondire le iniziative che quindi mi auguro verranno tempestivamente assunte a questo scopo, come capogruppo PD in Commissione diritti umani mi farò portavoce, nell’ambito dell’attività che la commissione stessa già sta svolgendo su questo fronte, della proposta di organizzare una visita sull’isola già nelle prossime settimane”.

 

Giuseppe La Francesca commenta le dichiarazioni della senatrice Valeria Fedele

Voglio ringraziare la Senatrice Valeria Fedeli – dichiara Giuseppe La Francesca, Responsabile provinciale Isole Minori del Partito Democratico – per aver accolto con sollecitudine la nostra richiesta di intervento. Siamo certi che come capogruppo del Partito Democratico in Commissione diritti umani saprà tenere alta l’attenzione sulla situazione emergenziale che stiamo vivendo a Pantelleria.

Mi faccio portavoce – continua La Francesca – di tutta la comunità pantesca ringraziando pubblicamente le forze dell’ordine per come stanno affrontando con professionalità, spirito di abnegazione e responsabilità questa fase emergenziale tutelando, con la loro attività, anche e soprattutto tutta la cittadinanza.

In un momento così delicato – chiude l’esponente provinciale del Partito Democratico – come quello che Pantelleria sta attraversando siamo noi tutti chiamati a rispondere con spirito di solidarietà chiedendo nel contempo alle Istituzioni la giusta attenzione e le dovute risposte alla problematica.

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Sanità

Sanità, Giuliano (UGL): “Fermare episodi di violenza sugli operatori sia battaglia di civiltà”

Redazione

Pubblicato

il

“Nel giorno del dramma avvenuto a Marcinelle, che l’8 agosto del 1956 vide tra le 262 vittime 136 minatori italiani, assume ancora più forza la richiesta del massimo impegno delle istituzioni per assicurare ai lavoratori la sicurezza sui luoghi di lavoro” dichiara il Segretario della Ugl Salute Gianluca Giuliano.

 

“Purtroppo gli episodi di violenza sugli operatori sanitari, e qui entro nello specifico, non si fermano assumendo una costanza preoccupante e molto pericolosa. Pochi giorni fa al pronto Soccorso dell’Ospedale Carlo Poma di Mantova una dottoressa in servizio ha subito una brutale aggressione a colpi di bastone. La stessa era già stata, mesi addietro, vittima di violenza mentre prestava la propria opera. È evidente come i professionisti siano esposti a rischi assoluti. È ora quindi di agire per evitare conseguenze tragiche.

 

“Non è stato un deterrente, appare evidente, inasprire le pene ai danni di chi compie atti di violenza. Torniamo quindi a chiedere il ripristino dei posti fissi di pubblica sicurezza negli ospedali e che i Pronto Soccorso vengano isolati con la creazione di percorsi protetti. Serve anche informare i cittadini sul grande sforzo che dall’inizio della pandemia gli operatori sanitari stanno compiendo, pur di fronte alla cronica carenza di personale, al servizio della nazione. E vale la pena anche ricordare che i professionisti sono la categoria di lavoratori che ha visto tra le sue fila il maggior numero di decessi a causa del covid. Ignorare i rischi a cui sono continuamente sottoposti e non prendere provvedimenti per la loro sicurezza è delittuoso. Difendere gli operatori sanitari deve essere una battaglia di civiltà che nessuno deve dimenticare” conclude Giuliano

Leggi la notizia

Cronaca

Pantelleria, oltre 6mila euro di sanzioni contro 11 conduttori di imbarcazioni

Redazione

Pubblicato

il

CONTROLLI IN MARE DEI CARABINIERI DELLA MOTOVEDETTA “MARONESE”: ELEVATE 11 SANZIONI AMMINISTRATIVE

Nel corso del fine settimana appena concluso, i Carabinieri della Motovedetta d’Altura “Maronese” della Compagnia di Marsala, nel corso di un mirato servizio di polizia marittima, hanno sottoposto a controllo decine di imbarcazioni nei pressi di Pantelleria. Nella circostanza, i militari dell’Arma hanno riscontrato diverse violazioni del Codice Nautico di carattere amministrativo.

Più in particolare, sono state elevate 11 sanzioni, per un totale di 6.700 euro, nei confronti di altrettanti conduttori di imbarcazioni per violazioni quali: assenza dei previsti documenti a bordo, inosservanza del numero massimo di persone trasportabili ed effettuazione di soste a distanza dalla costa inferiori a quelle consentite o su aree interdette.

Leggi la notizia

Cronaca

CASTELLAMMARE DEL GOLFO: SPACCIO DI DROGA. UN ARRESTO E UNA DENUNCIA DEI CARABINIERI

Redazione

Pubblicato

il

 

I Carabinieri della Stazione di Castellammare del Golfo hanno arrestato, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale, un uomo di 29 anni e denunciato il fratello 36enne. I Carabinieri, insospettiti dal via vai di auto da quel domicilio, conoscendo gli occupanti dell’appartamento, hanno eseguito una mirata perquisizione domiciliare con l’ausilio dei colleghi del Nucleo Cinofili di Palermo e dei cani “Lego e Nadia”. All’esito della perquisizione, ben occultati all’interno della cameretta e sotto il letto, sono stati rinvenuti circa 160 gr. di sostanza stupefacente tipo marijuana divisa in tre involucri, presumibilmente utilizzata per la cessione a terze persone, la somma contante di 1800 euro e tre anelli in oro dei quali l’uomo non riusciva a dare la giustificazione del possesso. Tutto il materiale veniva posto sotto sequestro, dai militari dell’Arma che dichiaravano in stato di arresto l’uomo che opponeva fattiva resistenza spintonando gli operanti che lo immobilizzavano con non pochi problemi. L’arresto veniva convalidato ed il soggetto sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora nel comune di Castellammare del Golfo.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency