Segui i nostri social

Politica

Pantelleria, l’uscente Assessore Marrucci risponde alla nostra intervista all’Assessore Tremarco

Redazione

Pubblicato

-

Cara Direttrice,
mi permetto di scriverti per rispondere all’intervista fatta al nuovo Assessore alla Comunicazione, Federico Tremarco. Per prima cosa, mi spiace considerare che tale onore a me non è mai stato riservato in quasi 4 anni, né in qualità di Assessore alla Comunicazione, né per le altre deleghe ricoperte o attività poste in essere e questo mi fa molto dispiacere, soprattutto per i rapporti che ci sono tra noi. Comunque, vorrei fare delle considerazioni sulle risposte del neo Assessore alla luce di quanto detto e fatto dallo stesso sulla sottoscritta e sul mio operato nei passati 3 anni e mezzo. Per una questione di coerenza e di memoria, se non altro. Ricordo (e ho preziosi screenshot che lo testimoniano) che quando fu creato l’Assessorato alla Comunicazione uno dei detrattori più accaniti sulla sua ‘inutilità’ e ‘inesistenza’ da altre parti d’Italia (e anche in questo caso sarebbe bastata una ricerca su Google per evitare di fare figuracce) era proprio il Signor Tremarco, che non si è risparmiato di sollevare polveroni in ogni dove, non ultimo alla Regione e alla Prefettura per farmi togliere l’incarico. Ovviamente, tutti tentativi andati clamorosamente a vuoto. Per tale Signor Tremarco la sottoscritta, che scrive e dirige giornali da quando lui probabilmente ancora andava all’asilo, non aveva i titoli per ricoprire l’incarico di Assessore alla Comunicazione. Cosa strana assai, visto che in questi anni mi ha addirittura proposto più volte collaborazioni vere o presunte (più le seconde, direi), l’ultima ad aprile. Mi chiedo ora quali siano i suoi titoli. E non me lo chiedo solo io.

Mi preme anche avvertire il neo Assessore espertissimo che non ci sono mai state altre pagine del Comune di Pantelleria. Erano stati da me creati tre gruppi per la Cultura, lo Sport e le Politiche Sociali afferenti al mio profilo personale. I gruppi erano miei, non del Comune di Pantelleria. Sia ben chiaro. Ovviamente, ricordiamo bene che anche la creazione di questi gruppi fu etichettata come ‘idiozia inutile’ o addirittura ‘autoreferenziale’, una parola che Tremarco usa a livello ossessivo. Ora, mi fa piacere constatare dalle parole di Tremarco che l’idea non era così male, tanto che intende riesumarla e farla sua, esperto com’è nel riciclare le cose create da altri. Per la differenza tra Pagine e Gruppi, consiglio all’espertissimo neo Assessore il supporto Facebook, anche qui basta un click per evitare di dire sciocchezze. Leggo anche che creeerà il nuovo format Pantelleria Informa, ovviamente niente a che vedere con l’Amministrazione Informa creato dalla sottoscritta, infatti, per farlo ‘suo’ ci ha aggiunto un furbissimo ‘istituzionale’.

Ci informa anche, tanto per cambiare, che non sarà una pagina ‘autoreferenziale’. Ebbene, sappia che se è una pagina istituzionale deve per forza essere autoreferenziale, perché deve parlare solo di quello che riguarda l’Ente, anche qui un ripasso della lingua italiana, non sarebbe male, oltre che delle linee guida di Format PA del Ministero degli Interni. È interessante infine notare che gli impiegati comunali che per 5 anni ci hanno riempito di lettere in cui si lamentavano che non riuscivano nemmeno a fare il lavoro d’ufficio, abbiano tempo, addirittura due, di aggiornare il social dell’Ente, tenuto anche conto che siamo ampiamente sottorganico. Miracoli dell’Assessore Tremarco o testimonianza concreta dell’ostruzionismo di cui è stata vittima l’Amministrazione precedente? Lascio giudicare i lettori.

Mi fa piacere che ora gli impiegati abbiano tanta energia e tanto tempo da spendere, visto che per creare l’Ufficio URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico, obbligatorio per legge), invece, non si è riusciti a trovarne nemmeno uno, in spregio ai numerosi solleciti dell’Amministrazione Campo. Attendo di sapere quali siano le competenze e le esperienze nel campo della Comunicazione dell’Assessore, visto che lavora a Roma, casa mia, all’aeroporto, non mi risulta in alcun ambito riferito alle Comunicazioni, anzi. Vorrei anche sapere se sarà creato un Ufficio Stampa e da chi sarà eventualmente gestito e come si intende mettere mano al sito istituzionale, dominio esclusivo degli Uffici, che non è mai stato nemmeno completato e presenta ancora parti in versione template e di cui, ad oggi, gli uffici non sono riusciti a fornire traccia di un progetto o di un affidamento. Detto questo, pensare di poter ricoprire un ruolo buttando fango su chi ha già fatto la maggior parte del lavoro (poi copiandolo!), non è né un buon biglietto da visita, né una nota di distinzione per un Ente che deve essere al di sopra delle parti.

Spero, inoltre, che l’Amministrazione D’Ancona non decida di discriminare alcune testate a favore di altre, visto quanto già successo in campagna elettorale, perché la sottoscritta ha sempre inviato a tutti le comunicazioni, anche se qualcuno ha cercato di affermare il contrario. Spero sinceramente, al netto degli insulti ricevuti dal Signor Tremarco anche in campagna elettorale sulla mia persona e sulla mia professionalità, che si prosegua il lavoro di trasparenza e comunicazione da me iniziato e che ha avuto gli elogi anche delle Autorità competenti. Non per riconoscere qualcosa a me, che poco mi importa, ma per garantire realmente la conoscenza e la partecipazione dei cittadini panteschi alla cosa pubblica. Detto questo auguro un buon lavoro all’Assessore Tremarco, mi lusinga il fatto che abbia riciclato il mio lavoro, gli ricordo che la politica si fa sulle azioni, non sugli insulti, e resto in attesa delle risposte alle domande poste.

Un cordiale saluto

Francesca Marrucci

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica

Marsala, L’On. Safina (PD): il nostro impegno concreto per il rilancio del partito

Redazione

Pubblicato

il

Entro settembre un documento programmatico incentrato su temi e territori

 

Marsala, 2 Luglio 2024 – Si è svolto ieri pomeriggio presso il Palace Hotel di Marsala l’intenso e partecipato incontro organizzato dal deputato regionale del Partito Democratico (PD) Dario Safina. Il tema dell’evento, “Un partito tra la gente e con la gente, un tempo nuovo è possibile”, ha visto la partecipazione attiva di numerosi esponenti e simpatizzanti del partito e non solo, con un intervento in collegamento del segretario regionale del PD, Anthony Barbagallo.

La seconda tappa di un tour iniziato a Trapani lo scorso aprile che ha come obiettivo la formulazione di un documento destinato a stimolare un dibattito aperto e inclusivo all’interno del PD. “Costruire un partito democratico che parla di idee significa far appassionare quanti, donne e uomini entusiasti, vogliono partecipare attivamente alla vita della nostra comunità. E questo è il contributo che vogliamo dare per la crescita e il radicamento del nostro partito,” ha dichiarato Safina.

Durante l’incontro, sono stati presentati i responsabili delle varie tematiche che contribuiranno alla stesura del documento programmatico del PD in provincia di Trapani. Questi, ascoltando gli altri e raccogliendo le loro idee, stileranno un pamphlet destinato alle comunità locali:

Piani di utilizzo del demanio marittimo: Pino Agliastro

Impegno dei Cattolici Democratici: Andrea Rallo

Rifiuti e impiantistica: Mino Spezia

Crisi idrica e Agricoltura: Giuseppe Pellegrino

Giustizia sociale: Ernesto Raccagna

Giovani e Istituzioni: Irene Pizzimenti

PD e Periferie: Francesco Bellafiore

Politica e Scelte amministrative: Valeria Battaglia

Ambiente, Parco nazionale delle Isole Egadi e del litorale trapanese e rapporti con il Civismo: Alessio Navarra

Leadership delle donne: Daniela Toscano

Lavoro ed Economia: Francesco Cicala

PD e Alleanze: Antonino Grillo

Politiche sociali e Infanzia: Marilena Barbara

Urbanistica e Abusivismo: Marco Campagna

Sanità: Giuseppe Palermo

Trasporti e tutela degli abitanti delle isole minori: Giuseppe La Francesca

Cultura: Anna Garuccio

Il coordinamento dei lavori è stato affidato all’onorevole Antonella Milazzo, Francesco Crinelli e Monica Di Bella.

 

“Questi incontri servono a capire su quali idee ripartire per rendere la nostra comunità più autorevole e forte. Il documento, che sarà pronto entro il prossimo mese di settembre, vuole essere un apporto concreto e tangibile perché il Pd trapanese consolidi il suo impegno a essere una forza inclusiva e vicina ai cittadini, capace di affrontare le sfide del presente con visione e competenza”, ha concluso Safina.

Leggi la notizia

Politica

Cannizzaro/Candido (RC) “Aderiamo e partecipiamo alle manifestazioni per immediato cessato il fuoco a Gaza e in Palestina “

Redazione

Pubblicato

il

Aderiamo e partecipiamo alle manifestazioni a sostegno della causa Palestinese e per l’immediato cessate il fuoco in programma il 22 giugno a Catania (Villa Bellini ore 18:00) e Messina (Piazza del Popolo ore 17:30) e il 23 giugno a Scicli (Piazza Municipio ore 19:30).

In Palestina è in atto un genocidio con migliaia di morti e feriti, più di un milione di sfollati a cui si aggiunge il criminale blocco degli aiuti umanitari di beni di prima necessità quali medicinali, viveri e acqua potabile. Gaza è ormai permanentemente sotto i bombardamenti e le è stata tagliata la fornitura di energia elettrica e benzina necessarie a fare funzionare gli ospedali e i servizi primari.

Restare indifferenti di fronte a questo massacro quotidiano significa essere complici e mobilitarsi è un dovere di tutti e tutte. La strategia del governo israeliano e di Netanyahu (per il quale è stato chiesto un mandato d’arresto internazionale per crimini di guerra e contro l’umanità) è quella di continuare la guerra ad oltranza.

Giustificare il genocidio in atto con la liberazione degli ostaggi (molti dei quali uccisi dall’esercito israeliano) o con l’appello a un generico diritto di Israele ad “esistere” è palesemente una falsità a uso e consumo dell’opinione pubblica interna ed internazionale.

L’obiettivo è evidente e anche da più parti dichiarato: portare alle estreme conseguenze l’apartheid in atto e compiere una pulizia etnica nei territori palestinesi per impadronirsene definitivamente. Altrettanto evidente è il tentativo, da parte di Netanyahu, di prolungare la guerra per continuare a restare al potere, perché concluso l’incarico di primo ministro rischierebbe di finire nelle patrie galere per corruzione.

Tuttavia, Israele può proseguire la guerra solo grazie alla fornitura di armi, logistica e finanziamenti occidentali, molti dei quali partono dalle basi americane in Italia e in Sicilia.

Per questo mobilitarsi dal basso e fare pressione sui governi europei è fondamentale per il cessate il fuoco immediato. 

Per questo occorre lottare per una pace giusta in Palestina, perché senza giustizia e senza il riconoscimento del diritto di esistere ad uno stato palestinese libero e autonomo la pace non si raggiungerà mai.

 

Fabio Cannizzaro, Responsabile regionale cultura

Nicola Candido, Segretario regionale Sicilia

Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

Leggi la notizia

Personaggi

Pantelleria meta ideale per relax post elettorale. La scelta del V.Presidente Fabio Rampelli

Direttore

Pubblicato

il

On. Rampelli e signora scelgono Pantelleria per il relax post elettorale

Dopo le fatiche delle ultime elezioni al Parlamento Europeo 2024, il Vice Presidente della Camera dei Deputati, Fabio Rampelli, si rifugia a Pantelleria per recuperare energie, rilassarsi e staccare la spina.

Le votazioni lo hanno visto come instancabile motivatore dei suoi di Fratelli D’Italia, per il quale impegno ha speso molte energie della sua “anima creativa”.

Accompagnato dalla sua inseparabile signora, la giornalista Gloria Sabatini, l’Onorevole si trova per la prima volta sull’isola.
Si tratta anche di una visita di conoscenza personale di un territorio ed una comunità che, tuttavia, sente vicini: negli anni, ha sostenuto e difeso Pantelleria per il rispetto dei diritti umani più evidenti e di emergenza, portando in parlamento interrogazioni sul Punto Nascite e sul fenomeno degli sbarchi di migranti.

Qui a Pantelleria, Rampelli starà ristorando le membra e la testa e potrà concedere libero sfogo alla sua passione per il nuoto, dando sfoggio della sua bravura da campione già registrata in passato al livello nazionale con 23 titoli e altri internazionali.
Stefano Di Giacomo, compagno di vasca così ci confida: “E’ bellissimo vederlo nuotare!”

Appassionato di mare, appunto, il V.Presidente è legato anche al suggestivo mondo della vela. Insomma uno spirito sportivo, molto dinamico e decisamente acquatico.

In questi giorni, sull’isola sta risiedendo nella placida contrada di Grazia, ma non disdegna visite dell’isola anche a sfondo gastronomico, con panorami mozzafiato.

L’altra sera, infatti si trovava a Le Cale, il noto ristorante di Alessandro D’Amico, situato a Cala Tramontana.

In epoca di selfie, in genere come testimonianza della località in cui ci si trova si mette di sfondo una peculiarità quale può essere per la nostra isola, l’Arco dell’Elefante, il Faraglione, il Faro di Punta Spadillo, etc. Invece il nostro onorevole ha prediletto un altro tipo di sfondo: Chef Luca D’Amico, un richiamo alla stessa stregua di un faraglione.

Buone vacanze, onorevole!

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza