Segui i nostri social

Comunità

Pantelleria, la comunità di Khamma piange Maria Bonomo, la commare di tutti

Direttore

Pubblicato

il

Commare Maria era chiamata da tutti, perchè con ciascun singolo abitante dell’isola e in modo particolare della sua contrada, aveva un legame affettivo importante.

 

Così ora, Khamma, piangerà la perdita di Maria Bonomo, in Salerno,  donna mite e pia dedita al prossimo.

Scauriota di nascita e ultima di sei figli, era infaticabile donna di casa dai mille mestieri che svolgeva con dovizia e passione, trasmettendo ai figli Annamaria, Giuseppina e Felice, i veri valori della vita.

Questi i motivi per cui si sentirà la mancanza di commare Maria, detta briciola ma da sposata scivolà, e con lei una luce di Khamma si è spenta.

I funerali si terranno presso la chiesa San Francesco D’Assisi di Khamma, alle ore 16,30.

La redazione si unisce al cordoglio da estendere a tutti i famigliari.

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sociale

Trapani, 2 eventi per l’associazione antiracket sulla mafia alla Casina delle Palme

Redazione

Pubblicato

il

Trapani, 17 Agosto 2022

L’associazione antiracket di Trapani non va in vacanza ed è protagonista di altri due eventi importanti in città, organizzati per il 18 e il 19 Agosto .

Il 18 Agosto torna, questa volta a Casina delle Palme, alle 20 e 30, “Parliamone di mafia”, organizzata da Trapani per il Futuro, con la collaborazione dell’associazione antiracket. Dopo il successo dello scorso anno, in questa edizione sarà sul palco il presidente uscente della Commissione parlamentare antimafia, l’ex grillino Nicola Morra. Con lui anche Francesca Urbani, sostituto procuratore di Trapani. Dialogheranno con i due ospiti i giornalisti Marco Bova e Rino Giacalone.

Il giorno dopo, il 19 Agosto, sempre alla Casina delle Palme, ma alle 19, l’associazione ospita il magistrato Sebastiano Ardita, per la presentazione del suo libro, “Al di sopra della legge”. Dialogherà con lui la dottoressa Francesca Urbani. Presenta Marco Bova.

Durante gli incontri verranno fatte attività di promozione dello Sportello di solidarietà. Ricordiamo infatti che lo Sportello è attivo sempre: si può chiamare il 370 1543414 o inviare una mail a info@trapaniantiracket.it.  Lo sportello riceve anche tutti i mercoledì e venerdì dalle 16 alle 20, in Via Marinella 8 a Trapani.

Il Presidente

Enzo Guidotto

Leggi la notizia

Sociale

Marsala, riparte Drop-In: con attività estive di utilità sociale per ragazzi dai 14 ai 17 anni

Redazione

Pubblicato

il

Al via il 22 agosto le iniziative per i giovani realizzate in collaborazione con Archè Onlus e i Fenici Rugby Marsala

Grazie al Consorzio Solidalia le attività del progetto Drop-In, rivolte ai giovani dal 14 ai 17 anni, si svolgeranno a Marsala dal 22 agosto al 9 settembre 2022 in collaborazione con due importanti realtà del territorio: l’Associazione Archè Onlus e l’Asd “I Fenici Rugby Marsala“.

I partecipanti, in gruppo, saranno impegnati nella riqualifica/manutenzione di alcune aree pubbliche e in attività di utilità sociale nel territorio: in azioni di accoglienza e volontariato sociale. Avranno quindi la possibilità di dare un contributo concreto alla comunità, migliorando gli spazi, rendendoli più funzionali e più belli, riscoprendo i valori e l’importanza del bene comune. Il gruppo sarà coordinato da educatori esperti.

Per partecipare è possibile inviare una mail di richiesta a: solidaliadropin@gmail.com indicando nell’oggetto “Restate attivi Marsala” entro e non oltre il 19 agosto 2022.

Sono ammessi i ragazzi di età compresa tra i 14 e i 17 anni residenti nel comune di Marsala.

Per avere maggiori informazioni: ASD FENICI RUGBY MARSALA (Moreno): 338 686 2835;

ASSOCIAZIONE ARCHE’ (Anna Maria): 348 331 1016.

Drop-in è un progetto, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che si rivolge agli adolescenti residenti nei territori delle province di Lecco, Trapani e Agrigento. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org

Leggi la notizia

Sociale

La Madonna di Trapani in processione a La Goulette. L’annuncio dell’ambasciata italiana in Tunisia

Direttore

Pubblicato

il

Nella giornata di ieri, a La Goulette si è tenuta la processione della Madonna di Trapani.
La ridente cittadina balneare a pochi chilometri da Tunisi ha ospitato, così la celebrazione religiosa siciliana.
Nel giorno di Ferragosto, per l’occasione, una moltitudine di persone di due diverse religioni, cattolica e musulmana, è scesa in piazza in onore della Madonna.
L’Ambasciata italiana a Tunisi così ha commentato l’evento: “Ferragosto in Tunisia.
“La processione della Madonna di Trapani a La Goulette seguita da cristiani e musulmani. Esempio di pluralistica e gioiosa coesistenza per un Mediterraneo di pace e di dialogo interreligioso.”
Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency