Segui i nostri social

Capitaneria di Porto

Pantelleria e le boe di Cala Levante, Tramontana e Gadir. Il Comandante Terrone spiega la loro esistenza

Avatar

Pubblicato

il

Tanti lettori hanno chiesto spiegazioni riguardo alla presenza di boe di ormeggio nei posti più rinomati e gettonati via mare, dell’isola: Cala Levante, Cala Tramontana e Gadir.

Per evitare confusione abbiamo interpellato telefonicamente il Comandante dell’Ufficio Marittimo di Pantelleria, il Ten. di Vascello Antonio Terrone, il quale così ci ha spiegato: “Sono boe di ormeggio per unità marittime di piccole dimensioni, sia che si tratti da pesca che da diporto.

Si tratta di un progetto approvato e reso esecutivo dall’amministrazione comunale del 2017. Questa opera è realizzata con i fondi del Comune stesso, sulla base di una autorizzazione demaniale concessa all’epoca dall’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente. 

Si tratta di boe collocate nelle zone maggiormente frequentate da turisti muniti di piccole imbarcazioni.

Comandante, è previsto qualche altro sito per l’ormeggio dei turisti? Sappiamo che il Comune si sta attivando per un quarto campo per i residenti Cala Martingana.

Come nasce questo servizio, comandante?Si tratta di un servizio pubblico attivo da quest’anno e offerto dall’amministrazione comunale e di libera fruizione, quindi non esiste un gestore delle boe nè una tariffa da pagare, in nessuno dei tre siti. Sono boe alla stregua di una banchina pubblica. Chi vuole arriva e si ormeggia. Questa situazione, la Capitaneria di Porto l’ha gestita con una ordinanza N. 10/2021, e per evitare che i soliti soggetti si approprino abbiamo stabilito che uno stesso soggetto può occupare una boa per un massimo di 20 giorni nel periodo estivo. Il periodo può essere reiterato qualora non vi sia una richiesta che superi le boe disponibili. In passato la gestione era a carico della Lega Navale, per le due Cale e della Società Nazionale di Salvamento per Gadir. Il Comune si sta attivando per dare queste aree ai due enti citati, senza scopo di lucro .”

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Capitaneria di Porto

Pantelleria, esercitazione a fuoco di navi militari Guardia Costiera. Interdizione area -Ecco quando

Avatar

Pubblicato

il

R E N D E   N O T O

L’Ufficio Circondariale Marittimo  di Pantelleria ha emesso, a firma del suo comandante Antonio Terrone, ordinanza di interdizione specchio d’acqua a largo dell’Isola, per esercitazioni a fuoco di unità navali militari, previste per il giorno 1 dicembre.

Ecco cosa specifica l’atto:

 

Che in data 01.12.2021 e 02.12.2021 (giorno di riserva), dalle ore 10.00 e sino al termine esigenza, lo specchio acqueo di forma circolare versante ovest Isola di Pantelleria avente centro sul punto di
coordinate geografiche lat. 36°48’48’’ N – long. 012°07’05’’ E (DATUM WGS84) ed un raggio di 1 (uno)
miglia, sarà interdetto per lo svolgimento di esercitazioni a fuoco con armi portatili dal bordo di unità
navali militari della Guardia Costiera. Detta zona di mare viene meglio individuata nell’allegato stralcio
cartografico che fa parte integrante della presente.
O R D I N A
Articolo 1 – Divieti

Nella zona di mare sopra indicata interessata dallo svolgimento di esercitazioni militari, è vietato:
 navigare, ancorare e sostare con qualunque unità sia da diporto che ad uso professionale;
 effettuare attività di immersione con qualunque tecnica;
 svolgere attività di pesca, sia professionale che ricreativa, effettuata con qualsiasi mezzo od attrezzo,
ivi compresa quella subacquea.

Articolo 2 – Sanzioni

I contravventori alle disposizioni di cui alla presente Ordinanza, saranno puniti ai sensi dell’art. 650
Codice Penale, dall’articolo 1174 e 1231 del Codice della Navigazione, ovvero a norma del Codice sulla
Nautica da diporto, nonché incorreranno nelle sanzioni principali ed accessorie previste dal Decreto
legislativo n. 04/2012, relativo alla disciplina della pesca, salvo che il fatto non costituisca differente
illecito sanzionato da norme speciali o più grave reato derivante dall’illecito comportamento o
inadempienza.
I trasgressori saranno ritenuti responsabili dei danni derivanti a persone e/o cose in conseguenza della
propria inadempienza.

Articolo 3 – Disposizioni finali
La presente Ordinanza entra in vigore con decorrenza immediata.
E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e fare osservare la presente Ordinanza, la cui diffusione
sarà assicurata mediante affissione all’albo dell’Ufficio e pubblicazione sulla pagina “Ordinanze” del sito
web istituzionale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Pantelleria:
http://www.guardiacostiera.gov.it/pantelleria/Pages/ordinanze.aspx.

IL COMANDANTE
T.V. (CP) Antonio TERRONE

Ord. n°34-2021 ARPOREX

Leggi la notizia

Capitaneria di Porto

Primo Piano – Pantelleria, Chiuso il molo Wojtyla da domattina per lavori

Avatar

Pubblicato

il

L’Ufficio Marittimo di Pantelleria ha emesso, a nome del suo Comandante Antonio Terrone, ordinanza di interdizione del Molo Wojtila, come di seguito riportata a stralcio:

dalle ore 07.00 del 26 e fino al 31 Ottobre pp.vv. l’area citata in premessa, e meglio
evidenziata nell’allegata cartografia (Allegato 1), che costituisce parte integrante della
presente ordinanza, sarà interessata dai lavori di perforazione di n° 4 micropali tramite
macchina trivellatrice e la successiva realizzazione di casseri per il contenimento in CLS per il
ripristino dei blocchi del dente di attracco del molo Wojtyla del porto di Pantelleria.

Nell’articolo 1 si specifica che:

Nel periodo sopra indicato, l’area di cui al RENDE NOTO, per motivi connessi alla
sicurezza ed all’incolumità delle persone e dei veicoli, è interdetta all’accesso e transito
veicolare e pedonale nonché all’ormeggio e alla navigazione marittima ed a qualsiasi
altra attività non direttamente connessa con i sopracitati interventi.

Con l’inizio effettivo dei lavori di consolidamento e ripristino dello spigolo esterno della
testata del Molo Wojtyla del porto di Pantelleria e relativo poggia-portellone, salvo
diverso avviso di questa Autorità Marittima, le navi con destinazione Pantelleria,
comprese quelle in servizio di linea, non potranno ormeggiare alla suddetta banchina,
bensì dovranno programmare la navigazione facendo scalo, condimeteo permettendo,
presso l’approdo di Scauri.

Di seguito l’ordinanza integrale scaricabile:

ORD. 32-21 Interdizione dente attracco molo wojtyla

Leggi la notizia

Capitaneria di Porto

Pantelleria, Ordigno bellico a Bue Marino. Interdetta la zona per il brillamento

Avatar

Pubblicato

il

In data odierna, l’Ufficio CIrcondariale Marittimo di Pantelleria, nella persona del suo Comandante, Ten. di Vascello Antonio Terrone, ha emesso ordinanza di interdizione dello specchio s’acqua in prossimità di Bue Marino, per le operazioni di brillamento di un ordigno bellico.

Tra i vari punti. ecco cosa prevede l’atto:

che a seguito di sopralluogo tecnico a cura del Nucleo SDAI della M.M. nel punto di
coordinate Lat. 36° 50’ 20.8’’ N – Long. 011° 57’ 17.1’’ E (DATUM WGS84), il giorno 21 ottobre
pp.vv., dalle ore 07.00 e sino alla conclusione delle operazioni, nel punto di coordinate
geografiche Lat. 36° 51′ 17.8″ N – Long 011° 57′ 34.0″ E (Datum WGS84), così come
meglio evidenziato nell’allegata cartografia (Allegato 1) che costituisce parte integrante
della presente ordinanza, sarà eseguita l’attività di bonifica e successivo brillamento
di un ordigno, presumibilmente risalente al secondo conflitto mondiale, rinvenuto nei
pressi di Bue Marino.

O R D I N A

Articolo 1 – Interdizione dell’area

Negli specchi acquei interessati in primo luogo dalle attività di sopralluogo tecnico ed a
seguire di brillamento è fatto divieto assoluto di navigare, ancorare, sostare per
qualsiasi scopo, effettuare la pesca, sia essa professionale che sportiva, nonché qualsiasi
altro tipo di attività in contrasto con le operazioni di bonifica, per un raggio di 500
(cinquecento) metri dai punti di cui al RENDE NOTO. Tutte le unità in navigazione, sosta
ed ancoraggio oltre il perimetro dello spazio di mare come sopra interdetto, dovranno

comunque prestare massima attenzione alle segnalazioni ed attenersi alle disposizioni
eventualmente impartite dalle unità navali in servizio di vigilanza.
Le unità in transito nel giorno e nelle vicinanze delle aree di cui al RENDE NOTO indicato
provvedano a prendere contatti con la sala operativa di questo Comando sul canale radio
VHF16 per disposizioni in merito.

Articolo 2 – Trasferimento ordigno

Nel giorno 21 Ottobre p.v., durante il trasferimento dell’ordigno dal punto di ritrovamento
(Lat. 36° 50’ 20.8’’ N – Long. 011° 57’ 17.1’’ E) di cui all’Ordinanza n° 21/2021 del
06.07.2021 di questo Comando, a quello di brillamento Lat. 36°51’17.8″ N – Long 011° 57′
34.0″ E (Datum WGS84), sono interdette le attività di pesca, transito, sosta, ancoraggio di
qualsivoglia tipo di unità navale, nonché qualsiasi altro tipo di attività in contrasto con le
operazioni di bonifica, entro la distanza di 500 (cinquecento) metri dalla congiungente di
detti punti. Le unità in transito nelle vicinanze del tratto di mare di cui sopra provvedano a
prendere contatti con la sala operativa di questo Comando sul canale radio VHF16 per
disposizioni in merito.

 

Di seguito il testo integrale:

ordinanza “BRILLAMENTO ORDIGNO BELLICO RINVENUTO IN LOCALITA’ BUE MARINO…

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency