Segui i nostri social

Sociale

Pantelleria, attivo sportello “Busy” per inserimento sociale di extracomumitari

Redazione

Pubblicato

-

Un progetto per sviluppare competenze sull’accoglienza, supporto, orientamento ed

inserimento sociale degli extracomunitari

È attivo già dal 26 ottobre 2021, all’interno del Comune di Pantelleria, lo sportello “Busy”, facente parte del progetto di Capacity Building dell’ASP 9 di Trapani, rientrante nel fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI) del Ministero dell’Interno, cofinanziato dall’Unione Europea.

Fanno parte dell’equipe multidisciplinare l’Avvocato Pietro Cavasino e le Dott.sse Antonietta Spataro (psicologa) e Laura Butera (assistente sociale).

Lo scopo del progetto è quello di sviluppare nel territorio le competenze della Pubblica Amministrazione relative all’accoglienza, supporto, orientamento e inserimento sociale degli extracomunitari.

Lo sportello è aperto il martedì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00 ed il mercoledì dalle 9.00 alle 13.00 e fornisce i seguenti servizi: supporto pratiche amministrative, supporto legale, sostegno psicologico ed integrazione sociale.

Si tratta di uno dei tanti servizi e progetti che i Servizi Sociali del Comune di Pantelleria stanno svolgendo, in questo caso indirizzati alla questione immigrazione che sull’isola in questi due anni ha visto numeri in crescita continua.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sociale

Italia Viva Catania, sabato 2 marzo incontro su “Sicurezza e periferie, interventi educativi e fondi PNRR”

Redazione

Pubblicato

il

Italia Viva Catania. Sabato 2 marzo, incontro su “Sicurezza e periferie, interventi educativi e fondi PNRR: le proposte di Italia Viva””, con l’on. Faraone, la Sen. Musolino, il presidente provinciale etneo Infantino e il presidente Mulè per la città di Catania 
 
 
 
Sabato 2 marzo, a Catania, incontro su “Sicurezza e periferie, interventi educativi e fondi PNRR: le proposte di Italia Viva””,

con l’on. Faraone, la Sen. Musolino, il presidente provinciale etneo Infantino e il presidente Mulè per la città di Catania

CATANIA. “Sicurezza e periferie, interventi educativi e fondi PNRR: le proposte di Italia Viva” è il tema sul quale Italia Viva Catania si riunirà per parlarne nel capoluogo etneo, Sabato 2 marzo, alle ore 10, all’hotel Plaza Hotel, in via Ruggero di Lauria 3. Lo comunica Giusy Infantino che in tutta la provincia di Catania presiede il partito di Matteo Renzi, la quale si dice <<preoccupata degli ultimi eventi che hanno colpito la città di Catania. Si deve ripartire dai servizi educativi a favore dei minori – afferma Giusy Infantino – e ne parleremo con esperti del settore. Gli enti locali vanno stimolati nel recupero di fondi fondamentali per il recupero dei giovani e Italia Viva se ne fa promotore>>.
All’incontro di Sabato 2 marzo saranno presenti, oltre alla Infantino, anche l’onorevole Davide Faraone (capogruppo di Italia Viva alla Camera dei Deputati), la senatrice Dafne Musolino, Giuliano Mulè che presiede Italia Viva nella Città di Catania e Fabrizio Micari (Responsabile regionale alle Infrastrutture di Italia Viva Sicilia).
I lavori inizieranno dopo i saluti del sindaco di Catania, Enrico Trantino.
Interverranno: Ulisse Privitelli (Assistente Sociale e Coordinatore comunale di Italia Viva Mineo), Mariella Simili (Cabina di regia Italia Viva provinciale e Coordinatrice strutture MSNA) e Gabriele Gurgone (Capogruppo consiliare a Santa Maria di Licodia).
Inoltre, durante il dibattito sono previsti interventi e saluti del mondo della società civile e delle istituzioni.

Leggi la notizia

Sociale

Palermo, Cracolici: “Serve una svolta in gestione di beni confiscati o rischiamo fallimento”

Redazione

Pubblicato

il

Palermo, 26 Feb – “Se non cambiamo passo nella gestione dei beni confiscati rischiamo di trasformare una grande conquista – come quella del riutilizzo sociale – in un fallimento. Secondo i dati dell’Agenzia nazionale dei beni confiscati, il 98% delle aziende sottratte alla mafia viene messo in liquidazione. Lo Stato non può permettersi di perdere questa partita, servono competenze specifiche, occorre una gestione oculata e non improvvisata, altrimenti beni e aziende rischiano di soccombere alla burocrazia. Deve essere una battaglia di tutti per riscattare il lavoro e l’economia legale del nostro territorio”. Lo ha detto Antonello Cracolici, presidente della commissione regionale Antimafia, intervenendo a Trapani alle iniziative in memoria del prefetto Fulvio Sodano, nel decennale della sua scomparsa.

Leggi la notizia

Sociale

Pantelleria, riaperti termini per viaggio per anziani dal 5 al 9 maggio. I costi

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

Il Comune di Pantelleria ha riaperto i termini di adesione al viaggio/soggiorno per anziani, previsto dal 5 al 9 maggio, in Sicilia.

I costi

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza