Segui i nostri social

Cronaca

Navi e aerei per Pantelleria, Falcone: «Vicesindaco cede alla campagna elettorale a scapito dei fatti»

Redazione

Pubblicato

-

Riceviamo e pubblichiamo nota dell’Assessore alle infrastrutture della Regione Siciliana, Marco Falcone, in replica al vicesindaco di Pantelleria Maurizio Caldo

«Siamo dispiaciuti per il vicesindaco di Pantelleria, prima di diffondere inesattezze avrebbe potuto confrontarsi con il suo sindaco per farsi le idee un po’ più chiare. Vorrei ricordare che le gare per continuità territoriale via aereo fra le isole minori e la Sicilia rientrano nella competenza del Governo nazionale, da noi opportunamente incalzato fino allo scorso giugno per scongiurare il blocco dei voli, pagati solo in parte dalla Regione». Lo afferma l’assessore regionale Marco Falcone, a proposito dei trasporti via nave e via aereo fra la Sicilia e l’isola di Pantelleria.

«Confidiamo, inoltre, che il vicesindaco Maurizio Caldo possa prendere migliori informazioni anche per quanto riguarda i collegamenti marittimi sostenuti dalla Regione: la nave Mazara-Pantelleria, dopo decenni di nulla, era stata da noi ripristinata nel luglio 2021 in via sperimentale e quest’anno, malgrado alcune problematiche tecniche, il Governo Musumeci è riuscito a confermare e avviare questo servizio strategico nel cuore del Mediterraneo. Purtroppo – conclude Falcone – dobbiamo credere che il vicesindaco abbia ceduto alle sirene della campagna elettorale, a scapito della realtà dei fatti».

 

Può interessare approfondire: Pantelleria, attivata la tratta con Mazara. Il Vicesindaco Caldo “Collegamento parte a stagione turistica avviata”

Cronaca

Catania, il SIAP dà benvenuto al nuovo Questore Giuseppe Bellassai

caterina murana

Pubblicato

il

Il Segretario Provinciale Generale del Sindacato Italiano Appartenenti Polizia SIAP – Catania, Tommaso Vendemmia, è lieto di dare un caloroso benvenuto, a nome della propria organizzazione sindacale, al nuovo Questore di Catania, il Dott. Giuseppe Bellassai.

Il Dott. Bellassai arriva a Catania dopo un notevole percorso professionale, con un’esperienza precedente di grande rilevanza come Questore di Perugia. In quella provincia, ha lasciato un’impronta indelebile con brillanti operazioni, tra cui spicca il progetto “Borghi Sicuri”, un’iniziativa che ha dimostrato di essere un modello replicabile in molti altri territori, contribuendo in modo significativo alla lotta contro i reati predatori, lo spaccio di droga e altre attività criminali che minano la sicurezza delle comunità locali e che generano una grande sensazione d’insicurezza tra i cittadini.
Da autentico siciliano, originario di Santa Croce Camerina, siamo certi che il Questore Bellassai saprà interpretare il nuovo incarico con la giusta determinazione e competenza, forte delle sue precedenti esperienze in ruoli chiave, come la gestione del fenomeno migratorio a Lampedusa e Capo della Squadra Mobile a Ragusa, tra gli altri.
Catania è una città complessa, caratterizzata da molteplici sfide e contraddizioni. Siamo convinti che il nuovo Questore rappresenterà un elemento di continuità nel grande lavoro svolto dal suo predecessore, il Dott. Calvino, ma allo stesso tempo saprà anche essere il punto di svolta necessario per affrontare le ambiguità e le pericolose connivenze che la città di Catania continua a subire, nonostante l’incessante impegno della Magistratura e della Polizia di Stato, a tutti i livelli.

Il nostro sindacato interpreterà il proprio ruolo come ha sempre fatto, con spirito leale e costruttivo laddove si creeranno convergenze virtuose a tutela dei diritti dei poliziotti e delle poliziotte catanesi.

 

 

Leggi la notizia

Cronaca

Marettimo, soccorsa turista friulana infortunata

Direttore

Pubblicato

il

Marettimo, intervento per una turista friulana infortunata

Intervento congiunto di Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano e 82° Csar dell’Aeronautica Militare per recuperare una turista friulana rimasta ferita nell’isola di Marettimo. L’incidente è avvenuto nella zona di punta Troia quando la donna, 69 anni, di Torreano (Udine), in vacanza sull’isola delle Egadi con un gruppo di amici, mentre percorreva un tratto di sentiero particolarmente impegnativo è scivolata procurandosi la sospetta frattura della tibia e del perone. Non essendo più in grado di proseguire, gli amici hanno chiamato il Numero Unico di Emergenza 112. La centrale del 118 ha chiesto l’intervento del Soccorso Alpino che, per garantire la rapidità del recupero in una zona impervia, ha attivato l’Aeronautica Militare con la quale vige un consolidato rapporto di collaborazione. Dall’aeroporto di Trapani Birgi è decollato un elicottero HH 139B dell’82° centro Csar che ha imbarcato due tecnici di elisoccorso del SASS per trasportarli pochi minuti dopo sul luogo dell’incidente. Un tecnico del Soccorso Alpino e l’elisoccorritore dell’Aeronautica hanno raggiunto la donna, le hanno immobilizzato la gamba e l’hanno issata a bordo dell’elicottero col verricello per sbarcarla subito dopo nella piazzola dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani. In caso di incidenti su pareti di roccia, sentieri, ambienti montani, ambienti innevati, scogliere, in grotta e gole fluviali o in caso di persone disperse in ambiente montano, impervio e ostile, per allertare il Soccorso Alpino è necessario chiamare il Numero Unico di Emergenza (NUE) 112, specificando che si richiede un intervento di soccorso sanitario in ambiente montano o impervio. L’operatore del #NUE112, applicando la specifica “Procedura operativa ambienti montani ed impervi”, trasferirà la chiamata di soccorso alla Centrale Operativa del 118, la quale provvederà ad allertare il Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS).

Leggi la notizia

Cultura

Favignana – Scuola Rallo, On. Catania “Struttura precaria, piena collaborazione al Comune per progettualità”

Marilu Giacalone

Pubblicato

il

ON. NICOLÒ CATANIA (FdI) VISITA SCUOLA FAVIGNANA: «STRUTTURA PRECARIA, PIENA COLLABORAZIONE A COMUNE PER PROGETTUALITÀ»

[FAVIGNANA] Ieri il deputato regionale onorevole Nicolò Catania, vice capo gruppo FdI all’Ars, è stato in visita presso l’istituto comprensivo “Antonino Rallo” di Favignana per verificare personalmente dell’attuale situazione del plesso della scuola primaria. Ad accompagnarlo il consigliere Francesco Sammartano, il presidente del consiglio Emanuela Serra e il commissario di Fratelli d’Italia alle Egadi Nino Maiorana. Presso la scuola a riceverlo è stata la vicaria Linda Guarino. «Ho appreso che dall’istituto più volte hanno inviato note al Comune per richiedere un intervento strutturale sull’immobile in quanto le condizioni sono precarie: alcune zone interne ed esterne risultano inagibili, tanto che, per ragioni di sicurezza, alcune classi sono state trasferite al plesso della scuola media. Alla vicaria ho suggerito di poter attuare un trasferimento totale dell’istituto per ragioni di sicurezza», ha ribadito l’onorevole Catania.

Successivamente il deputato regionale ha incontrato in Comune il sindaco Francesco Forgione che lo ha informato su alcune progettualità che riguardano la struttura scolastica; il primo cittadino ha ammesso e motivato i ritardi rispetto agli interventi previsti perché gli uffici tecnici non sono stati in grado di redigere i progetti esecutivi. Da ciò l’anno scolastico è iniziato con disagi non indifferenti per alunni, docenti, personale della scuola e genitori. «Al primo cittadino ho dato la nostra disponibilità a collaborare fattivamente a predisporre un progetto che riguardi la messa in sicurezza e riqualificazione dell’intero immobile – ha detto l’onorevole Catania – affinché si possa accedere a fonti di finanziamento esistenti. La visita a Favignana si pone quale opportunità di collaborazione, nell’ottica di risolvere i problemi che riguardano la scuola. Sbaglia chi pensa a logiche di contrapposizione politica». E l’onorevole Catania ha aggiunto: «Bisogna investire sulle scuole delle isole affinché diventino più attrattive e possano offrire ai ragazzi oltre l’opportunità dello studio anche quelle di attività collaterali che li tengano impegnati anche in orari extrascolastici

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza