Segui i nostri social

News

Meteo, ciclone del Mediterraneo a ridosso dell’Italia: neve, pioggia e vento forte

Giovanni Di Micco

Pubblicato

-

IL CICLONE MEDITERRANEO JULIETTE INSISTE SULL’ITALIA TRA MERCOLEDÌ E GIOVEDÌ: PIOGGE DIFFUSE, NEVE E VENTO FORTE.
SITUAZIONE GRADUALMENTE PIÙ STABILE DA VENERDÌ.
 
 
La situazione a larga scala resta caratterizzata dalla persistenza di una circolazione ciclonica sulla regione mediterranea e da un campo di alta pressione sull’Europa centro settentrionale. A scala minore, oggi osserviamo anche una piccola ma profonda area depressionaria, con caratteristiche di ciclone mediterraneo (denominato Juliette), nei pressi della Sardegna meridionale, mentre una perturbazione si sposta verso il Centro-Nord dell’Italia dopo avere interessato il Sud la notte scorsa.
 
Il tempo resterà ancora variabile e instabile, soprattutto sulle regioni centro-meridionali e in Romagna, con neve fino a quote piuttosto basse specialmente nei pressi dell’Appennino settentrionale, piogge diffuse e venti intensi, con raffiche di burrasca che potranno superare i 60-70 km orari.
Gli intensi venti di Bora sull’area dell’alto Adriatico convogliano verso il Nord Italia aria meno fredda rispetto ai giorni scorsi. Nei prossimi giorni i venti si attenueranno e al Nord continueranno ad aumentare le temperature.
 
 
LE PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE
 
Su tutte le regioni cielo in prevalenza nuvoloso, con nubi in diradamento sulla Sicilia e in attenuazione anche al Sud. Precipitazioni più o meno diffuse su Emilia Romagna, Sardegna e regioni centrali; al Sud ultimi fenomeni nel Salento. Neve fino a 500-700 metri sull’Appennino emiliano, oltre i 1000-1500 metri al Centro.
Nel pomeriggio fenomeni in attenuazione anche sulle regioni centrali, mentre al Nord le precipitazioni si estendono verso Piemonte centro-meridionale, Liguria, Lombardia e Venezie, con quota neve intorno a 600-800 metri.
 
Temperature massime in lieve aumento al Nord-Ovest, in Puglia e Sardegna; in leggero calo in Emilia, nelle regioni tirreniche e in Sicilia.
Venti intensi, in rotazione antioraria intorno al centro del ciclone Juliette, in prossimità della Sardegna: Tramontana da moderata a tesa in Liguria, Bora tesa sull’alto Adriatico, venti fino a moderati al Centro-Sud e sui mari circostanti, per lo più meridionali al Sud; rinforzi sulla Sardegna. Mari da mossi a molto mossi, fino ad agitati il Ligure occidentale e i mari intorno alla Sardegna.
 
 
LE PREVISIONI PER DOMANI
 
Giovedì cielo molto nuvoloso o coperto al Nord, con nubi meno compatte solo su coste liguri e Alto Adige e nuvole in parziale attenuazione nella seconda parte della giornata. Debole neve su Alpi occidentali, Cuneese, Appennino ligure, Prealpi lombarde e venete, a quote tra i 600 metri del Cuneese e dell’Appennino, ai 1000 metri di Lombardia e Veneto; qualche pioggia su Torinese, est Lombardia e Veneto. Nel pomeriggio precipitazioni quasi ovunque in esaurimento sulle regioni settentrionali.
Tempo instabile con rovesci e temporali su Lazio, Campania, Sicilia occidentale e Sardegna. Nel pomeriggio deboli fenomeni in estensione fino al medio Adriatico, alla Lucania e al centro-nord della Puglia, con neve sui rilievi appenninici del Centro oltre i 1200-1400 metri.  Più spazi di sereno nel settore ionico.
 
Temperature minime in rialzo al Nord, per lo più in calo altrove; massime in rialzo in Emilia Romagna e Toscana, per lo più stazionarie altrove.
Ventoso sul Tirreno, sulle coste laziali e in Sardegna per forti venti in rotazione antioraria intorno al centro della depressione, che sarà posizionato nel Tirreno centrale; venti moderati o forti di Tramontana in Liguria, in attenuazione di Bora nell’alto Adriatico. Venti più deboli altrove. Mossi o molto mossi i mari a ovest della Penisola.
 
 
LE PREVISIONI PER VENERDÌ
 
Tempo in deciso miglioramento al Nord, con cielo da poco a parzialmente nuvoloso. Nuvole e instabilità nelle altre regioni, con rovesci e temporali soprattutto pomeridiani, più probabili e localmente intensi su bassa Toscana, alto Lazio, Puglia e Isole; neve nell’Appennino centrale e meridionale e sui rilievi delle Isole a partire da 1300/1400 metri. In serata le precipitazioni insisteranno solo su Marche, Abruzzo, estremo Sud e Sicilia.
 
Temperature minime in calo al Nord; massime in aumento al Nord, dove si riportano nella media del periodo.
Venti in attenuazione. Ancora da mossi a molto mossi i mari di ponente.
 
 
 
È possibile consultare le previsioni nel dettaglio sul sito www.iconameteo.it.
Per chiarimenti e approfondimenti siamo a disposizione al numero 026602181, selezionando il tasto 1 “Produzione TV”. 

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Trapani Comix & Games 2024 – Cultura pop e innovazione creativa presentati in conferenza stampa

Direttore

Pubblicato

il

24 – 26 maggio 2024 

Villa Margherita  

Trapani

Trapani, 17 maggio 2024 – Si è tenuta la conferenza stampa  di presentazione del Trapani Comix & Games 2024.

Alla conferenza erano presenti il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida, l’assessore agli Eventi Lele Barbara, Natale Pietrafitta, consigliere delegato dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, e i rappresentanti dei Nerd Attack Erick Cannamela, Gianni Federico, Francesco Tarantino, Riccardo Orsini insieme al giornalista e scrittore Marco Rizzo. 

Il Trapani Comix & Games 2024, in programma dal 24 al 26 maggio, alla Villa Margherita di Trapani, riunirà appassionati, professionisti e curiosi per una tre giorni dedicata alla cultura pop, ai fumetti, ai videogames, ai content creators, ai cosplay.

L’evento, giunto alla sua quinta edizione, rappresenta un’importante vetrina per esplorare le tendenze e le innovazioni nel settore dell’intrattenimento digitale e narrativo. Più di 25.000 metri quadrati allestiti con attività, giochi, musica e spettacoli.

Oltre 100 gli espositori presenti, più di 15 aree tematiche dedicate ad universi come Harry Potter, Star Wars e Stranger Things. Ed ancora conferenze, workshop e attività interattive. Oltre 70 ospiti speciali, tra cui Dario Bressanini, Giuseppe Camuncoli, Cerbero Podcast, Tito Faraci, i diEFFE, Dario Moccia, Maurizio Merluzzo, Angelo Maggi, Roby, Silvia Ziche.

Conferenze e Workshop – Le conferenze spaziano dall’analisi del ruolo dei fumetti come strumenti di denuncia e didattica, con interventi di autori e giornalisti, alla discussione sull’impatto psicologico positivo dei videogiochi condotta da esperti del settore. I partecipanti avranno la possibilità di interagire con talenti affermati e emergenti, partecipando a sessioni di gioco di ruolo ispirate a universi come Baldur’s Gate e Winx Club, guidate da narratori ed esperti.

Mostre  – Il Trapani Comix & Games ha organizzato anche una serie di mostre dedicate alla storia del fumetto e dell’illustrazione. Tra le mostre:

“75 anni con Tex” – Una retrospettiva sul celebre personaggio Tex Willer con esposizioni curate da Matteo Belfiore, a Palazzo Cavarretta.

“Storie dal Sud del Mondo” – Un’esplorazione delle narrazioni provenienti da terre lontane attraverso le opere del fumettista e illustratore Cammamoro presso la galleria 122 Ricami.

Eventi speciali – Esibizioni dal vivo, concerti e spettacoli di danza K-Pop, arricchiranno l’esperienza con performance di alto livello artistico.

Tornei videogiochi – Il Trapani Comix & Games 2024 ospiterà inoltre tornei competitivi di videogiochi, quali Rocket League e Fortnite, che metteranno alla prova le abilità in un contesto divertente.

Area Kids – Progettata per coinvolgere i bambini dai 5 anni in su, offrirà una varietà di attività che spaziano dai laboratori di fumetti e cartoni animati tenuti da professionisti internazionali, agli spettacoli che mescolano modernità e tradizione.

 “Quest’anno, siamo entusiasti di presentare un programma sempre più ricco che coinvolgerà appassionati di ogni età e provenienza. L’obiettivo principale è quello di creare uno spazio inclusivo e stimolante dove i partecipanti possano esplorare nuove tendenze, incontrare autori e artisti e condividere la propria passione per il fantastico mondo della cultura pop – affermano i Nerd Attack, organizzatori dell’evento -. Il tema centrale di quest’anno riflette il nostro impegno nel promuovere l’arte e la narrazione visiva come strumenti di espressione e cambiamento sociale. Siamo grati per il sostegno degli sponsor, della comunità locale e dei nostri collaboratori, che hanno reso possibile la realizzazione di questo evento negli anni” aggiungono.

 “Il Trapani Comix & Games non solo arricchisce l’offerta culturale di Trapani, ma rappresenta anche un’importante occasione di crescita economica e turistica per il nostro territorio. La passione e l’energia degli organizzatori, unitamente alla qualità delle iniziative proposte, confermano il ruolo di Trapani come punto di riferimento per la cultura pop e l’intrattenimento. Il Trapani Comix non è un fumetto ma è una storia vera”, ha dichiarato il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida.   
Il Festival è organizzato dai Nerd Attack in collaborazione con l’ Ente Luglio Musicale Trapanese, con il patrocinio del Comune di Trapani, il patrocinio dell’Assessorato Turismo, Sport, Spettacolo della Regione Siciliana e il supporto di istituzioni, aziende e media partner. 

Trapani Comix fa parte di RIFF, la Rete nazionale costituita dai Festival italiani di Fumetto che hanno come obiettivo la valorizzazione della nona arte in ogni sua declinazione.

Leggi la notizia

News

Concorso presidi 23 maggio, Cracolici: “Disattenzione ministero clamorosa”

Redazione

Pubblicato

il

 “Il 23 maggio è la giornata della memoria laica: La concomitanza del concorso dei dirigenti scolastici con l’anniversario della strage di Capaci dimostra una disattenzione del ministero dell’Istruzione e del Merito, fino a poco tempo fa protagonista delle stesse manifestazioni, clamorosa.  Il rischio che corriamo è che la lotta alla mafia torni ad essere un fatto esclusivamente siciliano. O prendiamo coscienza che la mafia è un fatto nazionale e internazionale o non saremo pronti al contrasto. Ma tutto ciò forse al ministero non lo sanno”. Lo ha detto Antonello Cracolici, presidente della commissione Antimafia all’Ars.

Leggi la notizia

News

Sanità, UGL: “Svolta epocale nell’emergenza urgenza: Lombardia approva proposta di legge su autisti soccorritori. Ora riconoscimento nazionale”

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

 
“L’approvazione in commissione sanità della Regione Lombardia della proposta di legge per la valorizzazione delle figure del soccorritore, dell’autista soccorritore e dell’operatore tecnico di centrale operativa apre le porte a una svolta epocale nel servizio dell’emergenza urgenza. Apprezziamo la politica del fare, quella che rende concrete le idee per migliorare la sanità. Per questo esprimiamo la nostra soddisfazione ringraziando la tenacia con cui Christian Garavaglia, relatore della proposta, ha combattuto questa battaglia che trova ora il suo compimento anche grazie al tenace impegno profuso dal nostro segretario regionale Diego Bollani” dichiarano il segretario nazionale della UGL Salute Gianluca Giuliano e il coordinatore nazionale del comparto Emergenza 118 Giuseppe Catalano. “Verranno attivati corsi di formazione coordinati dall’AREU con l’obiettivo di uniformare gli standard di intervento su tutto il territorio regionale. Questi corsi saranno essenziali per lo svolgimento dell’attività sui mezzi di soccorso e nelle centrali operative, garantendo un servizio di emergenza efficiente e di qualità sempre maggiore”. Ora la UGL Salute guarda avanti. “Il percorso porterà finalmente al riconoscimento ufficiale delle figure professionali dell’emergenza urgenza valorizzandone le competenze e garantendo degli standard di risposta sempre più elevati. Insomma, un’uscita dal limbo dove questi operatori erano stati ingiustamente confinati. Con la strada tracciata dalla Lombardia adesso la battaglia si sposta all’intero suolo nazionale per dare dignità, diritti ed un connotato professionale certo a tutti gli operatori dell’emergenza urgenza. Chiediamo quindi che tutte le regioni si uniformino attraverso un coordinamento affidato al Ministero della Salute, così da avere un’unica cabina di regia che consenta di equiparare i diritti di tutti gli operatori ed evitare difformità nella loro formazione e nell’erogazione dei servizi” concludono i sindacalisti.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza