Segui i nostri social

Cronaca

Marsala, via al recupero del relitto di nave romana del IV secolo dC

Marilu Giacalone

Pubblicato

-

Presidenza della Regione
Hanno preso il via, questa mattina, le operazioni di recupero del relitto di epoca romana rinvenuto nel luglio del 2020 davanti alla costa di Marsala, nel Trapanese. L’intervento, denominato “Marausa 2”, è effettuato sotto la direzione degli archeologi dalla Soprintendenza del mare e ad opera di personale subacqueo specializzato dell’impresa “Vullo Antonio” di Favara, che si è aggiudicata i lavori per circa 500 mila euro, a valere sul “Patto per il Sud 2014-2020”. Il tempo stimato per l’esecuzione è di 270 giorni. 

«Mozia, Lilibeo e Drepanum, porti di riferimento in età diverse nelle rotte mediterranee, continuano a rivelare sorprendenti testimonianze archeologiche. Attraverso attività di recupero, come quella che avviamo oggi, e di conservazione dei reperti che il mare continua a regalarci, continuiamo a ricostruire frammenti del nostro passato, elementi della storia della nostra Isola, da sempre crocevia di traffici e di culture», dice l’assessore ai Beni culturali, Francesco Paolo Scarpinato.

Nel luglio 2020 la segnalazione della presenza di frammenti d’anfora e di resti lignei da parte di un subacqueo consentì di localizzare a meno di 100 metri dalla battigia e a circa 2 metri di profondità, la presenza di un relitto di epoca romana. Dopo un primo sondaggio che aveva consentito di comprendere l’importanza del ritrovamento, la Soprintendenza del mare ha provveduto a mettere in sicurezza il sito coprendolo con oltre 100 sacchi riempiti di sabbia. 

Adesso l’avvio dei lavori di recupero dello scafo, ritenuto il “gemello” di quello già scoperto nel 1999 nello stesso luogo: sotto una spessa coltre di posidonia, allora erano stati rinvenuti i resti di una grande nave da trasporto di epoca tardo-romana adagiata sul fondo sabbioso nei pressi della spiaggia, a non più di 2 metri di profondità. Dopo essere stato recuperato, il reperto denominato “Marausa 1” è stato esposto nelle sale del museo di Baglio Anselmi, a Marsala. 

Dalle indagini eseguite, il “Marausa 2”, potrebbe essere una nave oneraria (adibita al trasporto di merci), del IV secolo d.C. di grande interesse scientifico, soprattutto per le tecniche costruttive navali di questo particolare periodo storico. 

Grazie a una fruttuosa collaborazione tra la Soprintendenza del mare e il Parco archeologico di Marsala-Lilibeo, sarà possibile realizzare le attività laboratoriali di primo trattamento conservativo, consolidamento e restauro definitivo nei locali appositamente allestiti a Baglio Anselmi.

«L’obiettivo finale – conclude Scarpinato – è tradurre i risultati ottenuti in elementi di un progetto di valorizzazione e musealizzazione che possa soddisfare non soltanto le esigenze di tipo scientifico, ma anche quelle turistico-culturali attraverso un investimento nella valorizzazione dell’intera area».

In foto le immagini della Soprintendenza con gli operatori subacquei al lavoro sul relitto del Marausa 2

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica

Trapani, “Tra la gente e con la gente”, il nuovo volto del Pd che piace all’On.orevole Safina

Redazione

Pubblicato

il

“Tra la gente e con la gente”, il nuovo volto del Pd che piace all’onorevole Safina
L’evento in programma per sabato 27 aprile all’Hotel Crystal a Trapani

Trapani, 18 aprile 2024 – Un partito tra la e con la gente.
E’ questo il disegno che ha in mente il deputato regionale Dario Safina pensando al futuro di un Partito Democratico forte e solidale.
Una organizzazione forte, profondamente radicata nel territorio, pronta ad ascoltare le vere
esigenze delle realtà amministrate.
“Un tempo nuovo è possibile” è lo slogan dell’evento in programma per sabato prossimo 27 aprile, a partire dalle 16.30, all’hotel Crystal a Trapani. L’idea è quella di promuovere una nuova organizzazione del PD incentrata sul radicamento locale e sull’investimento nelle nuove classi dirigenti.
Questo nuovo approccio mira a coinvolgere uomini e donne provenienti da tutte le aree del
territorio, sia dirigenti che simpatizzanti, al fine di rafforzare il legame tra il PD e la base e di
promuovere una leadership inclusiva e dinamica.
L’iniziativa prevede la partecipazione iscritti e simpatizzanti provenienti da diverse aree territoriali,
con l’obiettivo di avviare un processo di riorganizzazione e rinnovamento del partito.
Chiuderanno i lavori l’onorevole Anthony Barbagallo e il senatore Antonio Nicita.

Leggi la notizia

Economia

Tutela dei paesaggi storici: delegazione di Pantelleria in udienza da Papa Francesco

Direttore

Pubblicato

il

 

 

Il Parco Nazionale di Pantelleria, il Consorzio Vini Pantelleria Doc e il Comune di Pantelleria, hanno partecipato con dei propri rappresentanti all’udienza del mercoledì di Papa Francesco, molto attento alle tematiche ambientali.

 

È stata un’occasione di profonda riflessione per l’Associazione PRIS, citata da Papa Francesco, che ha convocato per l’occasione tutti i Paesaggi Rurali di Interesse Storico, per ritrovarsi insieme e condividere valori ed emozioni.

 

Presenti la direttrice Sonia Anelli (Parco Nazionale Pantelleria), Simona Cavassa della cantina Basile (Consorzio Tutela Vini Doc Pantelleria) e l’assessore Bonì per il Comune di Pantelleria. Parco e Consorzio hanno omaggiato il Pontefice di un prezioso vaso iridescente, realizzato con tecnica Raku con terra di Pantelleria a cura dell’artista Sebastiano Fischer. Sul biglietto la frase “Pantelleria: dove anche l’umanità è patrimonio”.

Leggi la notizia

Politica

Pantelleria – Consiglio C. 23 aprile, nuovo argomento: riqualificazione capoluogo. I dettagli

Direttore

Pubblicato

il

Il Presidente del Consiglio Comunale di Pantelleria, Giuseppe Spata, ha integrato l’ordine del giorno dell’assise del prossimo martedì 23 aprile 2024, dalle ore 18.00, con il seguente argomento:

1) Lavori di riqualificazione urbana per una maggiore fruibilità del capoluogo con la
creazione di un parco urbano, un teatro all’aperto ed un nuovo sistema viario con
annessi parcheggi P3-riqualificazione urbana area via Cavallotti ex teatro Busetta
con annesso parco urbano e parcheggio a raso su via Cavallotti e teatro all’aperto.

Gli altri punti restano come già annunciati in Pantelleria, nuovo Consiglio Comunale di aprile. Tra i punti: riqualificazione area, contestazione incompatibilità consigliere

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza