Segui i nostri social

Sanità

Marsala, Sit In contro carenza personale ospedale Borsellino

Matteo Ferrandes

Pubblicato

-

Riceviamo e pubblichiamo nota

Si svolgerà Sabato 12 Novembre dalle ore 16.00 alle ore 17.00 difronte l’ Ospedale Paolo Borsellino di Marsala un Sit In organizzato dal Movimento “ Sicilia Vera “ Nord chiama Sud di Marsala per protestare contro la situazione precaria del nosocomio marsalese riguardo la mancanza di personale sanitario quali infermieri ed operatori socio sanitari che costringono i cittadini a lunghissime attese al pronto soccorso per non contare le lunghe attese anche di diversi mesi per effettuare una semplice visita ambulatoriale  , ed inoltre per sollecitare il ritorno di alcuni reparti nell’ ospedale di Marsala che finora continuano ad essere ubicati in altri presidi, l’ Ospedale di Marsala che continua la sua non piena funzionalità al 100% dopo la pandemia ed ancora il Padiglione delle malattie infettive mai realizzato malgrado le rassicurazioni della politica locale e regionale.
Dice il portavoce Aldo Sciacca : malgrado l’ Ospedale Paolo Borsellino di Marsala per come dichiarato da alcuni medici e da alcuni politici e da qualche testata giornalistica non risulta più Covid Hospital se cosi fosse veramente purtroppo permane ancora la scritta ubicata presso ormai inibito vecchio ingresso del Pronto Soccorso la dicitura “ Covid Hospital “ che a mio avviso andrebbe rimossa con la relativa apertura dell’ ingresso del Pronto Soccorso e la piena funzionalità di tutti i reparti, perché i cittadini marsalesi hanno diritto alla salute.
In questo Sit In del 12 Novembre mi auguro di vedere presenti i politici locali,  tantissimi cittadini, le associazioni di volontariato presenti nel territorio e soprattutto la stampa locale

Sanità

Palermo, Guardia Costiera sequestra 4 tonnellate di protoddi ittici e accertati illeciti in attività commerciali e ristoranti

Direttore

Pubblicato

il

Nei giorni scorsi, la #GuardiaCostiera di #Palermo, nell’ambito dei controlli sulla filiera della pesca, ha sequestrato circa 4 tonnellate di prodotti ittici ed accertato diversi illeciti amministrativi presso attività commerciali al dettaglio e ristorazione etnica “all you can eat”.

Una serie di verifiche, queste, volte a garantire la provenienza del prodotto ittico che giunge sui tavoli della ristorazione, a beneficio della qualità offerta ai consumatori.

Lo rende noto Corpo delle Capitanerie di Porto

Leggi la notizia

Sanità

Trapani – Ospedale Sant’Antonio Abate, reparto Chirurgia Generale dedicato a Lelio Brancato

Direttore

Pubblicato

il

La Chirurgia Generale dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani sarà intitolata a Lelio Brancato.

Ne dà notizia l’ASP di Trapani che così spiega

Il medico, scomparso due anni addietro, ha ricoperto per tanti anni il ruolo di primario di Chirurgia Generale del presidio ospedaliero trapanese e di direttore del Dipartimento di Chirurgia dell’Asp di Trapani.

L’Azienda, con tutto il personale medico e amministrativo, lo ricorda per il suo impegno nella professione di chirurgo, il suo attaccamento all’azienda nel periodo in cui è stato capo dipartimento, la dedizione e la costante disponibilità, sempre fermo su decisioni rispettose dell’etica e dell’attaccamento al malato. Apprezzato e stimato da tutti per la sua competenza e la sua cortesia, presente sempre a supporto dei suoi collaboratori.

La cerimonia di intitolazione del reparto ospedaliero si svolgerà martedì p. v. 31 gennaio alle 10, 00 al Sant’Antonio Abate, a Trapani.

Leggi la notizia

Sanità

Richiami, pianta velenosa e allucinogena invece di spinaci. Ministero della Salute allerta tutti i supermercati

Direttore

Pubblicato

il

Il Ministero della salute, oggi,  ha compiuto il richiamo di un prodotto nocivo perchè risultante velenoso e allucinogeno.

In confezioni di spinaci sono state rinvenute pianta di stramonio,  ovvero una pianta a fiore della famiglia delle Solanacee.

Essa è un’erba altamente velenosa perchè contenente potenti alcaloidi, in particolare la scopolamina.
  
  
Il prodotto, a marchio Decò, è confezionato dall’azienda GIAS a Mongrassano Scalo (CS).

Parliamo di “Spinaci italiani con mozzarella e condimento ai formaggi“,  in confezioni da 450 grammi – Lotto n° LL2299C, con data di scadenza 04/2024.

Il documento di richiamo ministeriale riporta: “Si raccomanda di non consumare il prodotto e restituire al punto vendita“.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza