Segui i nostri social

Sociale

Lavoro straniero regolare: esperienze e buone prassi all’incontro in Assemblea Regionale Siciliana

Direttore

Pubblicato

il

IL LAVORO STRANIERO REGOLARE: ESPERIENZE E BUONE PRASSI” È IL TEMA DELL’INCONTRO PROMOSSO DA ALS – MCL SICILIA E ARS CHE SI SVOLGERÀ A PALERMO, MERCOLEDÌ 6 LUGLIO 2022, ALLE ORE 10.30, PRESSO L’ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA, A PALAZZO REALE.

“Il lavoro straniero regolare: esperienze e buone prassi” è il tema dell’incontro che si svolgerà a Palermomercoledì 6 luglio 2022, alle ore 10.30, presso l’ARS (Assemblea Regionale Siciliana), a Palazzo Reale, in Piazza del Parlamento (Sala Gialla “Piersanti Mattarella”). Ad aprire i lavori sarà il dott. Paolo Ragusa (Presidente Regionale ALS – Associazione Lavoratori Stranieri – MCL Sicilia). E dopo gli indirizzi di saluto dell’on. Gianfranco Miccichè (presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana) e del dott. Mario Emanuele Alvano (segretario Generale ANCI Sicilia), seguiranno le presentazioni di: “Play to Work” – Attività di prevenzione e contrasto del fenomeno del Caporalato, a cura della dott.ssa Emanuela Scebba; “In… tasca”, il vocabolario del lavoratore straniero, a cura dell’avv. Angelo Raneli; “L’esperienza di integrazione e lavoro a Marsala”, a cura del dott. Vito TumbarelloLa collaborazione con Openjobmetis tra i vincitori del premio “UNCHR – Welcome Working for refuge integration”, a cura del dott. Giovanni Cappuzzello. Interverranno : il sen. Antonio Scavone (Assessore alla Famiglia, alle Politiche Sociali e al Lavoro della Regione Siciliana); la dott.ssa Michela Bongiorno (Dirigente dell’Ufficio Speciale Immigrazione – Regione Siciliana); il dott. Giorgio D’Antoni (Presidente Regionale MCL Sicilia); il dott. Cipriano Sciacca (Segretario Regionale CONFSAL Sicilia); dott. Felice Coppolino (Presidente Regionale UNICOOP Sicilia). Le conclusioni sono state affidate all’avv. Maria Rosaria Pila (Presidente Nazionale ALS – Associazione Lavoratori Stranieri – MCL) e al dott. Alfonso Luzzi (Consigliere CNEL – Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro.

L’ALS MCL Sicilia è un’organizzazione di promozione sociale aderente ad una rete associativa nazionale inserita nel sistema del MCL – Movimento Cristiano Lavoratori. L’associazione persegue lo scopo di sostenere i lavoratori stranieri, sia dipendenti che autonomi, e le loro famiglie nell’ inserimento sociale e lavorativo nel territorio siciliano.

Negli ultimi anni ha intensificato il proprio impegno nella prevenzione e nel contrasto del fenomeno del caporalato, partecipando nel 2019 anche allo start up del campo di accoglienza per lavoratori immigrati stagionali in Cassibile nell’ambito del “Progetto SU.PR.EME. ITALIA”, gestito dalla Regione Siciliana e cofinanziato a valere sul Fondo asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI 2014-2020).

Ha anche sperimentato buone prassi come il “Play to work“, consistente in un’attività educativa e formativa rivolta agli immigrati presenti sul territorio nazionale. Il progetto, con nota del 17 febbraio 2021, ha ricevuto l’apprezzamento dall’Assessorato della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro della Regione Siciliana, e il 6 luglio 2021 è stato inserito nella raccolta delle buone pratiche per la prevenzione e il contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Insieme all’Agenzia per il Lavoro “Openjobmetis” sono stati già sperimentati percorsi innovativi di formazione e lavoro nel settore agricolo che hanno portato anche all’assunzione di persone titolari di protezione internazionale in uscita dai centri di accoglienza SAI presso aziende agricole di lavorazione del ficodindia nella città di San Cono. A Marsala un nostro circolo ormai da oltre un decennio accompagna lo sviluppo di diverse decine di imprese agricole condotte da imprenditori stranieri che a loro volta impiegano centinaia di braccianti agricoli sempre di origine straniera. Con questo evento l’ALS – MCL Sicilia si mette al servizio delle istituzioni regionali per offrire, in una logica di sistema, esperienza e strumenti innovativi utili a rendere il lavoro straniero regolare una risorsa per la società e l’economia regionale.

Palermo, 4 luglio 2022

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Sociale

Polizia di Stato sotto organico negli ultimi 5 anni. Domani Conferenza Organizzativa Nazionale del SIAP

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

Si riunisce domani dalle ore 20,30 in Roma, la Conferenza Organizzativa Nazionale del
SIAP, con la presenza del Segretario Generale Tiani e del Segretario Generale della ConFsal
Margiotta, oltre i componenti e i dirigenti Sindacali SIAP del territorio nazionale.
La situazione conflittuale europea, la crisi energetica e sociale, l’aumentare delle attività
criminali in questo clima di fibrillazione generale e le procedure del PNRR, pongono seri
argomenti al nuovo esecutivo che non possono che coinvolgere anche le forze di polizia e
gli apparati investigativi del Paese. La situazione degli organici e del ricambio
generazionale degli uomini e donne della Polizia e della altre forze dell’ordine, è un tema
importante in cui il nuovo esecutivo dovrà necessariamente adoperarsi, aprendo un
dialogo anche con le parti sociali.
Il segretario generale catanese porterà a questo tavolo i problemi anche di questo territorio
che oltre ad essere sotto organico negli ultimi 5 anni ha avuto una recrudescenza delle
attività criminali e dell’aumento extrapotenziale in materia di sbarchi e controlli
amministrativi. Non va sottovalutata la crescita a tratti triplicata del trasporto aereo e su
strada. Il personale di Polizia, oramai chiamato a un incessante lavoro straordinario
quotidiano, ha necessità di più risorse istanze che saranno sicuramente presentate al
prossimo Ministro dell’Interno con la presentazione di una documentata piattaforma
rivendicativa dell’Organizzazione sindacale.
SIAP – CATANIA
Il Segretario Generale Provinciale
(Tommaso Vendemmia)

Leggi la notizia

Sociale

Favignana primo comune del Sud ad attivare la Carta Europea della Disabilità

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

𝐂𝐚𝐫𝐭𝐚 𝐄𝐮𝐫𝐨𝐩𝐞𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐃𝐢𝐬𝐚𝐛𝐢𝐥𝐢𝐭𝐚̀. 𝐈𝐥 𝐬𝐢𝐧𝐝𝐚𝐜𝐨 𝐅𝐨𝐫𝐠𝐢𝐨𝐧𝐞: «𝑰𝒍 𝒏𝒐𝒔𝒕𝒓𝒐 𝒆̀ 𝒊𝒍 𝒑𝒓𝒊𝒎𝒐 𝑪𝒐𝒎𝒖𝒏𝒆 𝒅𝒆𝒍 𝒔𝒖𝒅 𝑰𝒕𝒂𝒍𝒊𝒂 𝒂𝒅 𝒂𝒕𝒕𝒊𝒗𝒂𝒓𝒍𝒂».


📌 Il Comune di Favignana – Isole Egadi è il primo comune del sud Italia a stipulare una convenzione con il Ministero per le disabilità per l’attivazione della “Disability Card”, la Carta Europea della Disabilità. Da oggi, per tutti i possessori della “Disability Card” sarà possibile accedere gratuitamente ai luoghi della cultura del nostro arcipelago (Ex Stabilimento Florio, Palazzo Florio, Cava Sant’Anna a Favignana e Castello di Punta Troia a Marettimo) esibendo la Carta in formato tessera (si può richiedere direttamente collegandosi al sito dell’Inps).
▷ «𝑆𝑢 𝑖𝑛𝑖𝑧𝑖𝑎𝑡𝑖𝑣𝑎 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑝𝑟𝑒𝑠𝑖𝑑𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 “𝐼𝑉 𝐶𝑜𝑚𝑚𝑖𝑠𝑠𝑖𝑜𝑛𝑒”, Ramona Aloia, 𝑎𝑏𝑏𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑎𝑐𝑐𝑜𝑙𝑡𝑜 𝑙’𝑖𝑛𝑖𝑧𝑖𝑎𝑡𝑖𝑣𝑎 𝑛𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑎𝑙𝑒 𝑒𝑑 𝑒𝑢𝑟𝑜𝑝𝑒𝑎 𝑑𝑖 𝑎𝑔𝑒𝑣𝑜𝑙𝑎𝑟𝑒 𝑙’𝑎𝑐𝑐𝑒𝑠𝑠𝑜 𝑎𝑖 𝑙𝑢𝑜𝑔ℎ𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑐𝑢𝑙𝑡𝑢𝑟𝑎 𝑎𝑙𝑙𝑒 𝑝𝑒𝑟𝑠𝑜𝑛𝑒 𝑐𝑜𝑛 𝑑𝑖𝑠𝑎𝑏𝑖𝑙𝑖𝑡𝑎̀ – ha dichiarato il sindaco Francesco Forgione – 𝐿𝑎 “𝐷𝑖𝑠𝑎𝑏𝑖𝑙𝑖𝑡𝑦 𝐶𝑎𝑟𝑑” 𝑟𝑖𝑒𝑛𝑡𝑟𝑎 𝑎𝑙𝑙’𝑖𝑛𝑡𝑒𝑟𝑛𝑜 𝑑𝑒𝑙 𝑝𝑟𝑜𝑔𝑒𝑡𝑡𝑜 𝑒𝑢𝑟𝑜𝑝𝑒𝑜 “𝐸𝑈 𝐷𝑖𝑠𝑎𝑏𝑖𝑙𝑖𝑡𝑦 𝐶𝑎𝑟𝑑” 𝑐ℎ𝑒 ℎ𝑎 𝑐𝑜𝑚𝑒 𝑜𝑏𝑖𝑒𝑡𝑡𝑖𝑣𝑜 𝑖𝑙 𝑟𝑖𝑐𝑜𝑛𝑜𝑠𝑐𝑖𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑐𝑜𝑛𝑑𝑖𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑖 𝑑𝑖𝑠𝑎𝑏𝑖𝑙𝑖𝑡𝑎̀ 𝑓𝑟𝑎 𝑖 𝑝𝑎𝑒𝑠𝑖 𝑎𝑑𝑒𝑟𝑒𝑛𝑡𝑖. 𝐼𝑙 𝑛𝑜𝑠𝑡𝑟𝑜 𝐶𝑜𝑚𝑢𝑛𝑒, 𝑖𝑙 𝑝𝑟𝑖𝑚𝑜 𝑑𝑒𝑙 𝑠𝑢𝑑 𝐼𝑡𝑎𝑙𝑖𝑎, 𝑛𝑜𝑛 𝑝𝑜𝑡𝑒𝑣𝑎 𝑛𝑜𝑛 𝑎𝑐𝑐𝑜𝑔𝑙𝑖𝑒𝑟𝑒 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑎 𝑖𝑛𝑖𝑧𝑖𝑎𝑡𝑖𝑣𝑎 𝑛𝑒𝑙𝑙’𝑜𝑡𝑡𝑖𝑐𝑎 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑐𝑜𝑠𝑡𝑟𝑢𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑖 𝑢𝑛𝑎 𝑐𝑜𝑚𝑢𝑛𝑖𝑡𝑎̀ 𝑠𝑒𝑚𝑝𝑟𝑒 𝑝𝑖𝑢̀ 𝑎𝑐𝑐𝑒𝑠𝑠𝑖𝑏𝑖𝑙𝑒 𝑒 𝑖𝑛𝑐𝑙𝑢𝑠𝑖𝑣𝑎».

Ecco cos’è la Carta Europea della Disabilità

E’ una card che sostituisce a tutti gli effetti i certificati cartacei e i verbali attestanti la condizione di disabilità.
ℹ️ Per ulteriori informazioni e per scoprire come richiedere la Carta Europea per la Disabilità: www.disabilitycard.it

Leggi la notizia

Economia

Sicilia, finanziato “reddito di libertà” per le donne vittime di violenza

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

È stato approvato l’avviso pubblico a sportello per finanziare il “reddito di libertà” da destinare alle donne vittime di violenza, con l’obiettivo di sostenerle in un percorso di indipendenza economica ed emancipazione da contesti difficili e a volte di degrado o intraprendere, se possibile, un’attività di impresa.
La misura è stata pubblicata dal dipartimento regionale della Famiglia e delle politiche sociali ed è diretta ai Comuni che, in sinergia con i Centri antiviolenza o con le strutture di accoglienza ad indirizzo segreto iscritte all’Albo regionale, vogliono avviare un progetto personalizzato in favore delle donne vittime di abusi e maltrattamenti, anche con figli minori o disabili, per favorirne l’indipendenza economica, l’autonomia abitativa, l’occupabilità o la creazione di un’attività di impresa.
Tra le spese ammissibili il contributo al pagamento del canone di affitto per abitazione o attività lavorativa, l’acquisto di attrezzature, arredi, materie prime, le spese di allaccio per le utenze, le polizze assicurative, le licenze, i permessi, le autorizzazioni.
 
Le risorse sul capitolo prevedono una disponibilità di 234.364,52 euro fino ad esaurimento dei fondi. Potrà essere richiesta una somma annua non superiore a 10 mila euro per ciascuna donna. Il numero di domande che ciascun Comune potrà presentare è indicato nell’avviso; i Comuni capoluogo di provincia o con popolazione superiore a 30 mila abitanti potranno presentare fino a 5 progetti personalizzati.
 
«Rendiamo finalmente concreta una misura che aiuterà alcune donne colpite da minacce o violenze a cambiare vita e intraprendere la strada del riscatto e dell’autodeterminazione – ha affermato l’assessore regionale alle Politiche sociali, Antonio Scavone – Prima di lasciare il mio incarico di governo contavo sull’attuazione di questo importante avviso, oggi immediatamente realizzabile».
 
L’istanza di contributo dovrà rispettare le caratteristiche pubblicate nell’avviso a questo linkdovrà essere presentata a partire dal 10 ottobre ed entro e non oltre il 31 ottobre 2022. Le domande potranno pervenire anche via posta elettronica certificata all’indirizzo dipartimento.famiglia@certmail.regione.sicilia.it
Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency