Segui i nostri social

Comunità

Governo Nazionale boccia 31 progetti della Regione Siciliana per l’agricoltura. Musumeci pronto a far valere le esigenze della Sicilia

Redazione

Pubblicato

il

IL PRESIDENTE MUSUMECI È PRONTO A FAR VALERE LE ESIGENZE DELL’AGRICOLTURA SICILIANA. SA DI IRRESPONSABILITÀ PREGIUDICARE IL SUD ITALIA, PER OFFRIRE MAGGIORI OPPORTUNITÀ DI SVILUPPO, ALLE AREE RICCHE DEL NORD ITALIA.

Grande preoccupazione in Sicilia. Il Governo Nazionale ha bocciato i 31 progetti presentati dalla Regione Siciliana per migliorare i servizi destinati alle attività irrigue ed agricole dell’isola. Il Presidente MUSUMECI ha manifestato il suo incondizionato disappunto. Farà valere le ragioni della Sicilia, senza lasciare nulla al caso. I fondi del piano nazionale di ripresa e resilienza sono imprescindibili per migliorare i consorzi di bonifica. Sono ritenuti fondamentali per ammodernare gli impianti idrici di tanti comuni, ormai inefficaci e da tempo inadeguati agli usi convenuti. La Sicilia subisce un grave torno. La bocciatura premia le regioni del Nord, rilegando agli inferi, l’estremo meridione d’Italia. Il Governatore ha fissato dei prossimi impegni per far valere le ragioni di una realtà che è già costretta a pagare forti ritardi e gravi inadempienze che risalgono al passato. Non possono essere pregiudicate le esigenze di una realtà territoriale che vive di agricoltura e che esporta in tutto il mondo i suoi prodotti agrumicoli, muniti dei più rinomati marchi di pregio. Si consuma una pagina nera di storia contemporanea. Uno scippo di eccezionale ed immane gravità.

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Sociale

Donazione di alimenti sequestrati dai NAS di Palermo e Trapani. Valore della beneficienza: 15mila euro

Redazione

Pubblicato

il

DONAZIONE IN BENEFICENZA DI ALIMENTI SEQUESTRATI PRESSO UN’AZIENDA CONSERVIERA DI TRAPANI

Ieri i militari del N.a.s. di Palermo e della Stazione Carabinieri di Trapani hanno consegnato ad una locale “Associazione di volontariato” 1.125 chilogrammi di legumi e frutta secca, che erano stati oggetto di sequestro amministrativo lo scorso 9 marzo, presso una azienda conserviera di prodotti ittici della zona.

I Carabinieri, dopo aver verificato, unitamente a personale dell’A.S.P., lo stato di conservazione e riscontrato che gli alimenti erano in ottimo stato di conservazione e nelle condizioni adeguate per il consumo umano, in esecuzione all’ “ordinanza di devoluzione beneficenza”, concordata con l’Assessorato Regionale delle Attività Produttive della Regione Siciliana, hanno proceduto alla devoluzione in beneficenza delle derrate alimentari, del valore complessivo di circa 15.000 euro, in favore dell’Associazione “Gruppi di Volontariato Vincenziano” presso la Parrocchia “S.Alberto” di Trapani, che provvederà alla successiva distribuzione delle stesse agli indigenti.

Leggi la notizia

Sociale

 La Sicilia ospiterà il gruppo di minori proveniente dagli orfanotrofi ucraini

Direttore

Pubblicato

il

Saranno  ospitati in Sicilia i 63 minori provenienti da alcuni orfanotrofi  ucraini che proprio in queste ore sono in viaggio verso l’Italia.  L’aereo, un volo charter proveniente da Cracovia, atterrerà a  Trapani-Birgi mercoledì 11 maggio alle ore 15:10 con a bordo il gruppo  dei bambini e il senatore del MoVimento 5 Stelle, Vincenzo Santangelo,  che ha coordinato l’iniziativa realizzata grazie all’intervento  dell’Associazione Papa Giovanni XXIII e che, con molta probabilità sarà  finanziata con le restituzioni dei parlamentari del MoVimento 5 Stelle,  se arriverà il via libera degli iscritti.

 

Il gruppo è formato da 63  minori e dagli accompagnatori con i rispettivi figli. Per ospitare i  bambini sono state individuate quattro strutture, due in provincia di  Trapani (una a Erice e l’altra ad Alcamo), una a Catania e una a Modica.  “Sin dai primi giorni dello scoppio del conflitto militare in Ucraina  il mio pensiero è stato subito rivolto alle persone più fragili e  soprattutto ai bimbi che si trovavano ospitati negli orfanotrofi delle  aree più a sud e ad est del Paese, le prime ad essere colpite dai  bombardamenti” afferma il senatore Santangelo. “Da quel momento, per  molti di loro, tutti in età giovanissima compresa tra i 5 e i 7 anni, è  iniziato un lento peregrinaggio, una vera e propria fuga dalle bombe. Così,  nelle ultime settimane mi sono messo a disposizione dell’Associazione  Papa Giovanni XXIII, contattando e raccordando tutte le Istituzioni  competenti, italiane e ucraine, al fine di organizzare una missione  umanitaria che potesse portare questi bimbi lontano dalla guerra. Sono  felice del fatto che questa iniziativa abbia raccolto immediatamente  l’entusiasmo della mia terra.

Infatti è stata una vera e propria gara  di solidarietà tra enti religiosi e del terzo settore che hanno offerto  la propria disponibilità ad ospitare il gruppo. E sono particolarmente  orgoglioso che due delle strutture ospitanti siano proprio in provincia  di Trapani, e in particolare l’Istituto Incoronata di Erice e la  Parrocchia Anime Sante di Alcamo. Nessuno potrà immaginare la  sofferenza di questi bimbi per la drammaticità di un conflitto armato  che si aggiunge all’assenza del conforto e della vicinanza delle loro  famiglie. Sono sicuro che in Sicilia, ospitati in luoghi sicuri e  confortevoli, potranno ritrovare la serenità e la spensieratezza che  spetta di diritto ad ogni bambino della loro età” ha concluso il  senatore Santangelo.

Leggi la notizia

Sociale

Mazara, domani con Mons. Mogavero inaugurazione Casa Fraterna per mamme in difficoltà

Redazione

Pubblicato

il

Si terrà a Mazara del Vallo, domani (martedì 10 maggio), alle ore 11, l’inaugurazione della Casa fraterna “Santa Teresa di Calcutta e Beata Vincenza Maria Poloni”, destinata all’accoglienza gratuita di donne in difficoltà e con figli minori.
L’immobile è stato recentemente ristrutturato, e arredato grazie ai fondi 8×1000 e ad alcune donazioni private. La casa è di proprietà dell’Opera di religione “Mons. Gioacchino Di Leo” e si trova in via San Giovanni, 18. Benedirà i nuovi locali arredati il Vescovo monsignor Domenico Mogavero. La struttura potrà ospitare sino a 13 persone.

 

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency