Segui i nostri social

Sociale

Caltanissetta, AutCafè seleziona personale, candidature aperte e commissione composta anche da ragazzi affetti da spettro autistico

Redazione

Pubblicato

-

AutCafè, in via Rosso di San Secondo nr.122, seleziona personale per il bistrot dell’inclusione. La cooperativa sociale Etnos decide di inserire all’interno della commissione di selezione del personale i giovani con autismo che già vivono l’esperienza dell’AutCafè.

Questa scelta è determinata dal fatto che i ragazzi che sono parte integrante del progetto di inclusione socio-lavorativa possano essere protagonisti e decidere, insieme al personale dell’ufficio risorse umane, le figure da inserire nell’organico.

La commissione di valutazione delle candidature, svolta epocale con un approccio diverso al metodo di valutazione classico dei candidati, sarà composta, quindi, dalla figura incaricata dall’ufficio risorse umane ma anche da giovani affetti dal disturbo dello spettro autistico che sono il cuore pulsante del locale inclusivo, per garantire un processo di selezione innovativo ed equo.

Per chiunque fosse appassionato di progetti di cambiamento sociale e culturale, che abbia una visione più inclusiva e il coraggio di fare la differenza, allora AutCafe’ è il posto giusto. Si cercano due persone motivate e dinamiche per unirsi al team del bistrot in vista dell’apertura imminente di AutCafe’.

I requisiti:

Diploma di istruzione secondaria superiore conseguito presso un istituto professionale di Stato per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera (Ipseoa), non oltre i cinque anni dalla data di ottenimento;
età massima di 30 anni alla data di sottoscrizione del contratto di apprendistato.
Si offrono:

Contratti di apprendistato con durata minima di un anno e massima di tre anni;
retribuzione di 800 euro mensili;
opportunità di crescita professionale e umana.

Per le candidature bisogna inviare una mail a orientamentoetnos@gmail.com o contattare sulla pagina Facebook di AutCafe’.

AutCafe’ è molto più di un semplice bar e ristorante: è un’esperienza che promuove l’inclusione sociale e lavorativa, contribuendo a rendere il nostro mondo più bello e solidale. 

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sociale

Pantelleria, dona il 5×1000 per il Fondo di Solidarietà Sociale

Direttore

Pubblicato

il

Il Comune di Pantelleria, insieme alla Caritas, promuove la donazione del 5×1000 dalla dichiarazione dei redditi per il Fondo di Solidarietà Sociale.

Quest’ultimo è diretto ad aiutare le persone in difficoltà.

Leggi la notizia

Economia

Tutela dei paesaggi storici: delegazione di Pantelleria in udienza da Papa Francesco

Direttore

Pubblicato

il

 

 

Il Parco Nazionale di Pantelleria, il Consorzio Vini Pantelleria Doc e il Comune di Pantelleria, hanno partecipato con dei propri rappresentanti all’udienza del mercoledì di Papa Francesco, molto attento alle tematiche ambientali.

 

È stata un’occasione di profonda riflessione per l’Associazione PRIS, citata da Papa Francesco, che ha convocato per l’occasione tutti i Paesaggi Rurali di Interesse Storico, per ritrovarsi insieme e condividere valori ed emozioni.

 

Presenti la direttrice Sonia Anelli (Parco Nazionale Pantelleria), Simona Cavassa della cantina Basile (Consorzio Tutela Vini Doc Pantelleria) e l’assessore Bonì per il Comune di Pantelleria. Parco e Consorzio hanno omaggiato il Pontefice di un prezioso vaso iridescente, realizzato con tecnica Raku con terra di Pantelleria a cura dell’artista Sebastiano Fischer. Sul biglietto la frase “Pantelleria: dove anche l’umanità è patrimonio”.

Leggi la notizia

Cultura

Solarino (SR), all’I.C. Vittorini “Giovani e web: rischi e risorse”: incontro tra studenti e Carabinieri

Laura Liistro

Pubblicato

il

La Galleria EtnoAntropologica ,sottobraccio con l’Arma dei Carabinieri, docenti universitari, associazioni territoriali, e’ stata accolta con forte partecipazione e collaborazione, dal Dirigente scolastico Concetto Veneziano, il corpo docenti ed i giovani studenti solarinesi nella Conferenza “ Giovani e Web: rischi e risorse”.
L’incontro è stato terza tappa del “percorso HONOS” che concluderà con il PREMIO INTERNAZIONALE HONOS in Noto in cui protagonisti sono cittadini impegnati nei percorsi di cittadinanza attiva, quotidianamente, impegnati in progetti di legalità e rivalutazione dell’identità popolare.
Centinaia di ragazzi hanno partecipato al debate, tenuto dai relatori, con numerose domande e alla ricerca di chiarimenti sui rischi web.
“E’ vero che Educazione alla legalità ed educazione digitale vuol dire promuovere le opportunità del web e delle tecnologie, ma è anche vero che bisogna saper riconoscere ed evitare i rischi”.
Con queste parole il Dirigente scolastico Concetto Veneziano ha aperto l’incontro tenuto nell’aula magna dell’Istituto Comprensivo “E. Vittorini” di Solarino (Sr) che ha scelto di rafforzare il ruolo sociale della scuola di fondamentale importanza, soprattutto integrandosi con le realtà culturali del territorio.

L’incontro ha visto protagonista l’Arma dei Carabinieri con la partecipazione diretta del Capitano Mirko Guarriello ,Comandante della Compagnia di Noto (Sr) che è riuscito, con alta professionalità, a coinvolgere gli studenti, arricchendo il loro bagaglio informativo, mediante la proiezione di dati ufficiali sul rischio web e sulle varie articolazioni dell’Arma dei Carabinieri in tal settore.
Il Capitano Guerriello ha approfondito il concetto di legalità, inteso come rispetto di tutte quelle regole, anche le più basilari, che regolano il vivere civile di una società, finalizzate all’educazione dei giovani di oggi affinché diventino, in futuro, degli adulti coscienziosi ed onesti.

Momento di grande interesse informativo, per i giovani e per gli adulti,  è stato raggiunto con le relazioni del Prof. Massimo Ingrassia e la Prof.ssa Loredana Benedetto, docenti di psicologia dello sviluppo presso l’Università di Messina, hanno presentato i rischi e le risorse del web presenti nella vita di tutti i giorni.
L’incontro si è concluso con Don Fortunato Di Noto, sacerdote siciliano incardinato nella Diocesi di Noto (SR) che ha posto le radici della sua missione nelle “periferie digitali” e nell’attività dell’Associazione Meter, della quale è fondatore e presidente, ma soprattutto motore inarrestabile.
Con il prezioso messaggio di Don Fortunato e’ stato concluso ,a Solarino, l’incontro formativo con le seguenti parole “ tutti utilizziamo il web ma dobbiamo usare la testa e dobbiamo essere sempre vigili ed attenti a non farci travolgere troppo dalla digitalizzazione, specialmente,
nell’esposizione del corpo denudato”.
L’evento, organizzato dalla forza delle Istituzioni statali e private, è stato una giusta occasione per dimostrare , agli adolescenti, che la vera conoscenza è un grande dono offerto
dall’ unione di sane forze civili.

Laura Liistro

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza