Segui i nostri social

Personaggi

Un tocco di Sicilia nel look dei vip alla Mostra del Cinema di Venezia. Il palermitano Francesco Cospolici scelto come hairstylist da L’Oréal

Marilu Giacalone

Pubblicato

-

Una staffetta tra gondole e bicicletta di 50 acconciatori per 20 degli hotel più noti del Lido, per creare il look dei vip ospiti della rassegna

Una staffetta in gondola e bicicletta, tra venti degli hotel più blasonati del Lido, tra cui i famosi Danieli e Cipriani, armati di borsa da lavoro. È questo ciò aspetta una squadra di acconciatori selezionati da L’Oréal Professionnel Paris Italy, in tutta Italia per la 79^ edizione della Mostra del Cinema di Venezia, che si concluderà il 10 settembre. E, tra i circa 50 hairstylist che hanno avuto il gradito compito di acconciare le chiome dei vip dello spettacolo di tutto il mondo, c’è anche il palermitano Francesco Cospolici.
 
I vip alla 79^ edizione della Mostra del Cinema di Venezia
 
La 79^ edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica che ha preso il via il 31 agosto per concludersi sabato prossimo, al Lido di Venezia, è diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Roberto Cicutto. Dal punto di vista dello stylist, ha coinvolto oltre a L’OréalArmani Beauty e Kerastase. Tra i vip in passerella Julianne Moore, presidente di giuria, Catherine Deneuve, che verrà premiata con il Leone d’Oro alla Carriera. L’attrice Rocío Muñoz Morales, conduttrice delle serate di apertura e di chiusura della Mostra con il compagno Raoul Bova.
 
Da Hollywood, ancora, Penelope Cruz e Javier BardemCate Blanchett e Hugh JackmanSigourney Weaver, indimenticata star di Alien; Tilda Swinton e Laura Dern, Isabelle HuppertTimothée Chalamet, giovane attore statunitense con cittadinanza francese, in ascesa, noto per la pellicola Don’t Look Up, che ha sfoggiato una schiena scoperta, inedita per un uomo. Tra gli ospiti anche il siciliano Salvo Ficarra per presentare il suo film Spaccaossa, sulle truffe assicurative a Palermo.
 
Francesco Cospolici: una storia nel mondo della bellezza nata e cresciuta a Palermo
 
«È un punto di arrivo nella carriera di un parrucchiere italiano far parte dello staff selezionato da L’Oréal per la Mostra del Cinema di Venezia – ha affermato l’hairstylist palermitano Francesco Cospolici -. Un grande onore, una di quelle cose che ti fanno capire che stai facendo bene il tuo lavoro, restando nella tua terra. Lo stile richiesto per l’evento è quello italiano e mi piace pensare che nelle teste dei vip di tutto il mondo ci sarà anche un pizzico di Sicilia, grazie al mio contributo».
 
La storia di Francesco Cospolici, noto nel capoluogo siciliano come il parrucchiere dei vip, ebbe inizio 30 anni. Nel 1992, a soli 14 anni, cominciò a lavorare in una piccola bottega. Quel negozietto di appena 60 metri quadrati, con una sola vetrina, aperto in via Marconi è diventato, trent’anni dopo, un grande atelier con quattro grandi vetrine e 200 metri quadrati, con un team di 15 esperti. Tra i personaggi dello spettacolo che si sono affidati alle sue sapienti mani, Paola Saluzzi, prima testimonial e madrina del salone, Manuela ArcuriSabrina FerilliSerena AutieriMonica BellucciFicarra e Picone. Inoltre ha lavorato alle campagne di alta moda di Dolce & GabbanaThe Bridge ma anche per Mediaset e Rai.
 

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura

Giornata della Memoria, la Segre “siate farfalle gialle che volano oltre il filo spinato”

Direttore

Pubblicato

il

Oggi, 27 gennaio, Giornata della Memoria, molteplici sono le iniziative che cadenzano la ricorrenza in Italia e tante le dichiarazioni dei big della cultura, della politica che ci invitano al ricordo di cosa sia stata la vita nei campi di concentramento e la segregazione razziale.

Nel 2020, al Parlamento Europeo, Liliana Segre durante un suo intervento aveva così dichiarato:
“Anche oggi fatico  a ricordare, ma mi è sembrato un grande dovere accet6tare questo invito e avere questa occasione per ricordare il male altrui. Ma anche per ricordare si può, una gamba davanti all’altra, essere come quella bambina di Terezin;  che chi andrà a Praga o già ci è stato e ha visitato il museo dei bambini che a Terezin potevano fare le recite o colorare coi pastelli; e che poi un giorno furono tutti deportati e uccisi ad Aushwitz per la colpa di esser nata, nati perchè erano bambini quindi potevano aver fatto del male a nessuno; c’è una bambina di cui non ricordo il nome che ha disegnato una farfalla gialla, che vola sopra i fili spinati.”

Qui la superstite dell’Olocausto, classe 1930, prende fiato per dare incienza alle sue parole che seguiranno: “Che quella farfalla gialla voli sempre sopra i fili spinati! 

La Segre, testimone attiva della Shoah italiana, è dal 15 aprile 2021 presidente della Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza.
Con il suo discorso e la storia della farfalla gialla quel giorno aveva toccato l’animo dei suoi astanti, scaturendo e rinnovando commozione profonda, per non dimenticare.

Leggi la notizia

Personaggi

Morte Bongiorno, On. Catania: “Se ne va persona di grande valore”

Giovanni Di Micco

Pubblicato

il

«Se ne va una persona di grande valore, che si è contraddistinta per l’impegno, la capacità, la lungimiranza, il servizio in favore del nostro territorio e della Sicilia tutta. Un imprenditore che ha dato lustro alla nostra terra, essendo d’esempio per l’abnegazione, e l’abilità e l’attitudine a collaborare, lavorando in sinergia per lo sviluppo e la crescita collettiva».

Lo dice il deputato regionale Nicola Catania (FdI), sindaco di Partanna per la morte del Presidente di Sicindustria Gregory Bongiorno. L’onorevole Catania ha proposto di rendere omaggio all’attività svolta da Bongiorno per il territorio della provincia di Trapani: «Chiederò la cointestazione dell’aeroporto di Trapani proprio a Bongiorno, che faceva parte dell’assemblea dei soci dello stesso scalo. Attueremo le opportune consultazioni per la richiesta alla Prefettura di una deroga ai dieci anni dalla morte, così come previsto dalle norme vigenti», ha concluso Catania.

Leggi la notizia

Economia

Morte Gregory Bongiorno: il cordoglio di Airgest e del presidente Salvatore Ombra

Direttore

Pubblicato

il

Il presidente di Airgest, Salvatore Ombra, esprime cordoglio per la scomparsa di Gregory Bongiorno, imprenditore e presidente di Confindustria, socio della società di gestione dell’aeroporto di Trapani Birgi. 

«Esterrefatti – ha scritto il presidente di Airgest, Salvatore Ombra – apprendiamo la notizia della prematura scomparsa di Gregory Bongiorno che, solo pochi giorni fa, è stato presente all’assemblea che mi ha confermato alla guida di Airgest, rappresentando la fiducia di Confindustria per il lavoro fatto insieme fino ad oggi. Uomo garbato, elegante e grande professionista – ha sottolineato Ombra – era sempre pronto ad offrire un consiglio e il suo supporto per il bene dell’aeroporto e del nostro territorio. Lascia un ricordo indelebile. Anche a nome di tutti i lavoratori di Airgest che hanno avuto l’onore di conoscerlo ed apprezzarlo, esprimo alla famiglia il nostro più profondo cordoglio».

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza