Segui i nostri social

News

“Ultraspecialisti”: pareri medici di specialisti online. Una soluzione valida, senza spostarsi da casa

Direttore

Pubblicato

-

 

In questo periodo di emergenza Coronavirus, siamo tutti in gravi difficoltà sotto ogni profilo. Uno tra questi è riuscire ad avere contatti con specialisti della medicina.

Il problema potrebbe essere ancora più sentito per gli abitanti di Pantelleria, ora con le difficoltà dei collegamenti, degli accessi in altre città e di tornare sull’isola.

Recarsi personalmente adesso più che mai è complesso, ecco l’importanza di Ultraspecialisti che può ottemperare ad ogni esigenza: dalla pediatria, all’allergologia, dall’oncologia all’oculistica.

Ma vediamo cos’è questa piattaforma: Ultraspecialisti è un progetto innovativo e a impatto sociale, nato nel 2015 da un’idea del fondatore, Antonio Sammarco, e dall’esperienza vissuta sul campo dalla Dottoressa Vanesa Gregorc, specialista in Oncologia toracica all’Ospedale San Raffaele di Milano (e co-fondatrice della startup), che, proprio nelle strutture ospedaliere, si confronta ogni giorno con il fenomeno della “migrazione sanitaria”: tanti pazienti si rivolgono a lei e ai suoi colleghi, affrontando lunghi e dispendiosi viaggi, spesso senza che una visita clinica sia necessaria, ma solo un parere medico che li indirizzi. In Italia, ogni anno circa 800.000 persone si spostano per motivi di salute e con loro 700.000 caregivers.

Ultraspecialisti, sfruttando un’innovativa piattaforma di telemedicina, vuole farsi portatore di un’innovazione di processo, semplificando l’accesso alla migliore cura e ai migliori medici specialisti di queste persone.

Ultraspecialisti in Italia è l’unica piattaforma per pareri medici specialistici che permetta al

paziente di ottenere in soli 5 giorni il parere di un massimo esperto in merito al proprio caso clinico, senza necessità di spostarsi e senza liste d’attesa. Se altri servizi mirano alla facilitazione dell’incontro fisico tra medico e paziente o alla prenotazione di visite ambulatoriali, Ultraspecialisti dà l’opportunità di uno scambio di documentazione (file DICOM e immagini radiologiche incluse) tra medico e paziente mirato all’erogazione di un consulto online.

All’interno di un ambiente protetto, che rispetta tutte le normative sulla privacy, grazie al lavoro di diverse figure esperte in ambito sanitario sono stati riprodotti fedelmente i passaggi che una persona potrebbe affrontare in un’eventuale visita in ospedale. Al termine del consulto, il medico rilascia il suo parere in forma scritta e può eventualmente richiedere l’integrazione di ulteriore documentazione prima di valutare il caso.

È da poco attiva anche l’opzione “visita di controllo” (follow-up), che permette al medico di consigliare al paziente una visita di controllo (documentazione aggiornata etc.) da effettuare online entro un certo periodo, il tutto a tariffa agevolata.

E anche il video-consulto è in fase di lancio, allo scopo di rendere ancora più umana la comunicazione tra paziente e medico.

In un momento così difficile data la grave emergenza Covid-19, si pensi a tutte quelle persone che, costrette in casa dall’epidemia, hanno dovuto rimandare le visite con gli specialisti e sono in attesa di avere informazioni sul loro stato di salute. O ancora a chi soffre di patologie croniche.

La piattaforma www.ultraspecialisti.com in questo senso può essere una risorsa importante e ha deciso anche di andare incontro alle esigenze attuali dei cittadini, rivendendo le cifre del suo servizio: sarà infatti applicato fino a fine aprile uno sconto del 30% su tutti i consulti e alcuni medici presenti sulla piattaforma stanno anche azzerando il loro onorario per aiutare le persone che non possono spostarsi da casa per recarsi nelle strutture sanitarie. Chiunque, dunque, attraverso la piattaforma, può mettersi in contatto con i medici più esperti anche a grande distanza: in questo modo al beneficio di cura si unisce un reale vantaggio economico per chi usufruisce della piattaforma, che è così sgravato dalla necessità di affrontare costosi e stressanti viaggi. A oggi, Ultraspecialisti può vantare circa 60 specialisti abilitati a offrire consulti, con molti altri in fase di valutazione.

A oggi siamo riusciti ad aprire ben 19 aree terapeutiche, che comprendono – tra le altre – l’oncologia, la radioterapia, la chirurgia e l’ortopedia. E puntano ad aumentare i loro numeri già nei prossimi mesi. Il termine “Ultraspecialisti” è ciò che differenzia il progetto.

Sulla piattaforma, infatti, possono offrire consulti soltanto medici che sono ultra-specialisti, che hanno ovvero dedicato tutta la loro attività lavorativa alla prevenzione, diagnosi, cura e ricerca su una specifica area patologica, di cui sono diventati massimi esperti, ottenendo riconoscimenti sia a livello nazionale che internazionale.

Essendo medici di alta specializzazione, la loro presenza sulla piattaforma fa sì che rappresentino una vera e propria comunità scientifica.

Per certificare la qualità dei medici di Ultraspecialisti è stato costituito un Comitato Scientifico, cioè un team di esperti di diversi settori nato per garantire efficienza, trasparenza e pieno rispetto dei criteri di selezione di tutti gli specialisti.

Chiunque abbia necessità di rivolgersi a Ultraspecialisti per un consulto, può accedere liberamente al CV e alle pubblicazioni di ciascun medico.

Il processo di richiesta di consulto è molto semplice e tutti i passaggi sono stati studiati attentamente dagli stessi medici per rendere il percorso il più intuitivo e snello possibile. Chiunque desideri richiedere un consulto, deve per prima cosa registrarsi alla piattaforma; una volta nella sua area riservata, sceglie l’area terapeutica di riferimento e seleziona la patologia relativa al suo caso.

Scelto lo specialista, la persona è chiamata a rispondere ad alcune domande che riguardano il suo caso e a fornire tutte le informazioni utili al medico, in modo che questo abbia un quadro completo della situazione clinica. Successivamente, bisogna caricare la documentazione clinica e i referti, in base ai quali lo specialista può fornire il suo parere. Per finalizzare la richiesta, bisogna effettuare il pagamento: entro 5 giorni il medico invierà il suo parere. E, in caso di necessità, è possibile anche chiedere chiarimenti. L’obiettivo primario di Ultraspecialisti per il prossimo futuro è ampliare l’offerta di medici e, conseguentemente, aumentare le aree terapeutiche, affinché la piattaforma possa diventare un vero e proprio ospedale virtuale.

Di seguito il link della piattaforma:

Ultraspecialisti

 

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

News

Giornata Mondiale degli ausili alla navigazione marittima: la prima volta in Italia

Redazione

Pubblicato

il

Per la prima volta in Italia la VI edizione della Giornata Mondiale degli ausili della navigazione

Si è svolta a Genova, per la prima volta in Italia, la sesta edizione della Giornata Mondiale degli ausili alla navigazione marittima, che ha visto la partecipazione della IALA e di numerose delegazioni straniere associate.

La IALA è l’Associazione Internazionale, con sede a Parigi, che si occupa di elaborare standard e linee guida nel campo degli ausili alla navigazione marittima, costituiti dal complesso di dispositivi, sistemi e servizi esterni alla nave, ideati ed impiegati allo scopo di aumentare la sicurezza ed insieme l’efficienza della navigazione e del traffico marittimo. E proprio quest’anno, il prossimo 22 agosto, la IALA assumerà il nuovo status legale di Organizzazione Intergovernativa costituita dagli Stati Membri aderenti.

L’evento, promosso dalla IALA, è stato organizzato per il Paese ospitante dalla Guardia Costiera in collaborazione con la Marina Militare, il Comune di Genova e l’Autorità di Sistema portuale del Mar Ligure Occidentale, oltre che con il contributo indispensabile della Fondazione Palazzo Ducale, del MUMA, Istituzione Musei del Mare e delle migrazioni, e di tutti i collaboratori e volontari che si occupano della valorizzazione culturale della Lanterna di Genova.

Nel contesto della Giornata Mondiale della IALA è stato infatti assegnato alla Lanterna, simbolo della Città, in considerazione della sua importanza storica e culturale, il premio “Faro dell’anno”, consegnato al Sindaco di Genova, dott. Marco Bucci, dal Segretario Generale della IALA, Mr. Francis Zachariae.

A seguire si è tenuto un convegno, con la partecipazione delle Autorità, tra cui il Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, On.le Edoardo Rixi, ed il Comandante Generale del Corpo delle Capitaneria di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone, durante il quale sono state illustrate le principali attività svolte dalla IALA, a cura dei presidenti dei suoi quattro comitati tecnici, rispettivamente: ARM, requisiti e gestione degli ausili alla navigazione; DTEC, tecnologie digitali; ENG, ingegneria e sostenibilità degli ausili alla navigazione – patrimonio storico e culturale; VTS, servizi al traffico marittimo. Un secondo momento è stato dedicato alle attività svolte in Italia dalla Marina Militare e dalla Guardia Costiera nei settori d’interesse della IALA.

Il motto della IALA, “Successful voyages, sustainable planet”, condensa l’obiettivo strategico che si pone l’organizzazione, di sostenere la sicurezza e l’efficienza del traffico marittimo tutelando al contempo l’ambiente marino, attraverso il miglioramento e lo sviluppo degli ausili alla navigazione. Sono tutti temi centrali per il Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, che infatti esercita per legge competenze in materia di sicurezza della navigazione e gestione del traffico navale; protezione dell’ambiente marino ed interventi antinquinamento; sicurezza marittima, navale e portuale; incidenti marittimi, ricerca e soccorso in mare e servizi di assistenza marittima; monitoraggio e sorveglianza marittima. Tutti compiti riconducibili alle funzioni di Guardia Costiera, specificamente individuate dalla Commissione Europea nel 2021 con finalità di cooperazione tra gli Stati Membri.

Per svolgere queste funzioni la Guardia Costiera italiana ha sviluppato e si avvale di sistemi tecnologici all’avanguardia, di specifica e diretta rilevanza della IALA, tra cui i servizi al traffico marittimo (VTS) per il monitoraggio e l’organizzazione del traffico – di cui è Autorità nazionale competente –, i sistemi di identificazione automatica (AIS) che consentono lo scambio automatizzato dei dati relativi alla nave con le altre navi e con le stazioni a terra, i sistemi di navigazione elettronica (E-NAV) e di tracciamento a lungo raggio delle navi.

La Giornata Mondiale degli ausili alla navigazione marittima ha fatto emergere un mondo in continua evoluzione, legato alle innovazioni tecnologiche, a servizio della sicurezza della navigazione, della vita umana in mare e dell’ambiente marino e costiero, ed è stata l’occasione per mettere in evidenza la funzione marittima dell’Italia e di Genova, tra i principali porti del Mediterraneo.

Si ringraziano le società Costa Crociere, Fincantieri, MSC Crociere, Ignazio Messina e Floatex, che hanno sostenuto fattivamente l’evento in qualità di sponsor.​

Leggi la notizia

Economia

Pantelleria, partecipa al sondaggio di PromUnity e aiutaci a modellare il futuro degli eventi

Redazione

Pubblicato

il

Pantelleria, 26/06/2024 — PromUnity, l’iniziativa promossa da YRNM Gallery e Karta Hiking che mira a trasformare Pantelleria in un fulcro di attività culturali e artistiche, invita residenti e visitatori dell’isola a partecipare a un sondaggio online. L’obiettivo è raccogliere preziose opinioni e suggerimenti per sviluppare e migliorare l’offerta di eventi futuri, garantendo che rispecchino veramente le aspettative e le esigenze della comunità.

Perché un Sondaggio? PromUnity si impegna a creare eventi che non solo intrattengano, ma che anche stimolino il coinvolgimento comunitario e promuovano la cultura locale. La tua voce è essenziale per aiutarci a capire meglio cosa desideri da queste iniziative e come possiamo migliorare le nostre proposte future.

Dettagli del Sondaggio:

Durata: Il sondaggio richiede solo pochi minuti.
Domande: Coprono vari aspetti degli eventi, dalla tipologia di attività preferita alle modalità di partecipazione ideali.
Accesso: Il sondaggio è disponibile online tramite  https://forms.gle/WTgeJVyyP2CZbgiZ8
Invito a Partecipare: Invitiamo tutti a partecipare — ogni feedback è vitale e contribuirà direttamente alla pianificazione e alla realizzazione degli eventi futuri. Che tu sia un residente a lungo termine, un nuovo arrivato o un visitatore, la tua opinione conta.

Per maggiori informazioni: Per partecipare al sondaggio, visita https://forms.gle/WTgeJVyyP2CZbgiZ8 Per ulteriori informazioni sugli eventi di PromUnity o per domande specifiche, contatta Elìa Fiume al numero 371 12 78 468 –  o via email a eliafiume.marketing@gmail.com

Contatti per la Stampa:

Elìa Fiume

Email: eliafiume.marketing@gmail.com  

Telefono: +39 371 12 78 468

Unisciti a noi nel dare forma al futuro culturale di Pantelleria. La tua partecipazione è il primo passo verso eventi ancora più coinvolgenti e gratificanti!

Leggi la notizia

News

Gruppo Caronte & Tourist lancia il canale informativo in LIS per i clienti con disabilità uditiva

Redazione

Pubblicato

il

La conferenza stampa di presentazione giovedì 27 giugno

 

“Un servizio eccellente passa da un customer care eccellente dove i canali di comunicazione siano moltiplicati e l’ascolto sia inclusivo”. Con queste premesse, il Gruppo Caronte & Tourist annuncia il nuovo Corner LIS (Lingua Italiana dei Segni) a distanza, un innovativo canale del servizio clienti dedicato alle persone sorde che sarà presentato nel corso di una conferenza stampa che si terrà giovedì 27 giugno alle ore 10.30 presso l’Auditorium del Gruppo Caronte & Tourist (Z.I.R.).

 

“Un mare d’ascolto – continua la nota del Gruppo C&T – è l’immagine che abbiamo scelto per descrivere il nuovo servizio informativo con interprete LIS. Ci siamo impegnati ad attivare questo nuovo canale per offrire esperienze di viaggio quanto più inclusive e personalizzate per i nostri clienti con disabilità uditiva”. 

 

Durante la conferenza – che sarà trasmessa anche in diretta sulla pagina Facebook del Gruppo C&T – sarà presente un interprete LIS che garantirà l’accessibilità e la partecipazione alle persone sorde, che potranno così assistere alla spiegazione del servizio.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza