Segui i nostri social

Politica

Trapani – Tari, verità e storia sulla qualità del servizio e costi/tassa per i cittadini

caterina murana

Pubblicato

-

Secondo uno spartito oramai scontato, giungono le strumentalizzazioni della minoranza consiliare del Comune di Trapani. Questa volta, oggetto delle fantasiose ricostruzioni della minoranza è la delibera sulla Tari. Costoro cercano di raccontare una storia nella quale la maggioranza di governo avrebbe aumentato a dismisura la Tari, come invece fatto in passato – con aumento del 100% – , ad esempio, dal consigliere Giuseppe Guaiana, che per l’appunto votò a favore del raddoppio della medesima.
Invero, con la deliberazione di consiglio comunale dello scorso 15 settembre, la Tari è stata aumenta solo del 3% circa per le utenze domestiche, pari a circa 15€ annui e del 6% per le utenze commerciali come da parametri ministeriali e questo dopo che con le deliberazioni del consiglio comunale del 2020, 2021 e 2022, la Tari è stata diminuita in questi anni del 25%, consentendo al Comune di Trapani di abbandonare il triste primato della Tari più cara d’Italia e facendo partire finalmente anche nella nostra città la civile raccolta differenziata porta a porta, rendendola più pulita rispetto alle discariche al tempo disseminate ovunque.
Tali odierni modesti aumenti, sono stati contenuti, grazie alla politica di lotta all’evasione (pagare tutti per pagare meno) intrapresa in questi anni, che ha consentito di far fronte all’aumento dei costi, dovuto all’aumento del costo di smaltimento e trattamento dei rifiuti, derivante dal caro trasporti e dall’assenza – nel territorio siciliano – di impianti adeguati per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e dell’umido.
Questa la verità, che evidenzia – al contrario di quanto affermato dalla minoranza – la lungimiranza della maggioranza di governo che – grazie alle proficue politiche messe in atto – ha consentito in questi anni il recupero dell’efficienza di un servizio, portando la differenziata al 67%, senza gravare sulle tasche dei cittadini.
Era doveroso mettere in evidenza quanto effettivamente deliberato in Consiglio comunale da parte della nostra maggioranza al fine di chiarire ai cittadini come stanno davvero le cose, onde evitare spiacevoli strumentalizzazioni avviate proprio da chi, in passato, la Tari l’aveva effettivamente innalzata in maniera sconsiderata. Assicuriamo ai cittadini che continueremo a lavorare per migliorare i servizi e che, già da diverse settimane, siamo al lavoro per i nuovi e più adeguati calendari 2024.

Firmato:
Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida
Presidente del Consiglio Comunale Annalisa Bianco
Vice Presidente del Consiglio Comunale Andrea Genco
Assessore Rosalia d’Alì
Assessore Vincenzo Abbruscato
Assessore Emanuele Barbara
Assessore Vincenzo Guaiana
Assessore Giuseppe La Porta
Assessore Alberto Mazzeo
Assessore Giuseppe Pellegrino
Assessore Andrea Vassallo
Assessore Giuseppe Virzì
Consigliera Daniela Barbara
Consigliera Angela Grignano
Consigliera Claudia La Barbera
Consigliera Giulia Passalacqua
Consigliera Marzia Patti
Consigliera Giusy Poma
Consigliera Sonia Tumbarello
Consigliere Francesco Briale
Consigliere Baldassare Cammareri
Consigliere Giovanni Carpinteri
Consigliere Salvatore Daidone
Consigliere Giovanni Parisi
Consigliere Giuseppe Peralta

Politica

Trapani, “Tra la gente e con la gente”, il nuovo volto del Pd che piace all’On.orevole Safina

Redazione

Pubblicato

il

“Tra la gente e con la gente”, il nuovo volto del Pd che piace all’onorevole Safina
L’evento in programma per sabato 27 aprile all’Hotel Crystal a Trapani

Trapani, 18 aprile 2024 – Un partito tra la e con la gente.
E’ questo il disegno che ha in mente il deputato regionale Dario Safina pensando al futuro di un Partito Democratico forte e solidale.
Una organizzazione forte, profondamente radicata nel territorio, pronta ad ascoltare le vere
esigenze delle realtà amministrate.
“Un tempo nuovo è possibile” è lo slogan dell’evento in programma per sabato prossimo 27 aprile, a partire dalle 16.30, all’hotel Crystal a Trapani. L’idea è quella di promuovere una nuova organizzazione del PD incentrata sul radicamento locale e sull’investimento nelle nuove classi dirigenti.
Questo nuovo approccio mira a coinvolgere uomini e donne provenienti da tutte le aree del
territorio, sia dirigenti che simpatizzanti, al fine di rafforzare il legame tra il PD e la base e di
promuovere una leadership inclusiva e dinamica.
L’iniziativa prevede la partecipazione iscritti e simpatizzanti provenienti da diverse aree territoriali,
con l’obiettivo di avviare un processo di riorganizzazione e rinnovamento del partito.
Chiuderanno i lavori l’onorevole Anthony Barbagallo e il senatore Antonio Nicita.

Leggi la notizia

Politica

Pantelleria – Consiglio C. 23 aprile, nuovo argomento: riqualificazione capoluogo. I dettagli

Direttore

Pubblicato

il

Il Presidente del Consiglio Comunale di Pantelleria, Giuseppe Spata, ha integrato l’ordine del giorno dell’assise del prossimo martedì 23 aprile 2024, dalle ore 18.00, con il seguente argomento:

1) Lavori di riqualificazione urbana per una maggiore fruibilità del capoluogo con la
creazione di un parco urbano, un teatro all’aperto ed un nuovo sistema viario con
annessi parcheggi P3-riqualificazione urbana area via Cavallotti ex teatro Busetta
con annesso parco urbano e parcheggio a raso su via Cavallotti e teatro all’aperto.

Gli altri punti restano come già annunciati in Pantelleria, nuovo Consiglio Comunale di aprile. Tra i punti: riqualificazione area, contestazione incompatibilità consigliere

Leggi la notizia

Politica

Erice, On Safina (Pd): “Urgente riaprire la stazione ferroviaria di Fulgatore”

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

 

Trapani, 17 aprile 2024 – Riaprire subito la stazione ferroviaria di Fulgatore, nel Comune di Erice. Questo il tema dell’interrogazione urgente depositata oggi dal deputato trapanese del PD Dario Safina, indirizzata al presidente della Regione Renato Schifani all’assessore alle Infrastrutture Alessandro Aricò.

“La stazione ferroviaria di Fulgatore – spiega Safina – ha rappresentato per decenni un importante punto di riferimento per l’utenza della comunità agro-ericina -. La sua chiusura nel 2013 a causa di una frana sulla linea ferroviaria Palermo-Trapani ha generato notevoli disagi per i pendolari costretti a ricorrere a mezzi di trasporto alternativi”.

Safina sottolinea l’importanza di inserire la stazione di Fulgatore nel progetto di recupero dell’intera linea ferroviaria Palermo-Trapani via Milo, vista la sua posizione strategica che coinvolge l’intero territorio circostante.

“La riattivazione del collegamento ferrato è fondamentale per garantire un servizio efficiente ai cittadini del comprensorio agro-ericino – continua Safina -. È necessario compiere nuovi interventi per permettere la riapertura della stazione di Fulgatore e rendere la rete ferroviaria accessibile a tutti. Grazie al gruppo del Partito Democratico di Erice e al consigliere Amodeo, per aver tempestivamente posto la questione”.

 

Il deputato trapanese si rivolge dunque al governo regionale e a Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS) affinché si adoperino per concordare la riapertura della stazione ferroviaria di Fulgatore nel più breve tempo possibile.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza