in , , ,

Trapani, Salvatore Ombra: “Questo territorio vivrà il suo riscatto”

Nota stampa del Presidente dell’Airgest, Salvatore Ombra

Da qualche tempo le due domande che la gente mi pone più di frequente, e che colorano le mie giornate, sono:
– quando arriveranno nuovi collegamenti aerei
– se mi candiderò alle prossime elezioni amministrative.

Sulla seconda un gigantesco omissisis…

Sulla prima, credetemi, è il pensiero costante che mi accompagna dal giorno del mio insediamento.

È di ieri un’altra grande notizia della firma da parte del Ministro De Micheli e della successiva pubblicazione del bando relativo alle rotte onerate. Un percorso lungo, ma che ha portato i primi esiti, un iter burocratico farraginoso e intenso, ma che segna un risultato estremamente importante.
Già rispetto alla summer 2019 l’incremento dei movimenti settimanali dei voli Ryanair passa da 16 a 27, cui si aggiungeranno le rotte in continuità territoriale, oltre ai già confermati voli Alitalia.

Troppo poco per la mia indole perfezionista, incentrata, come mi ha insegnato mio padre, sul senso del dovere e il massimo rigore, ma certamente un punto da cui ripartire per diffondere fiducia e lanciare segnali di ritrovata operatività e positività.

Segnali di grande attenzione che vengono anche dal Governo Regionale che ha sbloccato 9.400.000 euro pronti per essere proficuamente utilizzati, nonostante i detrattori del nostro territorio e della nostra crescita la pensino in modo diverso.

Questo ci consentirà di potere interloquire in modo più sereno con nuove compagnie aeree e iniziare a pianificare in modo confacente la stagione 2020/2021.

Credetemi, stiamo correndo a più velocità, cercando di non trascurare nulla e di non commettere errori, ma soprattutto ponendo le basi per un lavoro a medio termine che conduca agli obiettivi che ci siamo prefissati.

Stiamo, inoltre, curando il decoro aeroportuale partendo dal presupposto che i passeggeri devono trovare un ambiente confortevole e soprattutto pulito.

Stiamo lavorando al piano industriale per dare agli azionisti segnali di rilancio e ritrovata credibilità.

Approveremo a breve il bilancio al di sopra delle mie più rosee aspettative, frutto di un lavoro che ho trovato in parte già avviato.

Si sta ragionando su altre aree di business quali la possibilità di avviare sul Vincenzo Florio come Base logistica del cargo, nonché sull’opportunità di puntare sul disassemblaggio degli aeroplani a fine vita, progetto unico in Italia.

Quanto finora detto rappresenta solo dei tasselli di un gioco di squadra che vede la centralità dell’aeroporto come fulcro propulsore di un grande progetto di sviluppo, ma che necessita di un raccordo imprescindibile e sinergico con le Istituzioni e il territorio tutto.

Non basta – non mi stancherò mai di dirlo – portare passeggeri se non si creano le condizioni per una accoglienza ottimale, fatta di decoro urbano, servizi funzionali, collegamenti, strutture ricettive adeguate, se non c’è, insomma, un territorio che creda realmente nel progetto di rilancio che stiamo riavviando, con amministratori lungimiranti con una vision territoriale da qui a 10 anni.

Io ci credo ogni giorno di più, e anche se non dovrei dirlo, vivo l’aeroporto come imprescindibile parte del mio quotidiano, a cui per null’altro potrei voltare le spalle, ma credo anche che i nostri territori per guardare oltre l’orizzonte, abbiano bisogno di sognatori lungimiranti, pronti a lanciare il cuore e la mente oltre gli ostacoli.

Esattamente come faccio io da 6 mesi con la mia grande squadra… Volando sempre più in alto nella certezza che questo territorio vivrà il suo riscatto.

Scritto da Marina Cozzo

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma.
Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi.
Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia.
Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio.
Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Commenti

Lascia un commento

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

0 commenti

Il meteo a Pantelleria: vento molto forte con raffiche fino a 67 km/h. E’ allerta gialla a Trapani

Sicilia, firmato il bando per la continuità territoriale con Birgi e Comiso