Segui i nostri social

Comunicati stampa

Torna Educarnival, il Carnevale di Palermo, con più di 1200 studenti in maschera

Direttore

Pubblicato

-

Al via dal 14 febbraio. Domenica 23, il corteo in maschera insieme ai carri allegorici realizzati dagli studenti, per cui sono attese 30 mila persone

Torna dal 14 al 25 febbraio Educarnival, la manifestazione che da sei anni, porta per le strade di Palermo migliaia di studenti delle scuole del territorio, con maschere e carri allegorici, realizzati da loro stessi. È nata per rilanciare il Carnevale nel capoluogo siciliano e per permettere agli studenti di esprimere la loro creatività, in un progetto educativo e didattico, con una competizione sana, e per restituire alla città la gioia di vivere il Carnevale, assistendo alle varie iniziative e alla sfilata clou della manifestazione che, sarà domenica 23 febbraio, con inizio alle 15.30 da piazza del Parlamento fino a piazza Verdi, che coinvolge più di 1200 studenti, 50 scuole e per cui sono attese 25-30 mila persone.

Tema e programma della VI edizione di Educarnival

Il tema della sesta edizione è Tra natura, mito e realtà – Creature fantastiche e dove trovarle. Tra le novità, il Ballo del Gattopardo in collaborazione con l’istituzione Tomasi di Lampedusa che sarà il 22 febbraio a piazza Verdi. La cerimonia di apertura il 14 febbraio, all’aula magna del liceo classico Vittorio Emanuele II, alle ore 15,30 e proseguirà alle 17,30 con la sfilata storica lungo il Cassaro. Sabato 15 febbraio, Educarnival si sposta al centro commerciale La Torre, con performance itineranti in maschera.

Venerdì 21 febbraio, alle 11, un laboratorio teatrale, nell’ambito di Educarnival per l’inclusione, La Biddrina di Castrogiovanni – U cuntu siciliano, presso la sala Almeyda dell’archivio comunale di Palermo. Alle 15, a La Torre, gara di cocktail dell’istituto Alberghiero con esibizioni musicali. Sabato 22 febbraio, alle 11.30, nell’atrio di Palazzo delle Aquile, laboratorio teatrale. Domenica 23 febbraio, prima della sfilata conclusiva, alle 11.30 a Palazzo delle Aquile, reading teatrale. Lunedì 25 febbraio, dalle 12 alle 18, premiazione della maschere più belle al centro commerciale La Torre.

A sostenere la manifestazione, il Comune di Palermo, Ars, Cral, Centro Commerciale La Torre, Amaro Bruno Ribadi, Gesap, Acqua Sabrinella, Bia Cous Cous, Arpa Sicilia, E-Campus, Italiana Assicurazioni, Spazio Cultura, Confcommercio, Flaccovio Mondadori, Associazione Legalità e sviluppo, Uniterreno Accademia del mare e Arvis fotografi.

La presentazione ufficiale a Palazzo delle Aquile

Alla presentazione, che si è svolta a Sala delle Lapidi, al Comune di Palermo, erano presenti il vice sindaco Fabio Giambrone, l’assessora alla Scuola, Giovanna Marano, il dirigente dell’ufficio scolastico provinciale, provveditore Marco Anello, l’organizzatore di EducarnivalCalogero Sciamè, e per l’amministrazione comunale, Marianna Fiasconaro, capo area settore Scuola del Comune e Salvatore Tallarita, funzionario culturale. A, ancora, il preside Diego Dante Maggio e Vincenzo Cusumano del centro commerciale La Torre, le docenti e dirigenti scolastiche Vanessa Bellanca, direttore artistico della manifestazione, Gloria Casimo, direttore organizzativo, Rosa Vitale, responsabile eventi culturali, Marina Venturella e Loredana Mannina, responsabili della comunicazione e delle pubbliche relazioni.

Presenti anche alcune studentesse Sonia Terranova, in maschera da angelo e Melanie Moodelly delle Mauritius, del liceo artistico Catalano, vestita con l’abito tradizionale e Adele Owusu del 2C liceo artistico Kiyohara, a cui il vice sindaco Fabio Giambrone ha consegnato, in maniera simbolica, le chiavi della città, aprendo ufficialmente la sesta edizione di Educarnival. È stata premiata anche la studentessa Aurora Corrao della classe 5H sezione grafica dell’IISG Damiani Almeyda – Crispi, per la realizzazione del logo di questa edizione, con un progetto coordinato dalle docenti Angela Matranga e Valeria Fici.

Le dichiarazioni delle autorità intervenute alla presentazione di Educarnival

Il vice sindaco Fabio Giambrone ha commentato: «Il merito di Educarnival è la passione con cui viene realizzata, la sua crescita è stata resa possibile dalla perfetta sintonia di più amministrazioni, l’ufficio scolastico regionale e gli uffici comunali, e tutta la comunità scolastica. La giunta e il sindaco saranno presenti a tutte le iniziative che servono anche a valorizzare il centro storico della città».

Per Giovanna Marano, assessora alla Scuola: «Educarnival ha avuto il merito di riproporre il Carnevale a Palermo in chiave educativa. Consentendo svago, la possibilità di indossare una maschera, che è un gesto liberatorio e permette di giocare con un cambio di ruoli. Ha anche importanti aspetti educativi che sposano quelli dell’amministrazione comunale promuovendo esperienze di inclusione, come il laboratorio educativo dedicato alla disabilità. Il tema della sesta edizione è la ricerca delle creature fantastiche, bizzarre, antropomorfe, consente la creatività più sfrenata attraverso gli aspetti storici e artistici, a partire da piazza Pretoria dove ci sono tante creature fantastiche».

Per il provveditore Marco Anello: «Educarnival è cresciuta con l’adesione spontanea delle scuole che hanno colto l’occasione per esprimere qualcosa di sé. Noi abbiamo avuto solo il merito di crederci e sostenerla e ci siamo limitati solo a governare questa crescita che dal primo anno, a Mondello sotto la pioggia, è diventata una manifestazione che punta a fare invidia al Carnevale di Rio. Queste iniziative, che coinvolgono il mondo della scuola, gli studenti e le loro famiglie, fanno bene anche alla città e alla sua economia».

Foto di Michele La Mantia

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comunicati stampa

Egadi, lavoratori in nero in cantieri edili. Sanzioni da 20mila euro per le ditte

Redazione

Pubblicato

il

Nota

Al termine di una mirata attività investigativa, i finanzieri della Tenenza hanno eseguito diversi accessi nei confronti di 10 cantieri, procedendo al controllo delle autorizzazioni e della regolarità delle posizioni lavorative del personale impiegato.

Nel corso di tali interventi, nei cantieri ubicati in Favignana, Levanzo e Marettimo, sia nei rispettivi centri cittadini che nelle zone costiere ad alta vocazione turistica, sono stati identificati n. 32 lavoratori impegnati in attività lavorativa, di cui 8 sono risultati totalmente “in nero”.

Gli accertamenti conseguenziali hanno permesso di rilevare che n. 3 lavoratori, oltre a prestare la loro attività lavorativa “in nero”, percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza. Per questi ultimi è scattata la segnalazione all’INPS per la sospensione immediata di tale beneficio.

Nei confronti delle imprese coinvolte, i finanzieri hanno irrogato sanzioni nel minimo per circa 20.000,00 euro oltre al recupero della contribuzione previdenziale ed assicurativa evasa, con relativa regolarizzazione e ricostruzione del rapporto di lavoro a favore dei dipendenti.

I predetti controlli si inquadrano nel contesto dell’impegno operativo profuso dalla Guardia di Finanza nella sistematica repressione del lavoro sommerso in ogni settore economico, con il duplice scopo di tutelare i molti onesti imprenditori che operano nella legalità e contrastare invece, con decisione, coloro che traggono indebiti vantaggi finanziari e competitivi dal disonesto sfruttamento della manodopera irregolare.

L’attività ispettiva condotta dalla Fiamme Gialle trapanesi per il contrasto al lavoro irregolare continuerà nelle prossime settimane, anche in altri settori economici, a salvaguardia dei diritti dei lavoratori ed a tutela dei cittadini onesti.

COMUNICATO STAMPA

Leggi la notizia

Comunicati stampa

Castelvetrano – Carabinieri intervengono al Pronto Soccorso. 29enne denunciato

Redazione

Pubblicato

il

Riceviamo e pubblichiamo Comunicato Stampa della Legione Carabinieri “Sicilia” – Comando Provinciale di Trapani.

È stato denunciato dai Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano il 29enne che la notte scorsa avrebbe danneggiato i locali del pronto soccorso dell’ospedale Vittorio Emanuele II. Il giovane, giunto presso il locale nosocomio in forte stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di alcol, avrebbe preteso di ricevere immediate cure per delle lievi ferite auto inferte. Dopo alcuni minuti di attesa avrebbe messo a soqquadro i locali del pronto soccorso spintonando il medico presente. È stato necessario l’intervento dei Carabinieri per ristabilire la calma e far riprendere agli operatori sanitari normale servizio. Il giovane veniva denunciato per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio. Le indagini degli inquirenti proseguono al fine di raccogliere ulteriori riscontri investigativi.

Leggi la notizia

Comunicati stampa

Green Pass Isole minori, ottenuta deroga per servizi essenziali anche ai non vaccinati. Lo annuncia On. Mazzetti (FI)

Redazione

Pubblicato

il

Roma, 8 gennaio. “Gli scarsi collegamenti e il cronico isolamento insieme all’introduzione del Super Green Pass avrebbero potuto tagliare fuori una parte di cittadini delle isole minori che hanno scelto di non vaccinarsi o che, per le già citate problematiche, non hanno potuto ancora. Ricordiamo, infatti, che gli ospedali o i presidi sanitari sono quasi tutti sul continente. Stanti le regole attuali, senza il vaccino non potrebbero prendere un traghetto, unico mezzo, né per un esame o intervento e nemmeno per una prima dose.

Molti sindaci delle isole minori, a cominciare da Sergio Ortelli del Giglio, avevano rilevato il problema e, grazie al Ministro Mariastella Gelmini che su mia sollecitazione e con l’appoggio del ministro Giovannini abbiamo deciso di trovare un rimedio.

Come Forza Italia la nostra posizione sul vaccino e sulle certificazioni è limpida, cionondimeno non possiamo non riscontrare in questo caso una grave menomazione dei diritti e per questo abbiamo chiesto e ottenuto l’equiparazione dei cittadini delle isole, seppur non vaccinati, non sempre perché no vax, ma per altre problematiche come donne in gravidanza o studenti che devono frequentare scuole di diverso livello o agli altri che non vogliono o non hanno ancora ricevuto il vaccino.

Abbiamo quindi ottenuto una deroga tramite ordinanza del Ministro Speranza per i servizi essenziali come scuola e sanità, dunque una completa e giusta equiparazione”. Lo dichiara Erica Mazzetti, Deputata di Forza Italia e consigliere politico del ministero Gelmini.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza