Segui i nostri social

Comunicati stampa

Sicilia, Concorso Internazionale per cantanti lirici "Città di Alcamo" dal 4 al 7 ottobre

Direttore

Pubblicato

il

Dal 4 al 7 ottobre  si terrà il Concorso Internazionale per cantanti lirici, tra il Teatro Cielo di Alcamo e il Centro Congressi di Alcamo. La prestigiosa manifestazione è organizzata dall’Associazione Amici della Musica di Alcamo e vedrà esibirsi talenti dai 18 ai 35 anni, provenienti da tutto il mondo. La data di iscrizione dovrà pervenire entro il 22 settembre 2018.

Ai primi 100 iscritti l’organizzazione offrirà il soggiorno gratuito (per i giorni in cui rimarranno in gara)
Giuria Artistica è costituita da:
Presidente Giuseppe Filianoti – tenore – Italia
Componenti: Lella Cuberli – soprano – Usa
Alessandro Di Gloria – casting manager Fondazione Teatro Massimo di Palermo – Italia.

Per partecipare al concorso scaricare il regolamento di seguito in versione PDF Regolamento Concorso Internazionale 2018 e di seguito riportato:

REGOLAMENTO 2018 1 – Il Concorso Internazionale per Cantanti Lirici “Città di Alcamo” si svolgerà ad Alcamo (TP), dal 04 al 7 ottobre 2018 presso il Teatro Cielo d’Alcamo e il Centro Congressi Marconi. 2 – Al Concorso possono partecipare cantanti lirici di qualunque nazionalità, nati tra il 1° gennaio 1982 e il 1° settembre 2000. Sono esclusi dalla partecipazione tutti i vincitori dei primi tre premi assoluti delle precedenti edizioni del Concorso Lirico Internazionale “Città di Alcamo”. 3 – La domanda di partecipazione può essere compilata on line, trasmessa via fax, mail o inviata per posta (farà fede il timbro postale di partenza) entro il 22 settembre 2018 a: CONCORSO INTERNAZIONALE PER CANTANTI LIRICI c/o ASSOCIAZIONE “AMICI DELLA MUSICA” di Alcamo Via F.lli S. Anna, 77 – 91011 ALCAMO (TP) – ITALIA Tel. +39 0924 505744 Cell. +39 335 7073611 fax +39 0924 1916611 VoIP “Skype”:amicidellamusicaalcamo www.amicimusicaalcamo.it – infoamicimusicaalcamo@gmail.com Le comunicazioni dopo la data di scadenza dovranno essere inviate esclusivamente per e-mail. I primi 100 scritti al Concorso (farà fede l’e-mail della segreteria organizzativa che comunicherà il numero di iscrizione al Concorso), saranno ospitati gratuitamente dal Comitato Organizzatore  presso l’hotel Centrale di Alcamo (categoria 4 stelle) in camera tripla con trattamento B&B fino al giorno in cui risulteranno in gara; una volta eliminati potranno decidere se rimanere o meno nello stesso Hotel. Per usufruire dell’ospitalità si dovrà confermare la propria presenza entro e non oltre il 28/09/2018. Specificatamente: • i partecipanti che non superano la prova eliminatoria avranno diritto all’alloggio per la sola notte del 04/10/2018; • i partecipanti che superano la prova eliminatoria e non la prova semifinale avranno diritto ai pernottamenti del 04 e del 05/10/2018; • i semifinalisti di diritto (vedi punto 3 paragrafo e) del presente regolamento) che non superano la prova semifinale avranno diritto al solo pernottamento del 05/10/2018; • i partecipanti che superano sia le prove eliminatorie, che le prove semifinali ma non superano le prove finali avranno diritto ai pernottamenti del 04 e 05/10/2018; • i semifinalisti di diritto che  superano le prove semifinale e non le prove finali avranno diritto al pernottamento del 05/10/2018; • i partecipanti che superano le prove finali verranno ospitati fino al giorno del concerto di Gala e/o di premiazione ovvero fino al 7/10/2018 compreso. Si ribadisce che quanto sopra è valido esclusivamente per i primi 100 iscritti al Concorso e farà fede l’ e-mail di comunicazione della segreteria organizzativa. La scheda di iscrizione, per essere accettata, dovrà essere compilata per intero. Il concorrente dovrà indicare il nome, il cognome, il luogo e la data di nascita, la nazionalità, l’indirizzo, il registro vocale e l’indirizzo e-mail obbligatorio e la stessa dovrà essere corredata dai seguenti documenti: a) fotocopia di un valido documento di riconoscimento (anche passaporto); b) n. 1 fotografia recente formato tessera con sfondo chiaro e n. 1 fotografia a figura intera; c) curriculum artistico (studi musicali, premi ottenuti, attività professionale); d) scheda con il programma: 6 brani con almeno tre autori italiani diversi. Le arie devono essere suddivise per fasi (eliminatoria, semifinale e finale). Dei sei brani indicati uno solo potrà essere tratto dal repertorio operettistico universalmente celebre. Non sono ammesse arie da camera, arie sacre, romanze e melodie da salotto. Le arie devono essere presentate a memoria e nella versione sancita dall’autore per tonalità, lingua ed arrangiamento, inoltre se l’aria è stata composta nella classica sequenza recitativo/cantabile/cabaletta – oppure nella struttura ABA per le arie settecentesche – il concorrente dovrà eseguire il brano nella sua interezza. La Giuria terrà conto nella sua valutazione se i brani siano stati correttamente: – eseguiti a memoria; – nella loro interezza per quelli tripartiti cioè recitativo/cantabile/cabaletta (o in struttura ABA); – in lingua e tonalità originale; in caso contrario a parità di punteggio tra due concorrenti verrà preferito chi si è attenuto fedelmente a quanto prescritto nel regolamento. N.B.: la scheda d’iscrizione va compilata con cura e per ogni brano vanno indicati chiaramente e per esteso: il nome e cognome dell’Autore, il titolo completo dell’Opera e l’incipit preciso dell’Aria (non verranno accettate indicazioni approssimative del tipo “Aria di Leonora” o simili). L’organizzazione non è tenuta a contattare i candidati segnalando eventuali mancanze od errori nella compilazione della scheda per cui resta a cura dei candidati accertarsi dell’avvenuta accettazione del proprio programma vocale. Eventuali cambiamenti delle Arie vanno comunicati esclusivamente via mail entro e non oltre il 28/09/2018, differentemente resteranno valide le Arie già indicate in scheda. e) semifinalisti di diritto; è data facoltà ai concorrenti che sono risultati vincitori dei primi tre premi di altri Concorsi Internazionali di Canto, di accedere direttamente dalla fase di semifinale. In questo caso, il programma da presentare è di 4 brani: con almeno due autori italiani diversi. I concorrenti che, avendone i requisiti, intendano avvalersi di tale facoltà dovranno far pervenire, allegata alla domanda di partecipazione, copia di regolamentare certificato (con obbligo del termine “Internazionale”) attestante la classifica nelle prime 3 posizioni. La copia del certificato presentato dal/dalla concorrente, dovrà essere da questo/a controfirmata per autentica. f) i finalisti delle prove di selezioni nazionali all’estero del Concorso “Città di Alcamo” ed. 2018 e ella selezione di Prato e di Bivona (AG) accederanno direttamente alla fase semifinale, il programma da presentare è di 4 brani con almeno due autori italiani diversi. Le prove saranno pubbliche. I concorrenti potranno farsi accompagnare, a proprie spese, da un pianista di loro fiducia oppure servirs disposizione dagli organizzatori. Se non sarà possibile provare con i pianisti per motivi di tempo e di organizzazione, i brani saranno eseguiti in estemporanea dopo un breve colloquio con il pianista accompagnatore. Domande fuori termine potranno essere accolte ad insindacabile giudizio del Comitato Organizzatore. 4 – I concorrenti che risultassero assenti all’appello saranno esclusi dal Concorso, salvo che il ritardo venga comprovato da giustificata motivazione. Tutti i concorrenti, all’atto della loro prima prova, dovranno presentare alla segreteria del Concorso un documento di riconoscimento valido ed effettuare il pagamento di € 100,00 quali diritti di segreteria. 5 – La valutazione dei candidati avverrà secondo le modalità del regolamento per la giuria, approvato dal C.d.A. dell’Associazione “Amici della Musica” di Alcamo, quale ente organizzatore. 6 – Il primo premio è indivisibile. La giuria tecnica ha la facoltà di non assegnare quei premi per i quali non riscontrasse un adeguato livello artistico; parimenti può attribuire premi “ex aequo” senza modificare l’importo complessivo. Per tutta la durata del Concorso, la Giuria si riserva il diritto di ascoltare i brani o il programma anche solo in parte, nonché di fare domande ai concorrenti per meglio comprendere il loro profilo artistico e professionale, nonché di indire prove suppletive. La giuria terminata la prova finale e verbalizzato l’esito del concorso, comunicherà attraverso l’affissione pubblica i nomi dei vincitori, dei premiati e dei borsisti, ma segreterà l’ordine dei vincitori per il Concerto di Gala. Le decisioni della giuria saranno insindacabili ed inappellabili, e saranno espressamente riconosciute valide dai candidati per il solo fatto di partecipare. 7 – I vincitori del Concorso, saranno tenuti, pena decadenza dal premio, a partecipare al Concerto di Gala che si terrà presso il Teatro Cielo d’Alcamo, domenica 7 ottobre 2018. Non vengono considerati “vincitori” i concorrenti risultati meritevoli dei soli premi Speciali e delle sole Borse di Studio; quest’ultimi effettueranno l’esecuzione di un brano durante il Concerto di Gala solo su indicazione della Giuria Tecnica. Il programma del Concerto verrà stilato ad insindacabile scelta della Giuria Tecnica, che indicherà i brani da eseguire da parte di ciascuno dei vincitori, dei premiati e dei borsisti che eventualmente si esibiranno. I cantanti saranno accompagnati al pianoforte. 8 – I concorrenti non potranno avanzare alcuna pretesa economica o di altro genere, per l’esecuzione effettuata nella serata finale nonché per l’eventuale utilizzazione radiofonica o televisiva. Si effettuerà ripresa video del Concerto di Gala e si potrà fruire a pagamento di questo materiale da parte dei vincitori, premiati e borsisti per uso personale. Ai vincitori sarà consegnato un Diploma di Merito e a tutti gli altri un Attestato di Partecipazione. 9 – Il Comitato Organizzatore è presieduto dal Presidente protempore dell’Associazione. Il comitato si riserva di annullare il concorso qualora cause indipendenti dalla propria volontà ne  impedissero l’effettuazione. Eventuali modifiche verranno comunicate tempestivamente a tutti gli interessati. 10 – La partecipazione al concorso comporta l’accettazione incondizionata del presente regolamento senza alcuna riserva, in caso di reclami e contestazione avrà valore solo il testo italiano. Foro Competente: Trapani. Per quanto non stabilito dal presente regolamento, la decisione è demandata al Comitato Organizzatore. 11 – Ai sensi del D.Lgs 30/06/03 n. 196, i dati raccolti verranno trattati con procedure informatizzate e cartacee e per finalità connesse al rapporto in essere ed agli obblighi previsti dalle leggi vigenti. Per aggiornamento, cancellazione, rettifica o integrazione dei dati comunicare a: info@amicimusicaalcamo.it FASI DEL CONCORSO: 1. ELIMINATORIA: giovedì 04 ottobre Al Teatro Cielo d’Alcamo appello di tutti i candidati che parteciperanno alla fase eliminatoria; seguirà sorteggio della lettera che stabilirà l’ordine di presentazione di tutti i candidati nelle tre fasi concorsuali. Se per motivi di tempo e di organizzazione non sarà possibile provare con i pianisti prima dell’esecuzione davanti la Giuria, il concorrente eseguirà il brano in estemporanea dopo un breve colloquio con il pianista accompagnatore. N.B.: Per questa prova l’orario dell’appello verrà comunicato successivamente per e-mail e nella pagina facebook del Concorso. Il concorrente dovrà eseguire i due brani indicati per la prova eliminatoria nella domanda di partecipazione. Sarà cura del pianista controllare la corrispondenza dell’aria con quella dichiarata nella domanda. Al termine della prova eliminatoria verrà data comunicazione degli ammessi alla fase Semifinale. 2. SEMIFINALE: venerdì 05 ottobre Alle ore 09,00 c/o il Teatro Cielo d’Alcamo appello di tutti i candidati che parteciperanno alla fase semifinale ed a seguire inizio della fase stessa. Se per motivi di tempo e di organizzazione non sarà possibile provare con i pianisti accompagnatori, i candidati eseguiranno i loro brani in estemporanea dopo un breve colloquio con il pianista accompagnatore. Il concorrente dovrà eseguire i due brani indicati nella domanda. Sarà cura del pianista controllare la corrispondenza delle arie con quelle dichiarate nella domanda. Al termine della Prova semifinale verrà data comunicazione degli ammessi alla fase Finale. Il numero dei finalisti verrà stabilito dalla Giuria. 3. FINALE: sabato 06 ottobre Alle ore 09,00 c/o il Teatro Cielo d’Alcamo colloquio con i pianisti accompagnatori e a seguire inizio della fase finale. Il concorrente dovrà eseguire gli ulteriori due brani come indicato nella scheda d’iscrizione. Non è consentito al candidato presentare un brano già eseguito in una prova precedente. Al termine, la Giuria stilerà l’insindacabile elenco dei vincitori. I finalisti non dichiarati vincitori dovranno considerarsi qualificati come tutti “ex aequo”. N.B.: Il calendario con gli orari definitivi sarà affisso nella bacheca del Teatro “Cielo d’Alcamo”..

 

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comunicati stampa

Egadi, lavoratori in nero in cantieri edili. Sanzioni da 20mila euro per le ditte

Redazione

Pubblicato

il

Nota

Al termine di una mirata attività investigativa, i finanzieri della Tenenza hanno eseguito diversi accessi nei confronti di 10 cantieri, procedendo al controllo delle autorizzazioni e della regolarità delle posizioni lavorative del personale impiegato.

Nel corso di tali interventi, nei cantieri ubicati in Favignana, Levanzo e Marettimo, sia nei rispettivi centri cittadini che nelle zone costiere ad alta vocazione turistica, sono stati identificati n. 32 lavoratori impegnati in attività lavorativa, di cui 8 sono risultati totalmente “in nero”.

Gli accertamenti conseguenziali hanno permesso di rilevare che n. 3 lavoratori, oltre a prestare la loro attività lavorativa “in nero”, percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza. Per questi ultimi è scattata la segnalazione all’INPS per la sospensione immediata di tale beneficio.

Nei confronti delle imprese coinvolte, i finanzieri hanno irrogato sanzioni nel minimo per circa 20.000,00 euro oltre al recupero della contribuzione previdenziale ed assicurativa evasa, con relativa regolarizzazione e ricostruzione del rapporto di lavoro a favore dei dipendenti.

I predetti controlli si inquadrano nel contesto dell’impegno operativo profuso dalla Guardia di Finanza nella sistematica repressione del lavoro sommerso in ogni settore economico, con il duplice scopo di tutelare i molti onesti imprenditori che operano nella legalità e contrastare invece, con decisione, coloro che traggono indebiti vantaggi finanziari e competitivi dal disonesto sfruttamento della manodopera irregolare.

L’attività ispettiva condotta dalla Fiamme Gialle trapanesi per il contrasto al lavoro irregolare continuerà nelle prossime settimane, anche in altri settori economici, a salvaguardia dei diritti dei lavoratori ed a tutela dei cittadini onesti.

COMUNICATO STAMPA

Leggi la notizia

Comunicati stampa

Castelvetrano – Carabinieri intervengono al Pronto Soccorso. 29enne denunciato

Redazione

Pubblicato

il

Riceviamo e pubblichiamo Comunicato Stampa della Legione Carabinieri “Sicilia” – Comando Provinciale di Trapani.

È stato denunciato dai Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano il 29enne che la notte scorsa avrebbe danneggiato i locali del pronto soccorso dell’ospedale Vittorio Emanuele II. Il giovane, giunto presso il locale nosocomio in forte stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di alcol, avrebbe preteso di ricevere immediate cure per delle lievi ferite auto inferte. Dopo alcuni minuti di attesa avrebbe messo a soqquadro i locali del pronto soccorso spintonando il medico presente. È stato necessario l’intervento dei Carabinieri per ristabilire la calma e far riprendere agli operatori sanitari normale servizio. Il giovane veniva denunciato per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio. Le indagini degli inquirenti proseguono al fine di raccogliere ulteriori riscontri investigativi.

Leggi la notizia

Comunicati stampa

Green Pass Isole minori, ottenuta deroga per servizi essenziali anche ai non vaccinati. Lo annuncia On. Mazzetti (FI)

Redazione

Pubblicato

il

Roma, 8 gennaio. “Gli scarsi collegamenti e il cronico isolamento insieme all’introduzione del Super Green Pass avrebbero potuto tagliare fuori una parte di cittadini delle isole minori che hanno scelto di non vaccinarsi o che, per le già citate problematiche, non hanno potuto ancora. Ricordiamo, infatti, che gli ospedali o i presidi sanitari sono quasi tutti sul continente. Stanti le regole attuali, senza il vaccino non potrebbero prendere un traghetto, unico mezzo, né per un esame o intervento e nemmeno per una prima dose.

Molti sindaci delle isole minori, a cominciare da Sergio Ortelli del Giglio, avevano rilevato il problema e, grazie al Ministro Mariastella Gelmini che su mia sollecitazione e con l’appoggio del ministro Giovannini abbiamo deciso di trovare un rimedio.

Come Forza Italia la nostra posizione sul vaccino e sulle certificazioni è limpida, cionondimeno non possiamo non riscontrare in questo caso una grave menomazione dei diritti e per questo abbiamo chiesto e ottenuto l’equiparazione dei cittadini delle isole, seppur non vaccinati, non sempre perché no vax, ma per altre problematiche come donne in gravidanza o studenti che devono frequentare scuole di diverso livello o agli altri che non vogliono o non hanno ancora ricevuto il vaccino.

Abbiamo quindi ottenuto una deroga tramite ordinanza del Ministro Speranza per i servizi essenziali come scuola e sanità, dunque una completa e giusta equiparazione”. Lo dichiara Erica Mazzetti, Deputata di Forza Italia e consigliere politico del ministero Gelmini.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency