Segui i nostri social

Attualità

Servitù di passaggio, problema frequente a Pantelleria. Il parere dell'avvocato Di Micco

Direttore

Pubblicato

-

L’istituto di servitù di passaggio è sempre controverso in giurisprudenza in genere ed è ben noto a Pantelleria, dove i confini tra le proprietà e  le servitù di passaggio sono motivo di grandi problemi, discussioni, processi civili.

Così, il nostro esperto, l’ avvocato Giorgio Di Micco spiega il tema nella specifica fattispecie di servitù su fondo non intercluso, per portatori di handicap: 

“La Corte di Cassazione con la recente sentenza del 6 giugno 2018 ribadisce la costituzione di servitù di passaggio su fondo non intercluso anche per i portatori di handicap o persona con ridotta capacità motoria.

Il Supremo Collegio ha affermato ancora una volta come, dopo la nota sentenza della Corte Costituzionale N. 167 del 1999, vi sia: “un mutamento di prospettiva secondo il quale l’istituto della servitù di passaggio non è più limitato ad una visuale dominicale o produttivistica, ma è proiettato in una dimensione dei valori della persona, di cui agli artt. 2 e 3 della Costituzione, che permea di sé anche lo statuto dei beni e i rapporti patrimoniali in generale.”

Quindi colui che ha difficoltà motorie può imporre sul fondo servente una servitù di passaggio coattiva che gli renda più agevole l’accesso alla via pubblica, anche in presenza di un fondo non intercluso (art. 1052 comma II cc)

Il nuovo indirizzo costituzionale, alla base della pronuncia della Cassazione, è in linea con i più moderni principi fondamentali del diritto dell’uomo come quello di permettere a tutti di avere una normale vita di relazione, eliminando gli ostacoli e le discriminazioni dipendenti dalle situazioni invalidanti.

Avv. Giorgio Di Micco”

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Pantelleria – Comune, 21 giugno fermi servizi informatici. Uffici non del tutto operativi

Direttore

Pubblicato

il

Il Comune di Pantelleria, il giorno venerdì 21 giugno, dovrà fermare i servizi informatici dei gli uffici.
Peranto ecco cosa si potrà fare e cosa no

Leggi la notizia

Attualità

Guardia Costiera, al via concorso di ferma per 56 posti. I dettagli

Direttore

Pubblicato

il

Partecipa al Concorso Straordinario VFP4, è on-line il bando per 56 posti da Volontario in Ferma Prefissata Quadriennale, di cui 6 nella componente aeromobili della Guardia Costiera! Hai tempo fino al 10 luglio per presentare la domanda, non perdere l’occasione!

Clicca qui
https://concorsi.difesa.it/mm/vfp4/Straordinari/2024/Pagine/home.aspx

Leggi la notizia

Attualità

Trapani, visita del Comandante dei Vigili del Fuoco Antonino Galfo al Prefetto di Trapani

Redazione

Pubblicato

il

Nella mattinata di oggi 04 gennaio il Comandante dei Vigili del Fuoco ing.
Antonino Galfo, da pochi giorni insediato al Comando di Trapani, si è recato in visita dal
Prefetto di Trapani dott.ssa Daniela Lupo.
Il Comandante Galfo, accompagnato dal suo vice Vito Pipitone, nel salutare il Prefetto, ha
confermato la più ampia disponibilità nello sviluppare la sinergia tra i Vigili del Fuoco e
tutte le altre Amministrazioni presenti sul territorio, in particolar modo nella fase di
pianificazione delle emergenze negli impianti di trattamento dei rifiuti e nelle attività a
rischio d’incidente rilevante, ivi compreso l’aggiornamento del piano provinciale di difesa
civile; inoltre, si è soffermato sull’importanza del servizio sociale svolto dai VV.F. a tutela
dell’incolumità delle persone.
Il Prefetto Lupo, in un clima di particolare cordialità, ha espresso al Comandante Galfo il
proprio apprezzamento per l’opera di soccorso quotidianamente svolta in favore della
cittadinanza dell’intera provincia e anche per l’intero settore del soccorso pubblico. Ha,
inoltre, aggiunto l’intendimento di coinvolgere il Comando dei VV.F. nelle prossime
riunioni in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro, in virtù della competenza dei Vigili del
Fuoco in materia di prevenzione e sicurezza antincendio.
L’incontro si è concluso con l’impegno del Prefetto di ricambiare la visita al Comando di
c.da Milo in tempi brevi.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza