Segui i nostri social

Sport

San Vito Lo Capo: sabato 3 al via il 13° Festival internazionale degli aquiloni

Direttore

Pubblicato

-

INO ALL’11 GIUGNO GLI AQUILONI IN VOLO LIBERO, SHOW E ATTIVITA’ PER BAMBINI

TRA LE NOVITA’ GLI SPETTACOLI DEI BUSKERS

 

San Vito Lo Capo. – La storia dice che fu inventato 2800 anni fa, in Cina, ed era fatto in bambù e seta. Fu il primo oggetto volante creato dall’uomo e doveva stabilire un contatto spirituale con il cielo, ma l’aquilone divenne presto uno strumento di svago, arrivato fino ai giorni nostri con tutto il suo fascino, i colori e la fantasia di chi li crea. E all’aquilone San Vito Lo Capo, in provincia di Trapani, torna a dedicare una kermesse ormai diventata appuntamento mondiale imperdibile: nei suoi cieli blu, da sabato 3 a domenica 11 giugno, si svolgerà infatti il 13° Festival internazionale degli aquiloni.

Una festa gioiosa e creativa ideata nel 2009 da Ignazio Billera e organizzata dal Comune di San Vito Lo Capo in collaborazione con l’agenzia Feedback. Emozioni a naso in su, ogni giorno durante le esibizioni di volo libero (dalle 10 alle 17,30), anche in notturna (sabato 10 giugno dalle 21). E non mancheranno i laboratori dedicati ai bambini, intrattenimento, eccellenze food e spettacoli.

Attesissime, come sempre, le creazioni degli aquilonisti “pro” che arriveranno da tutta Italia e anche dall’estero invadendo il cielo della cittadina con forme, colori e personaggi per lo stupore di adulti e bambini. Spettacolo assicurato con i bolognesi Giovanni Govoni – che si esibirà nel volo multiplo acrobatico facendo volare 3 aquiloni contemporaneamente reggendone 2 con le mani e uno con la cinta – e Franco Dall’Omo, in arte Franconow, pilota acrobatico due cavi, già vice campione italiano in singolo ed in pair, il cui cavallo di battaglia sono gli aquiloni combattenti. Ci sarà anche il palermitano Davide Equizzi, campione del mondo nel 2014 per la categoria tricks battle.

Radio 102, la radio live di Trapani, trasmetterà in diretta dalla spiaggia: gli speaker, capitanati da Ignazio Billera, faranno interviste agli aquilonisti e collegamenti giornalieri per tutta la durata della rassegna.

Tra le novità di quest’anno gli show degli artisti da strada: saltimbanchi, giocolieri, clown, ballerini e trampolieri che animeranno il centro della cittadina marinara. Non mancherà la Fiera del vento, il villaggio espositivo della rassegna, dove troveranno spazio le migliori specialità dell’agroalimentare siciliano: vini, formaggi, conserve, dolciumi ma anche le creazioni dell’artigianato regionale.

Da non perdere giovedì 8 e sabato 10 in via Savoia, dalle 11,30 alle 12,30, la Cerimonia delle bandiere, la colorata parata degli aquilonisti provenienti da tutto il mondo, sfilata arricchita da trampolieri, mascotte e spettacoli di clowneria e giocoleria.

 

Laboratori, show ed arrampicate per i bambini

Tutti i fine settimana (dalle ore 10 alle ore 13 e 16-19) attività per i bambini, con le mascotte che gireranno per il paese per scattare foto e giocare con i più piccoli e i laboratori creativi per la creazione di oggetti volanti e gare di volo: esercizi per sviluppare fantasia e capacità coordinative. Ma anche laboratori sull’arte del frottage e la stampa creativa, la caccia al tesoro animata Pirati e Sirene e la prova di arrampicata in sicurezza a Monte Monaco. Programma a cura di Palermobimbi e Minimupa.

 

Danze, musica e folk: serate da non perdere

Spettacoli ogni sera nei fine settimana. Si comincia sabato 3 con “Ahlan Wa Sahlan”, uno spettacolo di danze orientali e folklore arabo di Helena Russo, che replicherà venerdì 9 (ore 21,30). Domenica 4 giugno (ore 20, piazza Santuario), concerto de Le Matrioske, gruppo di musica folk che mescola tarantelle calabresi, sonorità irlandesi, valzer francesi, pizziche pugliesi, ritmi greci e portoghesi. Giovedì 8 ore 22,30 lo spettacolo di stand up comedy “I due aquiloni”, un mix di storie, racconti e aneddoti sulla vita, talmente assurdi da sembrare inventati, con Giuseppe Paternò e Francesco Gottuso. Sabato 10 giugno il concerto dei Pacha Kama, gruppo che affonda le sue radici nei ritmi sudamericani più coinvolgenti. Domenica 11, si chiude con spettacolo finale “Bubble on fire”.

 

Clown, magie e trampolieri – Buskers in azione

I buskers animeranno le giornate del festival con diversi appuntamenti tra la villetta Faro e Piazza Santuario. Sabato 3 in scena “Inscontro” degli artisti Tres’h e Jolies, in un susseguirsi di gag clownesche, scontri e arte contemporanea. Domenica 4 c’è invece Mago Pallino e il suo show di “magicomio” “A tutto tondo” che di pomeriggio lascerà il palco a Mr Torcia con la sua arte circense per grandi e piccini. Venerdì 9 ore 13,30 toccherà a “Wo.Ow – Street magic & comedy show” con Mago Mpare, dove si miscelano cabaret e micromagia. Numerosi gli show di sabato 10: alle 12 replica Wo.Ow, alle 13,30 arriva “Mr Torcia in Wonderland”, alle 18,30 “Oh my Dogs!” con Salvatore Rosso e alle 21 “Vitae: storia di una fiamma” di Clown Zazu. Domenica 11, infine, le repliche di Mago Pallino (ore 12) e di Clown Zazu (ore 18,30).

 

Mare e monti, la natura da scoprire

Per gli amanti delle lunghe passeggiate alla scoperta della natura, domenica 4 alle 16, il via all’escursione a Monte Cofano, mentre domenica 11 – dalle 10 alle 14 – si andrà alla scoperta della Riserva delle Zingaro, con guide naturalistiche. Percorsi segreti per piccoli e grandi esploratori, l’escursione prevederà infatti una caccia al tesoro per il divertimento di tutta la famiglia (Info Palermobimbi e Minimupa costo 10 euro).

 

Il programma completo su www.festivalaquiloni.net

 

 

 

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Sport

Attraversa Stretto di Messina su una fune: 3.6 km camminando nel vuoto l’impresa di Jaan Roose

Direttore

Pubblicato

il

Attraversa su una fune sottilissima lo Stretto di Messina, partendo da una antenna a Villa San Giovanni e raggiungendo quella di Messina

Resterà nella storia e probabilmente qualcuno proverà l’impresa cercando di migliorare il record o assottigliare la fune, ma intanto oggi, Jaan Roose ha firmato un tratto di storia dello sport, delle imprese eccezionali e dello stretto più discusso d’Italia: 3.600 in 2h 56′ 32”.

Bardato di maglia a maniche lunghe, pantaloni lunghi per proteggersi dal sole, l’incredibile Jaan con fatica percorre quel sottilissimo percorso fatto di fibre, chiamato slackline,  a 250 metri di altezza dal mare.
Ad un certo punto, ad 80 metri dal traguardo, l’atleta 32enne estone perde l’equilibrio e cade. Riesce a rimettersi cavalcioni sul filo e poi a rialzarsi, per riprendere e concludere il percorso, senza battere il record.

Ma la sua performance equilibrista è indiscussa e lo spettacolo dell’impresa deve esser stato reciproco, tra gli spettatori che vedevano un uomo sospeso in mezzo al mare a oltre 200 metri d’altezza, e il funambolo che vedeva da quella posizione pazzesca due pezzi d’Italia meravigliosi.

Leggi la notizia

Sport

A GANGI UN WEEKEND AD AMMIRARE LE MITICHE HARLEY DAVIDSON E LE VECCHIE FIAT 500

Redazione

Pubblicato

il

A Gangi weekend dedicato agli amanti delle auto e moto. In due giorni il borgo più bello d’Italia è stato visitato dal moto raduno delle Harley Davidson e dal “3° Historic Car Meeting” raduno della mitica 500.

Domenica mattina, circa 50 motociclisti del gruppo “Etna Chapter Italy”, uno dei gruppi più numerosi ed amanti delle mitiche Harley Davidson in Sicilia, guidati dal direttore Carmelo Lisitano, hanno invaso con la loro simpatia il centro storico del Borgo più bello d’Italia(2014). Dopo una visita al santuario dello Spirito Santo è stato consentito loro il transito lungo corso Vitale, piazza del Popolo, corso Umberto I°, per raggiungere e sostare in Piazza San Paolo ed essere ammirate dagli amanti delle due ruote. A far da guida il gangitano Antonio Cammarata. Ad accoglierli il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello, gli assessori: Mimmo Alfonzo, Stefano Sauro, Tiziana Ballistreri e la consigliera Valentina Farinella.

Più lunga la sosta delle mitiche Fiat 500 a Gangi. Per due giorni si è svolto il raduno in occasione del “3° Historic Car Meeting a Gangi”. La sezione di Palermo del Club, coordinata da Vincenzo Siragusa, ha scelto per il secondo anno consecutivo il borgo madonita per il raduno annuale che si è svolto in contemporanea con quello nazionale del Fiat 500 Club Italia, con sede a Garlenda, in Liguria. Appassionati del grande mito italiano in carovana hanno attraversato il centro cittadino prima di essere ricevuti, a palazzo Bongiorno, dal sindaco Giuseppe Ferrarello. Sedici gli equipaggi, 14 provenienti da Palermo e 2 da Marsala.

“Una due giorni dove gli amanti delle mitiche Harley Davidson e delle vecchie 500 hanno potuto ammirare le bellezze monumentali ed artistiche di Gangi – ha detto il sindaco Giuseppe Ferrarello- abbiamo accolto con entusiasmo la scelta dei due club di visitare il nostro borgo, li abbiamo accolti e accompagnati per una visita del paese. Anche questo è un modo per promuovere il brand Gangi nel mondo”.

Leggi la notizia

Sport

Sport, assegnati oltre 14 mila voucher. Schifani: «Più del doppio dell’anno scorso»

Redazione

Pubblicato

il

La Regione Siciliana sostiene lo sport dei giovani tra i 6 e i 16 anni

 Presidenza della Regione
Sono 14.247 i giovani siciliani di età compresa tra i 6 e i 16 anni che potranno fare sport, fino alla fine di novembre del 2024, con il sostegno della Regione Siciliana. L’assessorato del Turismo ha pubblicato la graduatoria dei beneficiari che otterranno il voucher di 50 euro al mese istituito dal governo Schifani per consentire anche ai ragazzi delle famiglie meno abbienti di praticare una disciplina sportiva. Erano state poco più di seimila, l’anno scorso, alla prima attuazione della misura. 

«Proprio il riscontro estremamente positivo al primo avviso – dice il presidente della Regione – ci aveva motivato ad aumentare in modo consistente i fondi stanziati nel bilancio, portandoli a 3 milioni di euro. E i numeri di quest’anno confermano ampiamente il gradimento e l’efficacia di questo provvedimento. Lo sport, oltre che favorire il benessere fisico dei nostri ragazzi, è un insostituibile veicolo di crescita sociale e morale, oltre che di sana aggregazione».

«La consistente risposta dei giovani siciliani – aggiunge l’assessore regionale allo Sport, Elvira Amata – è la più convincente conferma che il provvedimento soddisfa un bisogno diffuso e centra l’obiettivo. Una misura di equità sociale che aiuta i ragazzi appartenenti a famiglie con minori possibilità economiche a praticare un’attività sportiva».

Il voucher è destinato a giovani fino a 16 anni di età che svolgono attività sportiva e fanno parte di nuclei familiari con Isee non superiore a 12 mila euro annui. Può essere utilizzato esclusivamente per l’iscrizione e la partecipazione alle attività sportive delle associazioni e società dilettantistiche con sede legale in Sicilia, affiliate a federazioni sportive o enti riconosciuti dal Coni (Comitato olimpico nazionale italiano) oppure dal Cip (Comitato italiano paralimpico). Le attività si svolgeranno da luglio e sino al 31 novembre 2024 con esclusione del mese di agosto.

Le istanze pervenute sono state 16.671, quelle ammissibili 16.077.

Questi i voucher concessi, per provincia: Ad Agrigento 1649; a Caltanissetta 684; a Catania 3.112; a Enna 587; a Messina 1.674; a Palermo 3.960; a Ragusa 917; a Siracusa 663 e a Trapani 1.001.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza