Segui i nostri social

Eventi a Pantelleria

Pantelleria, tutta la regia tecnica del Passitaly Sound Festival curata da Alessia Pinna – Intervista

Direttore

Pubblicato

il

Brillante, con quell’incarnato  ambrato tipico isolano  e l’incedere aggraziato, così si è presentata Alessia Pinna, regista del Passitaly Sound Festival 2019.

Il successo della straordinaria manifestazione lo si deve anche e forse sopratutto a lei.

Una giovane donna minuta che ha tirato le fila dell’intero Passitaly.

L’abbiamo intervistata, intravedendo immediatamente dal guizzo degli occhi nocciola una persona semplice ma preparata e con il mordente giusto.

Pantesca, a 19 anni si è trasferita a Bologna, per specializzarsi in quello che rappresenta la sua passione: lo spettacolo e tutto quello che ruota attorno ad esso.

  1. Alessia cosa orbita attorno ad un evento così imponente come il Passitaly Sound Festival? “C’è un mondo parallelo a quello che si vede sul palcoscenico. Mi sono occupata di tutta la pianificazione dell’evento, insieme all’assessore Dell Gatta: dalla logistica, agli alberghi ai ristoranti. Ma anche della sicurezza del luogo e tutto quello che comportava per avere il nulla osta della Questura. Fino a poi arrivare ad occuparmi dell’evento in sé.”
  2. Lei di cosa si occupa e come mai è stata inserita in questo settore specifico? “Ho una qualifica professionale di tecnico organizzativo project manager di eventi e spettacoli dal vivo. Faccio proprio il tecnico di quello che c’è da organizzare all’interno di un concerto o un teatro. A bologna ho molti contatti a Bologna, perché lavoro all’interno di una agenzia. Questo a Pantelleria è stata la prima volta in cui ho lavorato da sola.”
  3. Realizzare i tre concerti hanno comportato un lavoro non indifferente, immagino… “Infatti, anche per il breve tempo che avevamo a nostra disposizione. Di solito una cosa simile richiede un tempo di tre o quattro mesi e noi lo abbiamo fatto in poco più di un mese.”
  4. Ma lei, nonostante i 15 anni a Bologna, anche per la cadenza, è ancora pantesca? “Si  e lavorare a Pantelleria è stato meraviglioso. Ho avuto l’opportunità in questo modo di fare il mio lavoro a casa e farlo con amore.”
  5. Dove si è formata? “A Bologna ho seguito un corso, dove sono passata tra i primi e qui ho imparato ad occuparmi di tutto: dal fonico, alla SIAE, al palcoscenico.
  6. Questa esperienza è stata particolare. Tre concerti con nomi come Irene Grandi, Max Gazzè e Carmen Consoli, in breve tempo non cosa da poco. Rendere tutto questo un successo come è stato possibile? “Il lavoro di squadra. Eravamo un team molto sinergico. Ma il contatto con gli artisti è stato a cura dell’assessore Claudia Della Gatta. E’ stata lei che li ha fatti arrivare qui.”
  7. Alcuni criticano la scelta del periodo, pensando quello dell’alta stagione più idoneo. “Per me anche la scelta del periodo è stata indovinata. Consideri che quando si muove un artista non lo fa da solo: esso si porta dietro famigliari, i componenti della band, tecnici che a loro volta coinvolgeranno familiari e amici. Decine e decine di persone da collocare negli alberghi, da spostare e ristorare. Farlo ad agosto sarebbe stato mettere in difficoltà anche le strutture di accoglienza.”
  8. Come ha risposto Pantelleria al Passitaly Sound Festival? “Secondo me molto bene e questo mi rende molto contenta. In ogni spettacolo la risposta è del pubblico. Gli artisti, poi, sono stati fantastici integrandosi perfettamente nel contesto dell’isola. “
  9. Effettivamente, sia la Consoli che Gazzè si sono fortemente integrati. Quindi l’assessore ha anche saputo scegliere le persone giuste? “Infatti, gli artisti sono stati carinissimi. Non tutti sono così: io ci lavoro e spesso sono gomito a gomito con loro e non manifestano questa disponibilità e apertura. Loro invece sono entrati nel cuore dell’isola e della gente, interagendo e respirandola. Portare nomi simili qui è una ricchezza per tutti: sia a livello economico, ma anche di visibilità. Spero che questo sia solo l’inizio di una lunga serie di concerti.”

Marina Cozzo

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Pantelleria, il 21 aprile in scena Contrade: 70 etichette di vini in una grande festa al Dream Resort – Intervista

Direttore

Pubblicato

il

Giovedì 21 aprile, dalle ore 16,00, nei fascinosi e suggestivi ambienti del Dream Restort, in Via Marina di Tracino, “andrà in scena”: Contrade, una grande festa dedicata ai ristoratori ed operatori del settore.
Per capire bene di cosa si tratta abbiamo intervistato Maurizio Ferro, enotecaro almacese di 41 anni, uno degli ideatori e organizzatori.
Signor Ferro come e quando nasce l’idea di Contrade? Il progetto è nato quattro anni fa da me e Gaspare Virardi
“L’idea nasce dalla volontà di voler incontrare 15 produttori di vino biologici naturali con i ristoratori locali. Si tratta di viticoltori  siciliani e l’evento si ripete diverse volte durante l’anno, il 21 saremo a Pantelleria e come viticoltore isolano abbiamo Battista Belvisi di Abbazia San Giorgio. 
“Penso che la cosa sia scaturita proprio da un viaggio fatto a Pantelleria dove ho potuto assaggiare il vino di Belvisi l”‘Orange. Questo vino ha la magia di riportarti all’infanzia, agli odori di un passato antico e caro”.
Si tratta di un progetto itinerante per la Sicilia, dunque? “Infatti, finora siamo stati a Messina, Alcamo, Ragusa, ora a Pantelleria. Con noi girano sempre due partner: il Caseificio Bonpietro e il Salumificio Lipari di Alcamo.”
Come ristoratori dell’isola chi parteciperà? “Speriamo nell’adesione di quanta più gente possibile. Confermato è Beppe Fontana de U Friscu di Scauri”
Di seguito il catalogo di tutti i vignaioli che prenderanno parte alla manifestazione:

Catalogo Contrade

Per informazioni e prenotazioni:
MAURIZIO 339 58 76 918
GASPARE 335 53 23 356
per confermare la tua presenza clicca nel link 👇
Leggi la notizia

Eventi a Pantelleria

Dal 18 al 26 giugno la IV edizione del Memorial Teresa Stuppa. Pantelleria, dove il tennis fa emozionare

Redazione

Pubblicato

il

Anche quest’ anno il movimento tennistico pantesco inaugura la stagione estiva con una serie di appuntamenti che vedranno protagonisti  tutti gli appassionati di questo sport. Uno degli eventi in calendario è il Memorial Teresa Stuppa, torneo di tennis giunto alla quarta edizione realizzato in collaborazione col Circolo del Tennis di Pantelleria, che si terrà dal 18 al 26 Giugno  e che prevede incontri di singolare maschile e femminile, doppio misto (coppie formate da un adulto e un bambino), doppio giallo e doppio maschile. “Lo scopo di questo torneo è quello di continuare a tenere vivo il ricordo di nostra sorella Teresa. Abbiamo sempre condiviso tutto e vogliamo tenerla presente nella nostra quotidianità e nelle passioni che animano la nostra vita”. Sono queste le parole commosse e certamente non rassegnate dei fratelli Stuppa, che aggiungono: “Noi non crediamo che lei abbia scelto di rinunciare alla vita e vogliamo a tutti i costi che restino di lei il ricordo e l’immagine di una donna ricca di valori e serena, perché Teresa era così. Per questo motivo, ogni anno, torniamo ad organizzare  questa manifestazione, che ha l’intento di unire grandi e piccoli nella pratica del tennis e di stili di vita sani”.

E allora…. tutti  in campo per il Memorial Teresa Stuppa!

Leggi la notizia

Eventi a Pantelleria

Pantelleria – Stagione Estiva 2021, Diventerà Bellissima: “tutto tace” sulla programmazione degli eventi

Redazione

Pubblicato

il

Nota stampa di Michela SIlvia di Diventerà Bellissima – Pantelleria

 

Riteniamo doveroso mettere in luce una questione essenziale per la crescita e lo sviluppo della nostra isola.

Ad oggi non è stata comunicata alcuna programmazione di eventi  per il periodo estivo già iniziato (a meno che la pubblicazione del calendario degli eventi non verrà fatta oggi per domani ).

In effetti tutto ciò è in coerenza con il recente passato e con la tormentata attesa del “programma estivo 2020”, e i fatti dimostrano che la stessa idea di “programmazione degli eventi” è quasi sconosciuta a questa Amministrazione.

Ma non vogliamo limitarci alla facile critica, non ci interessa. Noi vogliamo sperare che la nostra riflessione possa scuotere l’Amministrazione dall’abissale silenzio comunicativo con la cittadinanza  che mantiene circa la questione qui esposta.

Esiste questa programmazione? Sono previsti dei fondi per la realizzazione degli eventi nella nostra bellissima  isola? Il calendario degli eventi che già al 31 marzo, come previsto dal regolamento comunale, dovrebbe esser pubblicato, dov’è???

 

Lo chiedono le attività ricettive, lo chiede la cittadinanza, lo chiede il turista appena sbarcato sull’isola.

Probabilmente dovremo solo aspettare qualche giorno, temiamo l’ultimo giorno, per avere chiare e limpide notizie. Probabilmente   questa nostra lettera  verrà come sempre vista come “il solito attacco politico”; ma se questo ritardo fosse sintomo della totale assenza di attività organizzate dal Comune, forse sarebbe il caso di comunicarlo .

Si sarebbero potute avviare attività  di sponsorizzazione, farsi carico della proposta di lavorare in sinergia con le varie associazioni per realizzare un programma unitario.

Per esempio, si sarebbe potuto organizzare “per tempo” un tavolo tecnico tra amministrazione,  associazioni ed esercenti al fine di acquisire le richieste ed i bisogni dell’isola e contestualmente accogliere proposte e perché no contributi, non solo economici, ma soprattutto organizzativi. Tutto ciò nell’ottica di condivisione e di impegno comune per lo sviluppo di un territorio.

Notiamo  che alcuni dei nostri amministratori spesso perdono del tempo sui social per criticare l’operato del governo regionale, le scelte del nostro Presidente della Regione, insultando e prendendosi anche gioco  di qualche assessore regionale, e allora, ci chiediamo  se  questa stessa  amministrazione abbia mai partecipato ai bandi regionali  rivolti alla promozione del territorio

È noto che molti comuni siciliani  hanno potuto godere di questa possibilità, ma il nostro( oltre a criticare il governo regionale) ha mai pensato di fare altrettanto???

Speriamo fortemente in un positivo epilogo di questa vicenda, vogliamo davvero dare il nostro contributo affinchè la nostra isola  viva un’estate  sotto i migliori auspici, ma ribadiamo che la programmazione degli eventi estivi debba rispettare delle date, quelle  previste dal regolamento comunale, e debba esser reso pubblico mediante affissione all’albo Pretorio comunale.

È un atto dovuto per i cittadini, per i turisti (se veramente si vuole pensare ad una destagionalizzazione attuata e non solo proclamata) e per chi  ha delle  attività   “stagionali” che ha necessità di conoscere cosa proporre al turista.

Il coordinamento DB

Pantelleria 09/06/2021

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency