in , ,

Pantelleria, sospese le attivita’ nell’Asilo Ganci. Intervista all’Assessore Parisi

Sono state sospese le attività scolastiche dell’Asilo Ganci di Khamma, dall’8 al 10 gennaio per motivi di sicurezza.

Il digerente scolastico, per la presenza di crepe nell’intonaco del soffitto del corridoio di ingresso alla struttura, disposto tale provvedimento per la tutela dei bambini e di tutto il personale.

Questo a seguito, comunque, successivamente a segnalazione al Comune dei rischi e dello stato dei luoghi.

L’Assessore all’Edilizia Scolastica, Angelo Parisi, ha così spiegato ad una nostra breve intervista:

Assessore Parisi, cosa possiamo dire a riguardo? Come mai una segnalazione simile datata 13 dicembre a distanza di un mese ancora non vede soluzione?

Il 13 dicembre scorso perveniva al Comune una segnalazione per delle crepe presenti nel soffitto dell’atrio della scuola dell’infanzia di Khamma, edificio non di proprietà comunale.

Il dirigente scolastico, chiedeva di verificare e risolvere la problematica al “fine di garantire la sicurezza e l’incolumità degli alunni”.

Non ritenendo che ci fosse un pericolo imminente per gli alunni, non disponeva la sospensione delle attività didattiche.
Visto il tono della segnalazione che non indicava un pericolo imminente, il 31 dicembre il personale dell’ufficio tecnico effettuava un sopralluogo di tutto l’edificio, non solo della zona segnalata, e il 3 gennaio veniva comunicato alla direzione scolastica un problema di sicurezza relativamente alla porzione di solaio dell’atrio di accesso, inibendone l’utilizzo e suggerendo di accedere dall’ingresso posteriore.

Sulla restante parte dell’edificio non venivano segnalati problemi di sicurezza.
Il 7 gennaio, la direzione scolastica inoltrava un’altra richiesta di sopralluogo informando che era stata disposta la sospensione in via precauzionale delle attività scolastiche da giorno 8 a giorno 10 gennaio “per dare modo di effettuare i necessari controlli richiesti”.
Visto il tono di questa seconda richiesta che, a differenza della precedente segnalazione, lasciava presagire un pericolo imminente per l’incolumità degli alunni e del personale, tale da giustificare la sospensione da parte del dirigente delle attività scolastiche, giorno 8 gennaio il personale dell’ufficio tecnico ha effettuato un secondo sopralluogo dei soffitti concludendo che gli ambienti indagati sono “in generale e nell’immediato fruibili ed idonei all’uso”.

Suggerendo di monitorare la pulizia dell’imbocco dei pluviali e riesaminare tra 60 giorni lo stato degli intonaci dei soffitti.
L’atrio resta inibito all’uso fino a quando non sarà effettuato un intervento di manutenzione che lo renda sicuro.
Domani provvederò a comunicare alla direzione scolastica il risultato delle verifiche effettuate.

Marina Cozzo

Scritto da Marina Cozzo

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma.
Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi.
Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia.
Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio.
Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

0 commenti

Nel vernacolo seducente di Pantelleria “Rispiru di lu cielu” la poesia di Luigina Gabriele

Lampedusa, “Fiaccolata per la Pace”. Martello: dal cuore del Mediterraneo un appello a Italia e Europa