Segui i nostri social

Capitaneria di Porto

Pantelleria, Sequestro per abuso edilizio a Gadir dalla Capitaneria di Porto

Avatar

Pubblicato

il

Nella giornata di ieri la Guardia Costiera di Pantelleria ha portato a termine un’attività di controllo sul territorio isolano tesa ad accertare e reprimere eventuali illeciti perpetrati a danno del pubblico demanio marittimo ed in generale delle violazioni compiute a danno dell’ambiente. L’attività in parola ha condotto al sequestro di un’opera abusiva realizzata su una porzione di demanio marittimo indebitamente sottratta all’uso pubblico. Nello specifico i militari del Comando marittimo pantesco, con la preziosa collaborazione ed il supporto dei tecnici dell’ufficio abusivismo del Comune di Pantelleria, hanno individuato in località cala Gadir un recinto in muratura costruito abusivamente ove all’interno erano in corso lavori di realizzazione di un piano cottura, locale pompe, ecc. senza le previste autorizzazioni necessarie da parte degli Enti competenti. La Guardia Costiera fa sapere che continuerà alacremente l’attività di controllo sul demanio marittimo volta alla verifica del corretto utilizzo del demanio marittimo e al rispetto dell’ambiente in generale affinché lo stesso non venga illecitamente sottratto all’uso pubblico.

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Capitaneria di Porto

Pantelleria – Guardia Costiera: soccorso marittimo colpito da malore

Avatar

Pubblicato

il

Nella serata di ieri la Guardia Costiera di Pantelleria ha condotto un’importante operazione di soccorso a favore di un marittimo, di nazionalità siriana, colpito da un malore improvviso.

Alle 22.30 circa la Nave Marin, battente bandiera della Repubblica di Palau, ha inviato una richiesta di soccorso alla sala operativa dell’ufficio Circondariale marittimo dell’isola che ha disposto l’immediato invio sul posto della motovedetta CP 312 che, una volta raggiunta la nave che, nel frattempo dirigeva verso l’isola, hanno proceduto all’immediata sbarco del trentaseienne meccanico di bordo, apparso subito in condizioni gravi, e portato immediatamente in porto per poi essere successivamente consegnato al personale sanitario del locale nosocomio per le cure del caso.

Nella mattinata odierna si è appreso che il marittimo è fuori pericolo e a breve potrebbe anche ritornare a bordo della sua nave, attualmente ferma all’ancora in rada. Un’altra storia conclusasi a buon fine anche grazie al tempestivo intervento degli uomini della Guardia Costiera sempre pronti ed addestarti ad intervenire in mare in caso di necessità.

Leggi la notizia

Capitaneria di Porto

Pantelleria, avaria del fanale del porto: ingresso e uscita solo nelle ore diurne. Ordinanza della Capitaneria

Avatar

Pubblicato

il

Con decorrenza immediata, per motivi connessi alla sicurezza della navigazione, l’ingresso/uscita dal porto di Pantelleria, per tutte le unità navali, è consentito nelle sole ore diurne (dall’alba al tramonto).

Così recita un passo dell’ordinanza della Capitaneria do Porto emesso in queste ore e con decorrenza immediata, dal Comandante Antonio Terrone.

A causa dell’avaria di un fanale all’ingresso del porto, dunque, l’ingresso e l’uscita dal bacino sono limitate fino al ripristino del segnale luminoso.

Lo stesso Ufficio Circondariale Marittimo assicura l’arrivo delle navi, con modifica degli orari delle corse.

Ecco l’atto per esteso: ORD. 01-2022 Limitazione ingresso uscita Porto PNL Fanale Rosso

Leggi la notizia

Capitaneria di Porto

Pantelleria, barca prende fuoco durante rifornimento carburante: era una esercitazione – Video

Avatar

Pubblicato

il

PORTO DI PANTELLERIA. UNITÀ PRENDE FUOCO DURANTE LE OPERAZIONI DI RIFORNIMENTO: ERA LO SCENARIO DI UN’ESERCITAZIONE. Nella mattinata odierna gli uomini dell’Ufficio Circondariale marittimo hanno dato corso ad una complessa esercitazione antincendio/antinquinamento in ambito portuale.

L’esercitazione che aveva come tema centrale la lotta ad un incendio di lieve entità, verificatosi a bordo di un’unità da diporto nel corso delle operazioni di rifornimento e conseguente inquinamento in mare, ha visto coinvolti oltre agli uomini della Guardia Costiera anche i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Pantelleria, una pattuglia dei Carabinieri e dei Vigili urbani di Pantelleria, il personale sanitario del 118, l’impresa portuale Accadueo, la società di gestione del distributore di carburante presente in porto Soc. Dal Zotto è tutto lo staff della security portuale.

Una volta estinto l’incendio con le risorse della Capitaneria, intervenuta con un mezzo navale, e dei Vigili del Fuoco rapidamente intervenuti sul posto, mettendo in atto tutte le procedure previste dalla loro serratissima preparazione, gli stessi Vigili hanno proceduto all’estrazione di due persone rimaste coinvolte nell’incendio ed intrappolate dalle fiamme sottocoperta. Una volta tratte in salvo le 2 infortunate sono stati consegnate alle cure del personale sanitario precedentemente allertato ed intervenuto prontamente sulla scena delle operazioni. A seguire le fasi antincendio è stato dato corso alle operazioni di contenimento e rimozione del carburante finito in mare, negli attimi immediatamente successivi all’innesco, ad opera della Società Accadueo che ha provveduto a stendere in mare una serie di panne assorbenti che hanno consentito di asportare la macchia oleosa presente in superficie.

Al termine dell’esercitazione è stato effettuato direttamente sul posto un debriefing su quanto posto in essere. Gli attori a vario titolo interventi si sono detti soddisfatti di quanto dimostrato dalla macchina dei soccorsi con la promessa di fare sempre meglio qualora tali situazioni dovessero verificarsi realmente.

Il Comandante dell’Ufficio Circondariale marittimo di Pantelleria soffermandosi sugli scopi di questa esercitazione ha affermato che le stesse hanno come obiettivo quello di affinare ed accrescere l’intesa ed il coordinamento tra gli Enti, a vario titolo partecipanti, al fine di ridurre i tempi di risposta all’emergenza e rendere maggiormente efficaci ed efficienti le capacità di intervento e risoluzione dell’emergenza.

 

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency