Segui i nostri social

Cronaca

Pantelleria Popolare nella diatriba tra Ente Parco e Sindaco sul problema dei conigli

Direttore

Pubblicato

-

Riceviamo e pubblichiamo Continua a tenere banco sui quotidiani e non solo la vicenda dei conigli sull’isola di Pantelleria. Noi lo ribadiamo ancora una volta: all’isola e soprattutto ai nostri agricoltori non serve e non aiuta di certo alcuno scontro frontale fra le istituzioni. Ripetiamo: Bisogna tenere tutto insieme: l’agricoltura, la fauna, l’amministrazione e l’ente parco. Pantelleria è una sola ed è evidente che vi siano sensibilità diverse e proprio per questo serve un progetto, un disegno comune dentro cui muoversi. Si legge nell’articolo che il sindaco Campo non ha gradito come si è mosso il parco, per carità, ci sta. Ognuno la vede a modo proprio. Ci aspettiamo però quanto meno che l’amministrazione proponga qualcosa di alternativo, concreto, che dia risposte immediate ai nostri agricoltori. Lamentarsi e basta non aiuta. Non aiuta Pantelleria, non aiuta i nostri agricoltori. Noi auspichiamo che tale scontro, a tratti una vera e proprio farsa, finisca al più presto. Qui c’è in gioco il lavoro dei nostri agricoltori, il futuro della nostra agricoltura e non è di certo una gara a chi è più bravo tra parco e comune. Non ci interessa. Partire con un censimento ci sembra una cosa giusta e intelligente da fare. Poi insieme possiamo trovare una risposta. Una risposta seria, concreta che rispetti le sensibilità di tutti, ma che si pone come obbiettivo la salvaguardia della nostra agricoltura, del nostro riconoscimento Unesco, che andrebbe valorizzato sempre di più. Invece assistiamo solo a Caos: basti pensare che ora il sindaco dice no all’abbattimento dei conigli, quando un consigliere della sua maggioranza come è stato riportato da alcuni organi di stampa sino a qualche settimana fa proponeva delle “sagre in piazza” a base di coniglio! Per recuperare le tradizioni si leggeva. La domanda sorge spontanea: ma tra di loro si parlano? A noi interessa che vengano date risposte concrete prima che sia troppo tardi. Questo è ciò che più conta! #PantelleriaPopolare

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Ambiente

Ischia, 160 Vigili del Fuoco al lavoro sull’isola

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

Lavori senza fine per i Vigili del Fuoco da diverse regioni del centro Italia e dalla Puglia

Continuano le operazioni a Ischia per il soccorso alla popolazione e nella ricerca dei dispersi. Sull’isola operano 160 vigili del fuoco con 70 mezzi giunti da Campania, Lazio, Toscana, Abruzzo, Puglia, Molise.

Le squadre del Corpo nazionale sono dislocate nel territorio Casamicciola: esperti in topografia applicata al soccorso, USAR (Usar Search And Rescue), SAF (Speleo Alpino Fluviali), cinofili e operatori SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) sono al lavoro nella parte alta di via Celario per le operazioni di ricerca.

Sommozzatori giunti dalla Toscana operano con un sonar per scandagliare i fondali nello specchio di mare in prossimità del porto.

Leggi la notizia

Economia

Inflazione, per olio e burro gli aumenti più importanti. Tutti i DATI

Marilu Giacalone

Pubblicato

il

Inflazione, i dati sui prodotti che sono aumentati di più
di Peppe Caridi da Meteoweb.eu

Il podio dei rincari tra gli alimenti spetta all’olio di oliva, il cui prezzo è cresciuto in media del 42,8%, seguito da burro (+42,8%) e zucchero (+38,8%). E’ quanto emerge da uno studio sull’Inflazione 2022 condotto dall’avvocato Patrizia Polliotto, presidente del Comitato Regionale del Piemonte dell’Unione Nazionale Consumatori (Unc). Dopo il trio dei prodotti maggiormente rincarati, melanzane, zucchine e peperoni con +38,7%, poi riso e cavoli (ambedue a +30,7%), il latte conservato (+30%), margarina (+28,5%), pasta secca e fresca (+26,8%).

 Altri alimenti soggetti a rincari notevoli

 

L’insalata registra invece un rincaro medio del 25%, farina +23,7%, formaggi freschi +22,9%, pane confezionato +22,7%, formaggi fusi +22,4%); uova, latte fresco e pollame crescono rispettivamente del 19%, 18,5% e 17,9%.

Combustibili

Al di fuori del comparto alimentare, lo studio dell’avvocato Polliotto evidenzia il rincaro dell’energia elettrica del mercato libero, che registra +300% rispetto a ottobre 2021, mentre il gas si attesta a +63,5%, il gasolio per riscaldamento (+36,4%). A subire impennate di prezzo significative sono anche film in dvd, download film (+27,6%), gpl e metano (+27,2%) e macchine fotografiche (+25%); i combustibili solidi con +24,7%.

Leggi la notizia

Sanità

Catania, oltre 7 quintali di pesce senza traccibilità, Pesante sanzione della Guardia Costiera al trasportatore

Marilu Giacalone

Pubblicato

il

Fermato nei giorni scorsi dagli ispettori pesca della Guardia Costiera di Catania e sottoposto a controllo, un automezzo refrigerato impiegato per il trasporto di un ingente quantitativo di prodotto ittico sprovvisto della necessaria documentazione di tracciabilità che ne attestasse provenienza e qualità.

L’intero carico – oltre 7 quintali di lampughe – è stato sequestrato dal personale del Comando etneo che ha elevato anche una pesante sanzione a carico del trasgressore. Dopo le opportune verifiche eseguite da veterinari ASL, il prodotto è poi stato devoluto al Banco Alimentare della Sicilia ODV, per la successiva distribuzione benefica ad associazioni caritatevoli del territorio.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza