Segui i nostri social

cronaca

Pantelleria, l’Assessore Gutterez si dimette per dedicarsi all’insegnamento

Redazione

Pubblicato

-

 

Il Sindaco Vincenzo Campo: “Ringrazio Antonio per questi tre anni di impegno”

Durante il Consiglio Comunale tenutosi oggi, il Presidente Erik Vallini, prima dei lavori, ha letto l’annuncio delle dimissioni dell’Assessore Antonio Gutterez, titolare delle deleghe Patrimonio e Tributi, Gestione Immigrati, Attività Produttive, Sportello Unico, Programmazione, Politiche di Bilancio, Politiche attive del lavoro, Politiche dello Sport.

Gutterez ha inviato una lettera al Primo Cittadino, Vincenzo Campo, che qui riportiamo:

Carissimo Vincenzo,

questo è il secondo anno consecutivo che ricevo un incarico di docenza lontano da Pantelleria, incarico che accetto con tutto me stesso perché amo l’insegnamento ed il mondo della scuola in generale.

Chiaramente le tempistiche di questo lavoro mi portano a ridurre notevolmente gli spazi di permanenza sull’Isola, ore che, d’altra parte, devo anche dedicare alla mia attività libero professionale.

Per questo sono giunto alla conclusione di terminare anzitempo il mio mandato politico, così da consentirti di nominare una persona che possa proseguire nella mia attività ed avere a disposizione un arco temporale sufficientemente ampio per attuare progetti già avviati e sue iniziative.

Non sono stati anni semplici a causa della pandemia che ha reso tutto molto più difficile, ma è stata una bellissima esperienza e di ciò te ne sarò grato per sempre. Conservo con affetto i ricordi che ho con te, con i colleghi di Giunta, con i Consiglieri e con i dipendenti, che ringrazio ad uno ad uno per quanto hanno fatto con me in questi anni.

Auguro a tutti un felice Natale ed un futuro prospero di successi.

dr. Antonio Maria Gutterez

In attesa della nomina di un nuovo assessore, il Sindaco Vincenzo Campo, ringrazia l’Assessore uscente per il suo lavoro: “Antonio in questi tre anni ha fatto tanto per l’isola. Non solo il suo impegno per dare spazio a sport che prima della nostra consigliatura erano dimenticati, ma l’impegno per i ragazzi si è confermato anche in questo ultimo anno nell’offrire nuove opportunità di studio e formazione scolastica e lavorativa.

La collaborazione con ITS di Alcamo è tutta merito suo e già sta ponendo le basi per opportunità sull’alberghiero. E che dire sulla sua visione per riprendere uno sport come la vela, mettendosi al fianco del circolo velico e poi il tennis, incentivando corsi per i nostri ragazzi. Con Pantelleria Outdoor poi abbiamo portato Pantelleria fino a New York con un ritorno d’immagine senza precedenti e tante, tante altre iniziative. Grazie Antonio anche per aver sopportato con la tua famiglia attacchi fini a sé stessi, lanciati da gente che tanto ha da vergognarsi.

Auguro ad Antonio che questa strada dell’insegnamento gli porti tutte le soddisfazioni e sono sicuro che continuerà a lavorare per l’isola anche dal suo nuovo ruolo di docente.”

cronaca

Pantelleria in marcia per Anna Elisa Fontana: 27 settembre si scende in Piazza Cavour

Direttore

Pubblicato

il

L’amministrazione comunale di Pantelleria scende in Piazza Cavour e marcerà per Anna Elisa Fontana e tutte le donne vittime di violenza.

Mercoledì 27 settembre, alle ore 20,30, partenza da Piazza Cavour, appunto, con indumento rosso in dosso, per manifestare contro la violenza di genere.

Anna Elisa Fontana è vittima del gesto scellerato del proprio marito, che, lo scorso 22 settembre, le ha gettava addosso liquido infiammabile per poi darle fuoco.
La donna è stata immediatamente condotta, tramite elisoccorso, presso l’ospedale Civico di Palermo, con il 70% del corpo ustionato.
Le condizioni della 48enne sono gravissime.

L’invito alla marcia per Anna Elisa arriva direttamente dal primo cittadino dell’isola, il sindaco Fabrizio D’Ancona che così comunica

Pantelleria, dà fuoco alla moglie. Lei gravissima al Civico di Palermo

Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria, altro evento altra “corsa” imperdibile con l’associazione Lento Vagare e le asinelle del Parco

Direttore

Pubblicato

il

Associazione Lento Vagare – Parco Nazionale Isola di Pantelleria.

Lunedì 25 settembre alle ore 17.00 potrete partecipare al Trekking con gli asinelli Panteschi, con lo staff Lento Vagare e le guide ufficiali del Parco e la partecipazione straordinaria del gruppo LA SPORTIVA DISCOVERY Pantelleria 2023.

Con loro, si partirà da piazzetta Sibà alle ore 17.00 per percorrere uno dei sentieri del parco nazionale isola di Pantelleria. Raggiungerete così l’area attrezzata sita in località Gelfiser, per poi mettere in pratica le tecniche di avvicinamento all’asino.

Vi ricordiamo che tutti voi potrete partecipare all’evento, ovviamante su prenotazione obbligatoria al numero WhatsApp 📞3204778353

N. B. : OCCORRENTE>
abbigliamento comodo, scarpe rigorosamente chiuse, acqua e cappellino.

Leggi la notizia

Sanità

Lampedusa, attivata una postazione del 118. Schifani: «Aiuto concreto per l’isola»

Direttore

Pubblicato

il

Presidenza della Regione
La chiamata di soccorso “numero 1” è giunta alle ore 11: stamattina ha preso il via per la prima volta a Lampedusa una postazione medicalizzata del 118, attivata in base a un’intesa tra Regione Siciliana, Seus 118 e Istituto nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e per il contrasto delle malattie della povertà (Inmp). Su mandato specifico del ministero della Salute, l’Inmp ha finanziato i circa 2 milioni e 258 mila euro necessari per la durata iniziale dell’accordo, cioè fino al 31 agosto 2025.

«L’attivazione, per la prima volta, di una postazione medicalizzata del 118 – dice il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani – oltre ad assicurare un ulteriore strumento di assistenza medica tempestiva alla popolazione residente e ai turisti, è anche la dimostrazione di come il governo regionale sia vicino alla comunità lampedusana che sta affrontando sfide straordinarie a causa dei continui sbarchi di migranti. Lampedusa non è sola e va aiutata con azioni concrete come quella di oggi».

La postazione è ospitata all’interno del Poliambulatorio dell’Asp di Palermo di contrada Grecale. All’attivazione di oggi sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco Filippo Mannino, il dirigente generale del dipartimento per la Pianificazione strategica dell’assessorato regionale della Salute, Salvatore Iacolino, il presidente della Seus 118, Riccardo Castro, il commissario straordinario dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni, il direttore generale dell’Inmp, Cristiano Camponi, e l’assessore comunale alla Salute, Aldo Di Piazza.

L’accordo, di durata biennale ed eventualmente rinnovabile per altri 36 mesi, attua la norma “Decreto Flussi” inserita su iniziativa del ministro della Salute «per garantire tempestività ed efficienza negli interventi di emergenza-urgenza a tutela della salute degli abitanti dell’isola e della popolazione migrante».

«È un traguardo importante – dice Iacolino – al quale abbiamo concorso come Regione Siciliana. Fondamentale la sinergia con Inmp, Seus 118 e Asp di Palermo. La comunità delle Pelagie può contare da oggi su un’ambulanza medicalizzata che garantisce prontezza di interventi e immediatezza nella risposta assistenziale. È una chance ulteriore di sicurezza fornita in un luogo significativo e, per certi versi, disagiato come l’isola di Lampedusa, ma è soprattutto una risposta complessiva del sistema sanitario».

Per Castro, «grande e forte è stata la spinta del presidente della Regione, Renato Schifani, e dell’assessorato regionale della Salute nel volere una postazione medicalizzata del 118 a Lampedusa. L’intera comunità dell’isola può da oggi contare su un soccorso avanzato, caratterizzato da un equipaggio composto da un medico, un infermiere e 2 autisti-soccorritori. È un’ambulanza dotata di defibrillatore, ecografo e di tutte le attrezzature necessarie per rianimare a bordo un paziente».

Camponi sottolinea che «si tratta di un importante servizio offerto alla comunità di Lampedusa, realizzato grazie all’intervento fortemente voluto del ministro della Salute, Orazio Schillaci, che ha attivato l’Inmp, articolazione operativa del ministero che, in piena sinergia con la Regione Siciliana e il Comune di Lampedusa, ha contribuito finanziariamente e progettualmente alla realizzazione della postazione del 118 per la prima volta nell’Isola. Si tratta, comunque, di un primo passo di un percorso di partnership che sta coinvolgendo anche ministero dell’Interno, Guardia costiera, Asp di Palermo e Croce Rossa Italiana per fornire ulteriori servizi, di valenza sia sanitaria che sociale, alla comunità delle Pelagie».

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza