Segui i nostri social

Lavori Pubblici

Pantelleria- Ist. Almanza, l’Assessore Parisi risponde a Michela Silvia: attacco politico all’amministrazione

Redazione

Pubblicato

-

Cara Direttrice,

ho letto la lettera inviatale dalla Sig.ra Michela Silvia relativa all’inaugurazione del nuovo edificio della scuola superiore e, francamente, credo sia superfluo considerare le supposizioni (sbagliate) fatte dalla signora e ampiamente smentite dalle immagini e da quanti erano presenti.

È fin troppo evidente che lo scopo della lettera della Sig.ra Silvia è prettamente quello di attaccare politicamente l’Amministrazione Comunale di Pantelleria, rea, stavolta, di aver accettato l’invito ricevuto dall’Istituzione scolastica e dal Libero Consorzio che hanno organizzato inaugurazione e convegno e di aver offerto il rinfresco di coffee break e light lunch.

Approfitto, però, per rispondere all’unica domanda interessante della solita lettera illividita a cui la signora ci ha ormai abituato, cioè: cos’ha fatto quest’Amministrazione per le scuole dell’isola?

Vista l’ignoranza dimostrata, se non malafede, è bene dare risposte chiare e puntuali per informare la Signora Silvia e la cittadinanza tutta di quanto già ampiamente divulgato in questi quasi 5 anni, anche grazie alla Sua testata, ma che evidentemente è bene ribadire e ricordare:

1) Nel 2018, appena insediati ci siamo ritrovati con le classi della scuola media ospitate in diversi edifici a causa dei lavori che da diversi anni interessavano la struttura di Via San Nicola. Un cantiere fermo a causa degli imprevisti rilevati in sede d’opera e delle difficoltà finanziarie dell’impresa esecutrice. Servivano ulteriori risorse per completare i lavori. Risorse, quantificate in 620.000 euro, che questa Amministrazione ha stanziato con fondi del bilancio comunale. Nel 2021 i ragazzi, finalmente, sono tornati nella loro sede naturale, dopo anni di disagi. Da qualche mese sono in corso anche i lavori per ultimare l’aula magna e che renderanno fruibile la palestra.

2) Nel 2021, è stato consegnato anche l’edificio scolastico di Tracino. Non è merito di questa amministrazione, visto che il cantiere era iniziato prima che ci insediassimo. Noi ci siamo solo accertati che i lavori proseguissero senza intoppi e che la nuova sede scolastica fosse consegnata nel più breve tempo possibile.

3) Sono in fase di conclusione i lavori di riqualificazione della Scuola di Rekhale che, ricordo, ospiterà anche una cucina industriale che potrà servire tutte le scuole dell’isola, consentendo di attivare il tempo prolungato, come avviene nel resto del Paese.

4) Sono state aggiudicate le gare per i lavori di efficientamento energetico dei plessi scolastici Collodi – Salibi e Scauri per un importo complessivo di quasi 1 milione di euro e a breve inizieranno i lavori.

5) Grazie ad un finanziamento del Ministero dell’Istruzione, con i fondi del PNRR, di quasi 2 milioni di euro, si abbatterà l’edificio che da decenni troneggia in Via Roma, e che doveva ospitare una struttura per anziani, per realizzare un nuovo edificio scolastico in cui sarà ospitato l’asilo nido comunale e un centro per bambini e famiglie.

6) Diversi interventi di manutenzione hanno riguardato, oltre agli altri, anche il plesso scolastico di Corso Umberto I. Tra questi, quello che ha previsto la completa sostituzione del vecchio tappeto antitrauma del cortile interno, così da consentire ai bambini di poter svolgere anche attività fisica all’aperto.

7) Potrebbe sembrare irrilevante, ma anche nella realizzazione del nuovo plesso scolastico siamo intervenuti dialogando con il Libero Consorzio Comunale. Dialogo che ha portato ad affidare la direzione lavori del primo lotto all’Ufficio tecnico comunale, nonché la progettazione definitiva, direzione lavori e verifica progettuale della palestra i cui lavori inizieranno a breve.

Concludendo, posso affermare che a Pantelleria non c’è un plesso scolastico di competenza comunale su cui non si sia intervenuto in questi quasi 5 anni, nonostante anche i due anni di fermo causati dal Covid, come del resto ha ben illustrato anche l’Ing. Gambino al Convegno organizzato dalla Scuola.

Quindi affermare il contrario, lasciando intendere tra le righe che ci siano degli edifici scolastici comunali fatiscenti o pericolanti, significa solo mentire. Così come si mente se si comincia a sciorinare la solita cantilena pre-elettorale del “si sono ricordati di fare le cose solo in campagna elettorale”.

No. Noi abbiamo lavorato sempre. Per quanto possibile persino nei due anni bui e terribili della pandemia e sempre abbiamo informato la cittadinanza su ciò che abbiamo fatto. Che possa essere sfuggito a qualche cittadino che segue poco media e social può essere comprensibile. Che sia sfuggito alla Signora Silvia, “esperta onnisciente” della politica un po’ meno. Se non altro perché la politica si fa con i contenuti e le proposte, non con le menzogne.

Proprio chi parla di “regole elementari del dibattito politico” non dovrebbe dimenticare che la regola principale è quella di non mentire.

Poco male. Continui pure con queste boutade. Ci darà piacevolmente l’occasione di ribadire cosa abbiamo fatto e rinfrescare la memoria a quanti si fingono smemorati e di informare quanti ancora non sanno.

 

Angelo Parisi

Assessore alla pubblica istruzione e all’edilizia scolastica

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Economia

Pantelleria – Waterfront, al via bando per il lungomare. Appalto da oltre 10milioni

Direttore

Pubblicato

il

E’ pubblica la procedura aperta per l’affidamento dell’appalto integrato per la redazione del progetto esecutivo e
la realizzazione degli interventi di riorganizzazione e riqualificazione degli spazi pubblici del
lungomare di Pantelleria.

Il bando per l’appalto del waterfront di Pantelleria centro ha un valore pari a Euro 10.621.865,41

Di seguito lo stralcio con lo schema relativo al quantum

Il documento integrale

https://www.comunepantelleria.it/wp-content/uploads/2024/03/BANDO-DEFINITIVO-1.pdf

Leggi la notizia

Lavori Pubblici

Approvato progetto di ampliamento del cimitero di Pantelleria Capoluogo

Redazione

Pubblicato

il

L’Amministrazione Comunale di Pantelleria informa che è stato approvato il progetto esecutivo generale intitolato “Progetto di Ampliamento della Capacità Ricettiva del Cimitero Comunale di Pantelleria Capoluogo” – CUP H29D23000140004.

Il progetto, redatto dai rinomati professionisti ing. Lorenzo Giuseppe Silvia e Geom. Angelo Lo Pinto, è stato valutato positivamente, ottenendo il via libera dall’Amministrazione con un importo complessivo di € 3.407.565,62. Il progetto, mira a soddisfare le crescenti esigenze della comunità di Pantelleria attraverso la creazione di 301 nuovi loculi cimiteriali in aggiunta ai 99 loculi già appaltati e che verranno posizionati presumibilmente entro il mese di febbraio. Questa iniziativa rappresenta una risposta concreta alle necessità di ampliamento della capacità ricettiva del cimitero, garantendo spazi adeguati e dignitosi per i propri defunti.

Il Sindaco, Fabrizio D’Ancona, afferma con soddisfazione: “L’approvazione di questo progetto rappresenta un passo importante per la nostra comunità. Le esigenze funerarie richiedevano un intervento significativo, e siamo lieti di annunciare che il progetto di ampliamento è stato ufficialmente approvato.

Questo intervento risponde alle esigenze attuali e future della nostra comunità, assicurando un ambiente rispettoso e adeguato per i nostri defunti.” L’Amministrazione Comunale si impegna a mantenere la trasparenza e l’efficienza nel processo di realizzazione del progetto, garantendo alla comunità una struttura cimiteriale rispondente alle necessità della popolazione. Per ulteriori dettagli sul progetto e le fasi successive, si invita la cittadinanza a seguire gli aggiornamenti sul sito ufficiale del Comune di Pantelleria.”

Leggi la notizia

Lavori Pubblici

Mazara – Chiesa Cristo Re, completati lavori sul campanile

Direttore

Pubblicato

il

PARROCCHIA CRISTO RE, COMPLETATI I LAVORI SUL CAMPANILE

Restaurato in alcune parti e completato in altre. Intervento strutturale sul campanile della parrocchia Cristo Re di Mazara del Vallo, i cui lavori sono stati presentati ai fedeli. Costruito negli anni ’50, l’intero campanile non presentava una finitura omogenea, ma aveva solo uno stato di rinzaffo, con molte lacune di degrado evidente del calcestruzzo. Anche i mattoni in cotto posti nell’extradosso della cupola erano mancanti per circa il 25% dettati da uno stato di degrado e alcune colonne erano danneggiate. Da qui l’intervento necessario che ha interessato anche il locale tecnico posto sotto le campane che era stato lasciato allo stato grezzo. Al termine dei lavori è stata anche montata l’asta segnavento in unico pezzo e tutti i corpi metallici presenti sul campanile sono stati verniciati in colore corten. I lavori sono stati progettati dagli architetti Giuseppa Cassano e Antonino Sferlazzo ed eseguiti dall’impresa “Perrone group srl”.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza