Segui i nostri social

Trasporti

Pantelleria – Isole Minori, rincaro trasporti marittimi: incontro al vertice a Roma il 30 giugno

Redazione

Pubblicato

il

Nave Siremar Paolo Veronese
Si terrà giovedì 30 giugno (alle 10) la riunione convocata dal ministero delle Infrastrutture per affrontare il tema dei rincari sui collegamenti statali per le isole minori. A renderlo noto è l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone che, nelle scorse settimane, aveva chiesto l’intervento del ministro Enrico Giovannini per fermare gli aumenti del 20 per cento, già in vigore, sui ticket di navi e aliscafi delle linee “ex Siremar”. A decorrere dal 30 giugno, inoltre, i concessionari del servizio avevano preannunciato un nuovo adeguamento al rialzo delle tariffe di un ulteriore 20 per cento.
«Bene che il Governo nazionale – dichiara l’assessore Falcone – abbia dato seguito all’appello da noi rivolto nell’interesse delle isole minori siciliane. Come già fatto dalla Regione sui collegamenti di nostra competenza, è indispensabile che lo Stato faccia al più presto la propria parte per scongiurare i pesanti effetti del caro carburante sui trasporti statali “ex Siremar”. Nelle more – spiega l’assessore – il ministro Giovannini ha chiesto al concessionario Sns di sospendere il nuovo aumento previsto a partire dal 30 giugno che farebbe schizzare i rincari al 40 per cento in meno di due settimane. Confidiamo nell’impegno del ministro – conclude Falcone – e siamo pronti a valutare assieme ogni iniziativa utile».

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trasporti

Qualità delle strade in Italia e digitalizzazione delle infrastrutture: migliora davvero la sicurezza alla guida?

Redazione

Pubblicato

il

Da sempre, uno dei più grandi problemi che affligge l’Italia e gli italiani riguarda la qualità delle strade, urbane ed extraurbane. Di conseguenza, anche la sicurezza stradale è una questione molto preoccupante a cui deve essere dedicata maggiore attenzione.

Il numero degli incidenti stradali è in aumento anno dopo anno: solo nel 2020 si è registrato un minor numero di incidenti dovuto principalmente al lockdown e alle limitazioni agli spostamenti durante la pandemia da Covid-19. Sfortunatamente, anche il numero di incidenti mortali è sempre più alto.

Ma può una maggiore digitalizzazione migliorare la situazione della rete stradale italiana?

La sicurezza stradale in Italia è ancora un problema

A differenza di molti paesi europei, la mobilità in Italia avviene principalmente su strada. Secondo alcuni dati riportati dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) sia per il trasporto di persone che di merci, le strade vengono preferite di gran lunga rispetto ai treni e aerei: solo il 6% degli italiani viaggia in treno per le lunghe distanze mentre per il trasporto merci le ferrovie vengono preferite solo nell’11% dei casi. Alcuni dati Istat confermano queste percentuali: l’automobile privata è il mezzo preferito dell’84% dei rispondenti al sondaggio per i movimenti in città; solo il 17% preferisce i mezzi pubblici. Percentuali queste che, nell’immediato, subiranno un cambio di trend a causa dei minori rischi legati al Covid-19 e al rincaro dei prezzi dell’energia elettrica e del carburante. Proprio per queste ragioni, la qualità delle strade cittadine e, soprattutto, delle grandi metropoli è un fattore molto importante e da tenere sotto considerazione per una migliore viabilità e mobilità in sicurezza. Gli incidenti stradali infatti rappresentano la prima causa di morte tra i giovani tra i 15 e i 24 anni. Le cause più comuni degli incidenti stradali sono:

  • Stanchezza o sonnolenza del conducente alla guida;

  • Utilizzo di smartphone e device elettronici mentre si è alla guida;

  • Mancato rispetto di precedenza negli incroci e dei semafori;

  • Manovre irregolari, mancato rispetto delle distanze di sicurezza;

  • Guida in stato di ebbrezza o sotto effetti di sostanze stupefacenti.

Tuttavia, ci sono altre cause che devono essere tenute in considerazione legate unicamente alla qualità delle strade stesse: mancanza di segnaletica adeguata, buche e strade irregolari, incolonnamenti e traffici nelle ore di punta, mancanza di controlli da parte della polizia stradale.

In totale, in Italia si sono registrati quasi 152.000 incidenti stradali nel 2021, il 28% in più rispetto al 2020 in cui si sono registrati 118.000 incidenti.

Le vittime a causa dei sinistri stradali nel 2021 sono state quasi 3000 secondo i dati Istat.

(fonte immagine: internet-casa.com)

Per quanto riguarda la singola regione, in Sicilia si sono verificati circa 9946 incidenti stradali nel 2021 contro i 8053 del 2020. Un incremento del 23.51%. Incidenti che hanno causato feriti (più e meno gravi) e anche vittime: nel 2021 i morti per incidenti stradali in Sicilia sono stati 225.

Smart Road e digitalizzazione delle infrastrutture: può funzionare?

La digitalizzazione delle strade non è qualcosa di fantascientifico ma un fenomeno che in molti paesi europei sta avvenendo. E lo stesso sta succedendo in Italia. A tal proposito, l’Azienda Nazionale Autonoma delle Strade (ANAS) ha avviato nel 2019 il progetto “Anas Smart Road”, con l’obiettivo di rendere le strade cittadine e non solo più sicure ed efficienti.  Il progetto consiste nell’implementare avanzati sistemi tecnologici, basati su IoT, intelligenza artificiale e analisi di dati che possono permettere un regolamento più fluido dei traffici. Il progetto è volto anche alla facilitazione della mobilità elettrica e ai sistemi di guida assistita e autonoma. Di fatto, i veicoli ibridi ed elettrici di ultima generazione, oltre ad un maggiore risparmio energetico, sono dotati di sistemi avanzati che permettono una maggiore sicurezza di guida: i sistemi ABS per la frenata assistita, TCS per la trazione ed ESP per una migliore stabilità dell’autovettura in curva; telecamere anteriori e posteriori sempre più avanzate che riconoscono il passaggio di altre vetture o di persone. Questi e tanti altri sono i vantaggi delle automobili elettriche di ultima generazione ed è per questa ragione che la domanda in Italia è in costante crescita. Un altro esempio di digitalizzazione delle infrastrutture è la start up torinese “Quandopasso”. Nata nel 2020, quest’app avvisa in tempo reale i conducenti sui livelli di traffico all’interno dell’area urbana. A differenza di molte altre app, questa permette una rilevazione più precisa e rapida e avvisa il conducente in base alla velocità di guida e alle strade percorse. La digitalizzazione delle infrastrutture, in conclusione, potrebbe portare notevoli vantaggi in termini di sicurezza ed efficienza per tutti gli italiani in movimento sulle strade e rendere competitiva l’Italia a livello europeo.

Fonte: https://internet-casa.com/news/qualita-strade-italia-sicurezza-guida-digitalizzazione-infrastrutture/

Leggi la notizia

Trasporti

Pantelleria senza check in online con ITA Airways

Direttore

Pubblicato

il

Non è si può effettuare il check-in online con la nuova compagnia aerea ITA Airways per i voli in partenza da Pantelleria.

Il vettore non avrebbe previsto l’utile sistema di accettazione che si può disbrigare smaltendo file, comodamente tramite computer o cellulare e solo, sembrerebbe con la nostra isola.

Mentre le altre compagnie facilitano i viaggiatori fornendo il servizio, ITA, stando a quanto ci ha riferito un operatore del call center, non avrebbe pattuito questa formula, costringendo i passeggeri: 1) a muoversi con largo anticipo rispetto alla partenza, 2) alle interminabili e noiose code, 3) affollare i locali dell’aeroporto inutilmente.

 

 

 

Leggi la notizia

Trasporti

Pantelleria, prolungati i voli ITA Airways da Roma e Milano

Redazione

Pubblicato

il

ITA AIRWAYS RINNOVA IL SUO INTERESSE VERSO LA SICILIA. SODDISFAZIONE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHE STA LAVORANDO DA MESI PER IMPLEMENTARE LE TRATTE DIRETTE

La Compagnia ITA Airways, a fronte della forte domanda da parte della sua clientela, ha deciso di prolungare l’operativo su Pantelleria oltre il mese di agosto, offrendo 8 voli aggiuntivi, 4 da Roma Fiumicino e 4 da Milano Linate, che verranno operati fino all’11 settembre 2022. I voli su Roma Fiumicino saranno effettuati nelle prime due domeniche del mese mentre quelli su Milano Linate nei primi due sabati.

La decisione di ITA Airways soddisfa anche la necessità di garantire la connettività dell’isola in un periodo di alta stagione turistica, sfruttando così la ripresa del traffico aereo che si sta registrando in questa stagione estiva. Il Comune di Pantelleria accoglie con favore la scelta del vettore di bandiera che testimonia ancora una volta l’importanza che ITA Airways riserva nei confronti dei territori italiani.

I nuovi voli ITA Airways possono essere acquistati sul sito ita-airways.com, oppure attraverso il call center della Compagnia, le agenzie di viaggio e le biglietterie degli aeroporti.

Il Vicesindaco Maurizio Caldo, con delega ai Trasporti, non nasconde la sua soddisfazione: “Grazie ad un’intesa tra il Comune di Pantelleria e ITA Airwayas, soprattutto i voli da Roma per Pantelleria, che sarebbero dovuti terminare il 29 agosto, proseguiranno fino all’11 settembre. È un primo passo, questo, che ha aperto un canale di comunicazione e collaborazione tra l’Amministrazione Comunale e il vettore aereo e che mette le basi per una migliore programmazione dei voli per la prossima stagione. Sono state molto importanti anche le interlocuzioni con il Ministero degli Affari Regionali che ringraziamo per averci ascoltato. Ringrazio i vertici di ITA Airways che hanno dimostrato sensibilità verso il nostro territorio.

Rimane il rammarico che se la Fondazione Isola di Pantelleria fosse stata recepita diversamente e resa operativa attraverso la convinta partecipazione degli operatori economici, questi risultati sarebbe stati ottenuti con più facilità e magari anche su più larga scala. Ma c’è ancora tempo per tornare sull’argomento che per noi è una questione di territorio e non di bandiera.”

L’Assessore al Turismo, Francesca Marrucci, ribadisce l’importanza della tratta Roma-Pantelleria: “In questi anni, abbiamo ricevuto richieste continue e pressanti di sollecitare la ripresa della tratta Roma-Pantelleria anche in periodi al di fuori di quello estivo. Per questo ci siamo mossi e abbiamo avviato varie interlocuzioni a livello istituzionale.

Mancano ancora proposte e interesse concreti da parte delle compagnie aeree, ma speriamo che qualcuna recepisca questa richiesta che viene innanzi tutto proprio dal Lazio, dove non solo molti operatori turistici auspicano un collegamento diretto per aprire un flusso destagionalizzato, ma dove vivono inoltre tantissimi panteschi che trascorrono molti mesi sull’isola e molti laziali che hanno casa a Pantelleria. Inoltre, Roma consentirebbe ai nostri operatori isolani di avere un hub d’eccezione con quasi tutte le destinazioni europee e mondiali, con l’Aeroporto di Fiumicino eletto miglior aeroporto del mondo nel 2022 e d’Europa nel 2021 (Dati Skytrax e ACI Europe Best Airport Awards).”

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency