Segui i nostri social

Ambiente

Pantelleria, il Parco avvia interventi urgenti per eliminazione pianta invasiva

Direttore

Pubblicato

-

Pennisetum setaceum: il Parco  auspica l’azione autonoma dei privati, nelle proprietà abitative, secondo le regole

Avviati, a partire da oggi, i lavori di manutenzione ordinaria riguardanti l’eliminazione della specie esotica invasiva Pennisetum setaceum.

Gli interventi, che dureranno per alcune settimane, interessano le zone del territorio dell’Ente Parco Nazionale, con particolare attenzione all’eradicazione della pianta in prossimità delle strade: Kazzen, Campobello, Kaddiuggia, Katibuale, Cala Cottone, Khamma, Mueggen, Dietro L’Isola, Ghirlanda, Nikà, Scauri, Rekhale, Monastero, Zighidì, Arco dell’Elefante, San Vito. Il Piano di intervento, specificando le criticità, è stato redatto dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Palermo.

Problemi ambientali

L’invasione di questa specie esotica comporta diverse criticità ecologico-ambientali, che vanno dal rischio incendi alla minaccia per le specie rare endemiche.

Poiché il controllo e l’eradicazione del penniseto risultano facili da realizzare, soprattutto nelle prime fasi di insediamento, è possibile limitarne la crescita per prevenire la dispersione dei semi.

L’invito alla popolazione

A tal proposito, il Parco Nazionale isola di Pantelleria, invita la popolazione isolana a realizzare queste azioni, in maniera autonoma, in prossimità delle proprietà private (strade da accesso, bordi piscina, fioriere, terreni, ecc). Si può, infatti, intervenire facilmente laddove non siano presenti delle infiorescenze attraverso all’eradicazione manuale della pianta o piccoli nuclei con la zappa; mentre, qualora siano presenti delle infiorescenze, si può procedere al taglio delle stesse, che vengono poi raccolte in appositi sacchi e conferiti nell’adeguato sito per la distruzione attraverso la bruciatura. È fondamentale, infatti, prevenire la dispersione dei semi per la longevità dei semi nel suolo. E’ esclusa la possibilità di usare erbicidi.

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Ambiente

Pantelleria, nuovo distacco di energia elettrica in due giorni. Ecco dove e quando

Direttore

Pubblicato

il

La Società SMEDE di Pantelleria ha diramato avvisi di distacco di energia elettrica per i giorni 30 e 31 maggio. Ecco dove

Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria, ripresa del ritiro rifiuti elettrici/elettronici. Ecco quando

Direttore

Pubblicato

il

Il Comune di Pantelleria comunica per mezzo di avviso pubblico la ripresa del ritiro di rifiuti derivanti ma oggetti elettrici/elettronici, a far data da oggi 24 maggio 2024.
Di seguito l’avviso manifesto pubblicato in data odierna su Albo Pretorio

Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria, 25 maggio interruzione energia elettrica in diverse contrade

Direttore

Pubblicato

il

La società SMEDE rende noto che per motivi di servizio improrogabili, procederà al distacco di energia elettrica nelle contrade riportate nell’avviso seguente

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza