Segui i nostri social

Ambiente

Pantelleria, doppi festeggiamenti per Eddy Famularo: 25 anni di Dive-x e 50 di vita – Video

Direttore

Pubblicato

-

Il settembre 2019 deve essere stato particolarmente emozionante per Eddy Famularo, il proprietario e gestore del Dive-x di Gadir, in Pantelleria.

Lo scorso sabato, infatti per il 25° anniversario della sua attività, ha richiamato una stretta cerchia di amici per festeggiare il suo impegno e amore verso il mare.

Facile, quindi, fare i conti su quando ha deciso di rendere un lavoro la sua passione per le immersioni, il mondo subacqueo.

Lo abbiamo visto ieri mattina, alla curva del Gadir.

Era solo, scrutava il mare dal lato della Guardia Vecchia. Abbiamo capito di averlo distolto salutandolo, quasi disturbato, perché il legame che  Eddy ha con quella essenza deve essere speciale davvero.

Migliaia saranno le persone che ogni estate il nostro maestro di subacquea incontra, istruisce per le immersioni. Ognuna diversa per dialetto, sesso, mentalità e capacità sportiva. Ma  lui è sul mare che concentra le sue energie da ben 25 anni, creando un comune denominatore con ciascun partecipante alle immersioni, così da rendere poi tutti uguali: il mare è questo elemento matematico, ma anche emotivo.

Sempre attivo e partecipe laddove può per sostenere l’ambiente, nel suo fisico incredibile, spesso è affiancato dalle figliole Rebecca e Beatrice e dai suoi cani Pioggia (eterna e senza età) e Dante (labrador tuttofare e gironzolone), Eddy è davvero una persona straordinaria, cui secondo noi l’amministrazione comunale dovrebbe qualche riconoscimento.

E’ dello scorso luglio l’evento che Famularo ha coadiuvato a condurre con successo: Il campione nazionale Gianluca Genoni dimostra la sua apnea a Gadir di Pantelleria, organizzata dal Rotary Club di Pantelleria.

Noti sono i suoi impegni verso l’ecologia, ma non di meno verso la promozione turistica dell’isola, accogliendo i nuovi arrivati “forestieri”.

Li conduce con maestria  nell’altra dimensione dell’isola: quella sommersa, dove c’è tutto un altro mondo da scoprire fatto di pesci, coralli, anfore e grotte.

 

Importanti le ricerche che Famularo ha realizzato con il suo team per l’archeologia, ma anche per le correnti marine, la poseidonia, i vulcani sottomarini, ha partecipato a  realizzare una mappa del fondale in tre dimensioni. Da menzionare La grande iniziativa per i disabili sott’acqua o con i bambini per insegnare loro ad apprezzare l’ambiente.

Apneista di nascita, non apprezzava le bombole, ma poi è cambiato tutto sopratutto per la dimensione dell’ambiente.

Tutto questo è Eddy Famularo titolare del Dive-x del Gadir, cui noi facciamo i nostri migliori auguri perché prosegua il suo lavoro sempre con la stessa verve e passione.

Si legga anche: Il Dive-X di Cala Gadir all’EUDI SHOW. Il mare di Pantelleria alla fiera della subacquea,  e tanti altri argomenti a cui il nostro giornale ha dedicato attenzione.

Video:

 

 

 

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Ambiente

Palermo – Giardini di Palazzo d’Orléans, nati cinque fenicotteri rosa. Sicilia culla degli affascinanti trampolieri

Redazione

Pubblicato

il

 Presidenza della Regione
Lieto evento nei Giardini di Palazzo d’Orlèans, sede della Presidenza della Regione Siciliana, a Palermo. Anche quest’anno il personale addetto alla cura degli animali ha potuto assistere alla nascita di pulcini di fenicottero rosa (Phoenicopterus roseus). Dopo oltre quaranta giorni di cova, alcune delle coppie che avevano deposto hanno infatti dato alla luce cinque piccoli, che al momento si presentano con un piumaggio di colore grigio. Ne ha dato notizia il direttore della struttura, Vincenzo Guella. 
I fenicotteri sono presenti da diversi anni all’interno dei Giardini e fanno parte di un nucleo composto da una decina di indivi

ui appartenenti alla collezione ornitologica Lauricella. Non è la prima volta che vi si riproducono, così come altre specie considerate minacciate o in via di estinzione. Tutte le nascite, con il supporto scientifico del professore Mario Lo Valvo, responsabile del Laboratorio di Zoologia applicata dell’Università di Palermo, rientrano tra i programmi e le finalità di conservazione portati avanti dalla direzione del parco.

Altre ricorrenti mete dei fenicotteri rosa in Sicilia 

Il fenicottero rosa, anche se presente in alcune aree umide della Sicilia, allo stato selvatico ha cominciato a riprodursi naturalmente con regolarità sull’Isola dal 2015 ad oggi, con successo solamente nella riserva naturale orientata Saline di Priolo, dove è presente una popolazione stimata in alcune centinaia di coppie. È invece possibile osservare questi eleganti uccelli tutto l’anno nella riserva Saline di Trapani e in quella dello Stagnone di Marsala. Periodicamente, anche a Pantelleria è possibile avvistarne a coppie o piccoli stormi che con le loro movenze delicate e strambe colorano di fantasia e bellezza il Lago di Venere o stagni spontanei generati dalle mareggiate, lungo la Perimetrale, in prossimità del Paese.

I Giardini di palazzo d’Orlèans sono aperti al pubblico, con ingresso gratuito, dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17 (ultimi accessi alle 12.30 e alle 16.30). Il giorno di chiusura è il lunedì. Info su  https://www.igiardinidelpalazzorleans.it/.

In copertina immagine di repertorio di fenicotteri a Pantelleria – Ph Mario Squitieri
Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria, soccorsa tartaruga durante Linea Blu in onda l’8 giugno: l’emozione della Bianchi – VIDEO

Direttore

Pubblicato

il

A Pantelleria posso accadere gli eventi più inattesi, c’è poco da fare, specie se si va per il suo magnifico mare.

E’ quanto è successo alla troupe di Linea Blu, quando, nell’eseguire le riprese per la realizzazione della puntata andata in onda lo scorso 8 giugno 2024, sono “incappati” nell’avvistamento di una caretta caretta adulta.

La trasmissione, nella parte relativa alla nostra isola, si è rivelata ancora una volta di grande importanza per la vetrina turistica che rappresenta per l’isola a livello nazionale e non. Da sempre, la conduttrice Donatella Bianchi compie un lavoro degno di altissima nota, nel valorizzare le tipicità e le eccellenze dell’isola sotto ogni profilo: dal mare all’entroterra, dalla viticoltura alle tradizioni.

Con la puntata dello scorso sabato 8 giugno, si voleva inaugurare l’avvio della nuova stagione estiva 2024 e lo si è fatto all’insegna della bellezza del mare di Pantelleria e dei suoi abitanti.

Nell’occasione, poi il cast si è ritrovato a girare e immortalare il soccorso di una tartaruga di mare, bella grande e visibilmente in difficoltà. Recuperata in mare dai sommozzatori della Guardia Costiera di Pantelleria e di Messina, lo splendido esemplare è stato fatto sbarcare a Mursia, per essere trasportato in un qualche centro specifico siciliano.

Per visionare il video del salvataggio vi rimandiamo alla pagina facebook del Corpo delle Capitanerie di Porto

In copertina frame dal video

Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria – Referendum Parco, Mustaccioli invoca Consiglio Comunale ad hoc e in esclusiva

Redazione

Pubblicato

il

Un Consiglio Comunale con unico punto:  “Parco Nazionale isola di Pantelleria, tra zonizzazione e norme tecniche di attuazione”.

Il Comitato Promotore del Referendum sul Parco di Pantelleria ha inviato la seguente lettera al Consiglio Comunale invitando i Consiglieri a prendere una posizione personale sul referendum e a discuterne i temi; un atto dovuto nei confronti della cittadinanza che ha sostenuto la richiesta di referendum presentata lo scorso 13 maggio. Questo il testo della lettera:

“Pantelleria, 10 Giugno 2024
Al Presidente del Consiglio Comunale del Comune di Pantelleria e a tutti i Consiglieri Comunali
Oggetto: Richiesta di posizionamento e discussione in merito al referendum consultivo sul Parco Nazionale di Pantelleria
Gentile Presidente e gentili Consiglieri,
mi rivolgo a voi in qualità di coordinatore del Comitato Promotore del referendum consultivo sul Parco Nazionale di Pantelleria. In data 13 maggio 2024, è stata formalmente presentata al Comune la richiesta di indire un referendum consultivo sostenuta da 203 firme, una rappresentanza significativa che include tutti i presidenti dei 15 circoli panteschi. Questo dimostra l’importanza del tema per l’intera comunità isolana.
La nostra preoccupazione principale risiede nei vincoli prospettati dal Parco, che, coprendo circa l’80% del territorio, rischiano di limitare in modo eccessivo lo sviluppo economico e sociale di Pantelleria, potenzialmente a detrimento del patrimonio umano dell’isola. Il nostro scopo è assicurare che ogni decisione rifletta un equilibrio tra la tutela dell’ambiente e le esigenze di sviluppo della comunità.

Nonostante l’avvio dell’iter procedurale, abbiamo notato con preoccupazione l’assenza di una posizione chiara da parte della maggior parte dei membri del Consiglio Comunale, sia di maggioranza che di opposizione, sul tema del referendum e sulle questioni ad esso correlate. Tale silenzio non fa altro che aumentare l’incertezza tra i cittadini, i quali meritano di comprendere le posizioni dei loro rappresentanti eletti su una questione di così vitale importanza.

Pertanto, vi chiediamo di prendere una posizione personale in merito al referendum: siete favorevoli all’indizione di tale consultazione?
Qual è la vostra opinione sui quesiti proposti?
Siete informati sulle discussioni in corso tra i tecnici del Comune e quelli del Parco riguardo alla definizione del “Piano del Parco”?

A tal fine, sollecitiamo l’avvio di un dibattito aperto in Consiglio Comunale su questo argomento con una sessione dedicata del Consiglio avente un unico punto all’ordine del giorno: “Parco Nazionale isola di Pantelleria, tra zonizzazione e norme tecniche di attuazione”. Consideriamo altresì essenziale la partecipazione del Comitato Promotore a tale sessione del Consiglio per garantire che tutte le voci siano ascoltate e che le preoccupazioni dei cittadini siano adeguatamente rappresentate e considerate.
Il futuro di Pantelleria è in gioco, e come eletti rappresentanti del popolo, è vostro dovere assicurare che la volontà dei cittadini non solo sia ascoltata, ma anche rispettata. Vi esortiamo a rispondere a questo appello con l’urgenza e la serietà che la situazione richiede.
In attesa di un vostro riscontro, colgo l’occasione per ricordarvi il ruolo fondamentale che ciascuno di voi gioca nella tutela degli interessi di tutti i Panteschi.

Distinti saluti,
Aurelio Mustacciuoli
Coordinatore del Comitato Promotore del Referendum sul Parco Nazionale di Pantelleria”

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza