Segui i nostri social

cronaca

Pantelleria, casa di riposo per anziani a Khamma: “la chiesa è pronta a riprendere il progetto”

Direttore

Pubblicato

il

Di Angelo Fumuso

Casa di riposo per gli anziani, riprendiamo il percorso 

Ieri ci siamo incontrati con il vescovo Mons. Mogavero per riprendere il percorso e  dare all’isola una casa per anziani.

Gli abbiamo chiesto se la chiesa fosse disponibile ancora a riprendere il vecchio progetto a Khamma, per la casa per gli anziani. La risposta è stata affermativa, “la chiesa è pronta a riprendere seriamente il progetto per la casa per gli anziani e a fare tutto quanto è un suo potere per questa grave problematica.”

 Allora era un progetto condiviso tra la chiesa che metteva a disposizione le sue proprietà,  il comune e la fondazione Vodafone che si dividevano l’importo dell’opera.

Il progetto prevedeva la costruzione di diversi dammusi con un corpo centrale per i servizi e i momenti di convivialità. Così si risolverebbe la problematica di tanti vecchietti soli che hanno di bisogno di assistenza, anche solo psicologica e di avere una vita di relazione più vissuta, per evitare la depressione.

Già  “Il Panteco” nell’agosto del 1974 fece la prima e forse unica indagine sociologica dell’isola.

Ne risultò un buco generazionale dei giovani dai venti a cinquant’anni, e poi la classe maggiore numericamente era quella degli anziani dai sessant’anni a salire.

Riteniamo che questi dati siano decisamente aumentati.

Di casa di riposo si è sempre parlato, ma mai il progetto è giunto a buon fine. Il primo fu il palazzo Viola, oramai chiuso perché pericolante. I suoi lavori si bloccarono perché erano terminati i soldi del finanziamento. Perché non si chiese un ulteriore finanziamento per completare l’opera, allora quasi finita ? L’allora sindaco dottor Remirez, spiegò, all’epoca,  che il progettista era venuto a Pantelleria per riaprire il percorso di rifinanziamento. Ma l’azione si bloccò in quanto il comune aveva chiesto i locali e poi non li pagò.

In pratica il palazzo rimase bloccato in un limbo burocratico che nessuno seppe rimuovere. 

Due progetti due filosofie, per la casa degli anziani di Pantelleria

Mentre il Malazzo Viola è il classico stereotipo degli ospizi, unico edificio per convivenza forzata, il progetto di Khamma delle case comuni” è un progetto basato su una nuova filosofia per gli anziani per godersi il resto della vita in compagnia.

La vecchiaia è una condizione che a molti anziani fa paura, forse perché la visione che abbiamo è quella in cui una persona rimane da sola, spesso in case di cura, malata. Ma c’è una novità per le persone di terza età che potrebbe rivoluzionare il loro modo di pensare e vivere questo momento della vita. Si tratta della casa comune per anziani. In realtà questo fenomeno non è una vera e propria novità, infatti già negli anni ’60 si era diffuso in Danimarca. Viene detta anche “senior co-housing” ed è una vera e propria comunità in cui ogni anziano ha uno spazio tutto per sé, che sia una camera o un appartamento, e delle parti comuni da condividere. Ma perché gli anziani non sopportano le case di riposo tradizionali? Lasciare la propria casa per un luogo spesso asettico e impersonale non fa bene allo stato mentale della persona. Perdono l’autonomia che avevano e la loro routine deve essere abbandonata per seguire un programma standard. In più si ritrovano con “amici” forzati, compagni o vicini di stanza che spesso non hanno scelto, mangiando in mense che in genere non badano troppo alla qualità del cibo. Non possiamo neanche scegliere il personale presente e sappiamo bene quanti episodi drammatici di vere torture sono avvenute e tutto per un costo astronomico mensile.

Vantaggi di una casa per anziani 1. Privacy: non è un aspetto da poco. Spesso uno degli aspetti che spaventa davvero un anziano che deve lasciare la propria casa dopo una vita vissuta lì è proprio non poter avere il suo spazio e dover sottostare a programmi giornalieri forzati. 2. Miglior qualità di vita: questa comunità non è vista come l’ultima spiaggia, ma come un nuovo modo di godersi la vita insieme e questo offre un beneficio mentale non trascurabile. Spesso gli anziani vengono un po’ messi da parte dalla parte di famiglia più “giovane” che prende decisioni senza interpellarli e non vengono più ascoltati. Invece qui hanno accanto amici con cui gestire gli spazi in comune in maniera egualitaria. Ogni opinione conta e per una persona anziana è molto importante. 3. Sicurezza: sei circondato da persone che ti conoscono bene, che sanno le tue abitudini e che sono pronte a venire in tuo aiuto in ogni momento. 4. Convenienza: un aspetto secondario, ma non di poco conto. Questa soluzione è decisamente meno costosa di una casa di cura. Certo il livello di assistenza è inferiore, ma con i soldi risparmiati si può sempre contare su un eventuale aiuto esterno.

È vero che raggiunta una certa età la forza fisica può venire a mancare, ma l’esperienza, le idee quelle rimangono e in vecchiaia come in giovinezza la compagnia fa bene a corpo e mente. A chi non piacerebbe vivere conservando la propria indipendenza con accanto i propri amici? Questa è una soluzione ideale.

 

Disclaimer

Questo contenuto è proprietà intellettuale della Nous Editore srls, senza tacito consenso ne è vietata ogni riproduzione, totale e parziale di testi e immagini, anche in forma di link

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sanità

Ugl Salute Sicilia ai partiti: “Giù le mani da Seus 118!” Il sindacato contro eliminazione della partecipata e chiede potenziamento di emergenza e urgenza regionale

Redazione

Pubblicato

il

“Il servizio di emergenza e urgenza nella nostra Regione non può e non deve essere oggetto di trattativa politica tra partiti, giù le mani dalla Seus 118!” Lo dice a chiare lettere la Ugl Salute Sicilia, commentando la notizia di oggi sui punti programmatici proposti da un partito ai propri alleati in previsione della formazione della coalizione a sostegno di un candidato presidente della Regione siciliana. “Quella di eliminare nello specifico la Seus ci sembra un’idea alquanto originale, che appare ancor più singolare per il fatto che viene discussa fuori dalla naturale sede parlamentare e per di più quale punto fermo di un’intesa che, in assenza di un ok su questo tema, potrebbe anche saltare. Francamente tutto ciò ci sembra un po’ esagerato se pensiamo che la partecipata regionale è soltanto la parte di un sistema più complesso che, paragonato a quello delle altre Regioni d’Italia, tutela diritti e doveri di lavoratori, eroga formazione, garantisce qualità delle prestazioni in modo uniforme nell’intero territorio isolano – fanno notare dalla Ugl Salute. Crediamo, invece, che è più opportuno guardare avanti immaginando un potenziamento complessivo del sistema stesso, magari riavviando il dialogo sulla creazione della decima Azienda sanitaria a cui affidare il servizio. Sempre a patto che si trovi un modo per assorbire il personale in forza all’attuale società. Siamo convinti che adesso, a distanza di 25 anni, sia invece giunto il momento di fare qualcosa per i lavoratori di questo particolare settore, riconoscendo loro la mansione che ancora oggi la norma, purtroppo, non contempla. Come Ugl Salute ci siamo mobilitati a qualsiasi livello, presentando anche nostri progetti di legge, perchè sia finalmente riconosciuta in Sicilia e non solo la figura del soccorritore. Chiediamo quindi alla politica di lasciare fuori la Seus da battaglie ideali fini a se stesse e, piuttosto, pensare a come rendere ancor più efficace ed efficiente quest’azienda fiore all’occhiello della nostra Regione.”
Leggi la notizia

Economia

Pantelleria, Nessun commissario per il Comune

Redazione

Pubblicato

il

IL COMUNE HA APPROVATO IL RENDICONTO DI GESTIONE 2021 IL 27 LUGLIO SCORSO E TUTTI GLI ATTI SONO REGOLARMENTE PUBBLICATI

Relativamente a quanto diffuso da alcuni organi di stampa locali riguardo la nomina dei Commissari ad acta per l’approvazione dei Rendiconti di Gestione anno 2021 in 278 dei 391 Comuni siciliani, tra cui anche Pantelleria, si precisa che il Rendiconto di gestione anno 2021 del Comune di Pantelleria è stato approvato dal Consiglio Comunale lo scorso 27 luglio con Delibera Consiliare n. 36.

Il 28 luglio la delibera di approvazione è stata pubblicata per estratto sull’Albo Pretorio e il giorno 8 agosto si è proceduto alla pubblicazione della delibera di approvazione integrale e dei relativi allegati.

Pertanto, il Comune di Pantelleria alla data della firma del Decreto di nomina dei Commissari ad acta non risultava inadempiente.

Sulla base di quanto previsto dall’art. 2 del Decreto n. 235 del 3 agosto, prima di dare corso all’insediamento presso il relativo Comune, il Commissario individuato dovrà accertare lo stato del procedimento.

Quindi, una volta accertata l’approvazione da parte del Consiglio Comunale del Rendiconto di gestione anno 2021, dichiarerà il Comune adempiente senza necessità di procedere al suo insediamento.

Sono totalmente infondate, quindi, le notizie date da alcuni giornali che lasciavano intendere un prossimo commissariamento del Comune di Pantelleria.

Leggi la notizia

Turismo

La VI edizione dei REMARKABLE VENUE AWARDS APRE LE CANDIDATURE ALLE ATTRAZIONI DELLA SICILIA E DEL RESTO D’ITALIA PER LE CATEGORIE  MOST INNOVATIVE e MIGLIOR GEMMA NASCOSTA

Redazione

Pubblicato

il

Il premio annuale che celebra i migliori musei e attrazioni di Italia, Francia, Paesi Bassi,

Regno Unito, Stati Uniti e Spagna

Che tornano ad aggiungersi alle 5 “classiche” MOST REMARKABLE VENUEBEST MUSEUMBEST ATTRACTIONBEST LANDMARKSBEST ONSITE EXPERIENCE

 

Il premio è organizzato e assegnato da TIQETS

piattaforma di prenotazione online leader a livello mondiale per musei e attrazioni

che ha di recente ricevuto un finanziamento da 60 milioni di dollari da Airbnb

I vincitori per ciascuna delle sette categorie premiate

saranno annunciati il 2 novembre nel corso del

TIS – TOURISM INNOVATION SUMMIT, il vertice globale dell’innovazione e della tecnologia per il settore dei viaggi e del turismo

È possibile assistere alla cerimonia, sia di persona che in diretta streaming, registrandosi gratuitamente al link: https://www.tiqets.com/venues/remarkable-venue-awards/judges/#event-information

Catacombe di San Gennaro ma anche Palazzo Ducale di Venezia, Parco Giardino Sigurtà, Circo Massimo Experience, Musei Vaticani e Catacombe di San Gennaro: sono solo alcune delle attrazioni che, nel corso delle ultime due edizioni, si sono aggiudicate i riconoscimenti dei REMARKABLE VENUE AWARDS, il premio che ogni anno viene organizzato e assegnato da TIQETS per celebrare i musei e le attrazioni di ItaliaFranciaPaesi BassiRegno UnitoStati Uniti e Spagna che hanno fornito ai visitatori le migliori esperienze.

Giunti alla loro sesta edizione, dopo il grande numero di candidature ricevute gli ultimi due anni, Tiqets conferma le categorie MOST INNOVATIVE e MIGLIOR GEMMA NASCOSTA, a cui sono invitate a candidarsi tutte le attrazioni siciliane e di tutta Italia che rispondono ai seguenti requisiti:

MOST INNOVATIVE – riconoscimento dedicato a musei e attrazioni che continuano a spingere avanti il settore attraverso strategie di marketing creative, nuove tecnologie, iniziative di sostenibilità e altri mezzi.

LA MIGLIORE GEMMA NASCOSTA – riconoscimento per attrazioni uniche o di nicchia, fuori dai sentieri più battuti ma in grado di offrire esperienze incredibili ed extra-ordinarie ai propri visitatori. Qualsiasi luogo che offra un’esperienza eccezionale e unica al suo pubblico è incoraggiato a candidarsi.

È possibile candidarsi per le due categorie dal 21 luglio all’8 settembre al link: https://www.tiqets.com/venues/remarkable-venue-awards/judges/#event-information – alla voce “Apply for the Best Hidden Gem or Most Innovative Venue Award”.

MOST INNOVATIVE e LA MIGLIORE GEMMA NASCOSTA vanno ad aggiungersi alle categorie “classiche” MOST REMARKABLE VENUEBEST MUSEUMBEST ATTRACTIONBEST LANDMARKSBEST ONSITE EXPERIENCE.

“È con grande piacere che anche quest’anno andiamo a premiare le eccellenze nazionali e internazionali che si sono distinte agli occhi attenti dei visitatori di tutto il mondo – commenta Paolo Fatone, Regional Director Central, Southern Europe e GEPO (Germany & Poland) di Tiqets – La cultura è un bene prezioso che arricchisce gli occhi, le menti e i cuori di chi la incontra. Lavorare in questo settore è per noi di Tiqets un grosso privilegio perché ci permette di fungere da ponte tra migliaia di cuori e questi capolavori dell’arte, dell’intrattenimento, del bello e dello svago che rendono le nostre vite migliori dopo questo incontro!”

vincitori delle categorie “Most Innovative” e “Miglior Gemma Nascosta” saranno selezionati da una giuria di esperti culturali e esperti regionali per ciascuno dei sei paesi coinvolti, composta da professionisti del settore dei viaggi, organizzazioni educative, DMO, giornalisti del mondo travel, influencer e altro ancora.

Fanno parte della giuria italiana Barbara Antonucci, Coordinatrice del corso di specializzazione post laurea Linguaggi del Turismo e Comunicazione Interculturale dell’Universita degli Studi di Roma TreManuela Ronchi Chief Executive Officer e Founder di Action Agency e Founder e Direttore Commerciale di Dr. Podcast, Josep Ejarque FTourism & Marketing.

Quest’anno, come l’anno scorso, ospiterà la cerimonia il Tourism Innovation Summit (TIS), il vertice globale dell’innovazione e della tecnologia per il settore dei viaggi e del turismo che si terrà a Siviglia dal 2 al 4 novembre.

Partecipare alla cerimonia di premiazione gratuita tramite registrazione

Tiqets invita tutti gli operatori del settore dei viaggi a registrarsi alla cerimonia di premiazione gratuita dei Remarkable Venue Awards, che si terrà durante il Tourism Innovation Summit a Siviglia il 2 novembre, alle ore 19.00 CET.

L’evento sarà anche trasmesso in streaming in tutto il mondo in modo che chiunque possa partecipare virtualmente.

Coloro che parteciperanno ai Remarkable Venue Awards 2022 di persona, riceveranno anche un pass gratuito per assistere a tutti gli appuntamenti del Tourism Innovation Summit 2022, del valore di oltre 700€. Chi non avrà modo di partecipare fisicamente all’appuntamento, invece, potrà seguire la premiazione in diretta virtualmente.

Per registrarsi e partecipare all’evento di persona o online, tutte le indicazioni sono disponibili al link: https://www.tiqets.com/venues/remarkable-venue-awards/judges/#event-information

A proposito dei Tiqets Remarkable Venue Awards

I Tiqets Remarkable Venue Awards sono stati istituiti nel 2017 per riconoscere e celebrare le migliori attrazioni e musei nelle città più visitate del mondo. I primi Tiqets Remarkable Venue Awards sono stati ospitati a Parigi nel 2017. I premi 2022 premiano i vincitori in sette categorie di premi e sei mercati: Regno Unito e Irlanda, Francia, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Stati Uniti. Tra i precedenti vincitori del premio la Sagrada Familia, il Musée d’Orsay, il Museo Van Gogh i Musei Vaticani e le Catacombe di San Gennaro.

 

A proposito di Tiqets

La missione di Tiqets è rendere la cultura più accessibile rendendo più facile per più persone scoprire più modi per fare cultura. Dall’inizio del 2014, l’azienda ha collegato milioni di persone a musei e attrazioni con biglietti istantanei, last minute e mobili. Tiqets lavora sia con le gemme nascoste che con i migliori musei e attrazioni di tutto il mondo. La società ha sede ad Amsterdam e ora impiega oltre 200 persone in tutto il mondo, tra cui Amsterdam (HQ), Seattle, Las Vegas, Orlando, Filadelfia, Londra, Copenaghen, Parigi, Barcellona, Roma, Vienna, Bangkok, Tokyo e Osaka. Maggiori informazioni possono essere trovate su Tiqets.com.

 

A proposito del Tourism Innovation Summit

Il Tourism Innovation Summit (TIS) 2022, che si terrà dal 2 al 4 novembre a Siviglia, è il vertice globale dell’innovazione e della tecnologia per il settore dei viaggi e del turismo. TIS2022 riunirà i decisori del settore turistico per discutere e tracciare le linee guida per la riattivazione del settore. La riattivazione, il recupero della fiducia dei viaggiatori, il turismo inclusivo, la sostenibilità e la digitalizzazione stanno diventando fattori chiave per una nuova era del viaggio.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza

© 2021 Il Giornale di Pantelleria - Un prodotto Noùs Editore Srls | Progettazione sito: Ferrigno Web Agency