Segui i nostri social

Ambiente

Pantelleria, al via i lavori di scerbatura presso i siti archeologici: interventi di straordinaria importanza dopo copiose piogge

Redazione

Pubblicato

-

 

 

Sono iniziati  i lavori di scerbatura, pulizia e messa in sicurezza presso i siti archeologici di Pantelleria, un’azione di straordinaria importanza per la nostra Isola.

Alla ditta locale MOVITE, di Lionello D’Aietti, è stato affidato l’incarico della messa in sicurezza del sito Acropoli, San Marco, attraverso interventi sul muro franato durante le abbandonati piogge che hanno colpito Pantelleria nei mesi scorsi. Una volta terminata questa prima fase si avvierà la rimozione delle pietre in eccesso, sempre in presenza di due archeologi, figure qualificate del territorio, che seguiranno l’intera fase dell’intervento.

A “Lento Vagare“, Associazione che si occupa della tutela del territorio  (Presidente Giovanni Oddo) e che a seguito di una manifestazione di interesse indetta dal Parco Nazionale Isola di Pantelleria dal 21 dicembre 2021 segue  e gestisce il  programma di mantenimento e addestramento delle tre asinelle pantesche presenti a Pantelleria , sono stati affidati, in data 17 marzo 2022, i lavori di  scerbatura e pulizia dei siti archeologici.

I lavori sono già in stato di avanzamento presso l’Acropoli San Marco e Santa Teresa e nel sito di Mursia e di Scauri Vela, per poi completare   il programma presso il sito dei Sesi. Presso questo sito, ci si augura che una volta effettuata la totale scerbatura, l’Ente comunale avvii finalmente i lavori  di manutenzione per l’assetto del parcheggio e della strada di accesso che presenta grosse “voragini”.

Anche  l’area di sosta (parcheggio) presso la zona San Marco Acropoli è di competenza comunale, si attendono, quindi, interventi da parte di quest’ultimo ente.

 

Presso il sito archeologico del Lago di Venere  l’Associazione Lento Vagare ha già terminato i lavori di scerbatura e pulizia.

Al termine dell’intero programma si procederà con la messa in posa della nuova cartellonistica a cura della Direzione del Parco Archeologico.

Viene sottolineato  che la grande sinergia e l’unità di intenti creatasi tra il Parco Archeologico e il Parco Nazionale, hanno fatto sì che i lavori non solo venissero programmati e avviati, ma  che venisse  data opportunità lavorativa a maestranze del territorio isolano, e questo rende i due Enti meritevoli di un grande elogio.

 

Michela Silvia

Ambiente

Pantelleria, nuova ordinanza prevenzione incendi. Da quando scatta divieto fuochi

Direttore

Pubblicato

il

In data odierna il sindaco di Pantelleria, Fabrizio D’Ancona, ha emesso ordinanza N. 40/24 con cui stabilisca la data di divieto di generazione fuochi, al fine di prevenire incendi, che già da tempo stanno cominciando a rappresentare una emergenza, nonostante non siamo in condizioni meteo estreme.

Il divieto scatta dal maggio di ogni anno


Il documento integrale

documento – ordinanza n. 40 (2)

Leggi la notizia

Ambiente

L’Impatto dei Pannelli Solari: Tra Sostenibilità Ambientale ed Economicità

Marilu Giacalone

Pubblicato

il

Nel contesto attuale, caratterizzato da una crescente attenzione verso la sostenibilità e la riduzione delle emissioni di carbonio, l’energia solare emerge come una delle soluzioni più promettenti per soddisfare le esigenze energetiche globali. Il settore dei pannelli solari ha assistito a un costante calo dei prezzi, raggiungendo minimi storici che rendono l’energia solare sempre più competitiva rispetto alle fonti tradizionali di produzione di energia elettrica.

Trend dei Prezzi dei Pannelli Solari

I dati più recenti indicano una marcata diminuzione dei prezzi dei pannelli solari, sia nei mercati internazionali che in quelli nazionali. Nel corso degli ultimi anni, i prezzi dei pannelli fotovoltaici monocristallini sono scesi a livelli senza precedenti, arrivando al prezzo di €0,18-0,20/Watt per i pannelli, mentre quelli dei pannelli fotovoltaici policristallini si sono stabilizzati intorno a €0,16-0,18/Watt. Questi dati riflettono una tendenza globale, alimentata da diversi fattori chiave. Grazie all’utilizzo dei pannelli solari e risorse sostenibili non sarà solo il mondo a esserne grato ma anche il portafoglio dei consumatori in quanto si abbasseranno i costi nella bolletta luce evitando il distacco della luce per morosità.

Fattori che Influenzano i Prezzi dei Pannelli Solari

 

L’eccesso di capacità produttiva è uno dei principali driver di questa diminuzione dei prezzi. Negli ultimi anni, si è assistito a una rapida espansione della capacità di produzione di pannelli solari, soprattutto in Cina, il che ha generato un surplus sul mercato globale. Questo eccesso di offerta ha esercitato una pressione al ribasso sui prezzi, incoraggiando i produttori a competere per acquisire maggiori quote di mercato.

 

Inoltre, i progressi tecnologici nel settore dei pannelli solari hanno contribuito a una riduzione dei costi di produzione e distribuzione in tutto il Belpaese. L’introduzione di nuove tecniche di fabbricazione, l’ottimizzazione dei processi produttivi e l’innovazione dei materiali hanno permesso ai produttori di ridurre i costi di produzione e migliorare l’efficienza dei pannelli solari.
Quali Sono le Prospettive Future?

Le prospettive future per il settore dei pannelli solari appaiono incoraggianti. Si prevede che i prezzi dei pannelli continueranno a diminuire nel breve termine, alimentati dall’aumento della concorrenza e dalla continua evoluzione delle tecnologie fotovoltaiche. Inoltre, il sostegno delle politiche governative e l’aumento della consapevolezza sull’importanza delle energie rinnovabili potrebbero contribuire a una maggiore adozione di impianti fotovoltaici su scala globale.

In conclusione, L’energia solare si conferma come una delle soluzioni chiave nella transizione verso un’economia circolare e sostenibile e a basse emissioni di carbonio.
 
Fonte: https://www.prontobolletta.it/news/impatto-pannelli-solari-2024/

Leggi la notizia

Ambiente

Cabina di regia per emergenza idrica istituita in Sicilia: dell’On. Giuseppe Bica

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

Trapani, 11 aprile 2024 – Il deputato regionale On. Giuseppe Bica ha accolto con favore l’istituzione della cabina di regia per l’emergenza idrica in Sicilia, considerandola un passo importante nella gestione della crisi attuale.

“In un momento critico come questo, è fondamentale coordinare gli sforzi tra il governo regionale e nazionale per garantire risultati tangibili nel breve termine. La collaborazione tra esperti del settore idrico, della protezione civile e accademici è essenziale per identificare e implementare soluzioni rapide” – ha dichiarato.

Il deputato Bica si sta impegnando nel monitorare la situazione in provincia di Trapani lavorando in sinergia con le autorità competenti per affrontare l’emergenza idrica in Sicilia ed ha proposto la riattivazione di vari pozzi, considerandola una misura immediata per affrontare l’emergenza.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza