Segui i nostri social

Cronaca

Palermo – Stupro di gruppo, Lombardo (SIAP-Sicilia): “Aumentare presenza polizia su territorio ma agire su derive culturali

Direttore

Pubblicato

-

STUPRO DI GRUPPO A PALERMO, LOMBARDO SIAP-SICILIA: “AUMENTARE PRESENZA DELLA POLIZIA SUL TERRITORIO MA AGIRE ANCHE SU DERIVE CULTURALI”

Palermo, 21 ago. – “La città di Palermo è stata travolta da un atto di violenza brutale che non può essere considerato come un mero fatto isolato. Questo episodio è la conseguenza di una degenerazione culturale più profonda, in cui l’essere umano viene trasformato in un oggetto, il dramma diventa spettacolo e strumento per far crescere i like nei propri profili social e la violenza sembra proliferare senza alcun freno e pietà umana”.
Così in una nota Luigi Lombardo, Segretario Regionale del Sindacato Italiano Appartenenti Polizia, SIAP – Sicilia.

“Apprezziamo il lavoro dei colleghi che hanno svolto le indagini con una rapidità fulminea, tanto da riuscire a identificare nel giro di poche ore i responsabili, dimostrando una professionalità encomiabile. Confidiamo nell’Autorità Giudiziaria, affinché si proceda nei loro confronti con risolutezza; è essenziale lanciare un messaggio forte contro atti abominevoli come questi”. prosegue il Segretario. “Tuttavia, è fondamentale comprendere che il problema va al di là dell’applicazione della legge in questa specifica vicenda. Come più volte richiesto dalla Segreteria provinciale SIAP – Palermo, occorre urgentemente procedere al rinforzo degli organici delle forze di Polizia – cronicamente sottodimensionati – per garantire adeguata presenza sul territorio e per restituire ai cittadini un immediato senso di sicurezza. È però necessario agire su un doppio binario; ciò che è successo è un problema soprattutto culturale che richiede una riflessione approfondita sulla società che stiamo costruendo. Bisogna adoperarsi immediatamente per correggere le derive che stanno colpendo la nostra comunità e i suoi valori, partendo dai più giovani e dalle scuole, per agevolare la costruzione di in un futuro per le prossime generazioni basato sul senso di umanità e sul rispetto reciproco.” conclude Lombardo.

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Politica

Pantelleria, dopo Consiglio del 4 giugno altra seduta del mese. Vediamo perchè

Direttore

Pubblicato

il

Dopo il Consiglio Comunale, annunciato questa mattina, datato martedì 4 giugno 2024, l’Amministrazione ha stabilito una seconda assise per questo mese.

Nello schema seguente, i motivi e la data

Per chi non avesse letto la notizia di questa mattina: 
Pantelleria, convocato Consiglio Comunale: rimozione consigliere, approvazione documento sanità, incendi

Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria, disinfestazione del territorio

Marilu Giacalone

Pubblicato

il

E’ fissato per domani 30 maggio l’operazione di disinfestazione e derattizzazione di tutto il territorio comunale di Pantelleria.
L’avviso reso pubblico solo oggi, così riporta

Leggi la notizia

Ambiente

Cinisi-Terrasini, Cicciokayak con la sua canoa coinvolge i giovani nella sua missione ambientale

Direttore

Pubblicato

il

Un’altra delle imprese per la salvaguardia dell’ambiente marino di  Francesco Tocco 

Francesco Tocco, conosciuto come Cicciokayak, il nostro irrefrenabile canoista ambientalista, la scorsa domenica 26 maggio nelle coste della provincia di Palermo ha recuperato tanti rifiuti di ogni tipo. L’operazione è stata supportata da un bel gruppo di ragazzi e grazie la collaborazione della barca Daytona Boat, li abbiamo portati sulla terra ferma nel molo di Terrasini ove l’amministrazione comunale tempestivamente ha recuperato i rifiuti conferendoli presso il ccr di locale.

La nostra testata ha seguito le spedizioni ecologiche a colpi di pagaia, specie quando Cicciokayak ha raggiunto Pantelleria, dove ha compiuto la circumnavigazione dell’isola per raccogliere il pattume che incontrava a galleggiare nel mare.

Il mare di Pantelleria ripulito da Cicciokayak e i suoi compagni di pagaia

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza