Segui i nostri social

Elezioni

Misiliscemi, Peralta lancia la sua candidatura a sindaco

Redazione

Pubblicato

-

Trasparenza e programmi realistici: Giuseppe Peralta lancia la sua candidatura a sindaco di Misiliscemi

Entusiasmo e voglia concreta di raccontare una storia nuova ma basata sulla tradizione. In questo clima si è aperta la campagna elettorale del candidato sindaco di Misiliscemi Giuseppe Peralta che, insieme alla sua squadra di governo e ai candidati per il Consiglio comunale della lista “Misiliscemi Insieme”, ha illustrato alla cittadinanza i suoi punti programmatici. 

Presenza massiccia a Rilievo dove – nonostante la grande sala – molti sono stati costretti a seguire da fuori. «Una passione che ci fa capire che siamo sulla giusta via – afferma Giuseppe Peralta, medico in pensione che si è candidato a guidare Misiliscemi – , la gente è stufa di sentirsi dire cose non vere. Basta fake news, dobbiamo dire agli abitanti del neoComune come sono i fatti e su questo abbiamo basato il nostro programma». 
Otto i punti principali: sicurezza e decoro; viabilità e trasporti; riqualificazione del territorio, ambiente e rifiuti; politiche sociali e sanità; giovani e sport; urbanistica, lavori pubblici e servizi; turismo e cultura; trasparenza e informazione.

«La lista “Misiliscemi insieme” – spiega Peralta –  è costituita da un gruppo di cittadine e cittadini che vogliono condividere un progetto amministrativo partecipato con la propria comunità. Agire secondo il principio della democrazia partecipata dal basso, nella condivisione e fusione delle differenti esperienze».

I designati assessori sono Enzo Daidone e Tony Crapanzano. La lista, invece, è composta da: Rocco Greco, Vincenza Bono, Francesco Brascia, Antonino D’Angelo, Clara di Benedetto, Alessia Gervasi, Leonarda Giacalone detta Irene, Francesco Giammanco, Nicolò Martinico, Antonio Novara, Domenica Palermo, Leonardo Peralta.

«Intendiamo porre al centro del nostro operato il territorio e la sua cura – aggiunge – , impresa non facile e né così scontata, considerando i 93 chilometri quadri di estensione. Oltretutto attraversato da due arterie stradali provinciali ad intenso traffico, sulle quali in sinergia con Regione Sicilia e i Comuni limitrofi è stato già sottoscritto un Accordo di Programma per interventi sulla sicurezza stradale che porterà alla realizzazione di un percorso ciclo-pedonale sulla strada provinciale 21».

Al primo incontro hanno preso la parola tutti i candidati che hanno spiegato ai numerosi presenti perché hanno deciso di scendere in campo. Una squadra affiatata che ha mostrato competenza: conoscere Misiliscemi, conoscere le leggi e capace di spiegare le evoluzioni del nuovo Comune. 
«Trasparenza. Programmi realistici, snelli ma nello stesso tempo duttili e versatili che ben si armonizzano con le reali ed effettive potenzialità di questo nuovo ente e dalla concreta possibilità di aderire ai bandi sovracomunali: questi i nostri obiettivi» ha concluso il candidato sindaco Giuseppe Peralta.

Elezioni

Trapani – Amministrative, M5S: “Apriamo alle forze civiche e alternative al centrodestra e all’amministrazione uscente”

Marilu Giacalone

Pubblicato

il

I deputati regionali del Movimento 5 Stelle Nuccio Di Paola e Cristina Ciminnisi presentano la linea per le amministrative di Trapani: “Noi totalmente alternativi a Tranchida”. 

Trapani 26 gennaio 2023 – “Il Movimento 5 Stelle è pronto a far voltare pagina a Trapani, ad amministrare la città forte dell’esperienza maturata sia in consiglio comunale che sul territorio e dentro le istituzioni. Apriamo alle forze civiche alternative, a quelle del centrodestra e agli elettori del centrosinistra che non si rivedono nell’esperienza amministrativa di Giacomo Tranchida. Vogliamo costruire il fronte veramente progressista, ed essere il perno di una possibile coalizione che aggreghi persone e  valori che in questi anni abbiamo difeso anche in consiglio comunale con le nostre consigliere Trapani e Cavallino. Una base da cui vogliamo partire e su cui vogliamo costruire una nuova Trapani”. 

A dichiararlo è la deputata regionale Cristina Ciminnisi nel corso della conferenza stampa di presentazione della campagna elettorale per il Movimento 5 Stelle in occasione imminenti elezioni amministrative di Trapani. Presente alla conferenza il vice presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Nuccio Di Paola, referente del Movimento 5 Stelle in Sicilia, e le consigliere comunali uscenti del M5S Francesca Trapani e Chiara Cavallino. 

“Così come stiamo sperimentando in altre città – spiega Di Paola – vogliamo essere una forza su cui costruire un modello amministrativo efficiente e credibile. Orgogliosi della nostra identità ma allo stesso tempo aperti al dialogo con gli altri senza pregiudizi. Apriamo quindi alle forze del centro sinistra, ai movimenti civici, alle forze ecologiste e ambientaliste, alle donne e uomini di sinistra, che non si rivedono nell’esperienza amministrativa di Tranchida. Sappiamo di essere attivi, in crescita nei sondaggi e di essere la prima forza politica in Sicilia, ragioni per le quali molti si vogliono avvicinare al Movimento 5 Stelle. Per questo motivo per l’appunto valuteremo ciascuna proposta di candidatura con molta attenzione” – conclude Di Paola. 

“Ci rivolgiamo ad associazioni e professionisti – dicono le consigliere comunali Francesca Trapani e Chiara Cavallino – con i quali abbiamo condiviso battaglie ambientali e sociali dentro e fuori il consiglio comunale. A maggior ragione dopo i recenti fatti di cronaca che hanno riguardato le nostra città e il nostro territorio ci aspettiamo una coraggiosa e inequivocabile presa di distanza rispetto agli ambienti mafiosi e conniventi, nella speranza che il prossimo voto per le amministrative possa essere davvero un voto libero”- concludono le consigliere. 

Leggi la notizia

Elezioni

Trapani, si riunisce la Segreteria provinciale del PD sul tavolo anche elezioni amministrative

Redazione

Pubblicato

il

La Segreteria provinciale del Partito Democratico si è riunita questa mattina a Trapani per fare il punto sulla situazione politica, sul congresso nazionale e sulle prossime amministrative.

La Segreteria esprime soddisfazione per l’arresto del latitante Matteo Messina Denaro ed il proprio ringraziamento alle forze dell’ordine. È evidente che in questa fase, in cui le indagini sulla rete di collaborazione che ha permesso la lunga latitanza sono in corso, è necessaria la giusta cautela nel rispetto del lavoro degli inquirenti, tuttavia, ci teniamo a sottolineare come questa sia una vittoria per tutte e tutti i siciliani, che non possono e non devono essere associati con chi ha ha collaborato con il boss. Sono tante le storie di cittadini della nostra provincia che hanno deciso, pur essendo consapevoli dei rischi, di schierarsi dalla parte giusta.

Piuttosto che soffermarci sui dettagli poco rilevanti della vita del boss in latitanza, noi vogliamo ricordare le vittime delle sue azioni come l’agente della Polizia penitenziaria Giuseppe Montalto che ha pagato con la vita per aver svolto in modo diligente il suo lavoro. Sul fronte politico le prossime settimane saranno caratterizzate dagli adempimenti congressuali, tuttavia, è urgente aprire un confronto con i circoli e con la dirigenza provinciale in considerazione dell’importante appuntamento elettorale che ci vedrà impegnati in primavera.

Elezioni amministrative
Rispetto alle Amministrative, proprio in virtù del lavoro fatto in questi mesi sull’identità del partito e in considerazione dei voti di lista ottenuti alle Regionali, è necessario presentare il simbolo del Pd in tutti i comuni in cui non si vota con maggioritario, così come già fatto ad Erice alle scorse elezioni vinte dal Partito democratico, insieme con i movimenti civici e i moderati che rappresentano il giusto perimetro di alleanze.
È evidente, infine, che nei comuni dove si vota con il maggioritario, non sarà possibile presentarsi con il simbolo, tuttavia, bisognerà fare molta attenzione alle coalizioni: sarà necessario puntare su alleanze omogenee da mettere in campo collaborando con formazioni politiche compatibili e che non rappresentino la destra.

Il vicesegretario Giuseppe La Francesca 

E’ stato un sabato di lavoro per la Segreteria provinciale del Partito Democratico. Abbiamo tracciato un percorso che va verso quella che vuole essere la ritrovata identità del nostro partito, con un occhio di riguardo rivolto ai territori soprattutto in questo delicato momento che sta vivendo la nostra provincia.

Leggi la notizia

Elezioni

Trapani, Spoils System in provincia: on. Catania (Fdl) a Presidente Schifani: “Riceda scelte adottate”

Matteo Ferrandes

Pubblicato

il

«Rivedere le scelte con un ragionamento metodologico che guardi al territorio e che sia frutto di un confronto anche con la deputazione della provincia». Lo dice l’onorevole Nicola Catania che interviene nel dibattito nato dopo le scelte del Presidente della Regione Renato Schifani per le nomine relative allo spoils-system, in particolar modo per la guida dell’Airgest, la società che gestisce lo scalo aeroportuale di Trapani-Birgi. La presa di posizione del deputato Catania arriva a qualche giorno di distanza dalle scelte del Presidente, dopo una serie di interlocuzioni coi vertici regionali e provinciali del partito. Il vice capogruppo FdI all’Ars si dice «critico» sulla metodologia adottata per scelte così importanti. «Le nomine per i ruoli guida di enti e infrastrutture non possono prescindere dal coinvolgimento della deputazione del territorio – dice Catania – conosco bene da sindaco di Partanna, ad esempio, la questione dell’aeroporto di Trapani e l’impegno profuso dalla governance finora in carica, che si è dimostrata capace di un rilancio importante dello scalo». Pertanto l’onorevole Catania chiede al Presidente Schifani una rivisitazione sulle scelte adottate, chiedendo al contempo ai vertici del proprio partito e al gruppo parlamentare FdI il supporto politico necessario «affinché la provincia non venga considerata, ancora una volta, terra di conquista», ha concluso Catania.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza