Segui i nostri social

Comunità

Lampedusa Isola di Pace. Inaugurata la scultura “Insieme” donata dallo scultore Oliveri e da Re d’Italia Art

Redazione

Pubblicato

-

Si è tenuta oggi a Lampedusa, in piazza Castello, la cerimonia di inaugurazione dell’opera “Insieme”: la scultura in bronzo, realizzata dall’artista milanese Lucio Oliveri, è stata donata alla comunità di Lampedusa e Linosa da Re d’ Italia Art – società internazionale per il collezionismo e l’editoria d’arte”.
Anche questo appuntamento rientra nel programma di “Lampedusa, isola di pace”, evento organizzato dall’amministrazione comunale nei giorni 28, 29 e 30 aprile.
Insieme con il sindaco di #Lampedusa e #Linosa #TotòMartello, i cittadini e le autorità locali erano presenti alla cerimonia l’artista Lucio Oliveri, il presidente di “Re d’Italia Art” Marco Giordano e la coordinatrice del progetto Marzia Perotta.
L’opera, che con il basamento arriva ad un’altezza totale di circa cinque metri, rappresenta due mani, una di un adulto e l’altra di un bimbo, che si tengono tra loro.
“La scultura si ispira ad un gesto di solidarietà, di aiuto, che può avvenire tra un adulto ed un bambino come tra chi è più forte e sta aiutando qualcuno un difficoltà”, ha detto l’artista Lucio Oliveri.
“Abbiamo aderito con entusiasmo a questa iniziativa – ha detto il presidente di Re d’Italia Art – la pace si costruisce anche con l’arte, siamo felici di aver donato un tassello al percorso di Lampedusa”.
“Donare quest’opera alla comunità dell’isola significa anche riconoscere il grande impegno che Lampedusa da anni porta avanti sul fronte umanitario”, ha detto Marzia Perotta, coordinatrice del progetto.
“Nel titolo di questa scultura, chiamata ‘Insieme’, c’è lo spirito che muove il percorso di pace che Lampedusa ha voluto avviare”, ha detto il sindaco Totò Martello. “A nome della mia comunità ha concluso – ringrazio il maestro Oliveri e Re d’italia Art per averci donato questa preziosa scultura carica di significato. Rigrazio quanti hanno reso possibile questo evento e ringrazio i componenti della nostra banda musicale che con la loro musica ed il loro entusiasmo hanno reso ancora più bello e intenso questo appuntamento”.

Cultura

Pantelleria e la Street Art per la legalità di Hira. Che ve ne pare?

Direttore

Pubblicato

il

TREET ART PANTELLERIA PER LA LEGALITÀ
Realizzazione del Murale con l’Artista Hira: “Street Art in Memoria di Uomini e Idee Coraggiosi”
Questo progetto si inserisce nel più ampio contesto della promozione della legalità e del bene comune, utilizzando la street art come strumento di sensibilizzazione e coinvolgimento attivo della comunità.
In questa iniziativa, gli studenti dell’Istituto V. Almanza sono stati protagonisti di un’esperienza formativa. Attraverso attività di volontariato e attivismo, i ragazzi hanno potuto partecipare direttamente alla creazione del murale, imparando l’importanza della legalità e del lavoro di squadra per il bene comune.
Il murale non è solo un’opera d’arte, ma un simbolo di resistenza e memoria, volto a ricordare a tutti noi il valore di chi ha lottato per un mondo migliore. Ringraziamo l’artista Hira, TVB – Territorio Volontariato Bene Comune e tutti i volontari che hanno reso possibile questo progetto, certi che lascerà un segno indelebile nella nostra comunità.
Invitiamo tutti i cittadini a venire a vedere il murale

Leggi la notizia

Sociale

Cracolici: “Il 23 maggio 1992 è iniziata la riscossa contro le mafie della società civile”

Redazione

Pubblicato

il

Palermo, 23 maggio – “La mafia 32 anni fa ha lanciato la sfida più alta allo Stato, uccidendo Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, e gli agenti Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani. Ma da quel giorno è partito da Palermo un movimento di riscossa che ha portato la società civile a reagire e far reagire tutta Italia. Per questo la mafia non ha vinto, anche se ancora c’è molto da fare e con la Commissione siamo impegnati nel costruire un’antimafia sociale sui territori per rendere permanente quell’onda emotiva che ha fatto muro contro la mafia”.

Lo ha detto Antonello Cracolici, in occasione del 32esimo anniversario della strage di Capaci.

 

 

Leggi la notizia

Personaggi

Gangi, a 11 anni Viviana Mocciaro sbarca a Cannes con “L’arte della gioia” film di Valeria Golino

Redazione

Pubblicato

il

GANGI, LA GIOVANE ATTRICE VIVIANA MOCCIARO SBARCA AL FESTIVAL DI CANNES, LE CONGRATULAZIONI DEL SINDACO GIUSEPPE FERRARELLO

Sbarca al festival del cinema di Cannes la giovane attrice Viviana Mocciaro, 11 anni, di Gangi. Il suo volto angelico ha stregato il piccolo schermo e nei panni della protagonista (Modesta da giovane) Viviana è tra gli interpreti del film “L’Arte della gioia” di Valeria Golino. La storia è quella di una giovane ragazza della Sicilia d’inizio ‘900, spinta da un insaziabile desiderio di conoscenza, di amore e di libertà. Il film, fuori concorso, sarà presentato, oggi, in anteprima mondiale al 77° Festival Internazionale del Cinema di Cannes. Il film, prodotto con il contributo dell’assessorato Turismo, sport e spettacolo della Regione Siciliana, è tratto dal romanzo di Goliarda Sapienza ed ha tra le attrici Valeria Bruni Tedeschi, Jasmine Trinca e Tecla Insolia.

Per Viviana, che frequenta la prima media del comprensivo “Polizzano” di Gangi, è la seconda volta da protagonista in una “pellicola”, ad appena sei anni ha interpretato “Anna” nell’omonimo film di Niccolò Ammaniti.

“Esprimo soddisfazione e compiacimento -ha detto il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello- per il nuovo e importante traguardo raggiunto, le mie congratulazioni e quelle della nostra comunità alla nostra piccola Viviana”.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza