Segui i nostri social

Personaggi

E’ morta Sandra Milo “la diva che aspettava ancora in grande amore”

Direttore

Pubblicato

-

E’ morta all’età di 90 Sandra Milo, la grande attrice, icona del cinema negli anni dagli anni ’60 agli ’80.
Diretta dai più grandi maestri della regia, la Milo, come ha affettuosamente ricordato Orietta Berti, “Era la diva che aspettava ancora il grande amore”.

Simpatica, solare, schietta lascia il mondo intero attonito in un dolore contenuto.
Bella, seducente, sempre elegante e con stile aveva ammaliato uomini incredibili, tra cui, si ricorda, Fidel Castro.

Sandra Milo, è pseudonimo di Salvatrice Elena Greco (Tunisi, 11 marzo 1933 – Roma, 29 gennaio 2024[1]), è stata un’attrice, conduttrice televisiva e personaggio televisivo italiana.

Con la partecipazione a film come Il generale Della Rovere, Adua e le compagne, Fantasmi a Roma, Giulietta degli spiriti e, soprattutto, 8½, premiato con l’Oscar, è stata tra le protagoniste del cinema italiano degli anni sessanta e fu, insieme ad altre attrici come Claudia Cardinale e Giulietta Masina, musa del regista Federico Fellini.

Nata a Tunisi da padre siciliano e madre toscana, trascorse l’infanzia a Vicopisano, borgo medievale poco distante da Pisa, dove frequentò le scuole elementari sino alla quarta classe.

Adolescente si trasferì con la famiglia a Viareggio. Nel 1948, a 15 anni, sposò il marchese Cesare Rodighiero, da cui rimase incinta, ma il bambino morì alla nascita a causa del parto prematuro.
I due si separarono dopo soli 21 giorni dal matrimonio, ottenendo l’annullamento dal Tribunale della Rota Romana. La Milo esordì al cinema accanto ad Alberto Sordi in Lo scapolo (1955) di Antonio Pietrangeli. Riconoscibile per le sue forme prorompenti e vistose e per la voce ingenua da bambina, divenne una maggiorata del grande schermo e prese parte a numerosi film di genere.

Il primo ruolo importante arrivò nel 1959 grazie al produttore greco Moris Ergas, che poi la sposò: si tratta de Il generale Della Rovere, per la regia di Roberto Rossellini, in cui interpretava il ruolo di una prostituta al fianco di Vittorio De Sica.

Un ruolo analogo fu quello ricoperto, nel 1960, in Adua e le compagne di Antonio Pietrangeli, che la diresse anche in seguito. Nello stesso anno fu diretta da Claude Sautet in Asfalto che scotta, con protagonisti Lino Ventura e Jean-Paul Belmondo, iniziando così un’intensa e promettente stagione di film d’autore. Nel 1961 è stata protagonista con Eduardo De Filippo, Vittorio Gassman e Marcello Mastroianni di Fantasmi a Roma, diretto da Antonio Pietrangeli. Sandra Milo in 8½ di Federico Fellini (1963), in Giulietta degli spiriti di Federico Fellini (1965). 

Cruciale fu l’incontro con Federico Fellini, che contribuì alla sua maturazione artistica e con il quale cominciò anche una relazione clandestina durata 17 anni.

Nei due capolavori del maestro riminese 8½ (1963) e Giulietta degli spiriti (1965), “Sandrocchia” (così veniva affettuosamente soprannominata dal regista) recita nei panni di una femme fatale, ironica e disinibita che, oltre a incarnare l’immaginario erotico del regista, viene spesso messa in contrasto con le mogli, donne dall’aspetto più dimesso e dalla mentalità più borghese. Per entrambi i film vinse il Nastro d’argento come miglior attrice non protagonista.
Ma la sua carriera lunga e vivace fu costellata di presenze artistiche molto importanti.

Ultimamente, l’abbiamo ammirata insieme alle altre icone della TV italiana: Orietta Berti e Mara Maionchi, con cui si è capito essersi divertita un mondo ad andare girando per l’Italia e all’estero per conoscere nuove culture.

Preannunciato il 28 aprile, l’11 maggio 2021 le viene assegnato il premio David di Donatello alla carriera.

Nel 2022 è protagonista del docu-reality Quelle brave ragazze, con Mara Maionchi ed Orietta Berti.
Nel 2023 ne viene prodotta una seconda edizione, sempre con Milo affiancata ancora da Maionchi e da Marisa Laurito (in sostituzione di Orietta Berti). Il 21 dicembre 2023 è tra i protagonisti della serie comedy di Prime Video, Gigolò per caso, 6 episodi per la regia di Eros Puglielli, con, tra gli altri, Christian De Sica e Pietro Sermonti.

Muore a 90 anni il 29 gennaio 2024 nella sua abitazione a Roma.

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Personaggi

Il Tre annuncia date estive del Fragili Tour. Tappa anche in Sicilia

Direttore

Pubblicato

il

IL TRE ANNUNCIA LE PRIME DATE ESTIVE DEL FRAGILI TOUR
 

DOPO LA PARTECIPAZIONE AL FESTIVAL DI SANREMO CON “FRAGILI”

E DOPO L’ANNUNCIO DEL LIVE AL 

PALAZZO DELLO SPORT DI ROMA SABATO 9 NOVEMBRE 2024 

IL TRE

ANNUNCIA LE PRIME DATE ESTIVE DEL

FRAGILI TOUR

Reduce dalla partecipazione alla 74° edizione del Festival di Sanremo 2024 con il brano “Fragili” e dopo l’annuncio del concerto al Palazzo dello Sport di Roma (sabato 9 novembre 2024), IL TRE annuncia le prime date estive del FRAGILI TOUR.

La tournée, prodotta e organizzata di Vivo Concerti, porterà l’artista nei principali festival italiani a partire dal Nameless (venerdì 14 giugno 2024 @Annone di Brianza – LC) per poi proseguire al Wonderlast Festival (sabato 13 luglio 2024 @Gubbio – PG) all’ Oversound Music Festival (sabato 27 luglio 2024 @Gallipoli – LE) al Wave Summer Music (mercoledì 7 agosto 2024 @Zafferana Etnea – CT) e al Red Valley Festival (venerdì 16 agosto 2024 @Olbia – SS). Il Tre proseguirà poi all’AMA Music Festival (venerdì 23 agosto 2024 @Romano d’Ezzelino – VI) al Connessioni Festival (sabato 14 settembre 2024 @Cuneo) per concludere con un gran finale al Carroponte (domenica 15 settembre 2024 @Milano).

I biglietti saranno in vendita online su vivoconcerti.com a partire da giovedì 15 febbraio 2024 alle ore 14:00 e in tutti i punti vendita autorizzati a partire da martedì 20 febbraio 2024 alle ore 14:00.

Scritto da lui stesso, “Fragili” è un brano dedicato alle “fragilità di ognuno di noi” e come negli altri suoi pezzi  racconta il coraggio della paura, gli amici di sempre, il credere nei propri sogni e la forza della famiglia che l’ha salvato anche dai momenti bui. È online anche il video girato tra Roma e New York: https://www.youtube.com/watch?v=y5QwrT_EobE.

Il brano e’ inserito nella nuova versione dell’album INVISIBILI  che ha debuttato al n.1 della classifica ufficiale FIMI /GFK . 

L’album “INVISIBILI”, uscito il 15 settembre, è composto da dodici tracce che si alternano tra energia e intimità e racchiudono la sua visione del mondo, alternando testi più introspettivi a rapidissimi flow che racchiudono esercizi di stile ma anche frecciate taglienti contro tutto ciò che non va. INVISIBILI è un album per rendersi visibile e per far in modo che si senta così anche chi ascolta, chi si riconosce nei suoi testi, chi non ha più voglia di non essere visto. Gli invisibili siamo tutti noi. Ed è ora di farci vedere.

CALENDARIO DATE

Venerdi 14 Giugno 2024 | Nameless @Annone di Brianza (LC) | djset

Sabato 13 Luglio 2024 | Wonderlast Festival @Gubbio (PG)

Sabato 27 Luglio 2024 | Oversound Music Festival @Gallipoli (LE)

Mercoledì 7 Agosto 2024 | Wave Summer Music @Zafferana Etnea (CT)

Venerdì 16 Agosto 2024 | Red Valley Festival @Olbia (SS)

Venerdì 23 Agosto 2024 | AMA Music Festival @Romano d’Ezzelino (VI)

Sabato 14 Settembre 2024 | Connessioni Festival @Cuneo

Domenica 15 Settembre 2024 | Carroponte @Milano

Sabato 9 novembre 2024| Palazzo dello Sport @Roma

è la radio ufficiale delle date di Milano e Roma. 

L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti 

fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.

UFFICIO STAMPA VIVO CONCERTI – WORDS FOR YOU

Giorgia Sbrissa – giorgia.sbrissa@wordsforyou.it 

Matilde Scoglio – matilde.scoglio@wordsforyou.it 

press@wordsforyou.it

UFFICIO STAMPA IL TRE – WARNER MUSIC ITALY 

Per info: 

VIVO CONCERTI

www.vivoconcerti.com

Mail to: info@vivoconcerti.com 

Tel: +39.02.30515020

Matilde Scoglio 
matilde.scoglio@wordsforyou.it 

Leggi la notizia

Personaggi

Makari 3ª Stagione, domenica esce colonna sonora di Ralf Hildenbeutel

Redazione

Pubblicato

il

DOMENICA 18 FEBBRAIO ESCE IN DIGITALE

LA COLONNA SONORA ORIGINALE

FIRMATA DA RALF HILDENBEUTEL

ED EDITA DA EDIZIONI CURCI e PALOMAR

 

DELLA TERZA STAGIONE DELLA SERIE TV

“MÀKARI”

in onda da domenica 18 febbraio in prima serata su Rai1

 

Da oggi la colonna sonora è disponibile in pre-save

https://orcd.co/makari-3-ost

 

 

Da domenica 18 febbraio sarà disponibile in digitale la colonna sonora originale, firmata da RALF HILDENBEUTEL ed edita da EDIZIONI CURCI e PALOMAR, della terza stagione “MÀKARI”, la serie TV con la regia di Monica Vullo e Riccardo Mosca, in onda da domenica 18 febbraio in quattro prime serate su Rai 1.

 

Da oggi, giovedì 15 febbraio, la colonna sonora è disponibile in pre-save al seguente link: https://orcd.co/makari-3-ost.  

Dopo aver composto la colonna sonora delle prime due stagioni, Ralf Hildenbeutel, una delle figure chiave della scena elettronica di Francoforte dei primi anni ’90, torna a collaborare per la terza stagione della serie che vede nel cast Claudio Gioè, Domenico Centamore, Ester Pantano, Antonella Attili e Filippo Luna con Serena Iansiti, Eugenio Franceschini, Ninni Bruschetta e Tuccio Musumeci.

 

La colonna sonora è impreziosita dal brano “Caccia al Tesoro”, che ha visto Ralf Hildenbeutel collaborare con Ester Pantano, coautrice e interprete del brano.

 

«Per la colonna sonora della terza stagione di “Makàri”, mi sono concentrato su diverse nuove tracce per i personaggi e le storie di questa terza stagione – dichiara Ralf Hildenbeutel – Nel corso del tempo si è sviluppato il tipico “suono Màkari”, quindi anche nella terza stagione ho mescolato strumenti tradizionali, come il mandolino, le percussioni o anche l’arpa, con suoni contemporanei. Inoltre, è stato un piacere poter collaborare con Ester Pantano (che interpreta Suleima nella serie), che è anche cantante e co-autrice del brano “Caccia al Tesoro”. La traccia è presente nella serie così come nell’album contenente la colonna sonora». 

 

Questa la tracklist della colonna sonora: “Tarantella Màkari”, “Qualcosa di folle”, “Caccia al tesoro” feat. Ester Pantano, “Momenti di gelosia”, “Quori spezzati”, “Giochi di seduzione”, “Sogni di Màkari”, “Situazione difficile (Màkari 3)”, “Leone”, “Il caso Bernardo”, “Frutta dolce”, “Se non si conosce”, “Un nuovo crimine (Màkari 3)”, “Questi momenti strani”, “La via di Giulio” e “Riunione”.

 

“Màkari” è una produzione Palomar in collaborazione con Rai Fiction, prodotto da Carlo Degli Esposti e Nicola Serra con Max Gusberti. Le sceneggiature, tratte dalle opere di Gaetano Savatteri edite in Italia da Sellerio Editore, sono firmate da Leonardo Marini, Salvatore De Mola, Attilio Caselli, Carlotta Massimi e Ottavia Madeddu. Soggetto di serie a cura di Leonardo Marini.

 

Saverio Lamanna, lo sbirro di penna, insieme all’amata Suleima e al formidabile Piccionello, dovrà affrontare quattro nuovi casi di omicidio, che hanno al centro la terribile faida fra due sue ex fidanzate (“Il fatto viene dopo”), un mistero che affonda le radici nella tragica storia di Gibellina (“La città perfetta”), un antico amore di Marilù che viene ucciso nel corso di un festival letterario (“Tutti i libri del mondo”) e un presunto incidente all’interno di un bellissimo centro termale (”La segreta alchimia”). Ma non saranno solo questi delitti a mettere alla prova Lamanna. Mai come adesso Saverio e Suleima scopriranno che l’amore funziona proprio come la chimica: ci sono elementi che hanno una naturale capacità di attrarre e legarsi ad altri elementi, e quando lo fanno distruggono i precedenti legami con altre sostanze. Ed è così che l’arrivo di due nuovi personaggi, Michela e Giulio, rischia di trasformarsi in una catastrofe per i due beniamini. Perché Michela, se non ci fosse Suleima, sarebbe davvero perfetta per Saverio. E Giulio, se non ci fosse Saverio, sarebbe davvero perfetto per Suleima. No? Michela e Giulio arrivano come amici, ma sono tutt’altro che amici. In questo pericoloso gioco di affinità elettive Peppe Piccionello, da vera cassandra, sarà il solo a vederci chiaro fin dall’inizio. Riuscirà a impedire che avvenga l’irreparabile?

 

Nato a Francoforte nel 1969, RALF HILDENBEUTEL è un affermato compositore di colonne sonore per film e programmi televisivi. Ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di nove anni ricevendo una formazione classica ma ha presto sviluppato gusti eclettici, diventando un grande fan del jazz e, successivamente, della musica elettronica prendendo come riferimento artisti del calibro di Jean-Michel Jarre e Kraftwerk. Ha lavorato come autore e produttore per l’iconica Eye Q Records di Sven Väth, Matthias Hoffmann e Heinz Roth, specializzata nella musica techno e ambient, che influenzò notevolmente il Sound of Frankfurt. Nel 1997 ha fondato la casa di produzione Schallbau con Hoffmann e Britzke, creando successi pop per artisti come Yvonne Catterfeld e Laith Al-Deen. Negli anni, si è dedicato principalmente alle colonne sonore, lavorando su oltre 30 produzioni internazionali.

 

www.edizionicurci.it

Leggi la notizia

Ambiente

Pantelleria, proroga di sei mesi per Italo Cucci come commissario straordinario dell’Ente Parco

Direttore

Pubblicato

il

Proroga di sei mesi per l’incarico di Italo Cucci a commissario straordinario dell’Ente Parco Nazionale Isola di Pantelleria

 
 
Con decreto ministeriale è stata prorogata per la durata di sei mesi la nomina di Italo Cucci a commissario straordinario dell’Ente Parco Nazionale Isola di Pantelleria.

Il prolungamento dell’incarico ministeriale consentirà di portare avanti attività e progetti incardinati nel primo semestre appena terminato, durante il quale Cucci ha rappresentato Pantelleria in diverse iniziative nonché creato, insieme alla direttrice Anelli e allo staff del Parco, le condizioni affinché il territorio usufruisca di supporti utili ai settori che vanno dal turismo all’agricoltura ma soprattutto finalizzati alla tutela dell’ambiente tramite un costante dialogo con esperti e ricercatori di enti, università e istituzioni.

Per Italo Cucci è  già ricca l’agenda per continuare a raccontare la
cultura e la tradizione pantesca in tutte le occasioni che lo vedranno presente: lunedì 5 febbraio alla Bit di Milano in occasione di un talk show alla fiera del turismo; il 16 febbraio a Pantelleria per un workshop sulla vite ad alberello; dal 14 al 17 aprile al Vinitaly di Verona.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza