Segui i nostri social

Cultura

Discesa della Madonna della Margana, domenica 28 verso la Chiesa Matrice di Pantelleria

Direttore

Pubblicato

-

E’ un rituale immancabile quello della processione della Madonna della Margana di  verso la Chiesa Madre Ss. Salvatore di Pantelleria. Gli isolani sono molto devoti alla Madonna e la storia che si narra su di lei è molto tenera. Della Chiesa si riportano notizie già dalla fine del Medioevo, nel 1552. Nel 1678 sono erano già attive Congregazioni diverse che all’inizio del XX secolo si fusero con quella della Carità. L’icona della Madonna viene menzionata sin dal 1726, le è attribuita un’origine bizantina. La leggenda narra che il quadro era a bordo di un veliero che a causa del mare in burrasca non potè proseguire il suo viaggio, trovando rifugio a Pantelleria. La ciurma dell’elegante natante decise di lasciare il carico:  l’icona ne era parte. 44593756_927875320756569_8338492848416489472_n Questa fu caricata sul dorso di un asino per essere trasportato alla Matrice, ma giunto sul luogo in cui sorge  la chiesa, l’animale si fermò, indicando così dove collocare il quadro. Nel tempio dedicato alla Madonna da maggio a ottobre viene conservata, ma  l’ultima domenica di ottobre l’icona viene portata in solenne processione alla chiesa Matrice, per ritornare poi a maggio nella chiesa “campestre”; del resto, il nome Màrgana deriva infatti dall’arabo “marg” nel suo significato di campo ben coltivato, dunque Protettrice dei campi.

Marina Cozzo è nata a Latina il 27 maggio 1967, per ovvietà logistico/sanitarie, da genitori provenienti da Pantelleria, contrada Khamma. Nel 2007 inizia il suo percorso di pubblicista presso la testata giornalistica cartacea L'Apriliano - direttore Adriano Panzironi, redattore Stefano Mengozzi. Nel 2014 le viene proposto di curarsi di Aprilia per Il Corriere della Città – direttore Maria Corrao, testata online e intraprende una collaborazione anche con Essere Donna Magazine – direttore Alga Madia. Il 27 gennaio 2017 l'iscrizione al Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti nel Lazio. Ma il sangue isolano audace ed energico caratterizza ogni sua iniziativa la induce nel 2018 ad aprire Il Giornale di Pantelleria.

Pubblicità
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Personaggi

Lampedusa, M° Muti in concerto con strumenti particolari: archi realizzati con legni dei barconi

Direttore

Pubblicato

il

Strumenti musicali realizzati dai detenuti del Carcere di Milano con i fasciami dei barconi dei migranti

La musica come arte, socialità, emozioni 

Si è svolto, lo scorso 9 luglio, un grandioso concerto che ha visto il direttore d’orchestra Riccardo Muti protagonista di una serata lampedusana molto suggestiva.

Dopo delle parentesi poetiche e di altra espressione artistica, il maestro ha spiegato che la serata è dedicata alle Tragedie che da anni stanno sconvolgendo il nostro Mediterraneo, l’Europa e il mondo”.

Il maestro è stato invitato sull’isola per realizzare uno speciale intrattenimento musicale: gli strumenti ad arco, viole, violoncelli, violini, etc. che hanno dominato la scena, sono stati realizzati con i fasciami dei barconi dei migranti. 
Gli strumenti sono caratterizzati da colori insoliti per la loro natura, ma quelle tinte pastello un pò sbiadite sono proprio quelle originali degli scafi che hanno naufragato nel Mediterraneo, insieme a centinaia e migliaia di migranti.
“Barche che hanno trasportato uomini donne e bambini verso la speranza. Certe volte la speranza è arrivata in porto, certe volte sono state barche di morte.”

Il progetto di Arnoldo Mondadori ha fatto  sì che quel legname potesse diventare “Veicoli di armonia, bellezza e suoni.
Così l’imprenditore della cultura assoluta  ha portato quei brandelli di barche al Carcere di Milano. Ivi i detenuti si sono trasformati in liutai, seguiti da un Maestro, imparando l’arte di costruire questi strumenti musicali.

In copertina un frame dal video di “Lampedusa in due minuti”, la recente realtà dell’informazione pelagica sempre sul pezzo
Leggi la notizia

Cultura

Pantelleria, Giorgio Armani socio onorario della UniPant: regalo peri suoi 90anni

Redazione

Pubblicato

il

UNIPANT nomina Giorgio Armani Socio Onorario oggi, nel giorno del suo 90° compleanno

L’Università Popolare di Pantelleria ha fatto un video in cui una rappresentanza dei soci fa gli auguri al grande stilista, cittadino onorario dell’isola, e i Soci Fondatori annunciano la sua nomina a Socio Onorario

Oggi, 11 luglio 2024, Giorgio Armani compie 90 anni e dalla sua isola, Pantelleria, non potevano non giungere gli auguri più sinceri per il ‘cittadino onorario’ più amato. 

A mettere su un video l’affetto degli isolani ci ha pensato l’Università Popolare di Pantelleria – UNIPANT, che pur essendo nata da poco più di 10 mesi, ha messo in campo per la comunità pantesca già molti progetti volti all’accrescimento culturale e sociale dell’isola.

In poco più di 3 minuti, i Soci Fondatori dell’UNIPANT annunciano il loro ‘regalo’ di compleanno per Giorgio Armani: la nomina di Socio Onorario e la speranza di averlo ospite a novembre per l’inaugurazione del prossimo Anno Accademico, e una piccola rappresentanza dei soci gli porta i suoi auguri di Buon Compleanno.

Tra loro, oltre alla Presidente Francesca Marrucci, la Vicepresidente Nuccia Farina e il Segretario Erik Vallini, il Maestro Cossyro, creatore dell’acronimo e del logo dell’UNIPANT.

L’UNIPANT è un’associazione ETS senza scopo di lucro e opera, tramite i suoi volontari, per diffondere cultura e conoscenza a quanti più cittadini possibile, sulla scia delle grandi università popolari europee e italiane, seguendo una didattica informale volta principalmente a creare occasioni di aggregazione e integrazione, e una didattica formativa certificata in collaborazione con Enti terzi, finanziando eventi culturali e divulgativi gratuiti, anche grazie alla collaborazione con vari Enti ed Istituzioni, non ultimo il Comune di Pantelleria.

Nell’UNIPANT tutti trovano spazio e pari dignità, a prescindere da abilità fisiche, etnia, religione e orientamento sessuale: l’idea è di essere una grande famiglia e una grande comunità solidale.

“Speriamo che a Giorgio arrivino i nostri auguri e il nostro invito a ritirare a novembre la targa di Socio Onorario,” afferma il Presidente, Francesca Marrucci. “Sarebbe per noi un grande onore e un modo per fargli conoscere le nostre attività e i nostri progetti e dimostrare il nostro affetto per lui.”.

Il link al video su YouTube: https://youtu.be/hgCAkLidQPQ?si=Xi4f-BlmRtmlJKkd

Leggi la notizia

Cultura

Pantelleria, tutti gli eventi della “Estate Arte, Cultura, Musica 2024”. Calendario

Redazione

Pubblicato

il

Iniziano domani 11 luglio gli eventi dell’Estate pantesca 2024. Appena resa nota programmazione fitta fino ad ottobre

Un’estate ricca di appuntamenti imperdibili che animeranno l’isola, offrendo a residenti e visitatori un’opportunità unica per immergersi nella bellezza, nella cultura e nella musica di Pantelleria. Il programma prevede una serie di eventi che spaziano dall’enogastronomia ai concerti, fino agli incontri letterari.

Tutto il calendario

Per consultare il calendario completo degli eventi, è possibile visitare il sito ufficiale del Comune di Pantelleria all’indirizzo:

www.comunepantelleria.it/programma-eventi-estivi

Dichiarazioni del Vicesindaco e Assessore alla Cultura, Prof.ssa Adele Pineda

Siamo orgogliosi di presentare un programma ricco e diversificato che riflette l’anima vibrante della nostra comunità. “Estate Arte, Cultura e Musica 2024” è un’occasione per allietare con entusiasmo residenti e visitatori, offrendo loro un’esperienza indimenticabile sull’isola. Invitiamo tutti a partecipare numerosi e a condividere con noi la magia di Pantelleria.

Leggi la notizia

Seguici su Facebook!

Cronaca

Cultura

Politica

Meteo

In tendenza